Ricette di Dicembre

Pubblicato il 9 Dicembre 2021 da • Ultima revisione: 9 Dicembre 2021

ricette di dicembre mammafelice

La bellezza di dicembre è lì per noi, se vogliamo coglierla: il cielo terso di certe giornate, il freddo pungente, l’attesa. Il 13 dicembre si festeggia Santa Lucia, che in molte parti d’Italia per tradizione porta dolci e giocattoli ai bambini.

Cibi di stagione a Dicembre

Verdura: barbabietole rosse, porri, cardi, broccoli, bieta, cavolfiori, cipolle, cavolo cappuccio, cavolini di Bruxelles, finocchio, funghi, patate dolci, scalogni, sedano rapa, spinaci, topinambur, radicchio, cavolo viola, zucca, fagioli, ceci, lenticchie, cicoria

Pesce: cefalo, sardina, triglia, spigola, sogliola, nasello, moscardino, rana pescatrice, mormora e occhiata.

Frutta: arance, cachi, kiwi, mandarini, melagrane, mele, nocciole, noci, mandorle, pere e pompelmi

Ricette con la barbabietola rossa

insalata-di-barbabietola-rossa-feta-rucola_mammafelice.jpg

La barbabietola rossa è un ortaggio ricco di proprietà: contiene poche calorie, apporta fibre, sali minerali e vitamine. Il suo spiccato color porpora può essere usato come colorante naturale nella pasta, negli gnocchi e perfino nei dolci: basta aggiungere poche gocce per dare una tonalità rosa a pasta fresca, gnocchi e meringhe.

Insalata di barbabietola rossa, feta e rucola

Questa insalata con la barbabietola rossa è veloce e d’effetto: per il suo colore vivace è bellissima anche sulla tavola delle feste.

Ingredienti per 4 persone:

  • 3-4 barbabietole rosse già lessate o cotte al vapore
  • 200 g di formaggio greco feta
  • 1 mazzetto di rucola
  • 1 manciata di mandorle (o altra frutta secca a guscio)
  • olio extravergine di oliva, sale e pepe per condire

Il succo rosso delle barbabietole tinge le mani per cui premuniamoci con guanti di gomma per tagliarle. Per togliere le macchie di barbabietola dalle mani possiamo sfregarle con del succo di limone.

Peliamo le barbabietole, tagliamole a fettine non troppo sottili e disponiamole su un piatto da portata. Sbricioliamo o tagliamo a dadini la feta e distribuiamola sulle barbabietole insieme alla rucola lavata e mondata dei gambi.

Tritiamo la frutta secca al coltello e distribuiamola sull’insalata, infine condiamo con un filo d’olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Ancora più facile sono l’hummus di barbabietole ottimo sul pane, sui crostini e sulle bruschette da solo o con gli ingredienti preferiti, oppure le chips di barbabietola rossa al forno preparate affettando sottilmente le barbabietole crude, distribuendole leggermente spennellate d’olio su una teglia foderata di carta forno e infornandole a 200 gradi per 10 minuti.

LEGGI ANCHE: Come cucinare le barbabietole rosse

Ricette vegetariane di dicembre

Le verdure invernali si accompagnano benissimo anche con la polenta e le lasagne, due preparazioni tradizionali della cucina italiana che possiamo rivedere in ottica vegetariana.

Polenta con ratatouille invernale

La polenta è un ingrediente che si abbina facilmente a una grande quantità di abbinamenti. Ottima la polenta tradizionale se abbiamo il tempo di cuocerla per il tempo necessario (che può arrivare anche a un’ora e mezza o più) ma valida anche quella precotta, sempre utile da tenere in casa come risorsa velocissima salva-cena.

Nella cucina francese la ratatouille è un contorno di verdure estive facile e gustoso, che è possibile replicare anche con le verdure invernali.

polenta con ratatouille invernale

Gustiamo la polenta con una ratatouille al forno di verdure invernali, semplice e molto gustosa. Le quantità delle verdure sono indicative, possiamo tranquillamente dosarle secondo le preferenze di tutta la famiglia.

Ingredienti per 4 porzioni di polenta con ratatouille di verdure invernali:

  • 400 g di farina di mais e 500 ml di acqua per polenta
  • verdure miste invernali a piacere: circa 400 g di zucca, 300 g di funghi, mezzo cavolo verza o cappuccio o viola, una manciata di cavolini di Bruxelles, 2 scalogni, 2 finocchi, 2 patate
  • 1 tazzina di passata di pomodoro
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale, pepe
  • facoltativo: peperoncino

Scaldiamo il forno a 200° C.

Mondiamo le verdure e tagliamole in pezzi o a strisce non troppo fini: tagliamo gli scalogni in quarti, la zucca in pezzi non troppo grandi, la verza a strisce, le patate in fette non troppo spesse.

Mettiamo per prime le patate sul fondo di una pirofila con una tazzina d’acqua. Aggiungiamo a strati le altre verdure e la passata di pomodoro, l’aglio schiacciato, le erbe aromatiche, il peperoncino. Irroriamo con l’olio, condiamo con sale e pepe e inforniamo per circa 30-35 minuti.

Prepariamo la polenta secondo le istruzioni indicate sulla confezione e quando è pronta serviamola ben calda insieme alla ratatouille completando il piatto con il prezzemolo fresco tritato finemente.

Vi suggerisco anche di provare le verdure invernali nelle lasagne rivisitando il più classico dei piatti:

Tra gli ortaggi invernali il cavolfiore è uno dei più versatili perché si conserva facilmente per alcuni giorni in frigorifero e dà sapore a zuppe, contorni e piatti di pasta. Ecco 3 ricette semplicissime con il cavolfiore che vi consiglio di provare.

Cavolfiore gratinato al forno

cavolfiori gratinati al forno

Il cavolfiore gratinato al forno è semplice da preparare e molto gustoso. Prepariamo gli ingredienti:

  • 1 cavolfiore
  • 2-3 cucchiai di mandorle e nocciole tritate finemente
  • 2-3 cucchiai di pangrattato
  • un filo d’olio extravergine d’oliva
  • sale per condire

Per 4 porzioni mondiamo il cavolfiore e riduciamolo in cimette, disponiamolo in una pirofila e condiamolo con un filo d’olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale. Cospargiamolo con il mix di mandorle e nocciole tritate, spolveriamo con il pangrattato e inforniamo per 20-25 minuti nel forno già caldo a 200 gradi.

Lasciamo gratinare infine per 5 minuti sotto il grill per dorare uniformemente la superficie.

Vellutata di cavolfiore, patata e porri

La vellutata di cavolfiore, patata e porri è semplicissima da preparare, confortante e anche molto economica.

Ingredienti per 4 porzioni:

  • mezzo cavolfiore
  • 2 patate medie
  • un porro (solo la parte bianca)
  • 500 ml di brodo vegetale o acqua
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Mondiamo il cavolfiore e riduciamolo in rosette. Scaldiamo l’olio in una pentola e facciamo appassire il porro tagliato a rondelle sottili per qualche minuto finché non diventa quasi trasparente.

Aggiungiamo le patate tagliate a fettine sottili e le cimette di cavolfiore e cuociamoli per 5 minuti mescolando di tanto in tanto per insaporirli. Se necessario possiamo versare nella pentola una tazzina d’acqua per evitare che brucino.

Copriamo con il brodo vegetale (o l’acqua) e portiamo a bollore per 20-25 minuti o finché le verdure non sono completamente morbide. Infine frulliamo con un frullatore a immersione per ridurre le verdure in crema e condiamo con un ultimo filo d’olio,il sale e il pepe.

Serviamo la vellutata di cavolfiore, patate e porri ben calda con crostini di pane tostato.

Riso di cavolfiore

Tra le verdure invernali più gustose troviamo il cavolfiore, che possiamo preparare come contorno in un modo che piacerà anche ai bambini: il riso di cavolfiore.

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 1 cavolfiore
  • 2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale

Eliminiamo le foglie e il gambo del cavolfiore e riduciamo l’infiorescenza in cimette. Tritiamole nel mixer gradualmente con impulsi di pochi secondi per ridurle in pezzetti molto piccoli simili a chicchi di riso (non deve ridursi in poltiglia). Trasferiamo il trito di cavolfiore in una padella con l’olio, condiamolo con il sale e saltiamolo per 10 minuti a fuoco moderato mescolandolo per evitare che si bruci (se necessario possiamo aggiungere mezza tazzina d’acqua).

Controlliamo la cottura di tanto in tanto: la consistenza ideale è “al dente” come il riso, tanto meglio se leggermente abbrustolito. Serviamo il riso di cavolfiore come contorno insieme ad altre verdure o alla nostra portata preferita.

LEGGI ANCHE: Menù invernale da scaricare

Ricetta di pesce di Dicembre: sardine gratinate al forno

Con le sardine, pesce azzurro per eccellenza, prepariamo una piatto semplice e gustoso che possiamo accompagnare con delle patate lesse (o al forno) o con un contorno di verdure.

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 600 g di sardine già pulite e senza lisca
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 3-4 cucchiai di vino bianco secco
  • 3-4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 4 cucchiai colmi di pangrattato
  • sale
  • facoltativo: scorza di limone

Preriscaldiamo il forno a 200 gradi. Nel frattempo possiamo lessare 4 patate medie che abbineremo alle sardine come contorno.

Tritiamo finemente nel mixer il prezzemolo privato dei gambi, lo spicchio d’aglio e, se ci piace, un pezzetto di scorza di limone.

Trasferiamolo in una ciotolina, uniamo il pangrattato, il vino bianco e il sale. Aggiungiamo l’olio extravergine di oliva e mescoliamo.

Disponiamo le sardine in una teglia senza sovrapporle troppo e cospargiamole con il mix aromatico. Inforniamo la teglia per 15-20 minuti.

Serviamo le sardine gratinate con le patate lesse calde o tiepide condite con un filo d’olio extravergine di oliva oppure con altre verdure crude o cotte a piacere.

Ricette per il pranzo di Natale

ricette pranzo di natale

Ecco una selezione di ricette per il pranzo di Natale davvero alla portata di tutti. Alcune di queste ricette per il pranzo di Natale non richiedono cottura e sono la soluzione idale per chi non vuole passare troppo tempo ai fornelli:

LEGGI ANCHE: Come apparecchiare la tavola a Natale

Ricette per Capodanno

Le ricette per Capodanno che vi consiglio sono semplici e molto gustose, anche senza cottura:

LEGGI ANCHE: Cakepops di pandoro



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *