Ricette per il picnic di Ferragosto

Pubblicato il 27 luglio 2009 da • Ultima revisione: 26 ottobre 2017

Adoro i picnic! L’ho già detto? E io lo ridico! Adoooro i picnic!
L’anno scorso andavamo sempre ai Giardini Margherita (Bologna) con la nostra copertina in puro pile sintetico, che appena ti ci sfregavi sopra facevi fulmini e scintille.
Quest’anno ci siamo già portati avanti con i lavori, attrezzandoci con la nuova coperta da pic-nic di Ikea (che ci posso fare? mi piace…), che ha un lato impermeabile e uno morbido ed è grandissimissima. Perfetta per un pic-nic a tre piazze!

Quindi passeremo l’estate a fare i raminghi con la nostra copertina e il nostro zaino termico… portandoci appresso quella povera creaturina che abbiamo per figlia, che ormai si è rassegnata a mangiare e dormire in qualsiasi situazione. :mrgreen:

Ho dunque preparato un PDF per raccogliere delle nuove ricette da picnic, e ne cito qui qualcuna, giusto per farvi venire l’acquolina.
Sono ricette semplici, soprattutto si pizze, focacce e crostate, da mangiare fredde, a fette o a quadrotti, senza dover per forza usare le posate. Per chi ama la tradizione, invece, ci sono anche insalate, polpettine e qualche dolcetto.

Crostata con pomodori, prosciutto e provola
pasta da pizza
4 pomodori maturi
150gr di prosciutto cotto
200gr di provola affumicata

Stendere la pasta da pizza in una sfoglia abbastanza sottile e adagiarla su una teglia da forno. Aggiungervi i pomodori tagliati a fette, il prosciutto cotto tagliato a listarelle sottili e condire con olio e sale. Cuocere in forno per circa 20 minuti a 200°. Aggiungere infine la provola affumicata tagliata a fettine e completare la cottura per 5 minuti.

Crostata con cipollotti e burrata
pasta brisèe
6 filetti d’acciuga
800gr di cipollotti
200gr di burrata
1 uovo
2 cucchiai di latte
2 cucchiai di panna da cucina

Pulire i cipollotti, tagliarli ad anelli e utilizzare anche i gambi. Nel frattempo, tagliare la burrata a dadini e lasciarla leggermente sgocciolare. Preparare un’emulsione con il latte, l’uovo, la panna e le acciughe pulite, e aggiungervi i dadini di burrata e i cipollotti, mescolando bene.
Stendere la pasta brisèe sul fondo di una teglia, bucherellarla con una forchetta e stendervi il composto di burrata e cipollotti, richiudendo i bordi della pasta brisèe. Cuocere 20-30 minuti a 180°, fino a cottura.

Sfogliata con peperoni e mozzarella
pasta sfoglia
1 peperone giallo
1 peperone rosso
1 mozzarella di bufala
2 fette di pane raffermo
basilico e maggiorana
1 spicchio d’aglio

Sciacquare i peperoni, adagiarli sulla placca da forno coperta di carta da forno e farli cuocere in forno finché diventano morbidi (circa 20-30 minuti a 180°), girandoli ogni tanto. Una volta cotti, spellarli ancora caldi e tagliarli a falde. Nel frattempo tagliare la mozzarella a fette e farla sgocciolare su un piano inclinato. Tritare nel mixer il pane con il basilico, l’aglio e la maggiorana, unendo qualche cucchiaio di olio. Sistemare la pasta sfoglia dentro la teglia, bucherellarla con la forchetta e cospargerla con il trito di pane. Aggiungere le fettine di mozzarella e le falde di peperone, alternandole tra loro. Cuocere per circa 30 minuti a 180°, fino a cottura della sfoglia.

Focaccia con stracchino e prosciutto
pasta per pizza
400gr di stracchino
80ml di latte
100gr di prosciutto cotto a fette

Dividere la pasta della pizza in due cerchi piuttosto sottili, stendendo il cerchio più grande sul fondo di una teglia oleata. Nel frattempo mescolare rapidamente (anche con l’uso delle fruste) lo stracchino e il latte e disporre il composto sulla base di pasta di pizza. Aggiungere il prosciutto cotto a fette e richiudere con il secondo disco di pasta, sigillando bene i bordi. Con un pennello da cucina, spennellare la superficie della focaccia con un composto di acqua, olio e sale e infornare per circa 20 minuti a 180°, fino a quando si formeranno delle grosse bolle.

Focaccia di patate
500gr di farina
200gr di patate
25gr di lievito
4 cucchiai di olio
sale

Lessare le patate, pelarle e schiacciarle con lo schiacciapatate. In una terrina, amalgamare la farina, l’olio, il sale e il lievito di birra sciolto in mezzo bicchiere di acqua molto tiepida. Aggiungere le patate schiacciate e impastare, aggiungendo acqua quanto basta ad avere una pasta elastica e consistente.
Stendere la focaccia sulla placca del forno e spennellarla con un’emulsione di acqua, olio e sale grosso. Cuocere a 200° per circa 20-30 minuti, fino a quando la focaccia sia dorata.

Focaccia ‘Pissaladiere’
pasta per pizza
150gr di cipolle rosse
100gr di acciughe
50gr di capperi
100gr di olive nere
10 pomodorini
aglio, basilico e maggiorana

Pulire le acciughe e sciacquare i capperi e tritarli grossolanamente insieme all’aglio, alle erbe e alle olive. Nel frattempo sbucciare le cipolle e farle appassire in una pentola con poco olio.
Stendere la pasta per pizza sul fondo di una teglia, bucherellarla con la forchetta e disporvi le cipolle e poi il trito di capperi e olive.
Infine completare con i pomodorini tagliati a metà, disponendoli con il taglio verso l’alto. Condire con poco olio e infornare per circa 20 minuti a 180°.

Le altre ricette del PDF:
– Insalata di patate e olive
– Insalata di pollo
– Frittata di spinaci freschi
– Frittata di pasta
– Zucchine tonde ripiene di carne
– Polpettine di verdure al forno
– Mussaka di melanzane
– Muffin ai mirtilli
– Crostata alle albicocche

Il PDF con tutte le ricette: Ricette per il picnic di Ferragosto

Se volete fare un ripassino delle vecchie ricette adattabili ai picnic, ecco qualche link utile:
Picnic di Pasquetta;
Ricette per buffet di compeanno;
Le insalate estive;
Piatti senza cottura;
Bevande fresche;
Spiedini di carne, pesce e verdure;
Le macedonie;
Le insalate di riso, pasta e couscous.

E voi, che fate a Ferragosto? 😉



Commenti

41 Commenti per “Ricette per il picnic di Ferragosto”
  1. Elisa

    Io a ferragosto mi sa che faccio picnic sotto il tendone della sagra di paese con spiedo e polenta , alla faccia della dieta , ma con tutto il saltellare che farò per pulire i tavoli mi sa che smaltisco (seeeeeee 😯 )

  2. Io farò il pic nic al massimo in terrazzo ma tra un anno chissà 😛 :mrgreen:

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      Ma sai che noi l’anno scorso abbiamo fatto dei bei picnic con Dafne?
      Se ti porti una bella coperta morbida e tutto l’occorrente, e vai in un bel parco al fresco, vedrai che anche Alessandro gradisce… ma tu sai che io sono sconsiderata e ho sempre portato Dafne ovunque, sin da piccolissima… povera creatura :mrgreen:

      • Elisa

        Io per la verità facevo meno fatica a portarmela dietro quando era piccolissima con la sua carrozzina poteva dormire ovunque , ora tende a distrarsi e ad essere iperattiva e non dorme se c’è casino ufff … 😯

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (10 anni)

        Sì, è vero: quando sono piccolissimi c’è il vantaggio che stanno ovunque. Anche se c’è la difficoltà di portarsi dietro mezza casa.
        Da grandi li devi rincorrere, ma almeno hai le mani libere :mrgreen:

      • Mi associo, con la gigietta piccola sono andata ovunque. Tanto nel suo ovetto dormiva e per mangiare fino a sei mesi c’è sempre stata la tetta pronta! Ora tra le tappe pipì, il fatto che non sia una mangiona ma soprattutto il problema che non si addormenta più ovunque.. e il suo sonnellino ha bisogno di farlo.. mi faccio un po’ più problemi..

      • Vero vero, anche per noi è così: abbiamo più problemi logistici ora che l’anno scorso… 😆
        Secondo me comunque, tanti sono più problemi mentali che ci facciamo noi…
        Ho scoperto che la p.m. ha bisogno di fare spesso la stessa cosa per abituarsi e non lamentarsi più. Sul seggiolino dell’auto, per esempio, ora ci sta davvero volentieri, perché ha capito che si va a giro :mrgreen: ! Quindi andiamo spesso a giro, così lei si abitua!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

      • LO FAREI ANCHE IO SE NN CI FOSSE UNA GRANDE AFA E GRANDI ZANZARE…
        ORA LUCA IL SEI PARTE A VA AL LAVORO MA QUANDO TORNA UNA SERA VOGLIO PORTARLO AL MARE :mrgreen:
        QUI NN CI SONO GRANDI PARCHI …..AIMè,PERO SI FANNO BELLE BELLE PASSEGGIATE

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (10 anni)

        Beh, ma lì da voi è tutto bello… basta uscire di casa.

  3. io farò gli scatoloni per il trasloco, si parte per la Francia il 20 agosto, non vediamo l’ora 😉 Io quella coperta da picnic di ike amica l’ho mai vista, è bella sì, e se dici che è anche grande dovrò rimediare (a me piace stare comoda anche al picnic ;-)). Ottime ricette, come sempre. Buon inizio di settimana!

  4. Ciao a tutti!!!Uaooo che belle ricette….a ferragosto…booo non ci abbiamo ancora pensato!!!Grazie per le deliziose ricette

  5. giardini margherita?? ma sei di bologna??
    che bello, allora non sono l’unica residente in città che si squaglia ancora al caldissimo di questi giorni…

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      Siiiii! Noi ci andremo spesso (mi auguro) ad Agosto, visto che non andiamo in ferie. Mi piacciono perchè sono tranquilli, hai eventualmente bar e gelateria, c’è un bel fresco. Peccato che ogni tanto ci siano un po’ di casinisti, ma ci sta :))

      Vogliamo comunque provare ad andare anche alla Chiusa comesichiama. Che dici?

      • al parco della Chiusa, a Casalecchio? Non è male, molto molto grande, quindi più tranquillo… solo che per me è proprio fuori mano. Invece mi han detto che son molto carini i giardini del Navile, e ogni tanto ci trovi anche dei chioschetti di robe varie, o uno stand gastronomico, o qualche bancarella… ma non sono ancora riuscita ad andare, uff!

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (10 anni)

        Sii, proprio quello! Vogliamo fare una prova, anche se è fuori mano pure per noi.
        Tu parli del ‘Parco delle Paperelle’? Quello col laghetto? E’ molto vicino a casa nostra e ci andiamo spesso!

  6. … mmm, si profila mega-ultra-stra-Ferragosto a casa (però al mare): è l’unico giorno in cui non scendiamo in spiaggia (no, non è proprio il caso… ci sarà di sicuro il mondo… 😆 )
    Sarà sicuramente un’occasione per saltare a piè pari la dieta 😆 : quando mi trovo al mare in questo periodo, si devono vedere i parenti (parenti??? … praticamente tutto il paese, gira e rigira…!!! 😆 ), quest’anno faranno anche la conoscenza della p.m. e ogni scusa è buona per inviti a cena, scampagnate, visite di cortesia, il tutto sempre accompagnato da ognibendiddio alimentare (avete presente: “cosa portiamo? un dolce fatto in casa? :mrgreen: i fichi appena raccolti dall’albero? :mrgreen: le frise cotte in forno? :mrgreen: “)

    Comunque, Ferragosto lo passeremo a rincorrere la p.m. nel giardino sterrato davanti casa, col nonno che prepara il pesce al barbecue, la nonna che condisce la pasta col sughetto alle vongole e lo zio che sbuccia i fichi d’india (che io c’ho provato e c’ho ancora le spine nelle mani!!!)
    Però verso le cinque andremo di sicuro in spiaggia: c’è la processione in mare, con la Madonnina sulla barchetta che fa il giro di tutte le spiagge del litorale!
    Che bello, mi sa che farò un reportage, di solito è una bella manifestazione…
    Comunque le ricette me le scarico, si sa mai che le cose vadano diversamente e polepole si trovi a fare modifiche e cambiamenti al programma… :mrgreen:

  7. Adesso mi scarico il pdf, mi che a ferragosto farò le valigie e riordinare un po’ casa perchè partiamo il giorno dopo! Ma per il pranzo sul terrazzo qualcosa sfrutterò sicuramente!

  8. Caterina70

    GRAZIEEEE!!!! :oink: :oink:

  9. Noi Ferragosto al mare, ma sarà un giorno come gli altri, quando sei in vacanza tutto va bene! Io Elisa ho cercato di portarla in giro, ma fuori non ha mai dormito neanche a pochi giorni dalla nascita, troppe cose interessanti! Quando ci spostiamo facciamo in modo che lei possa comunque fare il suo riposino nella tranquillità di un lettino (il suo!!!) e questo non solo per la sua tranquillità ma anche per la nostra. Un bambino stanco è una bomba ad orologeria che scoppia da un momento all’altro. Penso che si possano fare gite e viaggi divertenti anche senza doverli stravolgere!

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      Sì, se un bambino non riesce a riposare in giro, non è giusto stravolgerlo.
      Noi abbiamo avuto la fortuna che Dafne ha sempre amato andare in giro e sa riposare anche sul passeggino, o sul seggiolino auto. Quindi vedendola così tranquilla, non ci siamo mai posti il problema.
      Il primo viaggio che ha fatto, a 15 giorni di vita, era all’Ikea… manco a dirlo :mrgreen:

  10. ehm, scusate se disturbo a quest’ora…
    … sono l’unica che non riesce ad aprire il pdf? qualcosa non va, non apre la pagina non fa proprio cenno di collegarsi… mah!?

  11. ferragosto? starò bestemmiando in ogni lingua conosciuta e non, perchè i muratori mi vanno in ferie e io ho fretta di sistemare casa.
    l’idea del pic-nic non è male, tanto più che al piccolo uomo piace mangiare con le mani.


  12. io e i computer…
    no no, non mi va, mi viene una pagina vuota e in alto appare un’iconcina blu con un punto interrogativo… 😳 è il computer che ce l’ha con me?
    ma tanto io oggi sono positiva e nessuno mi distrugge. Le ricette me le copio e incollo e le stampo lo stesso. oh.

  13. Ma perchè aspettare ferragosto??????
    Io la focaccia con i pomodori e la scamorzetta l’ho fatta stasera!!
    BBBBBBBBBBOOOONAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!
    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  14. mi sto rifacendo una cultura 😛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.