Mamma Felice

Alimenti consentiti e ‘vietati’ in gravidanza

Pubblicato il 21 settembre 2008 da • Ultima revisione: 7 settembre 2014

alimenti-consentiti-vietati-in-gravidanza

Si sa che in gravidanza occorre fare attenzione a ciò che si mangia, soprattutto se non si possiedono gli anticorpi per la toxoplasmosi, ma anche per evitare la listeriosi e altre simili problematiche di salute.

Quindi certi alimenti vanno evitati, come la carne cruda o gli insaccati non cotti, oppure vanno lavati attentamente, come la frutta e la verdura, o cotti molto attentamente.

E’ importante, in gravidanza, non privarsi di alimenti e nutrienti fondamentali, ma anche tenere sotto controllo la propria alimentazione: bastano alcune piccole precauzioni igieniche per salvare la vita a se stesse e al proprio bambino.

Non tutte le donne devono per forza limitare il consumo di alcuni alimenti: con un esame del sangue molto semplice, il vostro ginecologo rileverà la presenza o assenza di anticorpi per la toxoplasmosi.

Se l’esame risulta positivo, significa che il vostro corpo ha sviluppato gli anticorpi per la toxoplasmosi, e quindi non dovete preoccuparvi eccessivamente di ciò che mangiate (sempre tenendo presenti alcune precauzioni igieniche fondamentali, come consumare cibi sani e non pericolosi).

Se l’esame è negativo, significa che potreste correre il rischio di prendere la toxoplasmosi, e dunque dovrete limitare o evitare alcuni alimenti per tutta la durata della gravidanza.

Per ‘disinfettare’ frutta e verdura potete usare il bicarbonato: sciacquate la frutta e la verdura, e poi tenetele a bagno in acqua fresca e bicarbonato per 15-20 minuti, e infine sciacquate di nuovo. Potete usare l’amuchina, ma il bicarbonato è più naturale e anche più economico. Inoltre non lascia residui e non altera il gusto dei cibi.

Ci sono alcune indicazioni di alimentazione generali che potete tenere presenti durante la gravidanza:

  1. evitate insaccati, pesci o carni crude;
  2. evitate formaggi crudi o contenenti muffe;
  3. lavate bene la frutta e la verdura;
  4. evitate l’acquisto di cibi pronti da banco, soprattutto se contengono salse;
  5. prediligete sempre alimenti cotti.

Io mi ero preparata una bella lista degli alimenti consentiti e ‘vietati’, e l’avevo appesa al frigorifero: questo mi ha molto aiutata ogni volta che dovevo fare la spesa o organizzare la cena.

Ecco la lista da appendere sul frigo:

PDF da scaricareCibi consentiti e vietati in gravidanza

Chiaramente occorre chiederne conferma al proprio medico! Queste sono indicazioni di base, e solo il medico ha l’ultima parola… Io ho ascoltato il parere della mia ginecologa e preso spunto dal manuale: ‘Your pregnancy week by week’, Hamlyn in collaborazione con Practical Parenting.



Commenti

58 Commenti per “Alimenti consentiti e ‘vietati’ in gravidanza”
  1. Mimma

    ciao ragazze ho un grandissimo dubbio….in gravidanza si può mangiare penne alla boscaiola??? :roll:

  2. consuelo

    Ciao a tutte sono alla settima settimana di gravidanza e volevo sapere se posso mangiare la maionese 😀 grazie mille

    • Camilla

      Ma certo che puoi mangiarla;) magari non quella fatta a mano dal pakistano sotto casa, ma sicuramente tutte quelle confezionate si. Un consiglio? Prova la maionese di riso, nei negozi bio o da natura sì; costa uguale, è buonissima (ti stupirai!) e puoi mangiarne un chilo senza sentirti in colpa;)

  3. Camilla

    Beh, e allora la carne?!? Gli animali macellati sono imbottiti di ormoni e antibiotici e strapieni dell’adrenalina che gli si fissa nei muscoli (e che i carnivori normalmente assimilano!, di conseguenza anche i nostri bimbini nel pancione!) e che rilasciano in dosi MASSICCE per il terrore che provano quando stanno per essere macellati; i pesci, soprattutto di grossa taglia come tonno e spada, che vivono anche 3/4 anni e in questi anni accumulano mercurio (se proprio si deve mangiarli max due volte al mese) le uova crude invece se con dicitura ‘da bere’ non hanno controindicazioni; le uova possono avere salmonella e batteri SOLO SUL GUSCIO quindi anche se come me avete le vostre gallinelle LAVATEVI SEMPRE LE MANI DOPO AVER APERTO UN UOVO ANCHE SE DOVETE APRIRNE ALTRI, ad esempio per fare una frittata. Il bicarbonato invece essendo praticamente sale NON uccide tutti i batteri (alcuni come la salmonella o l’escherichia coli non muoiono nemmeno ad alte temperature) quindi bisogna (purtroppo) usare l’amuchina.
    Vi consiglio ALMENO in gravidanza di sostituire la carne e il pesce con legumi, soya, tofu e latticini; ne gioverà sia il vostro bimbo che voi, ve lo assicuro!
    IL FEGATO COME I RENI E LA MILZA EVITATELO!!! Sono organi che ‘filtrano’ e di conseguenza trattengono tutte le porcheria della bestia, così come la trippa e le interiora che, sebbene cotte, al 99% contengono batteri fecali.
    Quello che però non si dice è che queste regole VANNO SEGUITE ANCHE DURANTE L’ALLATTAMENTO! Ad esempio la toxo sebbene sia piu difficile può passare nel latte materno e di conseguenza al bambino; non provoca gli stessi danni che in gravidanza, ma è comunque una brutta bestia. Vero invece che congelando (e non conta la ‘sottigliezza delle fettine, ma chi le scrive ‘ste cose?! 😯 ) ad almeno -10 gradi si puó mangiare tranquillamente tutto; IL SUSHI È UN ALTRA COSA, chi lo vende deve possedere un abbattitore di temperatura che in pochi secondi porta il pesce crudo a -30/40 gradi distruggendo la carica batterica; se volete mangiarne, SIATE SICURE che il ristorante sia a norma; non è il numero dei clienti che ne fa un posto sicuro!
    Per il resto….io sono al terzo figlio, con le giuste precauzioni ho sempre mangiato TUTTO!
    Non terrorizziamoci senza motivo, d’accordo? Mangiate sano, fate movimento (NIENTE ESERCIZI PRESCIISTICI PERÒ!) e allattate per due anni almeno (tutte le donne hanno latte, non fatevi convincere del contrario;)
    Per qualunque cosa scrivetemi pure!
    Camilla
    Hardcoredemamma@gmail.com

    • Stella

      Ma guarda, ho sempre mangiato carne in gravidanza, sebbene ovviamente di qualità e comprata in posti che conosco bene…anzi di più (normalmente la mangio una volta a settimana, ma in gravidanza ne avevo una volgia matta) e ho due figli sani, forti e bellissimi. Non credo che tofu e soia facciano molto meglio, la soia è quasi sempre ogm e oltretutto è un potente stimolante ormonale. I legumi…li adoro, ma in gravidanza mi gonfiavano come una palla…aria ovunque 😀

  4. iris

    ciao a tutte…ho appena scoperto di essere in gravidanza 😀 ..lavoro con i bimbi..per esatezza sono un educatrice di nido..volevo sapere come comportarmi..ho letto che devo stare attenta i primi mesi agli sforzi ecc..però non voglio neppure rinunciare (ovviamente)fin che mi è consentito al mio lavoro che amo tantissimo..

    • ciao, non è questione di stare attenta o meno, tu fai un lavoro a rischio, devi subito avvisare la tua azienda e rimanere a casa! Sono un’educatri anche io quindi ti capisco, ma primo devi pensare alla salute del tuo bambino e tutelarti e comunque c’è una prassi da rispettare. devi entrare anticipamente in maternità! in bocca al lupo!

  5. tamara

    sono risultata negativa alla toxoplasmosi ho visto che lo zola nn si puo mangiare .
    anche nella pasta visto che e cotto
    grazie tamara

    • Mariella

      Ciao Tamara io ho chiesto alla mia Genecologa che mi ha spiegato che tutti i cibi da evitare dopo cotti possono essere mangiati… Nella cottura vengono uccisi tutti i batteri che potrebbero causare infezioni varie…

  6. Greta

    Ciao, sono alla 7ma settimana di gravidanza del mio terzo figlio e’ una mia curiosita’. Ma e’ vero ke cavoli, broccoli, fagioli e tutto cio’ ke puo’ farti produrre aria, fa male al bambino? Avevo letto su una rivista di gravidanza ke il feto non smaltisce quest’aria e puo’ esser fatale….. cosa ne pensate?Grazie. Greta.

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (8 anni)

      Ciao Greta, direi di no: mi sembra tanto una leggenda metropolitana, tanto più che invece i legumi hanno importanti minerali e vitamine utili al bambino. Per sicurezza, chiedi al tuo ginecologo. Ma nella mia esperienza personale non ho mai sentito una cosa simile.

  7. Mariella

    Ciao a tutte pancine… Io sono al sesto mese di gravidanza ma ho paura che nn potrò allattare xche i miei capezzoli sn tali e quali a prima di rimanere incinta( e cioè molto piccoli) cosa posso fare??? :roll:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.