In crociera con i bambini: tutto ciò che devi sapere

Pubblicato il 14 giugno 2016 da • Ultima revisione: 15 agosto 2016

La nostra prima esperienza in crociera, a bordo di Costa Diadema, la nave ammiraglia della compagnia genovese Costa Crociere, che è anche la nave più grande mai costruita battente bandiera italiana.

foto crociera costa diadema

Una nave bellissima, enorme, sontuosa e ricca di angoli d’arte: gli interni della nave sono stati progettati dall’architetto statunitense Joseph Farcus con il contributo di 41 artisti, di cui 38 italiani, tra scultori, pittori, grafici, fotografi, mosaicisti e intagliatori.

foto crociera costa diadema

Sulla nave sono esposte 7.874 opere in stile Pop Art, divise tra soggetti d’arte digitale, creazioni di carta e sculture imponenti.

foto opere d'arte su costa diadema crociere

Su Costa Diadema noi abbiamo trascorso una settimana con l’itinerario “Meraviglioso Mediterraneo”, perfetto per viaggiare in famiglia tra: Savona, Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Civitavecchia e La Spezia (con possibilità di imbarco e sbarco da Savona, Civitavecchia e La Spezia).

Ho dunque pensato di rispondere a molte domande che io stessa avevo prima di partire, essendo per noi la prima esperienza in crociera, per dirvi che sì, è un vero viaggio da fare con i bambini.

Come sono fatte le cabine?

foto interni cabine costa diadema

Mi hanno chiesto se le cabine sono spaziose, se ci sono armadi, se ci sta un passeggino. Sì, per tutto.

Noi eravamo al ponte 7, su una cabina premium con balconcino vista mare. Misura un po’ più di 20 metri quadri, e c’è tutto: letto matrimoniale, lettino singolo, scrivania, sgabello, tavolino, armadietti bassi, 3 armadi capienti, appendiabiti e il bagno. I letti hanno materassi alti e nuovi, non come certi hotel in cui sono stata…
Dentro uno degli armadietti verranno riposti i salvagenti, che inizialmente troverete sul letto, e vi serviranno il primo giorno per l’esercitazione obbligatoria.

foto interni cabine e bagni costa diadema

Il mio terrore era il bagno, perché per me non è vacanza se non posso farmi la doccia comodamente. Invece sono rimasta piacevolmente colpita: l’aspirazione in bagno è perfetta, la doccia è ampia, con il piano non scivoloso (io non lo do mai per scontato) e con la tenda: così ci stanno dentro anche i pesi massimi come noi. In bagno ci sono tanti ripiani dove riporre gli oggetti, con una barra frontale, per evitare che cadano se la nave oscilla leggermente.

Il bagno è sempre pulito: lo steward di cabina passa più volte al giorno, per pulire tutto, riordinare e rimettere gli asciugamani – che sono puliti, morbidi e abbondanti.
Volendo, c’è anche il dispenser con bagnoschiuma e shampoo, nella doccia, ma noi li abbiamo portati da casa per vie delle nostre allergie.

foto interni cabine costa diadema

Non passerete troppo tempo in cabina, perché c’è così tanto da fare, sia in nave che nelle escursioni, che in cabina si va solo per dormire. Ma anche quando sarete dentro, vi sentirete comodi e coccolati. Non abbiate paura se non avete oblò o balconcino: non c’è il rischio di claustrofobia, né il rischio di sentire odore di chiuso: aspirazione e condizionatore funzionano alla perfezione, e anche stando dentro la nave non si ha mai la sensazione di stare in uno spazio chiuso.

foto interni cabine costa diadema

C’è il phon, ci sono le prese per caricare il caricabatterie del cellulare, c’è la TV che prende alcuni canali sky e digitale terrestre, e anche il Canale Costa, dove trovate ogni giorno le informazioni sulle destinazioni, sulle novità a bordo, sugli eventi, e ovviamente sulla sicurezza. La TV si attiva solo dopo che avete visto il video sulla sicurezza: noi lo abbiamo guardato tutti insieme con la bambina, e devo dire che è stato davvero utile per viaggiare consapevolmente.
C’è anche il wi-fi, se lo desiderate: potete acquistare un pacchetto in base alle vostre esigenze (acquistando Gb o il pacchetto social): vi consiglio però di disattivare la sincronizzazione automatica delle foto, perché altrimenti finisce subito.
NON si può portare il ferro da stiro, ma io non lo uso nemmeno a casa, quindi…

foto interni cabine costa diadema

Cosa mettere in valigia?

Una settimana di vacanza in famiglia non è pensata per ‘viaggiare leggeri’. Certo, c’è chi è minimalista, ma con i bambini io ho sempre previsto (almeno) un cambio al giorno. Mia figlia ha 8 anni, ed ancora deve cambiarsi ogni giorno – non parliamo di quando era piccolina. Il vantaggio è che in crociera si possono portare anche due valigie a persona, quindi non ci sono limiti di spazio.

valigie-costa-crociere-slam

Noi abbiamo portato un borsone a persona, più una sacca contenente bagnoschiuma, shampoo, effetti personali, scarpe di ricambio. Ma se vi mancano borse e borsoni, alla fine della vacanza, nella galleria shop, c’è il Negozio Costa, dove si possono acquistare borsoni, zaini e trolley e abbigliamento firmati Costa – SLAM.

foto-costa-diadema-crociera

Per andare in piscina servono il costume e il copricostume (secondo me, per una questione di galateo, andare a pranzo in costume non è adatto), i solari e le ciabattine. I teli mare (quelli blu, in foto) sono a disposizione già in cabina, sempre puliti e asciutti, quindi non è necessario portarli da casa.

foto-costa-diadema-crociera-05

Per la vita in nave bastano i vostri normali vestiti casual, in base alla stagione. Chi fa sport può portare tuta o pantaloncini, visto che oltre alle piscine ci sono anche la palestra e la pista da corsa, ma anche numerosi appuntamenti come risveglio muscolare, ginnastica, zumba, danza…

foto-costa-diadema-crociera-01

Chi invece vuole rilassarsi, può portare jeans e magliette senza problemi.
Un capospalla serve sempre, perché in mare aperto può esserci vento, quindi sui ponti occorre coprirsi (anche se per me era la parte migliore del clima, perché io adoro il vento!).

foto-costa-diadema-crociera-1

Per il ristorante, e soprattutto la cena di gala, di solito è richiesto un abbigliamento più elegante, ma non formale. Non è necessario portare lo smoking e l’abito da sera: basta vestirsi eleganti senza sfarzo, coprendosi. Nemmeno in città andremmo al ristorante, la sera, con le ciabatte da mare e il costume, quindi anche in nave un certo rigore non fa male.
La sera, nelle discoteche o nei bar, ci sono varie serate a tema. In particolare, la sera che precede il giorno di navigazione, c’è la notte bianca: se vi va di ballare fino a tarda notte, portatevi un cambio di vestiti color bianco.

escursioni-costa-crociere-diadema

Per le escursioni servono vestiti comodi e freschi, con scarpe da ginnastica comode, perché in alcune uscite si cammina davvero molto. Durante la nostra escursione a Roma siamo stati in giro per la città per più di otto ore, sotto il sole, quindi ci siamo attrezzati con uno zainetto leggero, dell’acqua fresca e una maglietta leggera. Nella gita alle Cinque Terre, invece, abbiamo portato anche un golfino, che è stato molto utile negli spostamenti in traghetto.

foto-squok-club-costa-diadema-crociera

Per i bambini non servono giochi, onestamente: se hanno dai tre anni in su, trovano tutto allo Squok Club, e il tempo di mettersi lì a colorare o giocare alle costruzioni, in cabina, non c’è affatto, perché la giornata è così piena che, la sera, si crolla dal sonno (che meraviglia, soprattutto per noi che invece dormiamo poco…). Se hanno meno di tre anni, c’è l’area attrezzata per loro, in cui possono giocare con mamma e papà.

attrazioni-spazi-bambini-costa-crociere-03

Per i neonati serviranno i pannolini e il necessario per il cambio, perché in nave non ci sono. Trovate invece culle e lettini, seggioloni per la pappa e anche la possibilità di farvi preparare dei piatti adatti ai bimbi piccoli.

Cosa si mangia?

E’ risaputo che in crociera si può mangiare molto, e quasi ad ogni ora. Dipende da voi e dal vostro stile di vita, ciò che volete mangiare. La colazione, il pranzo e la cena al buffet sono compresi nei costi della crociera, mentre i ristoranti sono a pagamento, e su varie fasce di prezzo.

cosa-si-mangia-su-costa-crociere-diadema

Noi abbiamo mangiato spesso al Ristorante Fiorentino, che è uno dei ristoranti che servono menù alla carta, perché avevamo fatto il buon proposito di non abbuffarci. Le due volte che siamo stati al buffet (quando le escursioni duravano fino al primo pomeriggio), ci siamo sempre molto moderati: sarà che il mio sogno anche a casa sarebbe quello di mangiare solo frutta e verdure crude, se avessi qualcuno che me le fa trovare pronte, e quindi noi al buffet abbiamo mangiato quasi esclusivamente insalate miste: ravanelli, daikon, cetrioli, pomodori, mais, lattuga… tutto delizioso e fresco.

buffet-cosa-si-mangia-su-costa-crociere-diadema

Il buffet, sulla nave Diadema, è immenso: ci sono almeno 4 punti in cui il buffet è ripetuto, in modo che tutti possano mangiare senza fare file, e devo dirvi che fila noi non ne abbiamo mai fatta. Anche quando c’è molta gente seduta, basta entrare all’interno per trovare sempre un tavolo disponibile al Ristorante Corona Blu, e il buffet sempre ben fornito.
Il buffet è predisposto per tipologia di alimento: pizza e focaccia, pane di tutti i tipi, primi piatti, piatti orientali, secondi piatti caldi, il piatto del giorno (per esempio la paella a Barcellona), affettati, formaggi, macedonia, frutta intera, dolci (e avrò sicuramente dimenticato qualcosa, perché è davvero molto ben fornito).
Da bere, c’è l’acqua fresca gratuita, da spillare nel proprio bicchiere attraverso gli appositi erogatori, oppure ci sono sempre i camerieri che prendono le ordinazioni a pagamento (o di chi ha il pacchetto bevande).

Ci sono vari pacchetti bevande che potete prendere, sia al momento della prenotazione, che prima dell’imbarco (con lo sconto), sia in nave: molto utile quello dell’acqua, ma c’è anche quello per gli alcolici o gli analcolici. Noi abbiamo bevuto pochissimo, quindi abbiamo pagato i cocktail sul momento (con la Carta Costa si registrano tutti i pagamenti come fosse una carta di credito, e la si collega alla propria carta di credito o depositando del contante: in qualsiasi momento possiamo vedere, dai totem, quanto stiamo spendendo), ma se prevedete di bere molto (ci sta: la crociera è fatta da molte persone diverse), vi conviene approfittare dell’offerta sul pacchetto completo.

menu-barbieri-costa-crociere

Noi abbiamo avuto l’opportunità di provare anche altri ristoranti, sulla nave. Il Ristorante Fiorentino, al ponte 3, che è appunto quello in cui di sera mangiavamo alla carta, una sera offre anche il Menù stellato dello chef Barbieri. La stessa cosa vale per il Ristorante Adularia.

Ci sono poi vari ristoranti e possibilità di ristorazione: il ristorante Samsara, il Teppanyaki, la Vinoteca Gran Duca di Toscana, la Birreria Dresden Green.

Noi abbiamo provato:

La pizzeria Pummid’oro, sul ponte 5 Eldorado

La cosa piacevole è che si può scegliere la base pizza anche integrale, oppure al kamut e avena senza glutine, realizzata al 100% con lievito madre e pomodoro San Marzano DOP.

cosa-si-mangia-su-costa-crociere-diadema-pizzeria

Gli ingredienti sono tutti DOP, e per una volta ci si può godere una pizza buona, digeribile, con ingredienti un po’ speciali: oltre alle classiche pizze come la Margherita, la Quattro Stagioni (scelta sempre da Nex) e la Napoletana, si possono scegliere anche:

  • Tricolore, con la ricotta e il prosciutto di Parma D.O.P.;
  • Liguria, con stracchino, pinoli e pesto: io ho scelto questa, e l’ho trovata davvero buona!;
  • Sicilia, con olive, capperi e acciughe;
  • Bufala, con la mozzarella di bufala.

E’ anche economica: 6,50eur a persona, escluse le bevande.

Il Burger d’Autore, sul ponte 10 Hortensia

Hamburger veri, con carne vera, alti 20 centimetri, praticamente impossibili da mangiare con le mani, buoni da far spavento.

cosa-si-mangia-su-costa-crociere-diadema-hamburger

Sono preparati con carne di Fassona di altissima qualità, 100% italiana e vari condimenti e verdure: con funghi porcini e formaggio Taleggio, al bacon con cipolle caramellate, con provola affumicata oppure nella versione vegetariana.
Vengono serviti con patate fritte vere (deliziose, davvero…) e tre salse di accompagnamento.

Costa 10eur, e vi togliete la soddisfazione di assaggiare un hamburger vero.

La Gelateria Amarillo, sul ponte 5 Eldorado

Gelati, sorbetti, brioches, crepes… una gelateria vera con ingredienti davvero ottimi.

cosa-si-mangia-su-costa-crociere-diadema-gelateria-amarillo

Quel gelato che sa davvero di gelato. A prezzi normalissimi, tra l’altro.

Come ci si orienta sulla nave?

In cabina troviamo, al nostro arrivo, una cartina con le indicazioni dei vari ponti, in cui sono segnalati i ristoranti, i saloni, le piscine, lo Squok  Club e tutto ciò che c’è da vedere sulla nave. Sulla Costa Diadema c’è tantissimo da vedere, e quindi tantissimo da camminare. La nave misura più di 300 metri in lunghezza, ma noi abbiamo calcolato che da una punta all’altra, passando all’interno e all’esterno, arrivavamo anche a camminare per 500 metri ad ogni giro.

interni-nave-costa-diadema-01

Sulla nave ci sono ascensori molto capienti, e ad ogni piano, sulla moquette, è segnalato il numero del ponte. In ogni atrio ci sono le indicazioni luminose per bar, ristoranti e attrazioni, e i numeri delle cabine nei corridoi. E, in ogni caso, TUTTO il personale è sempre gentilissimo, e chiunque sa sempre dare indicazioni in inglese (e in almeno altre 20 lingue), se ci siamo persi.

Ogni sera, inoltre, si riceve in cabina un ‘Diario di Bordo’, in cui ci sono le indicazioni meteo, un piccolo messaggio del Comandante Massimo Garbarino, le informazioni sul porto e – all’interno – tutte le cose da fare e da vedere sulla nave: in pratica, dalle 9 a mezzanotte, c’è sempre qualcosa da fare, e anche di notte si può ballare in discoteca, o giocare al casinò o stare nei bar.

Come funzionano le escursioni?

In ogni porto potete scendere a terra, dal mattino sino verso le 17 del pomeriggio, sia con le escursioni organizzate da Costa, sia per conto vostro, sia in entrambi i modi. 

escursioni-panoramiche-costa-diadema-marsiglia

Noi abbiamo fatto solo escursioni organizzate, perché non siamo viaggiatori esperti e volevamo una guida per conoscere meglio i luoghi di attracco, e sentirci anche più sicuri.
Ci sono escursioni ‘easy’, ovvero facilitate, che sono dei tour panoramici in cui si cammina poco, e sono adatte a tutta la famiglia. Ed escursioni anche impegnative, dove si cammina moltissimo ed è meglio non portare i bambini piccoli (che possono restare allo Squok Club in tutta sicurezza).

attrazioni-spazi-bambini-costa-crociere

Potete prenotare le escursioni già in agenzia, oppure sul sito internet Costa, o anche a bordo della nave. Con il biglietto dell’escursione Costa, si ha diritto anche a prendere gratuitamente la navetta che ci porta in città e poi di nuovo alla nave: in questo modo, ad esempio, si può fare l’escursione organizzata al mattino, restare in città a pranzo, girare liberamente e poi tornare gratis alla nave.

Tra le escursioni, vi consiglio quella – il giorno di navigazione – del dietro le quinte della nave: potete vedere come lavorano le persone a bordo, quali sono gli standard di sicurezza, come funziona tutta la macchina organizzativa e come si prodigano le persone che lavorano in Costa, per offrire un servizio eccellente. Utile per ricordarsi che la crociera perfetta è possibile solo grazie allo straordinario lavoro delle persone che ci lavorano. 

C’è un servizio di intrattenimento per i bambini?

attrazioni-spazi-bambini-costa-crociere

L’offerta di intrattenimento è molto varia, in base all’età dei bambini e dei ragazzi, perché ovviamente i ragazzi grandi non potrebbero trovare interessanti le attività dei bambini piccoli, e viceversa. La divisione per età:

  • 3-6 anni, il mini club;
  • 7-11 anni, il maxi club (alle cui attività ha partecipato nostra figlia);
  • 12-14 anni, il teen junior;
  • 15-17 anni, il Teen Club.

All’interno del Mini Club e Maxi Club c’è lo Squok Club, che è lo spazio dedicato ai più piccini.

Per ogni fascia di età ci sono progetti differenti: attività creative e laboratori, balli e musica, giochi di gruppo e giochi di ruolo, caccia al tesoro, cartoni animati…. e anche la piscina con gli spruzzi d’acqua e i giochi per bambini. Ed è totalmente gratuito.
Ve ne parlerò approfonditamente in un altro post!

foto-costa-diadema-crociera-giochi

Ci sono numerose attività da fare con i bambini:

  • Lo Star Laser, un’area giochi attrezzata con giochi laser, su diversi livelli di difficoltà: il laser maze, ovvero un labirinto laser in cui bisogna arrivare alla fine senza interrompere i raggi laser; il laser shooting, con pistole e fucili laser e vari giochi di abilità (tiro al piattello, western, acquari, boschi…) e anche la possibilità di prenotare un laser party personalizzato, con animatori, catering, DJ e truccabimbi.
  • Il Cinema 4D: proiezioni di una decina di minuti di cartoni animati (senza parole, solo musicati), in cui si vive un’esperienza 4D: da una parte gli occhiali 3D, dall’altra queste poltrone che ti fanno sobbalzare, che ti danno la sensazione di ruzzolare e correre insieme ai personaggi, spray che spruzzano acqua o profumi, aria alle caviglie.
  • La Sala Giochi, con vari giochi, tra cui quelli per imparare i passi di danza, hockey da tavolo, simulatori di volo o percorsi automobilistici, motociclette…

Si può andare in vacanza con una persona disabile?

Ci sono cabine adatte ai disabili, e tutta la nave è accessibile con le carrozzelle. Se c’è bisogno, c’è anche del personale apposito che aiuta i disabili a scendere e salire, o a muoversi sulla nave.
Questa è una delle poche vacanze davvero a misura di carrozzina.

Come ci si trova, in Crociera?

La crociera è adatta a tutti? Io credevo di no, ma mi sono ricreduta: in crociera possono andare persone con storie e interessi diversi. C’è chi vuole fare sport o rilassarsi, chi vuole stare in piscina e prendere il sole, chi vuole mangiare e bere, chi vuole fare escursioni in ogni porto, chi vuole ballare in discoteca, chi vuole giocare a carte con gli amici, chi vuole giocare al casinò, chi ha figli e vuole una vacanza adatta a tutta la famiglia, e senza stress.

foto-costa-diadema-crociera-04

Chi vuole, ogni sera può andare a teatro: su Costa Diadema c’è una compagnia di ballo e canto, che viene accompagnata anche da tenori, artisti circensi, ginnasti ed acrobati – e io nutro una grande ammirazione per i tecnici audio e video, e devo dirvi che, se potessi scegliere un lavoro su Costa, io fare proprio questo.

La crociera quindi, sì, è per tutti. Dipende quindi da che tipo di crociera volete fare voi, perché la nave è talmente grande, che potete davvero fare ciò che volete.

foto-costa-diadema-crociera

Il personale è davvero straordinario, ed è ciò che più mi ha colpita di tutto questo viaggio: gentile, sorridente, capace. E’ per questo che alla fine della crociera si paga una quota di servizio per persona, che è come la mancia obbligatoria che c’è negli USA. Ed è stra-meritata.

foto-costa-diadema-crociera-08

Per me è stato proprio un viaggio ‘tra persone’: il calore, la disponibilità e l’attenzione del personale mi hanno dato davvero molto a livello umano, e penso che sia stata proprio la parte più bella della vacanza, con quel sottofondo ‘europeo’ che – personalmente – mi ha fatto pensare ancora tanto bene del mondo, nella misura in cui le persone buone e capaci, fanno un mondo buono e competente.



Commenti

12 Commenti per “In crociera con i bambini: tutto ciò che devi sapere”
  1. Durante il viaggio ti seguivo sui social perché non ho mai fatto un viaggio in nave ed ero molto curiosa. Mi piace molto il tuo racconto perché è proprio dal punto di vista di una mamma che si pone le domande più pratiche ma che poi sono quelle che fanno scegliere o meno una vacanza come questa.

  2. anche noi ti abbiamo seguita , anche con la up ! 😛 mi hai quasi convinta–

  3. Roberta

    Veramente un bel post, ma quanto costa ?

  4. Ti ho seguita anche io in viaggio, ed ero molto curiosa del post, le crociere in generale non mi hanno mai attirata molto, forse l’unica quella dei mari del nord. Ma il tuo post mi piace molto, è la prima volta che vedo così dentro una nave da crociera. Bello molto esaustivo
    Elena

  5. maria pia

    ciao sto letteralmente impazzendo da 2 gg su internet perchè desidero fare una vacanza con mio figlio di 8 anni io sono sola e lui è in un momento particolare… vorrei che fosse bellissimo tutto per lui:prima vacanza, della sua vita… ho selezionato questa nave… con immagini e blog ma itinerario e soste a terra sono valide? mi convinco? il preventivo per luglio e agosto è identico e un pochino alto… ma nn ho idea di quanto spenderò extra..mi aiuti? grazie mlle

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (9 anni)

      Ciao Maria Pia, la nave gli piacerà un sacco, soprattutto se lo lasci giocare anche allo Squok Club.
      Per quanto riguarda le escursioni, ti consiglio di scegliere quelle più semplici: i luoghi da visitare sono bellissimi, ma alcune escursioni sono parecchio impegnative.
      Le escursioni variano di prezzo: dai 30 agli 80 euro a gita a persona, da quello che ho visto io, ma varia moltissimo il tipo di gita che scegli.
      Secondo me a Roma potresti andare da sola, e anche a Savona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.