Menù di pesce per chi non sa cucinare

Pubblicato il 5 aprile 2016 da

ricette-di-pesce-per-chi-non-sa-cucinare-0

Cozze facilissime: fatevi pulire le cozze dal pescivendolo, e una volta a casa cucinatele subito. In una padella fate soffriggere 1 cucchiaio abbondante di concentrato di pomodoro, due spicchi di aglio, abbondante olio, un dito di vino bianco fermo e un rametto di prezzemolo. Lavate bene le cozze eliminando gli ultimi filamenti, e mettetele nella pentola a soffriggere. Girate un minuto con un cucchiaio in silicone, poi abbassate il fuoco e cuocete a tegame coperto per 4-5 minuti. Appena le cozze saranno tutte aperte, spegnete il fuoco. Non serve mettere sale nel sugo, perché le cozze sono già salate.

Togliete le cozze dal tegame, prelevandole con la schiumarola e tenendole da parte. Filtrate il sugo delle cozze con un colino a maglie sottili, per togliere eventuali residui di terra, e sciacquate la pentola. Nella stessa pentola, rimettete il succo delle cozze con un altro bel giro di olio e fate andare per un minuto. Rimettete le cozze infine nella pentola, e prima di servirle scaldatele un po’ a fiamma vivace con il loro succo. Servitele con del pane tostato per raccoglierne tutto il succo.

ricette-di-pesce-per-chi-non-sa-cucinare-0

Spaghetti con le vongole: mettete a bagno le vongole una notte in acqua fredda molto salata. Poi sciacquatele, sbattetele un po’ dentro il lavello pulito (così perdono la loro terra) e rilavatele.

In una pentola alta, mettete a soffriggere due spicchi di aglio, un cucchiaio di concentrato, abbondante olio e un dito di vino bianco fermo. Aggiungete le vongole e fatele aprire bene, poi tenetele da parte e filtrate il succo (come sopra). Non serve mettere sale nel sugo, perché le vongole sono già salate.

Mettete a lessare gli spaghetti. Scolateli un poco al dente, metteteli in padella con il sugo delle vongole, olio e un dito di acqua di cottura della pasta, e fateli saltare per bene, finché avranno assorbito l’acqua delle vongole e saranno cotti.

Delicious baked rainbow trout straight from the oven with potato, lemon and herbs.

Orata o branzino al forno: fatevi eviscerare il pesce e poi sciacquatelo. Non serve togliere le squame perché, cuocendolo in forno senza carta forno, servono a tenere meglio la cottura. All’interno del pesce, mettiamo olio, sale, prezzemolo, aglio e una fettina di limone. Nella teglia, aggiungiamo anche delle patate novelle tagliate a metà, sale, olio, un dito di vino bianco e qualche foglia di alloro e di prezzemolo. Cuociamo a 180 gradi epr circa 17-20 minuti e serviamo subito.

ricette-di-pesce-per-chi-non-sa-cucinare-0

Gamberetti speziati: puliamo dei gamberetti freschi e condiamoli con olio, sale, il gambo verde di un cipollotto, succo di lime e zenzero e aglio tritati molto finemente. Facciamoli marinare per una mezzora, poi mettiamoli sulla griglia o su una padella anti aderente, e facciamoli cuocere su entrambi i lati per un paio di minuti. Alla fine saliamo e aggiungiamo ancora poco succo di lime.

ricette-di-pesce-per-chi-non-sa-cucinare-0

Insalata di salmone affumicato: puliamo degli spinacini freschi, tagliamo dei ravanelli molto sottilmente con la mandolina e mettiamo tutto su un piatto. Aggiungiamo fettine di salmone affumicato tagliate a pezzetti irregolari, completiamo con chicchi di melagrana. Infine condiamo con olio, poco sale e pepe, e aggiungiamo qualche foglia di basilico fresco.

dolce-al-mango-finepasto-pranzo-di-pesce

Dessert pesca e mango: sbucciamo un mango e frulliamolo con del succo di lime. Filtriamo tutto per bene, perché il mango è molto fibroso. Prendiamo dello yogurt greco molto denso e facciamo degli strati di mango e yogurt nel bicchiere, completando con dei cubetti di pesca tagliati piccoli.
Nel caso in cui non vi piaccia il mango, potete usare la pesca o l’ananas.



Commenti

3 Commenti per “Menù di pesce per chi non sa cucinare”
  1. micaela

    Bello il dessert!
    Penso che lo proverò!!
    Brava Barbara..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.