Viaggiare con i bambini: 5 consigli utili

Pubblicato il 14 ottobre 2015 da

Viaggiare con i bambini può essere una delle esperienze più belle che si possa fare come genitori, a patto che si sia pronti ad ogni imprevisto!

viaggiare-con-i-bambini-consigli-utili

Viaggiare con i bambini, infatti, è una esperienza arricchente per tutti: per loro, che imparano a conoscere un mondo bellissimo; per noi, che impariamo a conoscere loro, e noi stessi. 😉

Ecco i nostri 5 consigli facili, veloci e pratici per viaggiare con i bambini:

1) La Meta del viaggio:

  • valutiamo prima la tipologia di vacanza che vogliamo vivere: se vogliamo avventura o solo relax, i due parametri opposti che faranno la differenza della nostra vacanza con i figli al seguito;
  • scegliamo sempre la meta idonea all’età dei nostri figli, evitando viaggi troppo lunghi per il sonno dei bambini, e i lori bioritmi;
  • accertiamoci che nella meta prescelta ci siano idonee strutture (in caso di necessità), come ambulatori o strutture mediche;
  • pensiamo sempre ai documenti di viaggio per tutta la famiglia e anche per i più piccoli, sopratutto se ci spostiamo all’estero ricordandoci di portare con noi le tessere sanitarie e la carta di identità dei bambini, che adesso è obbligatoria sin dalla nascita;
  • se i vostri figli sono già più grandicelli, sarà bello scegliere con loro la meta da poter visitare, coinvolgendoli nell’organizzazione delle varie tappe e mostrandogli in anticipo ciò che vedranno: in questo modo permetteremo loro di essere propositivi e collaborativi.

2) Come fare le valigie:

  • dividiamo gli indumenti per tipologia, es: tutte le magliette insieme, tutti i pantaloni, tutte le tute, l’intimo, i maglioni, ecc…: quando le pile di indumenti sono pronte, mettiamole dentro i sacchetti trasparenti della giusta grandezza, in modo da vedere cosa vi è all’interno. Infine riponiamo i sacchetti in valigia facendo un po’ di sottovuoto: è un metodo pratico per i cambi repentini, quando i bimbi si sporcano a tavola, o non riescono a trattenere la pipì;
  • insegniamo ai ragazzi a portare in spalle un loro zainetto, responsabilizzandoli così del suo contenuto e facendo capire loro che ognuno ha il proprio bagaglio.

3) Cosa portare in vacanza:

  • giochi da tavolo, libri, giochi elettronici: impariamo a far scegliere ad ogni figlio qualche oggetto, libro o gioco da portare nello zainetto; insegniamo loro che, se lo zainetto sarà leggero, sarà più semplice da portare in spalla, ed è una loro responsabilità;
  • gli snack e bevande: prima di un viaggio i pasti devono essere piuttosto leggeri e non eccessivi, ecco perché dobbiamo portare sempre con noi qualche snack secco e qualche bottiglietta di acqua; ricaricheranno i bambini e gli permetteranno di avere nuove energie per proseguire lungo il viaggio;
  • la mini farmacia: spostandoci per un viaggio, non sempre possiamo avere una farmacia a portata di mano, e con i bambini i malanni possono essere dietro l’angolo: partiamo portando con noi un piccolo beauty con disinfettante, cerotti, un antipiretico prescritto dal pediatra, due fialette monodose di acqua fisiologica e dell’arnica in pomata.

4) Pazienza e flessibilità:

  •  organizzazione e pianificazione sono essenziali per vivere una bella vacanza, ma ricordiamoci sempre di essere molto aperti ai bisogni dei più piccoli cambiando mete e tempi per assecondare i loro bisogni: soste e corse in parchi giochi e aree attrezzate sono un momento di ricarica che ci permetteranno di proseguire sereni lungo il nostro itinerario. Impariamo a non spazientirci e permettiamo ai nostri figli di sfogarsi e sgranchirsi durante il viaggio in auto;
  • in vacanza devono essere concesse quelle piccole libertà che nel quotidiano invece di solito non si danno: ad esempio cambiare gli orari della pappa, concedersi un gelato in più, ecc…

5) Sicurezza in viaggio:

  • la sicurezza dei bimbi in auto parte dalla prima regola ferrea: cinture di sicurezza sempre allacciate e non solo per le lunghe tratte; ricordiamoci che per ogni fascia di età esistono appositi dispositivi di ritenuta, come seggiolini, rialzi, adattatori…
  • la scelta dei dispositivi di sicurezza deve essere fatta su prodotti sicuri e di qualità, con riduzioni e adattatori idonei ed integri, seggiolini che appoggino completamente allo schienale e che abbiano agganci funzionanti: sulla sicurezza non si risparmia.

Per approfondire: Viaggiare con i bambini.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.