Idee di antipasti per Natale

Pubblicato il 9 dicembre 2014 da • Ultima revisione: 26 ottobre 2017

idee-per-gli-antipasti-stuzzichini-canape-di-natale

Chi mi conosce un pochino, sa il mio amore per appetizers, canapè e antipasti di ogni tipo: mi piace cucinare stuzzichini più di ogni altro piatto, perché stimolano la mia fantasia e la mia voglia di sperimentare in cucina. Anche a Natale e durante le feste, spingo sempre per preparare solo antipasto e primo, eliminando il secondo: non amando la carne (anche se qualche Natale fa ho mangiato un buonissimo roastbeef cucinato alla perfezione da mia sorella), preferisco concentrarmi su ciò che mi riesce meglio.

Tra l’altro trovo che sia molto meno impegnativo anche dal punto di vista mentale: giorni prima comincio a sfogliare libri e riviste di cucina, metto giù le idee sul foglio, faccio qualche disegnino. Poi il giorno stesso preparo gli antipasti, senza fretta, con la spesa fatta il giorno prima. Uso poco i fornelli, mi stanco poco, e ho anche il tempo di farmi una bella doccia prima che arrivino gli ospiti.

antipasti-di-natale-salse-salsine-creme

La soluzione più semplice è preparare salse e salsine da servire con crackers, focaccia e grissini. Ad esempio quest’anno mi butterò sulle tinte forti: sto pensando di fare l’hummus di barbabietola, oppure una salsina a base di patate viola, che potrei condire con aglio, salvia e parecchio burro.

 antipasti-di-natale

Oppure preparare un grande piatto da portata pieno di affettati, formaggi, frutta fresca e frutta, secca, marmellatine. Anche se io personalmente preferisco impiattare gli antipasti singolarmente, perché amo poco quel ‘disordine’ che si crea nel passarsi i vassoi l’uno con l’altro, che poi non sai mai dove appoggiarli. In ogni caso, in un vassoio di questo tipo, oltre ai salumi, ci vedrei bene del formaggio di capra, del brie o camembert, olive, peperoncini ripieni piccanti, peperoni al forno (magari con la bagna caoda), pomodori secchi e dei filetti di melanzana piccante sottaceto.

Impiattando già gli stuzzichini, inoltre, ci si può moderare anche con le porzioni – e quindi con i costi. Io a volte compro anche le cose ‘contate’, per non sprecare: se mi servono 10 fette di prosciutto, ne compro dieci, e non genericamente due etti. E così via… Così facendo, cerco di evitare – per quanto possibile! – di ritrovarmi con troppi avanzi che poi bisogna consumare anche nei giorni seguenti: questa prassi dopo un po’ mi annoia molto!

Cercando quindi le idee per questo Natale in famiglia (anche se mia mamma non ci sarà perché ricoverata per un intervento… uff), ho già scelto la mia rosa degli antipasti che ciascun commensale troverà nel suo piatto. A questi, aggiungerò l’insalata di rinforzo, che di solito chiedo a mio suocero di preparare. Farò un mix tra stuzzichini vegetariani e onnivori, così da accontentare tutti – anche se sono sicura che gli onnivori non si accorgerebbero nemmeno dei miei antipasti vegetariani, se decidessi di sfidarli totalmente su questo piano. 😉

antipasti-natale-vol-au-vent

Per esempio io sono una nostalgica, e senza le tartine di uova di lompo non ci so stare: quindi saranno immancabili i quadratini di pane bianco spalmati con burro, e farciti da salmone affumicato, uova di lompo (ne trovo una versione vegetariana, a base di alghe, all’IKEA, alla bottega svedese), gamberetti e carpaccio di tonno o pesce spada. Sono una nostalgica anche dei vol au vent: mi piacciono tantissimo, e si possono preparare nella versione più semplice, con la robiola alle spezie e le uova di lompo, salmone e gamberi. Oppure nella mia versione preferita, calda, con la fonduta allo zafferano e i funghi porcini secchi. Di questi di solito ne cucino due pacchi grandi, e li adoro persino freddi il giorno dopo a colazione. Sì, lo so, non è bello. 😉

antipasti-di-natale-tartellette-brisee

Tra le mie scelte, sicuramente le tartellette di pasta brisee: si trovano pronte al supermercato, oppure si preparano facilmente con gli stampini dei muffin: basta usare un rotolo di pasta brisee e dargli la forma, cuocendolo in bianco, e poi procedendo con la farcia. Per esempio robiola con zucca e cipolla caramellate al forno: io adoro la zucca, non posso ometterla proprio a Natale! Oppure tartellette con prosciutto crudo, fichi e parmigiano, che nella versione vegetariana potrebbero essere con il gorgonzola e l’uva, o con parmigiano e melone. E anche delle mini tortine salate con mousse di patate, broccoli e pesto: posso preparare la crema in anticipo e confezionarle al momento!

antipasti-di-natale-tartine-low-carb-dietetiche

Un’altra opzione è ridurre le tartine a base di pane e farina, e preparare tartine low carb, usando frutta e verdura come base: per esempio fettine di arancia bio condite con olio, sale e pepe, gorgonzola piccante e noci. Oppure i classici rosti di patate, realizzati con le patate grattate e la farina, e ripassati in padella. Si possono condire con una spuma di robiola e stracchino, con erbe tritate e salmone affumicato. O la frutta, per i piatti agrodolci come piacciono a me: fettine di mele e pere con rucola, gorgonzola piccante e prosciutto per gli onnivori.

Io amo infine le insalate, anche come antipasto: magari un’insalata tiepida di lenticchie, che è già un preludio di bene augurio per il Capodanno. Che ne dite?

C’è qualcuna di queste idee che farete vostra?



Commenti

2 Commenti per “Idee di antipasti per Natale”
  1. Ma perché c’è qualche pazzo che non ama queste cose?
    Pere e speck, cubetti di polenta condita, polpettine di riso raffermo, spuma di patate e tonno, cubetti di frittatine varie, e poi l’erbazzoneeeee… sbaaaavooooo!

    PS low carb. me lo segno, ma non do nessuna garanzia eh :argh:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.