Cucinare con il curry

Pubblicato il 30 aprile 2013 da • Ultima revisione: 8 novembre 2017

come preparare curry

Adoro il curry, anche se sono consapevole che in realtà in curry non esiste. Cioè: non esiste UNA versione di curry.

Questo mix di spezie indiane, infatti, cambia a seconda di chi lo cucina, della regione da cui proviene, dei gusti, ecc…

Tant’è che nelle famiglie indiane probabilmente ognuno prepara il proprio curry in modo diverso, e il curry che noi conosciamo qui in Italia non ha probabilmente nulla a che vedere con il curry indiano originale. Ma non importa: possiamo comunque cucinare con il curry e preparare piatti buonissimi e anche tanto confortanti.

E vi consiglio di provarli subito, visto che ci aspetta ancora una settimana di pioggia e il tempo freddino è proprio perfetto per valorizzare alcuni piatti caldi che oggi vi voglio raccontare. Ovviamente vi racconterò di come IO faccio il curry, come lo preparo, con cosa lo abbino e con cosa lo servo: come detto sopra, ognuno ha la sua tecnica e la sua idea sul curry.

Intanto definiamolo: la parola Curry indica una miscela di spezie di origine indiana (nome originale: masala), tra cui pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino.

Come preparare il curry

Per preparare il curry si può utilizzare una miscela pronta, ma credetemi se vi dico che il sapore non è completo se non ci aggiungete delle spezie per arricchirlo.

In una padella metto olio di semi con due spicchi di aglio tritato e circa 4 centimetri di radice di zenzero sbucciata e grattugiata. Poi aggiungo tutte le spezie e le faccio soffriggere, in modo che rilascino il loro profumo.

Le spezie da aggiungere al curry:

  • mezzo cucchiaino di semi di senape,
  • mezzo cucchiaino di semi di cumino,
  • peperoncino a pezzetti (scelto in base alla piccantezza o dolcezza che voglio dare al piatto),
  • mezzo cucchiaino di pepe nero macinato,
  • 4-5 bacche di cardamomo,
  • due chiodi di garofano,
  • pochissimi semi di finocchio (a me non piace molto questo sapore),
  • un cucchiaino di curcuma,
  • un cucchiaino di paprika dolce,
  • una bacca di anice stellato,
  • una grattatina di noce moscata.

Potete anche pestare le spezie nel mortaio prima di metterle in padella.
Fate cuocere le spezie nell’olio per un paio di minuti, facendole soffriggere bene, e facendo attenzione a non bruciarle, altrimenti dovrete iniziare tutto daccapo. Ovviamente le spezie non si buttano: restano in padella!

Come preparare un piatto a base di curry

come-fare-curry-indiano

A questo punto potete iniziare a versare gli ingredienti nella padella: carni, pesce, verdure, legumi... tutto ciò che preferite.

Curry di verdure miste e gamberi

Ecco una ricetta di esempio tra le tante che ho già preparato (per 4-6 persone): insieme alle spezie verso una scatola di ceci lessati scolati e lavati bene, tre peperoni misti (verde, giallo, rosso) puliti bene e tagliati a listarelle non troppo sottili. Fate soffriggere il tutto e aggiungete poca acqua calda per portare a cottura.

Poi si aggiungono le cimette del cavolfiore già lessato, un mazzo di fagiolini (o fagioli mangiatutto o fagioli piattoni) già lessati (ma al dente), infine tre cipollotti freschi tagliati a fettine (insieme al loro gambo).

Per ultimo si aggiungono i gamberi freschi tagliati a tocchetti. Poi si aggiusta di sale, si aggiunge altro eventuale peperoncino. E si versa il latte di cocco: abbondante e profumato. Si fa ridurre la salsa per 15-20 minuti a fuoco moderato, e si serve un po’ brodoso su una ciotola di riso basmati caldo.

Si può guarnire con il coriandolo fresco tritato (un sapore che io non amo e che quindi ometto nelle mie ricette). Si può guarnire anche con yogurt greco condito, tipo Raita di cetrioli: yogurt greco 0%, sale e pepe, prezzemolo o coriandolo, aglio e zenzero tritati, peperoncino.

Il riso basmati viene sciacquato, poi messo a bollire in acqua fredda (doppio del peso del riso) insieme a una bacca di anice stellato e tre bacche di cardamomo. Si porta a bollore a fiamma alta e a recipiente scoperto, poi si copre con il coperchio e si abbassa la fiamma, e si porta a cottura senza girarlo.

Il latte di cocco si trova normalmente nei supermercati, ormai, nel reparto degli alimenti etnici.

Le ricette al curry e le combinazioni degli ingredienti

Ora non resta che sbizzarrisci per preparare nuove combinazioni. I miei piatti preferiti a base di curry:

  • Curry vegetariano con i legumi: con i ceci e i fagiolini, e l’aggiunta di verdure come patata, cavolfiore, cipollotti, peperoni;
  • Curry vegetariano con la zucca: con i ceci e la zucca tagliata a dadini;
  • Curry di pollo: con il petto di pollo tagliato a listarelle non troppo sottili e fatto soffriggere insieme alle spezie, accompagnato da peperoni, cipollotti;
  • Curry di manzo: con straccetti di manzo, fagiolini e melanzane a tocchetti e harissa;
  • Curry di patate: con le patate gialle, i peperoni verdi, una manciata di mandorle sgusciate, l’harissa e un cucchiaio di concentrato di pomodoro;
  • Curry di spinaci: con le patate dolci bollite e tagliate a cubetti e gli spinaci già bolliti;
  • Curry di pollo e mango: con il pollo tagliato a tocchetti e un mango non maturo;
  • Curry di pesce bianco: con il merluzzo o qualsiasi altro filetto di pesce bianco tagliato a dadini, dadini di zucca e un peperone rosso, una manciata di mandorle sguasciate;
  • Curry di gamberi con piselli: con i gamberoni sgusciati e una tazza di piselli surgelati.

E voi? Avete altri suggerimenti o ricette da consigliarci?



Commenti

12 Commenti per “Cucinare con il curry”
  1. io adoro queste ricette, vivrei a spezie.
    e la tua è spiegata perfettamente e pronta da realizzare!
    grazie!

  2. Devo dire che conosco poco la cucina Indiana, ma ho voglia di provarci.

  3. elisa

    a me è venuta fame!!!!! la foto mette un languorino………
    Ah, scusate, scrivo come se mi conosceste da una vita 🙂
    in realtà è parecchio che leggo questo sito, sono iscritta alla newsletter e colgo l’occasione per dire a mamma felice che trovo tanta ispirazione nei suoi articoli.
    Bhe, piacere di conoscervi e a presto!!

  4. angela

    Neanche io conosco la cucina indiana e non ho mai usato il curry, ma voglio provarci, magari iniziando con quello comprato al supermercato, più facile e poi magari se piace provare il tuo esperimento, me lo segno subito nella lista della spesa… 😀

  5. Wow! proverò anche questo! una ricetta buonissima è pollo al curry alle mele, qui anche il marito poco esterofilo in cucina ne va ghiotto! 😆

  6. io l’ho fatto sere fa con verdure e pollo. in genere lo faccio sempre cosi: con la padellata svuotafrigo e dadolata di pollo.

    quando sono andata all’evento tena lo chef fece un curry buonissimo con: taccole, germogli di soia e pollo: era ottimo!

  7. La Chiara

    che voglia di curry che mi è venuta!! peccato che in famiglia piaccia solo a me… uffa!!!!!

  8. Io a dire la verita` conosco un’altra cosa che si chiama curry e sono le foglie di una pianta asiatica di uso comune nella cucina delle isole indonesiane. Sono foglie lucide, verdi, profumate, si conservano bene in freezer come l’alloro. Si usano per stufati. e` un po’ complicato reperirle dove vivo io, la prima volta le ho comprate a Londra (Portobello Road). 😯

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.