Mamma Felice

Quanto tempo deve trascorrere prima di avere un secondo figlio?

Pubblicato il 23 maggio 2012 da • Ultima revisione: 6 settembre 2014

Secondo alcuni esperti, il tempo tra una gravidanza e l’altra dovrebbe essere compreso tra i 18 mesi e i 23 mesi.

I pareri specialistici, però, restano vari e differenti: recenti studi hanno sostenuto la tesi secondo cui dovrebbero passare almeno 6 mesi da una gravidanza all’altra. Altri esperti – invece – affermano che non si dovrebbe aspettare più di quattro anni.

Evidentemente le variabili da considerare sono tante, talune anche estremamente soggettive ed intime, difficili dunque da standardizzare o far aderire completamente a teorie o pareri, per quanto competenti.

La seconda gravidanza non dovrebbe essere troppo ravvicinata alla prima considerando le necessità di recupero del corpo della mamma, ma a volte può arrivare senza essere programmata. Diciamo che due gravidanze in un anno per una donna possono diventare davvero faticose.

La mamma in ogni caso dovrebbe stare sempre tranquilla per poter affrontare al meglio la nuova gravidanza, tenuto conto che essendo così ravvicinata non ha ancora perso la mano con il ritmo pappa-nanna.

Invece alcuni neo genitori aspettano un po’ di tempo in modo che il primo figlio sia già un po’ autonomo e indipendente.


Il corpo della donna dopo il parto, in condizioni normali ovvero senza complicazioni o disturbi specifici, tende a recuperare nel giro di due mesi circa. La prima mestruazione potrà comparire nei primi quaranta giorni dal parto.

Dopo il parto e durante l’allattamento la mamma può avere carenza di ferro e di vitamine. Nel caso del ferro, nell’arco dei sei/nove mesi succesivi al parto, i valori si ripristinano da soli, mentre per le vitamine basta curare l’alimentazione. In ogni caso per qualunque dubbio o sintomo rivolgetevi al vostro ginecologo o al medico di base spiegando cosa vi sentite o chiedendo direttamente.

Non sottovalutate l’importanza del sonno: la neomamma ha bisogno di dormire molto e con un figlio piccolo non sempre è possibile, dunque è consigliato chiedere aiuto ad un familiare o ad una baby sitter che possa curare il piccolo mentre lei riposa – a maggior ragione se è in arrivo un altro cucciolo o se si sta valutando la possibilità: per le mamme il sonne è fondamentale specialmente entro l’anno di vita del bambino perché gli impegni e le incombenze per la cura sono molte, e anche gli orari possono essere sfasati e pressanti.

Nel caso in cui la neomamma rimanesse incinta di nuovo, può continuare ad allattare, anche se in alcuni casi può capitare che il piccolo si stacchi perché il latte ha un sapore diverso per i cambiamenti ormonali che sta subendo il corpo della mamma.

Non preoccupatevi, insomma, se la distanza tra un bambino e l’altro non è molta, cercate di affrontare con serenità tutte le gravidanze. Anche in caso contrario, però, se tra i vostri figli ci fossero diversi anni di distanza, non lasciatevi sommergere da ipotesi e dubbi anzi tempo: ogni gravidanza è unica e nuova, è sempre un’esperienza incatalogabile, da vivere al meglio delle proprie possibilità senza aspirare a raggiungere standard o perfezionismi generali ma cercando di conciliare ogni necessità con pazienza, cura e amore. 

Approfondimenti
Quanto costa avere un figlio



Commenti

7 Commenti per “Quanto tempo deve trascorrere prima di avere un secondo figlio?”
  1. Adele scrive:

    La differenza di età tra i miei bambini è un anno e mezzo. Io desideravo due figli vicini di età e fortunatamente il secondo è arrivato in fretta…Faticoso sì, ma molto entusiasmante! Adesso che il piccolo ha un anno cominciano a interagire di più e non ho mai avuto, fino ad ora almeno, problemi di gelosia. Il mio pediatra mi ha detto che per un bambino l’età più critica per accogliere un fratellino è attorno ai tre anni. In effetti, sento spesso amiche e conoscenti raccontare che i primogeniti di quell’età hanno reagito con forti attacchi di gelosia all’arrivo del fratellino. Ogni storia però, come ogni mamma e ogni famiglia, è a sè. La gravidanza è una scelta davvero molto intima e personale, e ogni volta, che passino pochi mesi o qualche anno tra una e l’altra, possiamo fare del nostro meglio perchè sia un’esperienza meravigliosa ;)

  2. bsammy scrive:

    Io devo dire sono un pò fuori le regole, il primo l’ho avuto presto a 23 anni e per il secondo ho aspettato forse troppo perchè è arrivato a 33 anni, è un pò come avere due figli unici, nel mio caso ci sono i pro e i contro, hanno due età molto diverse e quindi anche esigenze diverse, non sono affatto pentita della mia scelta, se ho bisogno posso comunque contare sull’aiuto del più grande, da una parte è stato emozionante anche se faticoso ricominciare tutto da capo che alcune cose ormai avevo rimosso, dall’altra proprio per motivi di età, purtroppo il più grandicello ha dovuto rimboccarsi un pò le maniche in alcune situazioni per dar spazio alle esigenze della più piccola e questo mi ha fatto molto dispiacere,non per minor affetto ma per reali necessità. Non dico che la mia scelta sia migliore di un’altra,bisogna essere comunque consapevoli delle proprie scelte e di viverle con il giusto equilibrio anche nelle eventuali conseguenze.

  3. kelia scrive:

    Io ho due bimbe, di 2 anni e 4 mesi e di 9 mesi e mezzo, hanno esattamente un anno e mezzo di differenza. Entrambe non sono state programmate, ma sono arrivate portando gioia e grazia nella nostra vita! Certo, ammetto che quando ho saputo di essere incinta per la seconda volta mi sono un pò intimorita perchè la mia prima bimba era ancora piccola e mi spaventava il fatto di dover accudire due bimbe piccolissime contemporaneamente… Ma, superati i primi scogli e le prime difficoltà eccoci qui! Sono una mamma felice e soddisfatta!! :cuore:

  4. angela scrive:

    Sai Bsammy, anche io ho aspettato qualche anno. I miei figli hanno 5 anni di differenza, non tanti ma neanche pochi, ci sono periodi della vita che non si notano altri un po’ di più. Però devo dire che sono molto uniti ed il grande mi è di grande aiuto con il piccolo!!!

  5. Lucia scrive:

    Io ho un fratello molto più piccolo di me (8 anni e mezzo di differenza!) e mi ero riproposta di non mettere la stessa distanza tra i miei, per non avere due figli unici e per farli crescere più vicini! Mi sarebbe piacuto averli abbastanza vicini, ma ora, con Matteo che ancora non mi fa dormire, ho le idee meno chiare! Ancora non vorrei aspettare troppo, ma credo che prima dell’ingresso alla materna di Matteo non se ne parlerà! Anche perchè con i ritmi di lavoro, la casa e tutto il resto un altro figlio rischia di distruggermi! SOno molto preuccopata ad essere sincera… speriamo bene! Non vorrei rimanere con un figlio solo!http://www.mammafelice.it/wp-includes/images/smilies/icon_piango2.gif

  6. Darcy scrive:

    Io invece ho sempre pensato nel caso di avere due o più figli di non farli troppo vicini. Adesso abbiamo un bimbo di 26 mesi e non è in programma fare un’altro per adesso, vedo ancora troppo piccolo il mio bimbo per dargli un fratellino/a. Se un domani ci decidiamo, sicuramente mi piacerebbe aspettare che il primogenito abbia 5 o 6 anni.

  7. Darcy scrive:

    Fratellino/sorellina (scusate non sono italiana upppsss) :mrgreen:

Commenti

Scrivi un nuovo commento oppure clicca su 'replica' se vuoi rispondere a un commento precedente.

:D :? :| 8O :roll: :( ;) 8) :lol: :mrgreen: :heart: :oops: :piango: :occhioni: :fiu: :perte: :scus: :oink: :rosa: :fortuna: :cuore: :gift: :ape: :argh: more »