La pasta di mais

Pubblicato il 9 febbraio 2009 da • Ultima revisione: 15 agosto 2010


pasta di mais

Era tanto tanto che desideravo trovare la ‘ricetta perfetta’ della pasta di mais e cimentarmi in questa tecnica. Ne avevo parlato con la ‘mia’ cara Cipi, ma poi per fortuna è venuta in mio soccorso Carmen Mele (a cui appartengono tutte le foto di questo post), che con la pasta di mais realizza dei veri e propri capolavori, e si è sottoposta a una sorta di intervista che le ho mandato via mail, per poterle carpire i suoi meravigliosi ‘segreti’.

Perchè questo mio interesse per la pasta di mais? Semplice! Per fare gli accessori della casa di Barbie, appena Dafne sarà abbastanza grande per giocarci! :)


Allora un GRAZIE sincero a Carmen,prima di introdurre le sue spiegazioni.

Che cos’è la pasta di mais?
La pasta di mais è una pasta che si ottiene mediante la cottura di amido di mais e colla vinilica.

E’ migliore della pasta al sale perché:
- non teme l’umidità;
- non deve cuocere in forno (si asciuga all’aria);
- è molto più resistente e duratura.

La pasta di mais è anche abbastanza economica: meno di due euro per ciascuna porzione.

Gli ingredienti, per porzione:
- una tazza di amido di mais (maizena);
- una tazza di colla vinilica;
- un cucchiaio di olio di vaselina;
- un cucchiaio di succo di limone.

Come si prepara?
Gli ingredienti si mescolano insieme con un cucchiaio di legno in una pentola antiaderente e si cuociono per pochi minuti a fuoco moderato, sempre mescolando, finchè il composto si ‘appallottola’ si attacca al cucchiaio.
Per evitare che indurisca, occorre spegnere il fuoco quando la pasta è ancora appiccicosa.
Fino a che non è fredda si deve impastare continuamente, ma siccome è molto appiccicosa, ci si deve aiutare con la carta forno.
Quando è ben impastata la si mette a riposare dentro un contenitore frigo, avvolta dalla carta forno. Un altro trucchetto indicato da Carmen: siccome la pasta di mais, raffreddandosi, emette un bel po’ di vapore e tende ad attaccarsi alle pareti del contenitore, si può mettere un po’ di carta da cucina tutta intorno.
Se il composto risulta troppo duro si può provare ad ammorbidirla aggiungendo all’impasto della colla vinilica fresca: all’inizio si appiccicherà alle mani, ma poi verrà assorbita dalla pasta.
Se invece è troppo molle, si può cuocere un po’ rigirandola in una padella antiaderente, con l’aiuto di un cucchiaio di ferro per schiacciarla bene.
Una cosa importante per la buona riuscita della pasta è trovare la colla giusta.  Tra queste, Carmen consiglia la Pattex legno, con il tappo marrone.
La pasta bianca viene colorata prima di creare gli oggetti, impastando un po’ di colore a tempera: attenzione a non esagerare perché il colore diventa molto più forte quando l’oggetto si asciuga, perché la pasta è leggermente trasparente. Se volete un effetto opaco aggiungete sempre il colore bianco a qualsiasi colore.

Contatti:
Carmen è disponibile a realizzare lavoretti personalizzati e oggetti decorativi.
Per rintracciala, basta collegarsi alla pagina dei contatti del suo sito: Contatti.



Commenti

114 Commenti per “La pasta di mais”
  1. Bietolina scrive:

    io mi son comprata : creare con la pasta di mais della serie i praticissimi edizione giunti demetra costa sette euro ed è ben fatto :P

  2. Bietolina scrive:

    uf nn mi si caricano le foto del suo sito uf…
    cmq sono affascinata anche io da questo materiale, spesso quando vado a Fe, tra le bancherelle, ci sono oggetti fatti solo con questa pasta e rimango incantata…

  3. aspirantemamma scrive:

    i coniglietti mi hanno lasciato a bocca aperta!
    in effetti la pasta al mais è meglio della pasta di sale: l’anno scorso l’ho usata per le decorazioni dell’albero e quest’anno erano come nuove, mentre la pasta di sale teme l’umidità e si rovina facilmente

  4. Veronica scrive:

    Sono meravigliose queste creazioni! però…dove si compra la pasta di mais?! :)…e un’altra domanda : (poco pertinente col post) sto povando a realizzare un orsetto di peluche ma non riesco a trovare dove vendano i “nasini” e i bottoncini per gli occhietti..nella mia zona le mecerie non ne sono fornite..comprando sul web dove potrei cercare?

  5. Claudia*-cipi-* scrive:

    E mi sa che dovrò comprare l’olio di vaselina, allora, perchè con la glicerina non mi è venuta gran chè…
    Ho provato ad andare sul sito di Carmen ma mi sa che c’è qualche problema: non carica le foto e non vedo alcun link ad altre pagine…
    I dubbi che mi rimangono ora sono:
    1 – quanto è “una tazza”? io in casa ne ho di almeno 4 misure diverse…
    2 – lo stesso per cucchiai e cucchiaini, le misure variano talmente tanto che da un modello all’altro ci fa anche il doppio
    3 – c’è mica da qualche parte una foto di come si presenta il composto appallottato sul cucchiaio? perchè a me se spengo il fuoco appena appallotta poi rimane appiccicosissimo da non riuscire quasi a lavorarlo e si puzza di ammuffito, mentre se invece lo tengo troppo mi lascia le crepe quando poi lo lavoro
    4 – ma perchè solo a me non mi si assemblano i vari pezzi? mi fanno dannare per attaccarli e poi puntualmente appena asciutto si staccano e devo incollare, con risultati pessimi

    • elena scrive:

      meglio pesare: colla – 500g + 1 scatola – 250g maizena + 1 cucchiao di succo di limone + 1 cucchiaio olio di vaselina (anche quello della ferramenta) – l’impasto viene perfettamente

      • floriana scrive:

        Ciao Elena, non ho capito se la proporzione colla e amido di mais è 2:1 oppure no. nella ricetta indicata nell’articolo c’è 1:1 ma nel tuo commento la colla è il doppio dell’amido di mais.
        Ah ma maizena e amido di mais sono la stessa cosa?

        • elena scrive:

          scusami Floriana, anche se rispondo con tantissimo ritardo, perché casualmente sono entrata nuovamente in questo sito, la colla è 250g, maizena 1 scatola, i cucchiaio di succo di limone e 1 di vaselina(quella di ferramenta). Puoi vedere per bene la ricetta nel mio sito “camminandotraifiori”. “Buone feste, elena

  6. Albachiara scrive:

    L’idea di fare un giorno gli accessori della casa di Barbie è stupenda! Non so se sarò mai abbastanza abile…ma mi piace molto. Marghe ha tre anni e mezzo, le Barbie già le piacciono, per Santa Lucia le abbiamo regalato il camper che è più di una casa, ma ho dovuto metterlo via perchè è fatto di pezzi delicatissimi. Porte attaccate per un piccolo punto di plastica, cibo piccolissimo…troppo fragile e troppo piccola. Ma ora lei è delusa…se riesco a farle io qualcosa di adatto risparmio e la rendo felice. Provo poi ti dico…

  7. Mamma Felice scrive:

    In effetti anche io ho dei problemi ad accedere al sito, questa mattina. Ora le scrivo.

  8. Bietolina scrive:

    Veronica prova sul sito dell’opitec li di sicuro trovi gli occhietti mobili e spesso anche su ebay trovi chi vende molte cose per il bricolage

  9. Bietolina scrive:

    Ora si accede…che meraviglia :=P

  10. Francesca scrive:

    wo wow wow! che meraviglia, ma poi lei quanto è brava?? quelle piantine grasse sembrano vereeee!!!

  11. Vania scrive:

    Deliziosamente fantastici !!! Deliziosamente felici !! Con affetto Vania

  12. Veronica scrive:

    @ Bietolina grazie! io ho comprato, sempre della giunti-demetra ‘creare pupazzi’ ed è fatto molto bene, spiega tutti i passaggi..solo che fa riferimento a materiale poco reperibili (per me!!) per esempio i famosi nasetti di plastica ed il peluche…io ho trovato in commercio solo quello sintetico che si adopera anche per i costumi di carnevale, solo che volevo regararlo ad una bimba piccola e mi piaceva che fosse di ciniglia e di cotone..per comprare le stoffe sul web esiste qualcosa?..grazie ancora..

  13. Paola scrive:

    Che meraviglia!! Devo provarci… assolutamente!

  14. Giulide scrive:

    Mannaggia! un ‘altra cosa da provare… Sono stata tentata dal fimo, volevo provare a fare delle perle, ma è troppo impegnativo (strumenti dedicati, lavarsi accuratamente le mani dopo averlo maneggiato, forno dedicato, cuocere a temperature non troppo alte sennò si sprigionano miasmi oltretombali tossici :) ).. Questa mi sembra una valida alternativa, soprattutto se posso farci dei bottoni!!!

  15. FrancescaV scrive:

    Carmen è bravissima, complimenti!

  16. Veronica scrive:

    Come strumentini quali si utilizzano?..quelli per lavorare la creta?

  17. carmen scrive:

    Innanzitutto ringrazio tutte…siete gentilissime!!!
    Vorrei provare a togliervi qualche dubbio: Cipi mi chede quanto sia una tazza…in effetti non c’è una misura standard, l’importante è che il volume della colla sia uguale al volume dell’amido, io di solito prendo bicchieroni della capacità di 250 ml ed uso un cucchiaio di quelli grandi da minestra di olio e succo di limone: se prendo una tazza più grande aumento leggermente le quantità di mezzo cucchiaio.
    Non ho foto del composto, ma deve essere molto appiccicoso, tanto da essere impossibile da lavorare a mani nude, infatti lo impasto con la carta forno.
    Il problema delle crepe io cel’avevo quando usavo una ricetta, trovata in libro, che aveva l’acqua trà gli ingredienti…è probabile che questa, asciugandosi, facesse restringere troppo la pasta, provocando crepe o piegando la pasta in modo innaturale.

    Per quanto riguarda il FIMO, io lo uso tranquillamente, lo cuocio addirittura nel forno di casa, non è difficile e gli oggetti sono più resistenti di quelli in pasta di mais oltrechè essere impermeabili, infatti è adatto per piccoli gioielli.

  18. carmen scrive:

    Io gli strumentini me li invento, a parte quelli base in plastica per il das, ho poi tappi di penne, punteruoli, penne, formine per biscotti, forbici, mattarello,pennelli e qualsiasi cosa possa servire allo scopo.

  19. caia coconi scrive:

    oddio che meraviglia… ma vi rendete conto che una volta diventate mamme si può tornare a giocare???

    io non vedo l’ora!!!

  20. Mamma Felice scrive:

    E’ proprio vero, Caia! Le mie amiche mi prendono in giro e mi chiedono sempre: ma con questo ci giochi tu o ci deve giocare Dafne? :) hihii

  21. michela ioelafavolamia scrive:

    Grazie della ricettina :-D io volevo fare qualche ogettino in vista del battesimo per farci le bomboniere. Il fimo l’ho usato per farci i sposini da mettere sulla torta, mi son divertita tanto e anche la cottura nel forno di casa è stato ok. Cosa potrei fare? Cose semplici intendo…un ciuccio o un biberon, o….?????

  22. beba scrive:

    che lavori meravigliosi
    quegli occhietti sono così realistici.
    grazie per aver spiegato il procedimento ci proverò.
    mi viene già in mente che potrei realizzare tutti gli alimenti per far giocare con i pentolini i miei cuochini e penso già alla frutta, alla verdura, al pollo, al pane ecc ecc

  23. Claudia*-cipi-* scrive:

    CARMEN grazie, sei stata molto esaustiva e mi hai finalmente dissipato un dubbio che mi portavo dietro da anni.
    Però l’acqua nell’impasto io non l’ho messa, ma le crepe me le ha fatte lo stesso… allora può essere stata la tempera? Meglio i colori acrilici?

  24. carmen scrive:

    Tu prova la ricetta che ho dato io…non l’ho trovata in un libro, non sò da dove venga, l’hanno data anche a me tempo fà.
    Le crepe a me la pasta non le fà…usa anche la colla che uso io, forse la colla che hai usato non andava bene..io ne ho dovuto buttare barattoli interi da un chilo prima di trovare quella giusta!!!
    Non credo che le tempere influiscano granchè…se ne mette talmente poco…

  25. Marghe scrive:

    Ma che brave! Sarei tentata di provare a farla, ma se mi dite che risulta molto appiccicosa e occorre lavorarla con la carta forno… evito, perchè so già che mi picchierò ed alla fine dovrò buttare il tutto nella spazzz…

  26. Darcy scrive:

    Ma sono proprio belli!! beata Dafne.. spero mi lascerà giocare un giorno con la sua casa di Barbie….ehehe, sarà stupenda!

    • elena scrive:

      onestamente, mi sembrano un poco delle bischerate,..
      diventate mamme e poi vedrete se avrete del tempo e voglia di giocare con la pasta di mais

      • Mamma Felice scrive:

        Ti ricordo che questo è un sito di una mamma, frequentato da mamme :mrgreen:

        • Noemi scrive:

          certo, siamo tutte mamme.. ma voi come fate??? quando vi mettete all’opera???
          sinceramente invidio la vostra organizzazione e quando ho un momento di pace dai miei deliziosi nanetti non posso fingere di non vedere la casa che necessita di pulizie! se mi spiegate dov’è il vostro trucco..

  27. carmen scrive:

    Dai…nessuno la prova???

  28. krissel scrive:

    complimenti sei molto brava ne ho visti tanti di lavoretti di questo tipo io ho deciso di provare con più di una pasta sto cercando l’olio di vaselina che almeno qui non è facile da trovare…mi sapresti dire qualke sito online dove comprarlo?tu dove lo compri?

  29. Mamma Felice scrive:

    Krissel, prova a chiederlo direttamente a Carmen via mail…

  30. Alessia scrive:

    Io ADORO la pasta di mais quanto ODIO la pasta di sale (TANTO) e l’ho usata in passato anche per fare abbellimenti scrap ;-)
    Ho una ricetta diversa, cioè quella originale ma mi sembra che anche questa venga perfetta, appena riesco a trovare il tempo la provo!

  31. lauretta scrive:

    niente da fare, Carmen. Ho provato con la pattex normale xchè da me quella legno non l’ho ancora trovata,ma non ha l’elasticità che dovrebbe.Come lo so? Io già lavoro con la pasta di Mais, mi fanno l’impasto ma non vuole darmi la ricetta.Sono disperata!!!!!anche io ho provato tante colle ed ho buttato tanti impasti.Suggeriscimi altre colle in alternativa,ti prego.

  32. ROBERTA T scrive:

    Anche io lavoro la pasta di mais con la mia amica Ombretta e proprio in questi giorni ho creato il nostro blog. Se vi va di dargli un’occhiata lascio l’indirizzo e i vostri commenti e critiche sono ben accetti. Per qualsiasi necessità sono a disposizione. Ciao Roberta
    http://creazionipastadimais.blogspot.com/

  33. ROBERTA scrive:

    VI VOLEVO INVITARE TUTTE LE INTERESSATE ALLA PASTA DI MAIS AL BLOG CANDY CHE ABBIAMO INDETTO SUL NOSTRO NUOVO BLOG.
    PARTECIPATE NUMEROSE E…BUONA FORTUNA
    http://creazionipastadimais.blogspot.com/2009/06/blog-candy-e-il-regalo-sempre-in-pasta.html

    • Emanuela scrive:

      Roberta, ho visitato il tuo sito e vi ho trovato molto abili e creative, volevo se posso chiederti un consiglio. Io in passato ho lavorato la pasta di mais, ma ho sempre regalato le mie crazioni, poi ho dovuto abbandonare perchè il lavoro e la famiglia mi impegnavano troppo, ora ho perso il lavoro e vorrei riprenderla, ma avendo anche bisogno di entrate, mi chedevo se potessi avere un guadagno dalla vendita delle mie creazioni. Ho letto che voi le vendete ad un mercatino, potete spiegarmi come funziona? Ci sono persone disposte a pagare trenta euro per una bambolina, considerata tutta la cianfrusaglia che c’è in giro a poco prezzo? Nella mia città hanno chiuso diversi negozi di oggettistica molto belli perchè cari, quelli ancora aperti in genere possono permettersi di avere questa attività come passatempo. Da noi c’è un grande magazzino che vende anche bambole come quelle in pasta, sassi decorat, etc, all’ a bassissimo prezzo, specie per l’oggettistica di Natale! Come funzionano questi mercatini, voi viaggiate o vi basta farlo nella vostra città? Potete aiutarmi a capire?

  34. Chiara scrive:

    Stamattina ho fatto la mia prima “opera” con la pasta di mais…sembra carina!! Ho visto la foto delle pecorelle, ma come si fa a fare le punte? Grazie!!!

  35. evelin scrive:

    qualcuno mi sa dire cosa devo fare se mi avanza della pasta di mais? la posso conservare o la devo buttare ?

  36. Gaia scrive:

    Ciao a tutti sto facendo delle prove per inviare un commento

  37. Gaia scrive:

    ok, funziona. E’ da un anno che ho scoperto le meraviglie della pasta di mais. Come si accede al sito di Carmen? non ho molta dimestichezza con internet. Grazie e buon divertimento!!

  38. Gaia scrive:

    GRAZIE MAMMA FELICE, DOMANI LO VISITO, ORA VADO A DORMIRE. BUONANOTTE!!

  39. elena scrive:

    6 1 genio!! :heart: complimenti :ape:

  40. Maria Antonia scrive:

    Carmen le tue creazioni sono stupendamente bellissime complimenti se solo potessi avere una spiegazione passo passo..ma visto che non è possibile ti in vito a vedere il mio blog e se magari ti va puoi lasciare un commento ne sarei davvero felice…
    questo è il blog
    lecreazioneinpastadimaisdimary.blogspot.com

  41. francesca scrive:

    :roll: buonasera a tutte, volevo sapere è normale che quando si cuoce non è liscia??? io seguo la ricetta…ma se c’è un segreto…help!!! :(
    Grazie.
    ps: complimenti il sito mi ha incantato!!! :perte:

    • elena scrive:

      Io l’impasto lo coccio a fuoco medio – alto, pesando la colla (500g), 1 cucchiaio di succo di limone e altrettanto di olio di vaselina, poi la scatola di maizena,
      Si amalgama tutto nel tegame antiaderente e poi si va sul fuoco. Quando forma la palla la schiaccio per due – tre volte da ambedue parti(deve cuocere anche all’interno) e poi la metto in uno di quei sacchetti che “scricchiolano” e la impasto inizialmente in questo sacchetto – se vedo che si appiccica troppo la rimetto per pochi attimi nel tegame a fuoco lentissimo e poi la rimpasto in un altro sacchetto, per poi su un piano di marmo (il comodino non c’è più,…) la impasto come se fosse un pezzo di pane – poi la metto ugualmente in un sacchetto che scricchiola e lo chiudo ,
      Questo lavoro, togliere dal sacchetto , impastare e cambiare il sacchetto serve per togliere l’umidità per bene. All’ultimo si chiude bene in uno di questi sacchetti e dura per settimane, all’aria e non in frigo, elena

  42. carmen scrive:

    Ciao,
    rieccomi, scusate se non ho letto gli ultimi post ma sono stata senza internet per qulache mese!!!
    Rispondo subito alla domanda di Francesca: sì. quando la cuoci e a fine cottura la pasta è tutta grumosa, si alliscia dopo, impastandola !!!
    Ricordati che devi toglierla quando ancora appiccica le dita e impastarla aiutandoti con la carta da forno, poi quando è tiepida puoi continuare ad impastare con le mani finchè diventa liscia.

    • francesca scrive:

      grazie….carmen mi rincuori
      ora l’ho messa nel sacchetto però è ancora granulosa…spero che si lavori ancora..magari mettendo sulle dita dela glicerina o olio.
      grazie a tutte. :perte:

  43. silvia scrive:

    Grazie mille avete risolto un mio grosso dubbio quasi amletico, sono una maestra e adoro fare fare ai miei alunni i pasticci con la pasta al sale, quest’anno ho una bimba celiaca, e non sapevo come poter fare la mia attività preferita, ora mi hai davvero risolto la vita scolastica, un grosso abbraccio con tutto l’affetto dei miei bimbi silvia :perte:

  44. carmela scrive:

    ciao a tutte ho visto i lavori e con la pasta di mais e sono bellissimi e vorrei provare anche io, però visto che nn c’è scritto volevo sapere per quanto tempo devo far riposare la pasta di mais nel contenitore da frigo vi prego di rispondermi vi abbraccio tutte un bacio :mrgreen: :heart: :perte: help :roll:

  45. Cincin77 scrive:

    Ciao!
    Sono mamma stra-felice di una cucciolotta di 19 mesi…
    Ho deciso di cimentarmi in questo hobby e mi sono imbattuta nel vs sito, oggi ho comprato tutto cio’ che serve e ci provo domani mattina quando la suddetta cucciolotta ronfa! Vi saprò dire!

  46. Mary scrive:

    Ciao a tutte ! questi lavoretti sn bellissimi e dolcisimi :heart: Preoverò a farli :argh:

  47. Scarabella scrive:

    Ciao! Ho letto con interesse tutti i vostri commenti..infatti ho deciso di cimentarmi nell’avventura della pasta di mais dopo che das e pasta di sale mi sono risultate un pò deludenti (ma probabilmente sono pure io che non ho buona manualità…)e proprio oggi sono partita all’attacco…ho acquistato tutti gli ingredienti necessari (l’olio di vaselina mi preoccupa perchè non ha poi un’aria così oleosa…), qualche attrezzino ce l’avevo già e ora attendo con impazienza domani, quando finalmente amalgamerò gli ingredienti sperando di non fare casino…Tra le varie cose ho acquistato una piccola guida della Giunti-Demetra e là non si parla di cottura dell’impasto: ne deduco quindi che si può modellare sia la pasta cruda che quella cotta…che differenze ci sono? Cuocendola i risultati sono migliori? Ho intenzione di cominciare con animaletti semplici, e il mio desiderio è quello di realizzare imitazioni di scarabei di tipo fenicio-punico (Carmen che è sarda e vicina a Sant’antioco probabilmente sa di cosa parlo…io sono di Cagliari)data la mia passione per questi oggetti che studio (sono archeologa :occhioni: ) e che ho sempre desiderato riprodurre per regalarli come portafortuna ai miei amici…chissà…facile a dirsi e difficile a farsi anche perchè, come ho detto, sono sempre stata un pò scarsina nel manipolare paste da modellare :piango:
    Vi farò sapere come procede il lavoro, speriamo bene..
    :scus: :scus:
    Buonanotte a tutte :rosa: :D

  48. Cincin77 scrive:

    Ciao a tutte!
    Io per la pasta non ho problemi mi viene bene ed anche all’asciugatura non presenta crepe… Il mio problema è la colorazione!!!!!!
    Innanzi tutto se voglio ottenere un rosso metto un pò di tempera di questo colore dentro la pasta di mais e fin qui tutto bene… Ma mi viene fuori un rosa porcellino?!?!?!? Ho letto che con l’asciugatura i colori si scuriscono tanto ma così tanto? Secondo problema… Aggiungendo materia oleosa quali i colori a tempera la pasta diventa troppo appicicosa e quindi che fare? Aggiungere ancora maizena?

  49. franca scrive:

    sono una maestra dell’infanzia e con l’arrivo delle feste di natale ho sperimentato con la mia sezione di 4 anni la pasta di maizzena, la consigli è eccezionale. ha una resa ottima ed è per la m anualità morbida delicata è fantastica. non occorre cuocerla dopo, si può piturare anche dopo. provate.

  50. franca scrive:

    secondo me devi colorarla dopo, e quando tutto è asciutto passa della colla vinilica ha effetto lucido. ma dopo che si è asciugato ciao :mrgreen:

  51. donatella 64 scrive:

    Ciao a tutte! Io adoro fare lavorini con la mia bambina, con la carta crespa, con il feltro, con il decoupage, anche con la pasta di sale (che però non mi dà molta soddisfazione). Ora però che ho scoperto questa nuova ricetta di pasta di mais non vedo l’ora di cimentarmi in nuovi lavoretti. Grazie e complimenti.

  52. vanna fresi scrive:

    mi sono cimentata anche io con la pasta mais ma il probblema èstato che si sono staccati i pezzi(le orecchie del maialino) messi a seccare come mai??era troppo dura??

  53. MONICA scrive:

    CIAO A TUTTI. ANK’IO SONO UN’APPASSIONATA DELLA PASTA DI MAIS ANKE SE DA POCO. I MIEI PRIMI LAVORETTI SONO STATI DEI FERMAGLI X CAPELLI: FIOCCHI E ROSE. COMPLIMENTI X I TUOI LAVORI. A PRESTO :ape:

  54. Francesco scrive:

    ciao a tutti…. sono un ragazzino di 13 anni e voleo complimentarmi per queste splendide creazioni, sono bellissime. Io, al contrario tuo, preferisco usare, però , la pasta di sale, perchè piu semplice da fare e materiali piu economici… Sai, volevo chiederti se potevi consigliarmi qualcosa per le i miei lavori :D Io adoro costruire delle bambole che poi regalo per varie occasioni, solo che ora per il matrimonio della mia proff mi hanno chiesto di fare la sposa e lo sposo… la sposa l’ho gia fatta ma lo sposo è un po’ complicato, per questo volevo il tuo aiuto! Mi complimento di nuovo per i capolavori, ciao e a presto :D :mrgreen:

  55. Anna scrive:

    Complimenti!!! Vorrei sapere se fate questi lavori su commissione.

  56. daniela scrive:

    Ciao sto cercando qualcuno che mi può fare due statuette di sposi da mettere sulla torta nuziale… ovviamente a pagamento.
    Grazie
    Daniela

  57. arianna scrive:

    :heart: :heart: ciaooo…allora vorrei ankio delle informazioni su come colorare la pasta oltre alla solita colorazione alla fine !in secondo luogo perhe si formano le crepe ? :occhioni:

  58. karina scrive:

    Ciao a tutte!! Ho visto i lavori e sono un amore!! :scus:
    Io ho comperato il DAS per fare un presepe oggi x la scuola della bimba, è un’eresia?
    Ho saputo che la pasta di sale aveva dei problemi e mi sono recata ad un negozio e mi hanno consigliato questo..non l’ho ancora aperto, posso tranquillamente darlo indietro.
    Oltre alla ferramenta l’olio di vaselina si può acquistare in farmacia?!
    Per riuscire a fare queste meraviglie bisogna fare un corso vero? mia sorella (in Argentina) fa delle cose incredibili e io abito a Pisa e non ho trovato una scuola per fare qualcosa del genere, per caso qualcuno mi sa indirizzare?
    Grazie e saluti a tutte :perte:

  59. alessia scrive:

    grazie è molto utile questa ricetta dettagliata ;) !!!!!!!!!! sarà utile per i miei :gift: lavoretti!!!!!!!!!!!!!!

  60. karina scrive:

    Un’altra cosa, ho visto qui: http://www.camminandotraifiori.it/ricetta-pasta-di-mais.php

    la ricetta, ma una volta fatta la pasta la si deve cuocere??

    Saluti :rosa:

  61. Gaia ** scrive:

    Salve ho provato a fare la pasta di mais con questa ricetta, ma ho un problema, fatico a lavorarla la pasta è poco elastica, i pezzi non si attaccano tra loro e spesso quando la lavoro mi rimangono i segni dell’unione… potete aiutarmi? è il mio primo esperimento con la pasta di mais… ho provato ad aggiungere un pochettino di olio di vasellina ma mi sembra sia diventata ancora meno elastica…

  62. lucy scrive:

    potete dirmi se per l’olio di vaselina posso usare quello che normalmente si usa per le botti di vino???..perche’ ho le idee un po’ confuse essendoci diversi tipi…vi ringrazio in anticipo…complimenti mammafelice ciao Lucy

  63. noemilepri scrive:

    ma la pentola che utilizziamo poi può essere riutilizzata per cucinare ecc. o no. . . ?

  64. grazy scrive:

    Ciao mammafelice e ciao a tutte voi !! non riesco a trovare la colla vinilica consigliata da carmen nel negozio trovo solo la pattex per legno con il tappo nero, qualcuno sa dirmi se va bene lo stesso

  65. ramona scrive:

    io mi divertivo a fare dei oggetti in giornale arrotolato. leggendo i vostri commenti mi sa che domani farò la scorta di quello che serve per provarla. olio di vaselina si trova solo in ferramenta? grazie

  66. enza scrive:

    ciaooooo,sei bravissima io sono agli inizi ma faccio solo sgorbi rispetto ai tuoi…..ho problemi cn la pasta di mais,oggi l’ho fatta ma mi si appiccica tutta alle mani quando la lavoro….nn so xkè!!!!!eppure ho seguito alla lettera le ricette in internet.adesso proverò con la pattex legno.aiutoooooooo!!!!!!!!!

  67. MICHELA scrive:

    io e la mia famiglia stiamo provando ora a creare addobbi natalizi con la pasta di mais COME FAI A FARE I CONIGLI??!??

  68. sara scrive:

    E’ TEMPO DI BOMBONIERE VISISTATE IL MIO SITO http://www.creaecre.blogspot.it

  69. jessik scrive:

    ma la pasta di mais non da alla fine lavori belli :roll: !
    usa il fimo costa poco, invece a metterti 2 ore a preparare quello pasta poi il fimo come il cernit ha una vasta gamma di colori da quelli normali che sono vivaci a quelli strani come quelli , graniti , trasluscenti, che illuminano al buio,metallizzati ,glitterati ,brillanti….. :argh:
    cmq come puoi sapere nn me ne futta niente su di te ! 8)
    i tuoi lavori fanno gagare i miei sono molto meglio !
    abbandona il tuo orrendo lavoro che nn sei degna, vergognati!!

  70. amy scrive:

    belli i coniglietti ! :heart: belli complimenti :perte: !

  71. anna laura scrive:

    help….ciao care , mi serve aiuto!!! CAmbiata la formula della pattex legno… l’impasto non si lavora più ed ora? che si fa? Baci Anna Laura

  72. melani scrive:

    una tazza corrisponde a quanti grammi? :lol:

    • simona scrive:

      Ciao a tutte anche io lavoro la pasta di mais che sicuramente è molto più economica del fimo e più semplice nel procedimento e nell’asciugatura che avviene all’aria e non deve essere cotta al forno.
      La mia ricetta è molto semplice e veloce:
      1 bicchiere di amido di mais
      1 bicchiere di colla vinilica
      1 cucchiaio di succo di limone
      1 cucchiaio di olio Johnson
      Visitate il mio blog http://www.pieropuntopiero.it/fantasymais
      (Non fate caso all’indirizzo ma è un dominio di appoggio che poi cambierò!) ^_^
      Spero di esservi stata utile
      Per qualsiasi info contattatemi sul mio indirizzo mail che troverete nel blog!!!
      Ciao a tutte :D

  73. Julia scrive:

    ma se non trovo l’olio di vasellina???

  74. roby scrive:

    ciao a tutte!!! :D ho provato a fare dei fiorellini in pasta di mais ma non riesco ad unire i petali… non aderiscono tra loro… perche??? :piango:

    • carmen scrive:

      Ciao, rieccomi!!! dunque rispondo a Roby: è normale che non si uniscano i petali, devi spennellarli con colla vinilica diluita in acqua!!!
      @ Julia: va bene anche l’olio Johnson, ma costa parecchio di più!!!
      @ Anna Laura: si la Pattex Legno non esiste più….è stato un trauma per me, ora ho ripiegato sulla Vinavil 59, ma non è la stessa cosa, devi cuocerla molto più a lungo e toglierla quando è ancora molto appiccicosa, e comunque un pò restringe quando asciuga.
      @ Amy, grazie! :)

  75. luca scrive:

    avete dei trucchi per fare in modo che nelle realizzazioni realistiche la pasta nn si stringa troppo e rimanga come la si mette?ciao!

  76. annalisa fersino scrive:

    Bellissimo lavorare com la pasta al mais…io ho imparato da poco ma realizzo lavori stupendi…serve pero’ molta manualita’ e un pizzico di doti artistiche non guastano… :ape: :ape: :ape:

  77. annalisa fersino scrive:

    Bellissimo lavorare con la pasta al mais…io ho imparato da poco ma realizzo lavori stupendi…serve pero’ molta manualita’ e un pizzico di doti artistiche non guastano… :ape: :ape: :ape:

  78. selene scrive:

    Ciao :)
    Sei molto brava complimenti io ho provato ad usare fimo ma tutti i negozi in cui l’ho comprato si sbriciolava e anche dopo 1 ora e 30 min di modellaggio ancora si sbriciolava..
    ho appena provato a fare la pasta di mais ma mi è venuta un pochettino dura e quindi non sono riuscita nel mio intento.
    ma dopo averla cotta nella pentola, ed averla impastata la devo avvolgere nella pellicola e metterla in frigorifero ?
    per quanto tempo dura?
    e per colorarla devo farlo subito oppure posso farlo anche in seguito ?

    scusa le domande ma non mi intendo proprio di queste cose

  79. selene scrive:

    wow l’ho appena fatta con le tue dosi e aggiungendo il limone ed è una meraviglia :)
    morbidissima e molto “maneggevole”
    non pensavo cominciasse a indurirsi cosi in fretta pero ci devo prendere la mano :)
    ora finalmente posso passare il tempo in modo diverso :)

    e i tuoi coniglietti sono meravigliosi !!!

    ma se la tengo in frigo avvolta dalla pellicola trasparente quanto tempo dura?

Trackbacks

Che cosa dicono gli altri su questo post...
  1. [...] è bravo con le mani può cimentarsi nella preparazione di oggetti in pasta di mais, oppure con creazioni floreali o intarsi di carta. Chi invece è sprovvisto di pollici opponibili [...]

  2. [...] anche colorare. Se volete provare una variante da non cuocere ecco la migliore ricetta per una pasta di mais a prova di [...]

  3. [...] web ci sono tante ricette e diverse tecniche come quella a caldo o quella a freddo: puoi guardare qui, oppure [...]

  4. [...] Via mammafelice.it BySabrina On 8 aprile 2013 Oggettistica 0 2 Tags:artigianato creativo, composto, duraturo, economico, farina, handmade, ingredienti, maizena, pannolenci, pasta di mais, paste modellabili, piante grasse, piantine, preparazione, resistente, ricetta, uncinetto Share: Permanent Link Share via Email [...]

  5. [...] ricetta non è una sola ma ci sono molte varianti, ne trovate una su Creativity, una su Mammafelice ed un’altra ancora su http://www.violamiranda.net, la costante sono gli ingredienti sempre molto [...]

  6. […] Via mammafelice.it […]



Commenti

Scrivi un nuovo commento oppure clicca su 'replica' se vuoi rispondere a un commento precedente.

:D :? :| 8O :roll: :( ;) 8) :lol: :mrgreen: :heart: :oops: :piango: :occhioni: :fiu: :perte: :scus: :oink: :rosa: :fortuna: :cuore: :gift: :ape: :argh: more »