Come pulire casa un’ora al giorno

Pubblicato il 22 Novembre 2019 da

come-pulire-casa-un-ora-al-giorno

Come si può tenere pulita e in ordine la casa, dedicando solo un’ora al giorno alle attività domestiche? Un’ora vi sembra poca, ma in realtà, se svolta tutti i giorni, non solo è più che sufficiente, ma è tantissimo! Vi racconto come si può fare?

Il primo ‘trucco’ è quello più banale: la casa è di tutti quelli che ci vivono, compresi ‘i maschi’. Quindi piantiamola di giocare a fare le serve e iniziamo a suddividerci i compiti con tutti, marito, compagni e compagne, figli, eccetera. Ognuno deve fare la sua parte, commisurato alle sue capacità, a quello che preferisce e alla sua età.

Il secondo trucco è non rimandare, e mettere a posto appena sporchiamo o facciamo disordine. Se dunque cade una goccia di sugo sul fornello, appena abbiamo spento il fuoco, dobbiamo pulirla subito. Se facciamo accumulare disordine e sporco, allora il lavoro sarà sempre più complesso, perché ogni volta bisogna ricominciare daccapo.

Il terzo trucco è usare i detersivi giusti, ovvero quelli ecologici: possiamo risparmiare tempo, denaro e anche inquinamento, se usiamo un detergente ecologico non schiumogeno. Assolutamente da eliminare in casa tutto il resto: ammoniaca e candeggina per prime, per carità! Ma anche detersivi aggressivi, mille prodotti specifici per ogni funzione, ammorbidenti…

Vi assicuro che se vi abituate a pulire con poche gocce di detergente ecologico e un panno in microfibra, velocizzate tutto e risparmiate non solo il vostro tempo, ma anche i vostri soldi.

LEGGI ANCHE: 5 pulizie giornaliere per avere una casa ordinata

Di seguito vi dico quelle che secondo me sono le 3 cose giornaliere da fare, per avere una casa che è tutto sommato in ordine e abbastanza pulita, chiaramente non di fino.

1 – Tenere pulita la cucina

La cucina è forse il posto che viviamo più della casa. Noi abbiamo cucina e salotto insieme, quindi, essendo un ambiente unico, se la cucina è sporca, tutto il resto dell’ambiente sembra sciatto.

Uno dei motivi per cui cerco di concentrare il meal prepping tutto nel weekend, è proprio per sporcare la cucina una volta sola: in questo modo non ci troviamo ogni sera ad avere pentole e padelle da lavare, oltre ai piatti e bicchieri.

In generale, comunque, se cucinate di giorno in giorno, abituatevi a mettere subito le pentole sporche in lavastoviglie o sciacquarle a mano: in questo modo eviterete di accumularle le une sulle altre, creando un disordine che richiede troppo tempo per essere risolto.

Quindi, dopo ogni pasto:

  • mettete subito le stoviglie in lavastoviglie o lavatele;
  • date una passata veloce di spugna al lavandino;
  • date una passata veloce di spugna al piano di cottura.

Vi prego, non cedete alla tentazione dei piatti di plastica monouso, ma nemmeno di quelli compostabili: leggo su FB che ancora oggi tantissima gente usa stoviglie monouso per non sporcare, ed è francamente orribile. Il nostro Pianeta si sta sgretolando, i nostri figli si troveranno a vivere in un mondo pieno di rifiuti, e noi li aumentiamo ancora per la pigrizia di non lavare un piatto? Non lo posso accettare!

Quando lavare il pavimento

Da noi si lava una o massimo due volte a settimana, a mano che non si sporchi. Innanzitutto entriamo in casa scalzi o in ciabatte, quindi il pavimento è pulito.

Per eliminare briciole e peli del cane, basta passare la scopa o l’aspirapolvere: operazione che non richiede più di 10 minuti. Comunque, anche passare il mocio, è un attimo: strizzatelo molto bene e non riempitelo di detersivo: ne basta una goccia sia per non dover risciacquare, sia per non inquinare.

2 – Ogni volta che usiamo un oggetto, rimettiamolo al suo posto

Questo è davvero il mio punto debole, su cui cerco di impegnarmi al massimo, anche se non sempre riesco.

Le nostre case sono tutto sommato pulite, e se si accumula ‘sporcizia’ è perché spesso abbiamo troppe cose, e non le rimettiamo nemmeno a posto.

Dovremmo abituarci tutti insieme a rimettere a posto gli oggetti dopo che li abbiamo usati: non solo i vestiti negli armadi, le scarpe nella scarpiera, il bucato piegato nei cassetti e non per una settimana sullo stendino. Ma anche i giocattoli, i libri di scuola, la cartella sempre in mezzo ai piedi, le chiavi buttate sul tavolo, le ciotole da rimettere a posto nella credenza e la spesa da svuotare e mettere in dispensa.

A chi non capita?

Il nostro obiettivo del futuro dovrebbe essere una vita sostenibile: con meno oggetti, meno possesso, meno consumismo, e di conseguenza anche meno disordine in giro e nella testa, meno confusione, meno sprechi.

3 – Non restare indietro con le lavatrici

La gestione del bucato prende tantissimo tempo in settimana. L’unico modo per non farsi sopraffare dalle lavatrici, è non restare indietro: possiamo fare una al giorno o una ogni due giorni, e imparare a stendere bene sullo stendino, per poi mettere le cose nell’armadio senza stirarle.

Ora, su questa cosa dello stirare, a meno che non dobbiate indossare camicie per lavoro (ma oggi esistono anche quelle che non vanno stirate!), dovete assolutamente credermi: io non stiro l’abbigliamento da più di 10 anni e vi assicuro che mi vesto sempre ‘bene’ e non sono affatto sciatta.

Come si fa a non stirare in 4 semplici punti:

  1. dovete scegliere solo tessuti di cotone o lana, naturali (poliestere anche nei vestiti e sulla pelle no, dai, basta!);
  2. dovete lavare a bassa temperatura, usando poco detersivo ecologico e MAI ammorbidente;
  3. per rendere morbidi e lisci asciugamani, tovaglie, tovaglioli e lenzuola, usate l’asciugatrice e ripiegateli quando sono ancora caldi, stendendoli bene con le mani;
  4. appendete bene vestiti in stampelle di adeguata larghezza, non piegati sugli stendini, ma stesi su uno stand appendiabiti.

LEGGI ANCHE: 

Pulizie di casa un’ora al giorno, stanza per stanza

come-pulire-casa-un-ora-al-giorno

15 minuti al giorno dedicati alla pulizia della cucina / salotto

Dedicate 20 minuti al giorno alla cucina / salotto, ovvero alla stanza che usate di più tutti insieme, o che inevitabilmente è più sporca.

Partite appunto dal lavello e dal piano della cucina. Passate la scopa e, se necessario, lavate il pavimento.

Mettete soprattutto in ordine: liberate il tavolo della cucina, in modo che sia sempre sgombro, e non diventi il posto dove tutti appoggiano quello che non sanno dove lasciare.

Sistemate il divano e riordinate le cose che sono fuori posto: con l’ordine e lo spazio e la luce, tutto sembra sempre bello.

10 minuti al giorno dedicati alla pulizia dei bagni

Date una spruzzatina di detergente ecologico sui sanitari e sul lavandino. Fate agire qualche minuto, mentre passate la scopa, e poi risciacquate con acqua e un panno in microfibra.

Per pulire i pavimenti del bagno, io continuo a consigliare la mitica scopa in silicone: siccome il pavimento del bagno può essere spesso un po’ bagnato, con la scopa in silicone tirate su capelli e polvere facilmente, anche quando ci sono delle goccine d’acqua sul pavimento. Io ormai di questa scopa non posso più fare a meno!

15 minuti al giorno per le lavatrici

Se avete lo spazio necessario, scegliete un bidoncino per la biancheria già con gli scomparti separati, in modo che ognuno in casa divida già il bucato per colore e per stanza. Per esempio intimo bianco, intimo nero, cucina (strofinacci, tovaglie e tovaglioli) e bagno (asciugamani e lenzuola) in comune. La cesta dei vestiti chiari e scuri nelle proprie stanze.

Mettete su la lavatrice a bassa temperatura e con un lavaggio di circa un’ora, massimo un’ora e mezza.

Il lavoro consiste nel lavare, stendere e raccogliere: ogni giorno potete impiegare 15 minuti a una di queste attività, se volete fare la lavatrice ogni tre giorni; oppure oppure un giorno dedicate i 15 minuti al lavaggio e a stendere, un giorno a raccogliere e piegare.

20 minuti al giorno per fare una stanza alla volta

Il tempo che vi rimane, di questa ipotetica ora per pulire casa in un’ora, lo potete dedicare alle altre stanze, a giorni alterni. 

Un giorno impiegherete questi 20 minuti per cambiare le lenzuola, un giorno per pulire la stanza dei bambini, un giorno per pulire la camera da letto, un giorno per sistemare la dispensa, un giorno per pulire gli interni del frigo o dei pensili della cucina, ecc…

In questo modo, a piccoli passi, la casa sarà sempre in ordine e pulita, finché non avrete il tempo di fare le pulizie profonde. 

Pulizie di casa: programma rapidissimo di emergenza

Invece, come pulire casa con un’ora al giorno a disposizione, per le ’emergenze’? Per esempio sapete che stanno per arrivare ospiti e non avete certo il tempo di sistemare tutto? Ecco come fare!

In un’ora, potete pulire tutta la casa così:

  1. aprite le finestre per cambiare aria e accendete il profumatore di essenze;
  2. spruzzate il detergente nel lavello della cucina, sul piano di cottura, su sanitari e lasciate agire;
  3. tirate su le sedie della cucina e passate velocemente l’aspirapolvere, senza sollevare tappeti, né spostare i mobili;
  4. rifate i letti velocemente, tirando su il piumone;
  5. passate un panno di microfibra bagnato di acqua su lavello, piano cottura e poi un altro nei bagni, per eliminare il detergente e pulire tutto;
  6. con un piumino, togliete la polvere lì dove si vede sui mobili.

LEGGI ANCHE: Come pulire tutta la casa in un’ora

Il trucco è usare il timer da cucina: impostate 10 minuti per ogni attività e passate subito oltre, appena suona il timer. In questo modo sapete quanto tempo avete a disposizione e non vi perdete a fissare il vuoto, ma andate dritti al punto.

Chiaramente sarebbe meglio, almeno un paio di volte al mese, fare delle pulizie più approfondite, pulendo bene le superfici, e anche i mobiletti, gli interni e tutti gli angoli nascosti. Ma per ora facciamoci bastare questa ora di super pulizie velocissime, che vanno comunque bene!

Un’ora al giorno sembra poca, ma è tantissimo! Abituatevi a pulire un’ora tutti i giorni, senza saltarne uno, un po’ come viene suggerito nel Metodo FlyLady, in cui addirittura si parla solo di 15 minuti al giorno. E vedrete che in un paio di settimane la casa sarà sempre pulita, in ordine e profumata!

PS: che siate uomini o donne, mentre pulite casa approfittatene per farvi del bene. Fatevi una bella maschera al viso o ai capelli, indossate i guanti da cucina e fatevi una bella maschera alle mani, ascoltate buona musica ad alto volume e poi godetevi anche una bella tisana. Se dobbiamo pulire, almeno che sia piacevole!



Commenti

2 Commenti per “Come pulire casa un’ora al giorno”
  1. BAnt

    Salve, grazie degl ituili consigli.
    Personalmente la scopa al silicone io la trovo scomoda perché ha le setole troppo corte e mi viene più faticoso usarla.
    Inoltre mi chiedo se i detergenti ecologici disinfettano quanto quelli chimici.

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (11 anni)

      Davvero? Io la amo, perché tira su qualunque cosa…

      Non mi sono mai posta il problema di disinfettare, visto che non vivo in una sala operatoria. 😉
      Scherzi a parte, ma non tanto: se non ci sono persone malate in casa, non c’è assolutamente bisogno di disinfettare nulla, solo di pulire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *