Le rigature dei quaderni

Pubblicato il 26 Agosto 2013 da • Ultima revisione: 7 Agosto 2014

rigature-quaderni-scuola

Grande svolta per Mammafelice: dopo 5 anni in cui si è parlato di bambini piccoli, di svezzamento, capricci e asilo, ora finalmente potrò raccontare la vita di una mamma 2.0, ovvero la crescita (la mia?). Perché Dafne tra pochi giorni inizierà la prima elementare! Tutto nuovo per lei, ma anche per me! Quante idee mi porterò a casa! Non vedo l’ora di sfogliare i suoi libri di scuola, cercare idee per lavoretti ‘da grandi’, fare nuove carte tematiche, parlare ancora di arte, ma anche di storia, geografia… (ho già diviso per età tutti i post di Mammafelice: presto metterò anche online i pulsanti per trovare al primo colpo quello che cercate).

Insomma: lei va alla scuola elementare, ma sono io a sentirmi emozionata! Emozionata per le cose che IO potrò imparare (tanto lei, modestissima, dice di sapere già tutto… andiamo bene!!).
Io che non so niente, non vedo l’ora di imparare davvero le scienze, storia e geografia, musica, artistica. Adesso finalmente potrò godermi queste materie con il solo piacere di impararle a fondo, senza l’assillo dei voti, delle punizioni, delle note e delle prestazioni (la parte noiosa della scuola tocca sempre ai figli).

E parto proprio da zero, dalle basi: le rigature dei quaderni.
Perché quando la scuola, a Giugno, ci ha dato l’elenco dei materiali della prima elementare, io sono rimasta un po’ spiazzata: ma che ne so io di cosa sono le ‘righe di quinta’?
Insomma: ci ho messo un po’ a decifrare il linguaggio scolastico, e ho anche speso più del dovuto, perché l’imbranataggine si paga!

Inizialmente ho comprato un paio di quaderni per tipo nella cartoleria del paese: così pensavo di capire tutti i tipi di rigatura e anche risparmiare. Mi spiace dirlo, ma non è accaduto. Sarebbe bello poter rilanciare l’economia delle cartolerie di paese, ma nei supermercati i quaderni costano praticamente un terzo degli altri: la convenienza è davvero tanta, ed è impossibile rinunciarvi. Soprattutto perché (a quanto mi dicono le mamme che ci sono già passate), i primi anni di elementare sarà tutto un rimpiazzare materiali: quaderni che finiscono in fretta, pennarelli che vanno perduti, matite consumate, pastelli rotti…

Me ne hanno parlato come una tragedia, ma poi vi dirò anche la mia, a suo tempo. 😉

 rigature-quaderni-scuola-legenda

Comunque alla fine ho capito le rigature, e l’ho fatto grazie al Carrefour. Un giorno, mentre facevo la spesa vicino a casa, passo davanti al reparto scuola e vedo questo cartellone geniale, in cui c’è la legenda dei quaderni di scuola. Ogni riga, un nome. Tac. Fatta la foto, memorizzata, stampata, per portare la foto sempre in borsa; così non vi farete fregare come mi sono fatta fregare io!

IMG da scaricare: Rigature dei quaderni per la scuola elementare e media.

Adesso mi sento di aver superato il primo esame.
Ce la farò ad ordinare anche i libri giusti? Non è detto… 😉

Però è emozionante, vero? Chi di voi ha i figli che andranno alla prima elementare quest’anno? Come ve la state cavando con i materiali?
Nei prossimi giorni condividerò anche la lista dei materiali che ci sono stati chiesti, per confrontarli insieme.

Nel frattempo mi godo la mia conquista: adesso sono ‘la donna che sa cosa sono le righe di quinta’.
Forte, eh? 😉



Commenti

70 Commenti per “Le rigature dei quaderni”
  1. Fantastico. Anche io sono emozionatissima, non vedo l’ora di comprare i quaderni e avere i libri, anche io voglio reimparare tutte le nozioni delle elementari spesso dimenticate… 🙄
    Pure Stefano dice di sapere già tutto…ahah.
    Grazie per questa dritta, a noi ancora non hanno detto niente, sapremo qualcosa il 5 settembre..cioè solo cinque giorni (la scuola inizia il 10) per rifornirci di materiale. Quindi questa guida mi è davvero d’aiuto.
    Elena

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (12 anni)

      Io ho davvero apprezzato che la Preside della scuola abbia convocato una riunione a Giugno per darci qualche dritta sulla mensa e sui pomeriggi di rientro, e che ci abbia dato la lista dei materiali prima dell’estate.
      Dice di averlo fatto proprio per non farci annegare all’ultimo minuto, e per permettere alle famiglie di seguire le offerte dei supermercati e poter comprare le cose con calma.
      Davvero encomiabile.
      (Peccato poi che però ci fossero pochissimi genitori alla riunione…)

      • Invece purtroppo noi abbiamo una direttrice scolastica che…..(meglio non dire quello che penso..) ci sono anche le maestre arrabbiate perché ancora non sanno le classi ti rendi conto?? E in tre anni di asilo (è direttrice dei tre plessi, asilo, elementari, medie) non si è mai e dico mai fatta vedere una volta, chi non è del paese non sa nemmeno che faccia ha.. 😯 :argh:

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (12 anni)

        Inutile dirti che io sono tra quelli che pensano che questa gente debba essere licenziata, per lasciare il posto ai giovani appassionati che lo meritano davvero.

      • Grazia

        Ciao Barbara.
        Ti hoscoperta da poco, anche se negli ultimi anni inciampavo spesso nel tuo blog.
        Mi fa piacere, pero’, averti apprezzata pienamente in questo momento della mia vita,perche capisco di piu’.
        Breve presentazione: mi chiamo Grazia, vivo a Torino, due nani, una di quasi 4, uno di 14 mesi, marito bravissimoamoredellamiavita. Di professione sono maestra di scuola materna. E ora…dopo un anno di maternita’ ricomincio a lavorare. Amo con tutta me stessa io’ che faccio (non ho sempre fato la maestra, anzi sono pochissimi anni che ho iniziato), ma….ma i miei bambini mi mancheranno terribilmente. Appartengo alla categoria di mamme che pur non essendo affatto chiocce, quando non li hanno intorno i figli le mancano. Ho letto quasi avidamente piu che potevo del tuo blog nell’ultima settimana. Mi hai fatto commuovere, ridere a crepapelle e riflettere. Scrivi in modo adorabile, pulito, senza fronzoli e diretto. I like, I like!
        Spero con tutto il vuore di poter frequentare questa casa virtuale anhe fra poco che avro’ tempo pari a zero e di imparare da tutte voi.
        Condivido pienamente cio’ che hai detto su chi e perche dovrebbe essere licenziata. E te lo dice proprio una che c’e’ dentro fino al collo.
        Buon inizio per la tua piccola…e per te!

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (12 anni)

        Ciao Grazia, è un vero piacere leggerti! Io da poco sono tornata a vivere a Mappano (conosci?), quindi se per caso un giorno passi di qui… prendiamoci un caffè! 😉
        Nel frattempo, se hai consigli da darmi, sono davvero bene accetti: attività da fare, argomenti da trattare, lavoretti… per me il parere delle maestre è sempre importante!

      • Grazia

        Barbara sarebbe un vero piacere per me. Ho deciso di potare un bel po’ di rami secchi che mi fanno molto male e leggere di te che vuoi essere felice e che vuoi che lo siano anche gli altri…beh…quasi un segno del destino….
        Anyway…io lavoro a Venaria e quanto ai consigli.,,beh…non ho ancora letto tutte le cose che hai sfornato in questi anni percio’ non voglio essere ripetitiva.
        Ti posso dire cosa mi piace fare on i bimbi a scuola, pero’….1) ginnastica di rilassamento quando faccio il turno del mattino presto…rilassa anche me! 2) ballare! 3) creare per loro cd di musica che piace a me. Ultimamente ose che andassero bene per i lavori in classe al banco (Lene Marlin, Michael Buble’, Ludovico Einaudi, tc) e poi quelli per ballare proprio. Ti dico solo che il nostro spettacolino di fine anno preedeva i seguenti balletti 1. Cicale 2. Pump it dei Black eye peas 3. Sono un ragazzo fortunato.
        Ah si…e poi mi piace da morire insegnare loro l’inglese!
        Continua cosi ragazza e se c’e’ qcs che ti interessa di cio che faccio dimmelo!
        Io sono qui….che voglio cercare di essere felice.

      • ma anche voi a scuola portate fazzoletti, scottex, bicchieri, biscotti, ecc. o siete in una scuola dove le maestre fanno le maestre e non le magazziniere che chiedono ai genitori i rifornimenti vari.
        Ai miei tempi, anche se parlo della preistoria, si portava un quadernetto adatto per le singole materie un sussidiario e un libro di antologia soltanto, il tutto in una cartella a misura di bambino. Ora vedo questi nanetti schiacciati dagli zaini, che sono più grandi di loro, non sanno mai quale quadernone enorme usare e fotocopie a go go che sprecano solo altra quantità industriale di carta e colla per incollare. Ma ha ancora un futuro questa scuola? (insegno e vedo che va sempre di più a rotoli!!!)
        in bocca al lupo a tutti i bimbi che quest’anno iniziano l’elementare (a me piace ancora chiamarla così) :mrgreen:

  2. Daniela

    Come mi corregge costantemente Elisa è la P R I M A R I A non la scuola elementare come abbiamo fatto noi!!
    Almeno a voi han dato la lista del materiale! Io ho scoperto sabato che i libri andavano ordinati già da molto… e per il materiale ci hanno detto che verrà comunicato “a tempo debito”… bhé ormai è il 26 di Agosto e rischiamo di perderci tutte le meravigliose offerte dei vari supermercati – si è vero che ci sono le indicazioni delle varie righe/quadretti ma poi magari anche la maestra di italiano vuole i quadretti, o ci vogliono solo pennarelli a punta spessa o sottile, etc etc.
    Per non parlare dello zaino……….
    Ciao
    Daniela

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (12 anni)

      Daniela, miiiii hai ragione: PRIMARIA!!

      Io ho molto apprezzato la Preside della scuola, che ha capito che le famiglie hanno bisogno di TEMPO per organizzarsi (e anche per programmare le spese!!). Ha fatto una bella mossa.

      Per i libri: io non li ho ancora ordinati. Dovrei farlo?
      In realtà non so ancora in che sezione sia Dafne (ma credo che i libri siano uguali per tutti). Ora chiedo anche alle altre mamme.

      • Angela

        Barbara, aspetta a ordinare i libri!!!!!!!
        A parte che se vi organizzate tra mamme, è più facile comprarli tutti insieme e poi a volte le maestre vogliono darli loro ai bambini e non iniziano subito a usare i libri!
        Ci sarà una riunione o subito prima dell’inizio o subito dopo: aspetta!
        (scusa il consiglio, ma noi andiamo in 5 primaria quest’anno…) 🙂

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (12 anni)

        Grazie mille!! Hai ragione: io aspetto le maestre.
        Tanto poi li ordino nella cartoleria della mia amica Renata, che di lei mi fido.

      • ma sai che io pensavo dovessi comprarli, invece ho scoperto che i libri non bisogna comprarli. Ti da un cedolino la scuola e poi vai a prenderli ma non li paghi. Quindi aspetta magari è così anche da voi.

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (12 anni)

        Sì, anche qui ci danno il cedolino, ma da cosa ho capito (quindi prendila con le pinze), prima li ordini, e poi ‘li paghi’ con questi cedolini. Credo.

      • ah..boh ti farò sapere dopo il 5 settembre…

      • Daniela

        Credo che sia cosi anche da noi…
        Ma la dritta di ordinarli l’ho avuta di seconda mano ma dalla maestra!

      • uguali per tutte le classi prime…hihihi…benvenuta nell’oblio della pazzia: libri di ogni colore-spessore-filosofia…aspetta, non preoccuparti che i libri ve li comunicano all’ultimo, perché gli insegnanti devono scegliere tra miliardi di testi…e poi tanto non iniziano a usarli subito!

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (12 anni)

        Un po’ me l’aspettavo ehheee :mrgreen:

  3. L’altro giorno sono andata in supermercato e c’era un cestore pieno di quadernoni della pigna a 50 centesimi e li ho presi per mio nipote che va in quarta elementare.controllando il tabellone quelli a righe nn vanno bene sgrunt :P!
    Mamma mia Dafne che grande, ti seguo da quando le hai fatto la scatolina scuoti e slaccia 😛 per dire :P!
    Mi piace questa svolta 🙂 mi piace il tuo entusiasmo, spero sia ricompensato 🙂
    Per pennarelli e cancelleria io noto che anche lidl ha sempre ottimi prodotti!
    buon inizio, nuovo inizio!

  4. La mia Bimba quest’anno inizia la quinta e io ormai sto già pensando alle medie per le elementari c’è il “pilota automatico”… Della prima elementare ricordo che sul sito della scuola comparve per tempo la lista e io acquistati solo quello che c’era scritto sopra.. Unico problema furono le scarpe da ginnastica a suola bianca.. Non riuscivamo a trovarle che andassero bene a Bimba e fossero a suola bianca! Alla fine ci riuscii 🙂 Anche la lista dei libri c’era per tempo e anche la libreria dove mi fornisco di solito l’aveva. Ho solo dovuto lasciare il nome e mi è arrivato un sms quando li avevano ricevuti. A noi in Friuli Venezia Giulia vengono i testi vengono passati gratuitamente dalla regione, come funziona altrove?

  5. Scuola primaria (sì…faccio esercizi perché al momento non mi viene spontaneo 😯 )? Presenti!
    Materiale tutto acquistato, libri in arrivo. Tutto grazie ad una scuola efficiente.
    Manca di sapere quanti saranno in classe (temo sui 25) e chi sarà l’insegnante di matematica visto che quella che dovevamo avere al modulo è passata al tempo pieno.
    Intanto sto organizzando la zona studio per Ida (ottima scusa per farmi un mobile nuovo con pallett e casette di recupero :mrgreen: ).

  6. Concordo sulla devozione ai tabelloni carrefour!
    In ogni caso, come si diceva tempo addietro, fai belle scorte di penne-matite-gomme-colori vari-un paio di righelli e temperamatite di scorta e…etichetta tutto col nome della piccola (da noi lo esigono proprio le insegnanti) che già quest’attività può diventare uno spunto per entrare in atmosfera e creare un suo “marchio” facilmente riconoscibile!!! Che con una mamma come te, sarà un successo!! 😀

  7. io lo scorso anno le offerte migliori le ho trovate proprio nella cartoleria davanti alla scuola. è stato comodo perchè il cartolaio sapeva esattamente cosa volevano gli insegnanti, bastava dire la classe e sapendolo ha potuto fare degli ordini tali da potere avere dei prezzi concorrenziali. è cosi’ che dovrebbe funzionare la piccola distribuzione per non soccombere. e lo dice una che in genere è “fan” dei supermercati/centri commerciali!

  8. Brava la vostra direttrice! Noi aspettiamo ancora la lettera che ci comunichi la data della riunione che penso sarà la prima o seconda settimana di settembre. Però alcune mamme mi hanno detto che nella nostra zona nella prima riunione comunicano solo la composizione delle classi e poco altro. Il materiale e libri da comprare verranno comunicati a scuola iniziata! Mah… anche io avrei tanto voluto avere la lista almeno ad inizio agosto per comprare tutto con calma!

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (12 anni)

      La lista è stata proprio una genialata, sì.
      Ma la riunione anche qui ancora non ci è stata comunicata, quindi immagino che a breve ci arriverà qualche lettera… spero.

      • Sì, stiamo tutti sperando 😀
        Mi fa un effetto strano pensare che tra poche settimane il mio bimbo inizierà la scuola dei grandi così come mi fa un effetto altrettanto strano e piacevole condividere questa nuova esperienza con tante blogger che ho conosciuto quando il mio bimbo non aveva ancora tre anni! Vivremo tutte insieme una nuova avventura!

  9. Che emozione!! Io invece sto già tenendo le lacrime all’idea che il mio piccolo inizierà la materna…per l’elementari c’è tempo. Non vedo l’ora di imparare tanto insieme a te, sicuramente questa nuova avventura porterà in casa mamma Felice nuove e bellissime idee…un abbraccio a te e a Dafne

  10. E’ davvero emozionante l’inizio della scuola!
    Stefania farà la quarta e Davide inizierà le superiori…
    Buoni preparativi a tutti!!
    Ahh dimenticavo,da noi a San Francesco,il primo giorno di scuola(primaria) danno le cedole per i libri…

  11. clarissa

    Anche il mio bambino inizia la prima elementare, ad oggi abbiamo preso solo zaino e astuccio. Il diario lo daranno a scuola e sarà uguale per tutti, attendo con ansia la lista del materiale. Non vedo l’ora di comprare i listelli, mi divertivo un sacco quando ero piccola a giocarci

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (12 anni)

      Anche da noi il diario viene dato dalla scuola, e devo dirti che son proprio contenta. Io che facevo tutta la dura e pura, che lo zaino deve durare 5 anni e blablabla… alla fine le ho preso quello di Hello Kitty. Sono proprio pessima.

  12. Presente! Anche Martina inizierà la prima elementare o meglio il primo anno della scuola primaria 😉 e anche io sono contenta e tanto emozionata e come te non vedo l’ora di imparare un sacco di cose senza voti o interrogazioni !!!
    La nostra scuola purtroppo è tra quelle che non ancora non ci ha fatto sapere niente :argh: so solo che la scuola inizia l’11 e che (penso a scuola già iniziata) la maestra farà una riunione e ci darà l’elenco dei materiali!! Io per ora ho comprato solo zaino e astuccio, e per ora 2 grembiulini blu (voi come li avete?) ma penso che comprerò anche qualche quaderno visto che tante mamme di classe nostra li hanno già presi!
    Sono contenta di iniziare questa avventura con te e tutte le altre mamme qui!!!

  13. donatella

    noi abbiamo ordinato i libri con 15 ero di acconto, quando poi ci daranno il cedolino lo porteremo in cartoleria e loro ci ridaranno i 15 euro. per ora abbiamo coprato solo lo zaino e aspetto con ansia la riuniorne che dovrebbe essere la prossima settimana: che emozione!!

  14. Mamma Disorganizzata

    Anche io sarò una mamma che presto inizierà la scuola primaria con il suo bimbo… anche io sono emozionatissima e non vedo l’ora!! Già da tempo mi sono immersa in intenet alla ricerca di informazioni, tipologie di libri, programmi scolastici (sono rimasta stupita dell’abolizione dell’esame di 5 elementare 😯 , dell’introduzione dell’informatica già dalla prima, del nuovo programma di storia che in 5a arriva solo fino all’impero romano e poi prosegue alle scuole medie)
    Certo comunque che le scuole sono molto diverse una dalle altre… non so come funziona da te Mamma Felice, ma per i libri ti consiglio di informarti alla segreteria o, se c’è, sul sito internet della scuola, perchè di regola i libri vengono scelti dalle insegnanti a giugno-luglio, non a settembre, e comunque c’è una legge (credo nazionale) che impone che i testi scolastici non siano cambiati per 5 anni (e che impone che anche le case editrici non possano variare di una virgola i libri per lo stesso periodo di tempo!): se non erro questa normativa è stata introdotta con l’anno scolastico 2009-2010 oppure (anno della rifroma) e quindi questo dovrebbe essere il quinto anno… Questo è quello che ho capito io leggendo su internet, correggetemi se ho detto cose errate.
    Inoltre che io sappia i libri per la scuola primaria sono gratuiti e pagati dallo stato, infatti vanno solo ordinati e poi con l’inizio della scuola viene fornita una “cedolina libraria” che serve per il ritiro dei libri senza il pagamento e servirà poi al negoziante per il rimborso statale.
    Io per ora non ho comprato ancora niente…. ma questo perchè sono una delle poche mamme fortunatissime (non invidiatemi vi prego!!) perchè la nostra scuola (pubblica) da questo anno aderisce ad un progetto sperimentale innovativo che tra le altre cose elimina l’impresa dell’acquisto del materiale scolastico, zaino compreso!! Infatti i bambini troveranno tutto il materiale necessario (quaderni, penne, matite, pennarelli, colla, ecc…) direttamente a scuola e ogni giorno dovranno portare a scuola solo il libro e il quaderno con la lezione svolta a casa e… la merenda! Niente astucci 3 zip, pile di quaderni e libri con relativi zaini pesanti. Ovviamente il materiale è acquistato con il contributo economico di noi genitori (anche una piccola borsa uguale per tutti!! evvai, niente gare al marchio più famoso!), sicuramente con un risparmio notevole che stare ad acquistare tutto singolarmente…
    Questo progetto prevede anche una didattica innovativa, con prevalenza dell’esperienza diretta per l’apprendimento, l’inserimento di alcuni elementi montessoriani (giuro stavo per piangere dalla gioia quando alla riunione ci hanno presentato alcuni dei materiali didattici che useranno e c’era la lavagna di sabbia!), l’eliminazione dell'”inseganemento frontale” con i banchi tutti in fila, sostituito da banchi grandi per lavorare a gruppi di 6-8 bambini anche indipendemente!
    Praticamente un paradiso!
    All’inizio non ci credevo nemmeno io che potesse esistere una scuola pubblica così, ancora mi sembra di sognare, sono ancora più emozionata.
    Forza, nonostante la situazione disastrosa delle nostre scuole, qualcosa sta cambiando… ma come al solito questo è dovuto solamente all’impegno dei singoli insegnanti che credono fortemente in quello che fanno e grazie anche all’appoggio di dirigenti scolastici appassionati alla scuola e non solo alla loro poltrona!

  15. sara

    Anke il mio Tommaso inizia la prima elementare. Ank’ io sono emozionata, a confronto di voi, a noi nn ci hanno dato la lista del materiale da prendere. Io ho parlato con una delle maestre ke avra’ mio figlio e mi ha detto di mettere nello zaino, il diario, l’ astuccio e 2 quaderni. Una mamma ke ha gia’ il bimbo a scuola mi ha detto ke i libri a noi li danno il primo giorno di scuola..e li passa il comune.

  16. Che bello! Ma perché non ho fatto la maestra!? Ancora me ne pento.

  17. Mamma Disorganizzata

    Anche io!!!

  18. Anche noi quest’anno siamo in prima!! Si “siamo” perchè io mi sento più emozionata di lei. Pensa che quando sono uscite le classi ho mandato un sms alla mamma di una sua amichetta, che fortunatamente è nella stesa classe, con scritto: “siamo in classe insieme!”.
    Per il corredo scolastico non non sappiamo nulla. Alla riunione di presentazione ci han detto che i primi giorni di scuola avrebbero chiesto tutto l’occorrente, di non preoccuparsi che non ci sarebbe stata fretta. Ho visto quelli che dovrebbero essere gli insegnanti, mi son piaciuti e speriamo bene! Per ora Veronica a solo astuccio cartella e diario. Poi abbiamo comprato un quadernone a quadretti e vedo dalla foto che ho azzeccato i quadretti giusti!
    In bocca al lupo!

  19. Xaura

    Se hai un ipad prova a guardare l’editore dei libri di testo: ho scoperto questa estate che la Giunti ti regala i libri formato ebook: oltre alle matite si perdoni anche i libri che servono a fare i compiti… Un grande in bocca al lupo

  20. emanuela

    siamo compagne di prima elementare!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *