Come iniziare bene la giornata

Pubblicato il 6 Giugno 2013 da • Ultima revisione: 20 Marzo 2015

come-iniziare-bene-la-giornata

Ogni mattina mi sveglio più stanca di prima. Quando arriva Giugno io sono come quegli alunni che guardano fuori dalla finestra della scuola e non vedono l’ora di iniziare le vacanze estive. Così mi dimentico – letteralmente – di iniziare bene la giornata. E quando si inizia male la mattinata, poi diventa complicato recuperare la situazione durane il giorno: è fatta.

Nestore ieri mattina mi ha detto che sembro la Madonna degli Spilli: ogni volta che qualcuno mi chiede come va, io dico che sono stanca. In effetti io son sempre sincera: difficilmente vi dirò che va tutto bene, se non va bene. Perché tanto mi si legge in faccia. Però Nestore ha ragione: non si può continuare ad essere stanchi senza cambiare le cose, facendolo anche pesare agli altri.

Così ci ho riflettuto: cosa c’è che non funziona?

Come iniziare bene la giornata: la perfezione

Per prima cosa bisognerebbe svegliarsi presto, poi magari andare a correre 20 minuti, fare una buona colazione, farsi la doccia, andare al lavoro con rinnovata energia.

Come iniziare bene la giornata: la realtà

Io mi sveglio un’ora prima di uscire di casa. Mi sveglio già stanca perché, mi spiace ammetterlo, ho innanzi tutto sbagliato clamorosamente il materasso: prima mossa da fare sarà quella di sostituirlo subito, cercando di azzeccarci, perché non è che posso cambiare il materasso ogni tre mesi.

Poi mi faccio la doccia e ogni stramaledetto giorno, mentre mi lavo i capelli, manca l’acqua calda per un paio di minuti e io mi innervosisco: dovremo chiamare un idraulico per sistemare la caldaia, immagino, perché la doccia qui si fa ad intermittenza.

Niente colazione: la mia idea di fare colazione ogni mattina con un piatto differente non si è ancora attuata. Semplicemente perché sono stanca, non ho avuto tempo la sera precedente, ho troppe cose a cui pensare.

Mi trucco ogni mattina (questo è già un record), ma in questi giorni di caldo non so come truccarmi e perdo tempo prezioso. Quindi alla fine faccio un macello e non sono contenta, e divento nevrastenica perché ho scelto il trucco sbagliato, sudo, mi sento la faccia che tira, e insomma ormai la giornata è già storta, quindi qualunque cosa, da questo momento in poi, andrà storta.

Poi non parliamo dei vestiti: io non riesco più a stare dietro alle lavatrici da fare (ci scriverò un post, mi sa). Dopo il trasloco abbiamo accumulato una quantità di lenzuola, tovaglie, asciugamani, coperte e strofinacci da lavare, da essere imbarazzante. A questo si aggiungono le lavatrici settimanali con i nostri vestiti, e quindi io sono sempre in ritardo di qualcosa. Poi mettiamoci anche il fatto che ha sempre piovuto, ma anche il fatto che non abbiamo ancora montato i fili da stendere sul balcone grande (appuntarsi di chiamare un fabbro o qualcosa) e quindi bon, al mattino la scelta dei vestiti si riduce drasticamente.

E poi c’è la chicca della mattinata: Dafne. Che ormai è grande (non si era parlato di autonomie?), ma va seguita come una bambina piccola. Nestore passa con lei i primi 20 minuti della giornata, a colazione: lei ci mette anche 20 minuti per mangiare DUE biscotti. E’ snervante. Poi viene da me (mentre mi trucco) e mi chiede: Cosa devo fare? 
Cosa devi fare!? Ma secondo voi, cosa cavolo dovrà fare? Tre cose deve fare, tutte le mattine, tutte le mattine, sempre uguali: fare la pipì, lavarsi i denti, lavarsi la faccia. E niente, io TUTTE le mattine glielo devo dire. Le devo dire le cose in ordine, e le devo ricordare di lavarsi la faccia. Poi l’aspetto sul divanetto in camera sua (dopo averla chiamata almeno 10 volte, visto che mentre si lava i denti è capace ulteriormente di distrarsi), e l’aiuto a vestirsi. E poi ne manca sempre un pezzo: ieri non si trovava la felpa di scuola, un giorno non si trovano le scarpe, un giorno manca la maglietta…
Certi giorni questa situazione è così pesante che mi viene da piangere.

Ma io non sono così, non sono una che si fa vincere dalla routine e si rassegna.
Non mi rassegnerò mai a vivere una vita che non mi piace, nemmeno se si tratta di una stramaledetta ora al mattino.

Ecco il mio piano organizzato per iniziare bene la giornata:
– Doccia: io faccio la doccia ogni mattina. Mi piace, è il mio momento, mi fa stare bene. Devo solo chiamare l’idraulico per sistemare la caldaia;
– Trucco: basta trovare il trucco giusto per l’estate. Quindi oggi su Trashic affrontiamo l’argomento e lo risolviamo;
– Colazione: devo farla a casa, altrimenti finisce che vado a farla al bar e assumo troppe calorie mangiando sempre brioche e cappuccino. Missione della prossima settimana: organizzare il menu colazione in base a ciò che mi sono prefissata giorni fa, e preparare già la tavola della colazione la sera prima, così da non avere più scuse;
– Vestiti: mi impegno a creare un planning lavatrice (che poi condividerò con voi), in modo da non doverci più stare a pensare. Ogni sera saprò che è il momento di fare una lavatrice particolare (biancheria, vestiti Dafne, vestiti scuri, vestiti chiari, asciugamani, lenzuola, cucina). Così avrò la mia lavatrice del giorno e non accumulerò più metri cubi di bucato senza poterlo gestire, e mentre io vesto Dafne, Nestore potrà stendere i panni prima che usciamo di casa.
– Dafne: non potrò sicuramente velocizzarne la colazione, ma posso fare almeno due cose. Un planning (condividerò anche questo) con la routine del risveglio, in modo che abbia sempre un memo visibile in bagno al mattino. E poi l’organizzazione dei vestiti della settimana: basta che la domenica, mentre lei fa il bagno, io prepari già i vestiti per la settimana, con le varie magliette abbinate (deve indossare una maglietta gialla, che corrisponde al colore della sua classe di asilo), in modo che al mattino io non debba anche pensare a questo.

Ce la posso fare. Possiamo farcela tutte.
Non è giusto che ci roviniamo la giornata in questo modo, se con qualche piccola accortezza possiamo risolvere la maggior parte degli inconvenienti. Non mi vedrete correre alle 6 del mattino per Mappano come le running for mommies, ma almeno, la prossima volta che mi chiedete come sto, potrò rispondervi che sto alla grande!



Commenti

91 Commenti per “Come iniziare bene la giornata”
  1. nn so che rispondere voglio crederci 😛 per il resto

    mi ritrovo molto nel “daiiiiiiiiiiiiiAle daiiiiiiiiAleeeeee daiii Aleeeeee”

    ps mandami la roba te la lavo io, il mio urto scatta nella fase due, raccoglie, piega e metti via

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (12 anni)

      Io stamattina le ho detto basta, davvero, non ne posso più. le ho detto che da domani si veste da sola, che io non ce la faccio, sto male.
      Mi è dispiaciuto, perché c’è rimasta male. Mi ha detto: ma io voglio stare con te.
      E io l’ho capito che lei quella mezzora al mattino la tira lunga solo per stare con me, e davvero mi dispiace, ma mi sto esasperando. Voglio fare cose felici, con lei, non sentirmi irritata ogni minuto di più perché mi snerva.

      • Tesoro non credere che le cose cambino perchè si vestirà da sola.. La mia è un pezzo che lo fa (ma i vestiti glieli preparo io) ma la solfa “dai Vero muoviti…” è comunque sempre la stessa…

      • aspirantemamma

        è vero…..lo so che anche per la mia è così….ma pure io mi snervo..

      • mi sento meno sola…ci sono stati dei giorni post operazione prima che tornasse Luca che stavo per chiamare gli assistenti sociali!
        Ale deve mettere via i giochi ed è stanco…
        deve vestirsi non è capace… e via andare , devo diventare un tiranno???? Essere un educatrice in questi casi non serve a nulla….proprio a nulla…..

      • anche io mi rivedo in queste mattine in tutto e per tutto….solo che i figli a cui stare dietro sono due. Le lavatrici non sono il problema: due a settimana più extra del momento (vedi pipì a letto 😀 ) Doccia possibilmente la sera, colazione anche mezz’ora ma tutti insieme. Poi urla per far vestire la grande (5 anni) che nonostante il nuovo armadio tutto per lei per incentivare la vestizione by herself ancora va a corrente alternata….. Stranamente il lunedì riesco a fare tutto, in tempo senza urlare. Quindi ho capito che tutto è nel mood. la stanchezza anche dopo 5 minuti dall’apertura degli occhi è ricorrente….Basta sorridere e rimboccarsi le maniche. Ciò non toglie le urla a tutto spiano almeno una volta al mese coraggio mamme ce la dobbiamo fare
        grazie per il post mi rincuora sapere che siamo tutte nella stessa barca e poi come lo racconti tu è il massimo.

  2. angela

    Io sono sempre stata molto organizzata al mattino, partendo dal presupposto che i miei figli sono grandi e autonomi, non pensare che ogni tanto Luigi non se ne esca con “Che felpa mi metto?” o “Dov’è la tuta?” ecc…sono irrimediabili e se gli dico di prepararsi i vestiti la sera una volta su dieci lo fa!! E poi trovo molto utile svegliarsi presto, si il sonno mi manca ma riesco in molte cose. Io preparo tre colazioni, mangiamo in tre orari diversi, ma preparo la tavola la sera e la nostra colazione è sempre uguale, dunque si fa in fretta…La mattina non riuscirei a correre, lo faccio la sera, ma una mini passeggiata per il cane la faccio quasi sempre. E poi tra il risveglio di un figlio e l’altro mi concedo mezz’ora al pc, per facebook, per scrivere un articolo o una e-mail. Dopo la colazione mia e del piccolo, che è lunghissimo come Dafne a farla. E poi aereo casa, rifaccio i letti, riordino un po’, compro il pane e se devo stendere o ritirare lo faccio, alle 8.30 sono in ufficio, bella sveglia e pimpante. La lavatrice non è un problema da noi va tutti i giorni…era un problema lo stirare, ma grazie ai tuoi consigli lo è molto meno, stiro proprio l’indispensabile. Buona giornata.

    • Marilena

      No, ma voi fate tutte queste cose al mattino? Io sto male solo all’idea…
      Anche mia figlia, Sua Lentitudine, ci mette mezz’ora a mangiare 2 biscotti e siccome al mattino siamo troppo di corsa, mi sono rassegnata ad aiutarla nella colazione( ha 4 anni)…lo so lo so, non si fa..:)

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (12 anni)

      No vabbè, sei bionica. Io non rifaccio nemmeno il letto, Angela. Per fare tutte quelle cose a me serve un giorno di ferie

      • angela

        Ba è solo questione di abitudine, mi sveglio alle 6 da metà settembre ai primi di giugno e cerco di organizzare bene il tempo. Ma da lunedì anche se lavoro sono in ferie, perchè la sveglia suonerà alle 7.45 e inizierò a dormire un pò di più anche se farò meno cose, ne ho bisogno come te del sonno!!

  3. aspirantemamma

    Amichetta mia bella, capisco ogni singola virgola.
    Mia figlia è come la tua. Spiccicata. Oltre alla tragedia per svegliarla, ha dei ritmi LUMACHEVOLI. Porella, si lava e si veste da sola, ma è lenta leeeenta…..e per mangiare due biscotti ci vogliono 20 minuti. E poi c’è l’altro che vorrebbe essere toccato e vestito solo da suo padre e quindi la mattina mi odia…perché la mattina devo coordinare tutto IO, perché il marito fra doccia, barba ecc si prepara nello stesso tempo in cui io preparo me stessa e i due bassi.
    E allora non c’è alternativa: sveglia alle 6, un paio di volte a settimana corsetta mattutina (lo so che è da pazzi e non mi riconosco, ma fa-stare-bene-davvero)o in alternativa stiraggio, lavatrice ecc., e alle 7 inizia la giornata.
    Ma se qualcosa va storto sclero, non c’è verso: finché tutto gira sono pure allegra, ma se c’è qualcosa fuori posto… :argh:

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (12 anni)

      Ecco, secondo me io devo svegliarmi mezzora prima. Lo so. Mi tocca. Adesso ci svegliamo tutti alle 7:30, ma se io mi svegliassi alle 7, tutto andrebbe meglio. Ma che palle però, che palle!!!

      • La Chiara

        E’ quello che dico sempre anche io. Infatti la mia sveglia è puntata alle 7, però suona, la spengo, passano 8 minuti, risuona, la rispengo ne passano altri otto… e alla fine mi alzo sempre alle 7.25… io tento eh, ma il richiamo del cuscino è più forte!!

      • aspirantemamma

        Dai, d’estate è più facile…

      • io me lo dico sempre, Sara svegliati prima sarà tutto piu’ salutare, ma io vado a letto tardi perchè mi piace e alla mattina sono 😯 ! i miei vicini vanno a letto alle 10 e sono belli freschi

    • Ma perchè devono essere così LEEEENTE?? Eh?
      ps. Lumachevoli è bellerrimo!! :mrgreen:

  4. clarissa

    Io al mattino sono un diesel mi sveglio un’ora e mezza prima di uscire perché devo fare tutto con assoluta calma. Mi piacerebbe farmi una corsetta o una camminata prima di iniziare la giornata ma dovrei svegliarmi alle 5 e per ora non ce la faccio. Anche Camillo impiega 20 minuti per far colazione quindi ho imparato a vestirmi, truccarmi, sistemare un pò e preparare la colazione prima che lui si svegli cosi poi facciamo colazione insieme in santa pace.
    Per il trucco dopo infiniti tentativo opto per crema idratante sul viso (tanto le occhiaie non riesco comunque a nasconderle) matita nera un pò di mascara, terra sulle guance e rossetto rosso scuro. Mi trucco in 5 minuti e mi sembra di ottenere un buon risultato senza grandi sforzi.

  5. Valentina

    Lo sai cosa c’è di bello in questo post? Che sei UMANA. Sia lodato Iddio! Spesso quando leggo i blog delle mamme mi sento una cacchina, non si sa come mai sono tutte “bioniche”, fanno 8547 cose insieme, hanno minimo 4 figli e riescono pure a prendersi cura di sè stesse, oltre che cucinare bio, cucire i vestiti per i propri figli e magari aggiustare il lavandino 😆

    Io no. non sono bionica per niente. Meno male. Ieri mi sono scordata pure lo zaino di Richi (o meglio ce lo siamo scordati in due visto che mi raccomando a lui che ormai ha finito la prima!!!!) e a metà strada sono rigirata e non contenta mi sono poirtata la Sofia in ufficio scordandomi di portarla all’asilo. Tutto risolvibile, per carità, ma spesso mi mancano tipo un cinque, sei ore al giorno per fare quello che mi ero prefissa (perchè come te mi prefiggo un bel programma tutti i giorni, mica mi arrendo sai?). Ma da una parte va bene così, ho smesso da tempo di fare la “splendida” e ti dirò che facendomi vedere più umana dai miei bambini (tipo mi permetto di piangere davanti a loro, di essere nervosa, di essere sconsolata )stanno diventando più umani ache loro e sono straconvinta di essere una mamma sufficientemente buona, non eccelsa, ma passabile, quando la Sofia mi abbraccia, mi fa le coccole e mi dice: “Mamma ti è passata la crisi?” con quelo musino dolce e divertito

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (12 anni)

      Io ho smesso di fare la splendida a 15 anni, mi sa. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
      Senti, purtroppo le mamme bioniche ci sono, io alcune le conosco e ovviamente le odio, eh, nemmeno a dirlo.
      Sono quelle che si svegliano fighe già al mattino, coi capelli perfetti, quelle che non sudano nemmeno sotto il sole, che non puzzano mai, che non sono mai sgualcite. Mavaffanbrooooodo!
      Io mi devo fare tutti i giorni la doccia soprattutto per i capelli, che mi durano un giorno a malapena, e la sera sono fritti come una mortadella. Ho delle occhiaie che certi giorni mi prende male. L’altra mattina Dafne mi fa:
      – Come ti trucchi bene mamma…
      – Ma non sono truccata!
      – Ma sì, intorno agli occhi!
      Insomma: pensava che avessi fatto uno smokey eyes dalle occhiaie che avevo.

      E bon, pazienza. Tanto non ci posso fare mica niente, e non ho di certo voglia di svegliarmi alle 4 del mattino per far finta di essere la persona perfetta che non sono: ste cose funzionano solo se ti vengono naturali. Che stress.

      • carla

        che forte la piccola Dafne! quando il mio Luca (4 anni) mi fa i complimenti per i capelli “scuri sopra e chiari sotto” capisco che devo rifare le meches…

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (12 anni)

        Ma no, digli che hai fatto lo shatush! 8) 8)

      • Valentina

        Allur, per i capelli ho risolto, visto che facevano schifo dopo mezz’ora perchè ce l’ho finissimi e grassi, oplà tagliati cortissimi, rasati dietro con pennacchio in cima che sembro un gallo cedrone ma tanto la mia reputazione è di pazzoide quindi i capelli hanno solo da rispecchiare l’indole!!!! Si lavano e asciugano in 10 minuti e la mattina mi limito a mettere il gel tanto più spettinati sono e meglio è (che vantaggio)! Sia a mio marito che a Sofia piacciono lunghi (a Richi beati i maschi non gliene frega nulla)tant’è che ho suggerito il noleggio di una di quelle mamme bioniche che dicevamo, che di solito hanno i capelli lunghi, biondi, ondulati e profumati :mrgreen: però ancora mi tengono a me chissà….. 8)

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (12 anni)

        Io sono troppo cicciona per portare i capelli corti. Mi devo rassegnare a lavarli tutti i giorni. BUUUU.

      • Valentina

        Macchè, i capelli corti stanno proprio bene alle donne “in carne” perchè slanciano e tolgono un bel pò di anni…guarda che io sono tutto meno che filiforme mannaggia se stavi vicino a me (io sono di Arezzo 🙁 )ti avrei portato dal mio parrucchiere, intanto è uomo, giovane, bello e napoletano, è un piacere il solo stare lì un paio d’ore… poi è bravissimo, capisce al volo il taglio che fa per te!!!! A me ha tolto una decina d’anni 😆 e un sacco di rotture!!!!!!

      • carla

        che belli quei capelli lunghi, ondulati, profumati, ma anche quei tagli corti e sprintosiiii!!!…i miei sono quasi bruni, ricci e già parecchi sono bianchi (diciamolo sottovoce, va…che è tutta colpa della nonna che a 30 anni era già tutta bianca orcaloca!)e se li taglio cortini (già provato sigh sigh) divento un cespiglio e poi un fungo…figurarsi con l’umidità del periodo…un lavoro a tempo pieno, se avessi il tempo… 😕

      • Meg

        Io ormai da tempo immemore porto i capelli cortissimi, sale e pepe, che fanno tanto Jamie Lee Curtis (SEEEEEEE, ci credo solo io!) però hanno una manutenzione ridotta ai minimi termini e sono sempre presentabile…Secondo me le cicciottelle simpatiche stanno benissimo anche con i capelli corti e sbarazzini!

      • claudia

        beh, quindi via di smokey eyes tutti i giorni! 😀
        provo con un suggerimento (che magari si rivelerà inutile, eh!) per Dafne: perchè, come dicevi, non le metti un planning tipo lavagna magnetica con disegnato (o scritto) quello che deve fare in sequenza, poche cose ma chiare, e lei tutte le mattine dopo che avrà eseguito DA SOLA potrà mettere a fianco per esempio una calamitina per “spuntare” il lavoro fatto? così magari avrà 10 minuti per godersi la sua mamma…..spero!
        per il resto………….ma io comunque penso che mi annoierei ad uscire pronta, senza aver corso, senza aver un po’ sclerato (oh, voglio dire, è il penultimo giorno di scuola oggi? sono uscita ieri sera? e perchè non è stato preparato lo zaino? se non lo ricordo e lo ripeto io, non lo sa nessuno??????? che sfere galattiche!), senza avere l’eyeliner diverso in ogni occhio….si vede che sono poco perfezionista?
        (lo stirabile “vero”, tipo camicie & c, va in stireria, il resto si piega e va nel cassetto, così facciamo girare un pochino l’economia….)

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (12 anni)

        Sì, sicuramente farò un cartellone con le immagini, per darle una lista di cose da fare. Ma ho capito che per lei è proprio un gioco fatto per stare con me al mattino. Ma non ha capito che possiamo stare insieme un po’ meglio di così? E’ chiaro che dobbiamo parlarne…

  6. a me dipende dalla giornata: può anche verificarsi il miracolo che mi alzi prima di tutti, che faccia colazione da sola e che abbia il bagno tuttoo per me. ma in generale mi sveglio 5 minuti prima del pargolo, poi sveglio lui, salto la colazione, mi lavo con Chicco fuori la porta del bagno che chiede “mamma dove sei?apri la porta!” e poi finalmente lavato e vestito e pettinato e profumato zainetto in spalla andiamo a scuola…per le lavatrici è un discorso a parte…
    cmq a ripensarci il mio è tutto un discorso a parte perchè purtroppo avendo a che fare con sua maestà (sm) è complicato per me alzarsi fresca e pimpante la mattina!

  7. carla

    ecco, 5 o 6 ore in più forse sarebbero la soluzione…ma fortunatamente io lavoro la sera, dopo le 16, e così al mattino mi dedico alla mia ora di camminata/corsa, alla lavatrice, alla casa, al riordino del materiale di quei bufali che abitano la casa…ma la tragedia resta quell’ora scarsa che va dal risveglio dei nani alla loro consegna nelle relative scuole (chiaramente 3 posti differenti…). dopo aver scoperto che all’asilo la merenda del mattino viene consumata mooolto presto, ho deciso che i denti si lavano dopo aver bevuto il latte, mentre la “parte solida” si può anche consumare in auto…per un risparmio netto di ben 15 minuti. ma solitamente sul più bello, quando sembra di essere quasi puntuali, arriva una telefonata o un sms del mio adorato consorte…che non sa che quella è l’ora meno indicata x le smancerie!!!! ma che bello quando poi li riporto a casa…e i bufali si scatenano nel salotto (quasi) immacolato!

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (12 anni)

      La mandria di bufali è molto evocativa 😆

      • carla

        sai che a un corso cui ho partecipato x lavoro han detto (fior fiore di psicologi e psicoterapeuti, mica bazzecole eh!!) che se un bambino torna a casa e sparge le proprie cose (scarpe, giacca, zaino, berretto, …) come il giardiniere sparge i semi per il prato, significa che è sereno in quella casa, che lì può permettersi di “spargersi” senza timore di perdersi o di subire danni… che figli sereni che mi ritrovo…che felice che devo essere x questo… 😉

      • Meg

        Uh, questo proprio non l’avrei mai immaginato…allora pure i miei figli sono sereni, anche troppo, chissà perchè però io non sono serena per niente quando inciampo continuamente nelle loro cose sparse ovunque e le mie urla si sentono per tutto il quartiere!

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (12 anni)

        Ma che fortunelle che siamo eh?

      • aspirantemamma

        pure io direi che sono a posto, allora. Anche il marito direi che si sente molto a suo agio :argh:

      • carla

        concordo anche suo marito…

      • carla

        ops, concordo sul marito…è che concordo veramente mooolto! hihihi

  8. Sai che dopo averti conosciuta al mammacheblog ti leggo in modo diverso?! Do un’intonazione giusta a ciò che scrivi e leggo ancora più piacevolmente i tuoi post…per l’inizio della giornata un bel respiro profondo prima di iniziare tutto è davvero una mano santa!

  9. noooo, il materasso no! a me è successo anni fa di comprare un materasso troppo rigido (ho scoperto anni dopo che andrebbe scelto in base al proprio peso per evitare o di affondare o di spezzarsi la schiena). Dopo aver dormito malissimo per troppo tempo abbiamo detto basta e ne abbiamo comprato uno nuovo, è stato come uscire da un incubo 😯

    Mi sembra di iniziare bene la giornata quando mi organizzo nelle cose da fare: se la sera prima mi sono scritta un pro-memoria (da mettere bene in vista, se no mi dimentico pure quello) e ho sistemato a portata di mano le cose che mi servono come vestiti, documenti, zainetto dell’asilo ecc., mi sembra già di iniziare la giornata con il piede giusto.
    E poi una bella colazione nella mia pasticceria preferita…

    Non c’è niente che mi faccia incavolare come la ricerca affannosa delle cose mentre sto per uscire e rischio di essere in ritardo 😀

  10. Meg

    Per me la giornata funziona bene se
    1) ho preparato e controllato per bene la sera prima tutto ciò che è da fare/portarsi dietro la mattina dopo (vestiti da indossare, merende/pranzi per tutti, zaini/borse per tutti – ognuno ci pensa da sè, ovvio, ma io riguardo sempre tutto di nascosto, per evitare che il giorno dopo qualcuno ritardi tutti perchè non trova i calzini puliti o mi chiami da scuola perchè ha dimenticato il compito o dalla palestra perchè ha dimenticato le scarpe!)
    2) mi alzo subito alle sei e un quarto appena mi chiama mio marito che a quell’ora esce per andare al lavoro, senza farmi tentare dai famigerati “cinque minuti in più, che saranno mai”
    3) prima di svegliare i figli, faccio tutte le mie cose (rifare il letto, stendere i panni, igiene personale, colazione) perchè poi con la confusione che fanno e con il tempo che ci mettono non farei proprio nulla se non avvelenarmi!

  11. mina

    Ciao,
    io per risparmiare qualche lavatrice ho due trucchi: tanti vestiti (eh!) e al posto della tovaglia uso la tela cerata, dopo ogni utilizzo la lavo con una spugna et voilà, come nuova! vabbè quando ho ospiti magari tiro fuori anche le tovaglie di cotone, ma mica sempre!
    Invece per il trucco io uso tutto l’anno la crema nivea colorata al posto del fondontinta, col caldo non fa l’effetto unto e posticcio che mi faceva il fondotinta. I capelli non so come li hai, io resisto anche 5-6 giorni senza lavarli. Da quando faccio la permanente durano un sacco perchè si seccano un pò…
    Invece per i figli lenti non ho soluzioni, chi le trova è pregato di informare tutti i genitori del mondo!

  12. marina

    alloooora
    io stavo prendendo il ritmo di svegliarmi alle 6:30..che ho perso da qui a un mese e non so spiegarmi il perchè.apro gli okki alle 6 mentre mio marito si sta vestendo,scendo preparo il bibe a teresa,la metto nel lettone con me,mangia e poi ci riaddormentiamo tutte e due.ci svegliamo tutti alle 8,con Vito che si fionda nel lettone,è bellissimo…ma non va bene non va bene….ho un sacco di cose arretrate e faccio alla fine tutto di fretta e non bene!
    io per il trucco comunque in estate uso solo fondotinta minerale,un ombretto chiaro,una riga di eyeliner nero,mascara,un pò di fard e burrocacao.
    un saluto veloce
    smack

  13. giada

    non è mai morto nessuno per aver lavato le tovaglie assieme alle mutande, le cose dei figli assieme alle cose dei genitori, etc……questo permette di fare meno lavatrici, consumare meno detersivo, energia e tempo prezioso! Mal che vada, se proprio uno ci tiene, un tappo di Napisan e via…

    • carla

      anche io ho adottato ‘sta politica, e le lavatrici sono: bianco, rosso-giallo, scuro(queste son due, però…). tutti è pulito, tutti son contenti, e io non impazzisco. devo solo insegnare ai calzini a “raddrizzarsi” da soli e a camminare fino al bidone…hihihi

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (12 anni)

      No, io le mutande con le tovaglie non le lavo. Mi fa schifo. Non levatemi almeno quello, eh. :mrgreen: :mrgreen:

      • carla

        …ma se non sono dello stesso colore… 😉

      • ma se lavi a 90 gradi….
        😀

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (12 anni)

        Ma no! Io lavo solo a 30 gradi: a 90 gradi non è ecologico, consumi un sacco e distruggi anche le fibre dei tessuti. 8)

      • io confesso….lavo anche oltre ai 30 gradi…
        ecco, ognuna ha le sue fisime…
        per esempio per me gli asciugameni devo essere praticamente bolliti (vai a a sapere), così come, per ovvi motivi, le copertine dove dormino sù i gatti…
        e la roba usata per fare sport, che non dico a 90 gradi (è roba colorata) ma di certo a temperature più alte…
        le lenzuola le lavo a temperature minori se sono colorate, ma quelle bianche idem, bollite…
        si potrebbe scrivere un libro…manie e ossessioni nella lavatrice….

  14. Beh, secondo me fai già tanto 🙂
    Io mi sveglio mezz’ora prima di uscire di casa, quando ancora tutti dormono (il papà porta il pupo al nido, ma si svegliano mezz’oretta dopo la mia partenza), quatta quatta mi vesto, mi lavo faccia, denti, cremina viso e lenti a contatto, faccio colazione, e stop la mia mezz’ora è già andata.
    Non posso nè sistemare le stanze (niente rumore altrimenti il pupo si sveglia), ne’ arieggiarle.
    Al massimo faccio partire la lavatrice (io non ho problemi nel fare la lavatrice, un po’ nello stendere, visto che qui da me non asciuga un piffero… ma odio odio odio stirare!!!).
    Non mi faccio la doccia (troppo rumore e tempo che non ho..), i capelli li ho mossi ma spiaccicati, non mi trucco, spesso mi preparo i vestiti alla sera, in modo da averli pronti di mattina, e quando non lo faccio mi tiro fuori dall’armadio quello che capita (lavoro in ospedale per cui comunque lì mi metto in divisa).
    Il mio momento di relax è andare in auto al lavoro, musica a volume alto che mi da energia e mi fa iniziare bene la giornata.
    Quando lavoro al pomeriggio o sono di riposo perchè lavoro nel week end, ed ho la casa tutta per me, mi dedico alle pulizie grosse (oppure perdo tempo davanti al pc come adesso hihi), cosa che capita 2-3 volte al mese…la casa è un cesso, io pure 🙂 Ma prima o poi troverò il tempo per sistemare tutto, quando il pupo sarà un po’ più grande (18 anni van bene???)

  15. per la colazione, se ti piacciono, hai provato con latte e cereali?
    fanno bene, ma hanno anche altri indiscutibili vantaggi:
    1. si preparano in trenta secondi (prendere scatola, versare cereali in tazza, prendere latte, versare latte in tazza)

    2. ce ne sono di talmente tanti tipi che puoi variare colazione ogni mattina (frutti rossi, frutti gialli, cioccolato, miele, muesli croccante, muesli separato, bastoncini di avena, nocciole…..)

    3. saziano da morire. io se alla mattina mangio i biscotti, mi ritrovo alle 11 famelica a girare per l’ufficio (dove ci sono solo macchinette. non abbiamo un bar vicino), mentre con una bella tazzona di cereali arrivo a pranzo serena

    4.puoi crearti delle “ricette” tue. io adoro mescolare diversi cereali tra loro, aggiungerci yogurth o frutta fresca o secca, farmi quello che il marito chiama “il pastone del cane” o il becchime

    ma è davvero la colazione più sana, veloce e nutriente che io possa immaginare

  16. scusate, io sono un po’ peciona, ma le mie lavatrici sono:
    chiari
    scuri
    colorati
    occasionalmente :
    lana
    seta (usato per i delicati in genere)

    per stirare..ehm ehm..pago una signora…santa subito. piuttosto non mangio, ma di lei non posso privarmi.

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (12 anni)

      Ma figurati, io non stiro niente. Risolto il problema. Ma quando dico niente, dico niente davvero eh.

    • Anche le mie lavatrici sono uguali. Ogni tanto ho anche quella “rossi” perchè con i bimbi ho parecchi calzoni/maglie fucsia/rossi.
      Ma solo quando ne capitano tanti insieme altrimenti finiscono con i colorati e con la preghiera che non vada in giro tutto il colore.

  17. Claudia

    uei MF, tira un bel respiro!
    innanzitutto per la pila del bucato (lenzuola asciugamani …..) vai ad una lavanderia a gettoni con lavaasciuga e in 1 ora hai tutto lavato e asciugato, solo da piegare, ma mentre va la lavatrice puoi sferruzzare o semplicemente leggere un libro!
    per la questione Dafne/smarrimenti, io con la mia ho risolto preparando tutto la sera già sulla sedia così al mattino lei deve solo vestirsi (dopo aver fatto le 3 cose fisse :mrgreen: )

    e se sei sempre stanca magari sei anche un pochino carente di ferro!

    dai riprenditi e intanto, se aiuta, ti abbraccio forte forte.
    ciao Claudia

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (12 anni)

      Ecco, difatti la prossima settimana vado a fare gli esami del sangue completi, tanto per indagare…
      Però la lavanderia a gettoni no: a parte che qui non c’è, ma non mi va di spendere altri soldi per una cosa che potrei fare in casa. Occorre solo tempo.

      • Claudia

        hai ragione, io intendevo per risolvere il problema contingente e non come prassi.

        Auguri per gli esami

  18. mammamaestra

    Ciao! Come ti capisco!!! Mi sento un po’ meno sola.
    Firmato una mamma che, in questo periodo, per passare in casa deve “spostare” e una maestra che come i suoi alunni guarda fuori dalla finestra della classe e spera che le vacanze arrivino il più presto possibile…

  19. Io per organizzarmi parto dalla valutazione della situazione:
    DEVO mangiare bene e DEVO fare sport perchè non voglio buttare via i progressi fatti con tanta fatica (-10kg)
    e ne ho ancora 15 kg da perdere
    DOBBIAMO arrivare in orario a lavorare e all’asilo con tutto pronto per l’intera giornata visto che a pranzo no ci si vede
    Quindi sveglia alle 6 Aerobica o pesi
    Doccia
    colazione: faccio le porzioni la sera prima
    Restauro 😯 :mrgreen: che comprende capelli e make up:
    Capelli-fotunata-li tengo lunghi così non prendono onde strane e stanno praticamente sempre a posto-Quindi spazzolata leggera e via
    Pelle del viso-non la trucco perchè è una pelle dalle convinzioni vegan+ecobio e non tollera niente. Peccato che faccia schifo perchè troppo bianca e con le cicatrici dell’acne, va bè mi spiace per gli altri tanto io non la vedo 8)
    Occhi: preparo la sera prima quello che userò nell’ordine in cui lo userò così non mi confondo.
    Bimba: ci diamo il cambio se capita che faccia storie a cambiarsi
    Borsa dell’asilo: la sera prima o non ce la facciamo
    Poi tutti a piedi all’asilo, con il pranzo per la dieta+spuntini nella borsa termica…
    dopo tutto questo il resto è una passeggiata… 8)
    Ah se salta un passaggio cade tutto come a domino e pazienza…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *