Come nascono le idee creative

Pubblicato il 4 Aprile 2011 da • Ultima revisione: 20 Marzo 2015

idee-creative

Come nascono le idee per un blog? Come nascono le idee per creare lavoretti? Su Mammafelice ho scritto più di 1500 articoli, in quasi tre anni di attività, e ho seguito molte ispirazioni. Spesso mi lascio coinvolgere dall’umore del momento, ma la maggior parte delle volte progetto con un certo margine di tempo le idee che voglio realizzare, anche in base al calendario.

Ho infatti un ‘calendario editoriale‘, ovvero un semplice calendario online in cui appunto le idee, segno le festività principali, raccolgo ispirazioni in base alle stagioni…
In questo modo ho sempre un quadro chiaro dei temi principali che voglio trattare, anche se, appunto, lascio sempre un certo margine di imprevedibilità, visto che sono principalmente una mamma, e una varicella può fermarmi anche per diversi giorni.

Ho essenzialmente due fonti di ispirazione: online e offline.

Quando sono online, cerco ispirazione sui blog americani, per riproporre lavoretti che ad altri sono giò riusciti: un po’ di benchmarking, insomma. 😉
Per questo motivo ho sempre chiesto alle blogger oltreoceano l’autorizzazione ad usare foto e contenuti (su Cosebelle e Compleanni sono linkati i blog che hanno dato la loro autorizzaizione): perchè non penso che ci sia qualcosa di veramente innovativo da inventare, ma piuttosto si possa reinterpretare in modo nuovo qualcosa che è già stato fatto.

In questi casi, dunque, mi ispiro guardando essenzialmente foto e tutorial, raccolgo le idee con dashboard che poi stampo in bianco e nero, salvo le fonti, e invento qualcosa di mio a partire dalle idee che ho raccolto. Mi piace sempre citare la fonte di ispirazione da cui provengono le mie rielaborazioni, e lo faccio in ogni occasione. Ma difficilmente mi limito a copiare: mi piace metterci sempre qualcosa di mio, e soprattutto legare ogni lavoretto a una mia emozione, a un mio racconto di vita.

Quando sono offline, cerco ispirazione dentro di me con l’aiuto della mia moleskine. Questo accade soprattutto la sera quando sono sotto le coperte, o quando sono fuori casa e devo attendere in coda per qualsiasi cosa (visto che non ho uno smartphone e non voglio averlo): tiro fuori la moleskine e la penna, e inizio a scrivere idee, fare bozzetti, scrivere qualche scarabocchio qua e là, riempiendo decine di pagine. Non so se questi sono contenuti originali: non vengo ispirata da qualche fonte particolare, ma non penso nemmeno di essere un genio della creatività: magari si tratta di idee che nascono ricordando particolari di altre idee, o lavoretti che tornano a galla dall’infanzia, dalla scuola…

idee-creative

Come dice MammaF, non c’è nulla di nuovo da inventare: più o meno tutte noi rielaboriamo idee già viste, e anche quando inventiamo qualcosa di unico, lo mettiamo a disposizione degli altri per far sì che venga riproposto, riadattato, ripensato. E’ questo il bello della Rete, questo il bello della condivisione.

Io mi sono sempre vantata della mia mediocrità, che intendo con un’accezione positiva. Mi piace non essere particolarmente brava in nulla, ma sapermela comunque cavare in molte cose. Mi piace non saper cucire, ma riuscire lo stesso a cucire una gonna (ebbene sì, poi ve la farò vedere!!). Mi piace non essere eccellente in cucina, ma riuscire a fare la pasta in casa. E così via…

Mi piace questa festa della quotidianità, questo modo di essere me stessa in ogni riga, senza il desiderio di essere perfetta, nè tantomeno apparire come tale. Mi piace questa sagra della banalità, in cui ogni piccolo lavoretto è bello per la sua semplicità così totale, per come appare scontato e alla portata di tutti.

Mi piace trovare il tempo per la creatività, da sola e con mia figlia, per sentirmi viva. Profondamente viva.
Cosa c’è di più bello, nella vita, che regalarsi il tempo per vivere creativamente?



Commenti

29 Commenti per “Come nascono le idee creative”
  1. Io sono nuova nel mondo del web ma non in quello della creatività….ho iniziato direi da sempre…. poi ad un certo punto mi sono fermata,,,e ora il mio piccolo blog in cui raccontare le mie idee quotidiane ….insomma viva la blog-creatività !!!!
    Dimenticavo il tuo articolo è bellissimo.COMPLIMENTI!

  2. CHe dire? … non c’è niente da aggiungere se non… evviva la nostra “mediocrità” (che è fantasia, arte dell’arrangiarsi, bellezza dell’anima, condivisione…) UN BACIONE

  3. Anche io mi faccio ipirare da sensazioni e suggestioni, appunto tutto sulla mia agenda, così anche a distanza di tempo mi ricordo dell’idea da realizzare!! Io non sono ancora arrivata a vedere il lato positivo di sapere fare tutto con mediocrità. La vedo più come uno svantaggio, ma questo perchè vorrei farne un lavoro e dovrei invece concentrarmi su uno stile, qualche prodotto specifico, caratterizzante…almeno credo..
    Grazie per la condivisione quotidiana della tua creatività,
    buona settimana Kinà

  4. angela

    Condivido in pieno, cosa c’è di più bello di trovare il tempo per vivere creativamente, è una bella e grande conquista. Anche io la penso come te Ba, mi piace fare tante cose, sapermi arrangiare senza per forza essere perfette!!! Buon lunedì.

  5. Anche a me le idee spesso nascono dal niente..sull’onda di ricordi, sensazioni e siccome non sono così organizzata come te ..ogni tanto le idee arrivano , se ne vanno, ritornano con qualche particolare in più e io non trovo mai il mio quadernetto per appuntarmele!!!!! :mrgreen: Il mio è di sicuro un perfetto disordine creativo!!!L’unico segno di perfezione in me! :mrgreen:

  6. Bel post! Mi ci ritrovo tanto. Mi ci ritrovo sia nelle idee online e offline (anche se io ho uno smartphone e mi capita di usarlo anche per appunti fotografici di quello che ho in testa) e nella mediocrità. Ecco, dopo le tue parole la mia mediocrità mi sembra meno mediocre!
    L’unica cosa nella quale ho difficoltà è organizzare i post nel blog…nel senso che ci sono periodi che pubblicherei ogni momento e altri in cui le idee ci sarebbero anche ma manca il tempo o l’ispirazione per raccoglierle al meglio in un post di senso compiuto!

  7. buongiorno e buonasettimana barbara!
    anche io la sera vado a letto e sul comodino, oltre a una pila di libri da leggere, ho sempre la mia agendina… non sia mai che mi venga l’idea del secolo mentre sono appallottolata sotto il piumino, pigra come sono mi lascerei sfuggire un’idea da nobel piuttosto che uscire dal letto 😆
    per il resto, d’accordo su tutto. ho imparato anche io, pur non avendo i tuoi numeri e non bloggando (ancora) come lavoro che programmare i post è importante. poi ovviamente c’è sempre spazio per l’ispirazione del momento o per cambiamenti “del palinsesto”… ma la progettazione è importante.
    infine, anche io mi ci adagio bene nella tua definizione di mediocre!
    sempre disposte ad imparare e migliorare ma non schiacciate dal “non lo so fare…” “non mi viene bene…”
    oh yeahhhhhh!

  8. Ciao Barbara, che bello leggere un blog e vedere la foto di un bel quadernetto cartaceo e scritto e colorato a mano. Siamo talmente abituati allo schermo che un quaderno colorato sembra preziosissimo….e pensare che un tempo (lontanissssssimo…) vivevamo per la nostra Smemo! Buona settimana!

  9. Iniziamo al meglio la settimana 🙂
    Sono pienamente daccordo con te, meglio segnarsi tutto e avere davanti qualcosa dove segnare le numerosissime idee creative.
    “Sentirmi viva” hai perfettamente ragione: quando si condividono momenti con i nostri bambini è proprio giusto dire che questo è il giusto lavoro per noi mamme 🙂 non c’è nulla di meglio che trascorrere tempo in creatività e poi… stupirsi quando, crescendo, diventano indipendenti nel realizzare DA SOLI cose creative!

  10. sono pienamente d’accordo su quello che scrivi, solo che tu sei più organizzata di me, io invece trascrivo su fogli “ambulanti” sparsi per casa e puoi immaginare il disordine 😆
    Buona settimana creativa!

  11. Molto bello questo post e condivido il tuo pensiero al 100%
    Anche se secondo me sei molto brava in tante cose!
    La soddisfazione di creare qualcosa da sè è impagabile, e la gioia di averlo fatto in modo creativo rende tutto più speciale 🙂

  12. Ci assomigliamo davvero tanto io e te!
    Stessi sistemi di raccolta idee, stessa voglia di “provare” (anche se con risultati tragicamente differenti…tragicamente per me!).

  13. Non potrei essere più d’accordo con te. Mi sento pure io una generalista: non eccello in niente, ma me la cavo in tante cose. Da bambina mi dicevano spesso che non avevo fantasia, in realtà, però, non era vero. Non è mai stato vero: la mia minuscola creatività, la covavo dentro e… da grande ho imparato a tirarla fuori per inventarmi un lavoro e per risolvere le piccole problematiche quotidiane. Dovremmo fondare il club della donna media. Sarebbe un gran bel club.

  14. Innanzitutto grazie della gentilissima citazione nel tuo super-blog!
    Mi inchino alla tua “mediocrità”, come già sai, ma ancor più alle foto dei tuoi appunti, che trovo deliziose!
    PS. hai una grafia molto coinvolgente…

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (11 anni)

      Una volta scrivevo moooolto meglio! Adesso mi sono disabituata, e scrivo un po’ a casaccio… e soprattutto la mia grafia è molto umorale. Quel giorno ero arrabbiata, si vede?

      • ehm, per niente! mi sembrava paciosa paciosa… ti toccherà pubblicare una pagina di MFmoleskine in cui eri felice per un adeguato confronto! 😯

  15. Bellissimo quello che dici “festa della quotidianità” ! Stamattina abbiamo fatto le saponette, niente di che, un lavoretto semplicissimo e ci sono venute fuori saponette tutt’altro che perfette ma vedere quanto si sono divertiti i nanetti (e anche io!!!) a grattuggiare il sapone, scioglierlo, colorarlo è stato meraviglioso…viva davvero la “mediocrità e banalità” =) !

  16. mi sa che comincia a servirnmi un’agenda su cui fare un po’ di programmi, altrimenti il tempo vola via e neanche me ne rendo conto. Io alle fonti di ispirazione aggiungo anche qualche rivista.

  17. lucia

    Come sempre…….. PAROLE SANTE!

    La creatività ti fa sentire viva, frizzante, piena di energia e di positività. E poi che bello creare insieme ai bambini, sono un mondo a sè stante con le loro idee e la loro immaginazione. Quando si fa qualcosa con loro mi viene da pensare….. ma che bello, io non ci avevo pensato. Secondo me hanno un loro modo, diverso dal nostro di creare. La loro spontaneità ti strappa sempre un sorriso.

    Abbracci da un’altra mamma “nella media”, non perfetta ma contentissima di esserlo

  18. mediocre tu? 😯 io credo che la mediocrità sia in chi guarda, non in chi si “sporca le mani” e fa. E non avendo io fatto la fila per la creatività, guardo a voi genietti con profonda ammirazione..

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (11 anni)

      Siii, mediocrissima! Ma io davvero non lo dico con disprezzo: a me piace! Io lo so di non avere particolari talenti artistici: me la cavo a fare pasticci. Sono brava perchè me la suono e me la canto, e ci credo pure 😉

  19. angela

    mi piace proprio tanto quello che hai scritto!!!
    io da sempre mi definisco la regina dei medi:)

  20. ecco! adesso mi sneto meglio perchè io parto sempre da un progetto già visto come inventiva zero però mi piace pasticciare con i Child io salvo le foto da cui traggo ispirazione unico neo è che se passa molto tempo non mi ricodeo da dove l’ho presa e mi dispiace non citare l’autore, ho pensato che devo fare una cartella con i link che m’interessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *