I telai delle allacciature

Pubblicato il 14 Ottobre 2008 da • Ultima revisione: 20 Marzo 2015

Uno dei capitoli de ‘La scoperta del bambino’ di Maria Montessori, riguarda l’Educazione dei Movimenti. Interessante perchè la Montessori, analizzando l’immobilità a cui la scuola abitua i bambini (seduti composti ai propri banchi, fermi per molte ore…), afferma l’assoluta necessità di tornare (e sì che parliamo di un libro scritto nel 1948) a far apprezzare (e ad insegnare) il movimento ai bambini, a farli tornare ad una libertà di movimento che, secondo la sua filosofia, è assolutamente pedagogica.

Far penetrare l’educazione muscolare nella vita stessa dei bambini, riattacandola alla vita pratica di ogni giorno, è stata una delle pricipali opere pratiche del nostro metodo, che ha introdotto pienamente l’educazione dei movimenti nell’insieme unico e inscindibile dell’educazione della personalità infantile.
Il bambino, come tutti constatiamo, è in preda a una mobilità continua: [il suo] bisogno di muoversi, è irresistibile nell’infanzia […].
Il movimento è perciò essenziale alla vita; e l’educazione non può concepirsi come moderatrice o, peggio, inibitrice del movimento, ma solo come un aiuto a bene spendere le energie, e a lasciarle sviluppare normalmente.

Tra i vari giochi ed esercizi che stimolano lo svolgersi naturale del movimento, il metodo propone i Telai delle allacciature:

Oggetti che servono ai bambini come esercizi di analisi dei movimenti […]: un telaio di legno che porta due rettangoli di stoffa, i quali si possono unire.
Ogni telaio presenta un differente modo di unione: bottoni, ganci, lacci, nastri, fibbie, automatici, ecc…
Questi oggetti di sviluppo si riferiscono agli atti pratici del vestirsi.

Il mio telaio con i bottoni
Io ho iniziato dai bottoni, sicuramente ancora difficili per Dafne, che ha quasi 10 mesi, ma indubbiamente oggetto cult, per lei, che li ama alla follia e impazzisce quando ne vede uno.

Questo telaio per me è stata una vera palestra, perchè mi è servito come ‘pretesto’ per farmi insegnare da mia suocera, che è sarta, ad usare bene la macchina da cucire, a prendere bene le misure e a fare il punto occhiello. Quindi una scusa, per me, per un corso di cucito accelerato 🙂

All’Ikea avevo acquistato questi quadretti molto economici, di legno grezzo e leggero (RAM, 3 cornici mis. 10x15cm, €1,49), appositamente per creare il mio telaio.

Ho smontato la cornice dal cartoncino posteriore (che chiaramente non ho buttato e mi servirà per un altro lavoro…), ed ho staccato con le pinze i fermagli neri posti sul retro (per timore che Dafne si tagliasse).

Poi abbiamo realizzato due rettangoli di stoffa della misura di 15x9cm, orlati a macchina, e sovrapposti al centro per cucirvi i bottoni.

Con il punto occhiello abbiamo realizzato l’apertura per i tre bottoni rossi, che abbiamo applicato con il metodo classico (qui vari metodi).

Infine, ho fissato i due lembi di stoffa sul retro con una puntatrice per legno, assicurandomi che i punti metallici non sporgessero e non fossero pericolosi (eventualmente basta un colpo di martello per farli rientrare perfettamente).

E’ davvero un ‘gioco’ utile e piacevole, anche perchè deve essere guidato da un adulto, ed è l’occasione per insegnare ai bambini a ripetere delle azioni per imitazione, soprattutto quelle inerenti alla vestizione e svestizione.

Per chi non volesse cimentarsi nel cucito, i telai sono anche in vendita (di solito nella categoria ‘practical life’), su diversi siti (io ne cito solo alcuni):
http://www.earlyschoolmaterials.com

http://www.i-fit.ca
http://www.montessorimaterials.com
… ma sono molto costosi, a dispetto dei miei pochi euro per un telaio homemade 🙂 Fate vobis!

Il libro:
La scoperta del bambino, M. Montessori – Ed. Garzanti Elefanti, €14 (alla Feltrinelli).



Commenti

26 Commenti per “I telai delle allacciature”
  1. Vedi, io ho comprato i supporti per fare i telai… hem… sei mesi fa?
    E sono ancora imballati.
    E vabbè.

  2. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (11 anni)

    Eh, ma io ho biecamente approfittato della suocera 🙂
    Te la mando? Cuce, pulisce, stira e cucina meravigliosamente. Unico inconveniente: diventerai 230Kg in una settimana.

    Ma hai comprato proprio i telai veri?

  3. paola

    Ciao, ancora prima di iniziare a seguire i vari blog che si rifanno alla Montessori (in particolare m@w) avevo comprato un cubo di stoffa con una chiusura differente per ogni lato. Spero non sia troppo anti-montessoriano…;)))

  4. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (11 anni)

    Ma che bello, Paola! Ma dove l’hai preso? Mi sembra molto carino! 🙂

  5. ..non era sufficiente darle un paio di jeans con i bottoni per esercitarsi?
    perchè non passi da me c’è un giveaway su un blog che segnalo che è per le bimbe e anche se la tua è piccina se vince se lo ritrova più in là per giocare e poi c’è una bella iniziativa di donazione per un ospedale per bambini.
    Ti aspetto. baci
    roberta

  6. entrare nel tuo blog mi apre sempre la mente… che bella anche quest’ultima creazione, peccato io sia incapace con la macchina da cucire 🙁
    Perché non apri tu un negozio online, così finisco i miei risparmi e non ci penso più 🙂

  7. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (11 anni)

    @Roberta: qui con i vestitini noi siamo tutte tirate: appena ne dismettiamo uno, lo regaliamo alle amiche: le poste ci sono molto grate 🙂

    @Lisa, ma va là… guarda che questo è proprio facile facile… e poi, se non vuoi partire con i bottoni, potresti farlo con il velcro, o semplicemente con un nastro di raso da sciogliere…

  8. paola

    @mamma felice: in internet ovviamente:
    http://www.giocattoliinlegno.com/product_info.php?cPath=110_67&products_id=600

    Comunque tra te e roberta filava mi avete fatto “prudere i pollici”. Adesso mi metto al lavoro per fare una cosetta per il Bebone in vista del Natale, ti faro` sapere se avro` successo!

  9. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (11 anni)

    Ma che bello! Dai, dai… però poi voglio vedere tutto… e copiare spudoratamente 🙂

  10. No, ho preso un portabottiglie dell’ikea.
    E l’ho messo in un armadio.
    Ti faccio una domanda: ma dove lo trovi il tempo? Ah, no, non era questa… Io avrei fatto delle schede senza immagini in copyright (senza immagini a dir la verità) e vorrei renderle scaricabili. Esiste un posto (non a pagamento) dove potrei caricarle? Altrimenti te le passo e le metti tu.
    Cia’

  11. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (11 anni)

    Il tempo? Ehhh, sto dormendo sempre meno. Sempre sempre meno. E poi non faccio pranzo, così risparmio almeno un’ora. E a volte anche cena, così ne risparmio due… finchè reggo 🙂

    Se vuoi mettere le immagini sul mio spazio web non c’è problema, poi ti do il link. Se ti servirà ancora, posso creare proprio una cartella m@w…
    Comunque ora mi informo per vedere se ci sono spazi free…

  12. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (11 anni)

    Se ti va scrivimi, m@w, che avrei una proposta… 🙂

  13. Mujahida

    E’ davvero molto interessante il sito http://www.giocattoliinlegno.com/index.php

    Grazie mille a chi lo ha segnalato!!

  14. Laura

    Ciao, sto viaggiando sull’onda dei blog di mamme supercreative e sono capitata qui. Io non sono creativa e non ho un blog (ma mi piacerebbe) e ammiro spudoratamente chi riesce a trovare il tempo per fare tutto questo. Questi telai sono stupendi e dato che abito vicino ad un negozio Ikea e che anch’io ho una suocera tuttofare (a volte questa perfezione mi fa un po’ girare i pianeti però 🙄 ) le proporrò questo lavoretto da fare in coppia per la mia simpatica canaglia di 4 anni.
    Ciao
    Laura

  15. chiara

    ciao! Da che età si possono proporre i teleai delle allacciature? Volevo farne alcuni per mia nipote che ha quasi tre anni. E’ troppo tardi? grazie mille e tanti tanti complimenti per il tuo sito. Lo guardo tutti i giorni….ciao Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *