Portare i bambini: fascia e marsupio

Pubblicato il 28 ottobre 2015 da • Ultima revisione: 4 marzo 2016

Il Babywearing è la tradizione del portare i neonati addosso a sé, tramite fascia o marsupio. Tradizione antica che, per fortuna, si è riscoperta importante anche nei tempi moderni, tant’è che numerosi studi nel corso degli anni hanno dimostrato quanto sia efficace la pratica del portare i bambini, e di praticare un’educazione ad alto contatto.

marsupio-fascia-come-portare-i-bambini

L’uso di fascia e marsupio per portare i neonati, infatti, influenza in modo nettamente positivo il comportamento del bambino: favorisce il sonno e l’allattamento, favorisce sorriso e serenità, riduce il pianto e il dolore, riduce il rischio di SIDS, è di fondamentale aiuto per aiutare e stimolare i neonati prematuri (marsupio terapia) e farli aumentare di peso.

In particolare, possiamo citare due teorie importanti che ne fanno riferimento:

  • la teoria dell’attaccamento di Bowlby, che mette in evidenza l’importanza della relazione tra madre e bambino sin dal primo giorno di vita, e che si sviluppa a partire dal contatto fisico pelle contro pelle con la madre, e il padre;
  • la teoria dell’Attachment Parenting di William Sears, che insiste sulla necessità di diventare genitori ad alto contatto, attraverso 7 passaggi:
  1. Birth Bonding o legame da instaurare direttamente nei primi minuti dopo la nascita;
  2. Breastfeeding, ovvero allattamento al seno;
  3. Babywearing, pratica del portare i neonati in fascia o marsupio;
  4. Bedding close to baby, ovvero dormire nella stessa stanza, o vicini, o praticando il cosleeping;
  5. Belief in the language value of your baby’s cry, credere al pianto del proprio bambino come linguaggio di comunicazione, e non capriccio o, ancora peggio, manipolazione;
  6. Beware of baby trainers, diffidare dei consigli non richiesti, soprattutto se contrari all’attaccamento (perché poi prende il vizio);
  7. Balance, ovvero trovare il proprio equilibrio, prendendo da ogni teoria solo il meglio per sé e il bambino.

Passeggini e carrozzine hanno fatto diminuire la pratica del portare i bambini, dando così una sorta di senso di straniamento: i bimbi vengono toccati meno, ed emerge un senso di maggiore distacco fisico (oltre che emotivo). In realtà, un buon equilibrio tra il portare i bambini e l’uso dei passeggini, è la scelta migliore, sempre valutando le caratteristiche di sicurezza di ogni dispositivo.

Di certo, un neonato portato in fascia o marsupio, si sente più sereno: sta addosso al corpo della mamma e del papà, viene cullato dal movimento dei loro corpi, sente il battito del cuore dei genitori – così come avveniva in gravidanza -, ma soprattutto mantiene un costante contatto visivo con occhi e viso della mamma e del papà, e questo è molto importante per uno sviluppo armonico (neuroni a specchio) e perché il bambino si senta amato e desiderato.

Benefici del portare in fascia

  1. Bonding: migliora il legame con la mamma (e il papà) e permette al bambino di rivivere le stesse emozioni e percezioni vissute nei nove mesi di gravidanza, offrendo quindi una sensazione di calma e sicurezza;
  2. Contatto visivo: fascia e marsupio permettono di mantenere il contatto visivo con il neonato, e farlo sentire amato e sicuro: in questo modo possiamo accorgerci subito se sta male, se ha dei problemi, se non è a suo agio;
  3. Postura fisiologica: il bambino (se stiamo utilizzando dispositivi sicuri e non fai-da-te), mantiene una posizione sicura e fisiologica, e il suo senso dell’equilibrio viene stimolato dal movimento della madre e del padre; tenuto sulla schiena, tiene in posizione sicura anche le anche del neonato;
  4. Partecipazione alla vita familiare: un bambino portato in fascia partecipa alla vita familiare, si integra nella routine casalinga, e a tutti gli effetti resta nel cerchio della famiglia e ne prende parte, potendo osservare gli adulti e sentendosi al centro;
  5. Effetti sul sonno: l’uso della fascia ha un effetto calmante sui bambini, e favorisce un sonno sereno e con meno risvegli, ma anche rende il sonno più profondo, perché il bambino, partecipando alla vita familiare, si abitua a suoni e rumori di bassa intensità, e quindi non si risveglia al minimo rumore;
  6. Diminuzione del dolore: come il ciuccio, anche la fascia – in misura minore – riduce il dolore nei neonati, per esempio in caso di coliche;
  7. Diminuzione del pianto: i bambini portati nel marsupio o in fascia tendono a piangere meno, perché si sentono maggiormente confortati e rassicurati, e riposano meglio;
  8. Comodità: per esempio per prendere i mezzi pubblici, o camminare, o fare la spesa, senza doversi trascinare dietro passeggini pesanti o ingombranti che ci fanno perdere il contatto visivo con il bambino;
  9. Creazione di legami: non solo con mamma e papà, ma anche con i nonni, se vogliono provare gli effetti benefici della fascia;
  10. Risparmio: fascia e marsupio costano meno di passeggini e carrozzine.

Cerchiamo sempre di alternare fascia e marsupio con esercizi sul tappeto o a terra, per rinforzare la muscolatura del neonato, soprattutto collo, spalla e schiena, in modo che a circa 6 mesi sia in grado di stare seduto e tenere il collo saldo.

Come indossare la fascia

Come scegliere fascia e marsupio

Ci sono tanti negozi online vendono fasce o mei-tai artigianali, ma tendenzialmente io, quando mia figlia era piccola, ho preferito acquistare un marsupio professionale, per evitare che un cattivo confezionamento portasse anche a una cattiva postura, e quindi a problemi fisici della bambina (e miei, della mia schiena).

Il mio consiglio personale, quindi, è quello di fare un acquisto sicuro, comprando un marsupio o fascia che siano stati collaudati, confezionati professionalmente, e testati per garantire la postura corretta del bambino.

Se volete provare a dare un’occhiata a Cybex, dove trovate una linea specifica di fasce e marsupi sicuri e testati:

La fascia u.GO di Cybex, realizzata in tessuto elastico realizzato in cotone naturale al 100%, facile da indossare, offre  il massimo comfort al bambino ed è regolabile in base alla corporatura ed età del bambino. La fascia u.GO può essere utilizzata dalla nascita fino a 5 anni, per un massimo di circa e 18 kg.

fascia-per-portare-i-neonati

Si può utilizzare in 6 diverse posizioni, e soprattutto è sicura perché mantiene la posizione a gambe piegate o divaricate, estremamente raccomandata dagli ortopedici per evitare la malformazione dell’anca e per alleviare la pressione sulle articolazioni del neonato, non ancora completamente formate.

portare-i-bambini-nel-marsupio-posizioni

Il Marsupio Cybex 2.G0, utilizzabile dai 3 mesi, che combina i vantaggi ortopedici di una fascia con il design ergonomico di un marsupio. E’ realizzato con materiali sicuri, resistenti e leggeri, adatti ad un uso quotidiano e con poggiatesta regolabile in 5 posizioni.

portare-i-bambini-nel-marsupio-posizioni-neonato

Il Marsupio Cybex 2.G0, utilizzabile sin dai primi giorni di vita, ha una seduta ampia che favorisce la posizione a gambe divaricate e si indossa in 4 posizioni, ed è corredato anche di un inserto seduta integrato studiato appositamente per supportare la miglior postura del neonato, senza peraltro gravare sulle spalle di chi sta portando.

===

In collaborazione con Cybex.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.