Salsa all’Osella

Pubblicato il 26 giugno 2012 da • Ultima revisione: 14 novembre 2017

salsa all'osella per l'estate

Fermatemi. Oppure no, non lo so: dipende quante salsine ancora volete sperimentare. Perché io ho ancora questa salsa, da raccontarvi, ma pure altre tre o quattro, se proprio vogliamo essere sinceri…
Diciamo che posso tranquillamente definirmi a metà tra la personalità ossessivo compulsiva e la personalità abitudinaria. Nel senso che cambio sempre idea (si sarà mica notato?), ma chiaramente ‘vado a periodi’, e per me i periodi sono come le ere geologiche: se mi fisso su una cosa, sono capace di farmici venire la nausea.

Tipo: la scorsa estate ho mangiato solo pesche, dalla mattina alla sera.
Questa estate, almeno fino a poco tempo fa, quando erano ancora buone, ho mangiato solo fragole. Sono dispiaciuta di non averle contate, ma credo di averne mangiare chili e chili. Comunque almeno mezzo chilo al giorno per, boh… un mese? Quanto fa?

Adesso, vivrei solo di due cose (anzi, tre con la pizza): di frullati di frutta e di salsine da intingere con le verdure crude.
Mi rendo conto adesso che sto per regredire allo stato pre-svezzamento, visto che mangio solo cose frullate (a parte la pizza, ovviamente), e dalla consistenza molliccia. Detto così fa anche un po’ schifo. Lo so.

Ma comunque, beccatevi questa salsina all’Osella.
A detta delle mie amiche, è una delle salse più buone del mondo. L’ho servita con verdure crude e pomodorini pachino il giorno dell’inaugurazione dell’ufficio, quando ho chiamato le mie amiche storiche, quelle del forum, perché senza di loro non sarei mai partita per davvero…

Ecco, abbiamo leccato le ciotole. Persino la nutella è passata in secondo piano.
A saperlo, ne avrei fatta razione doppia!

Salsa all’Osella

Ingredienti:
– 2 confezioni di Osella freschissima
– 6 cucchiai di panna da cucina fresca non zuccherata
– sale, olio
– erbe aromatiche fresche tritate, abbondanti: prezzemolo, basilico…
– uno spicchio di aglio privato dell’anima

Preparazione:

In una ciotola a bordi alti, versale i due panetti di Osella e lavorarla a crema con la forchetta, aggiungendo alcune cucchiaiate di panna fresca da cucina non zuccherata. La crema deve risultare morbida e spumosa, ma non liquida, quindi aggiungete un cucchiaio di panna alla volta, e incorporatelo bene all’Osella prima di aggiungerne un nuovo cucchiaio.

Condire con sale e olio, assaggiare. Infine aggiungere lo spicchio di aglio spremuto, le erbette fresche tritate finissime e mescolare bene.

Se fate riposare la crema 15 minuti in frigo, diventerà ancora più buona. Poi ricordatevi di tirarla fuori un paio di minuti prima di servirla, per evitare che sia troppo fredda.

Potete servirla con crostini, grissini, tutti i tipi di pane e focaccia, ma soprattutto con verdure crude: peperoni gialli e rossi tagliati a filetti, sedano bianco e verde, carote crude, pomodorini piccadilly piccoli, ravanelli. E persino con le pannocchie di mais arrostite e le barbabietole cotte!

Fatemi sapere… non vi deluderemo, io e la mia salsina! 😉

 



Commenti

22 Commenti per “Salsa all’Osella”
  1. Se era buonaaaa, io la faccio ogni tanto ! La lovvo! ci intenge la verdura pure Ale! 8) Miracolo quindi!
    continua con le salse, che nell’orto di mio papà i cetrioli stanno finendo, pure le zucchine forse ma stanno arrivando i pomodorini !

  2. Io adoro le salsine… il mio problema è che le mangio con il pane!!!!
    Sofferenza..

  3. MI ricordoooo
    Vabbè, appena mi passa (anzi CI passa, pure Anna è nel tunnel) la fissa dell’hummus ci diamo a questa

  4. Io adoro queste salsine, la proverò sicuramente…e aspetto di leggere le altre!

  5. Claudia

    ma io ti adoro….ogni volto con delle salsine goduriose….non smettere, ti prego!

  6. Eli

    tu continua pure a postare salse. tutto quello che vuoi. io provo tutto. ogni tanto mi salvi la giornata con le tue idee e le ricette…per questo ti “utilizzo” tanto tanto.
    grazie

  7. ih,ih, siamo entrati nel tunnel delle salsine!!!
    Dai, magari formiamo un bel PDF, che ne dite?
    Dovrei avere da qualche parte, quella delle melanzane, datemi il tempo di cercarla 😉
    Per le zucchine, anche noi abbiamo un piccolo orto, veramente è dei nonni 😀 e adesso stiamo raccogliendo le prime zucchine.
    Quindi, questa ricetta potrebbe tornare utile anche per condire la pasta e non solo per spalmarla sul pane:
    una zucchina,
    1/2 cipolla,
    sale, pepe,
    un ciuffo di basilico fresco
    formaggio grattuggiato,
    mandorle

    Allora si fa così:
    in una padella antiaderente, versi un pochino d’olio, ci soffriggi prima la cipolla e poi la zucchina tagliata piccola a tocchetti, così si cucina prima 😉 Poi metti tutto nel minipimer e frulli il resto degli ingredienti.
    Le mandorle, se hai difficoltà a frullarle nel minipimer, io le pesto a parte con una bottiglia, è una salsina davvero gustosa e il mio bambino che non ama le zucchine così le divora 😀

    Un bacio
    Ami

  8. spaffola

    io non posso più farne a meno!la consiglio sui pomodori piccadilly tagliati a metà…uno tira l altro!

  9. Barbara l’hai fatta tu questa meravgliosa foto??
    Complimentissimi e davvero invitante questa salsina, mi sa che la faccio anch’io a presto bacio

  10. Ely

    Ciao a tutte! Le salsine sono un tocca sana in estate!!! Continuate a proporle, io le adoro sia con pane e focacce, che con le verdure fresche e inoltre sono sane! Proponetene ancora!
    Un bacione

  11. Susanita72

    Scusssa tessssoro: ma parli della robiola?
    baci

  12. bacodaseta

    😀 e l’hai mai provata emulsionata con un po’ d’olio e marmellata alle melanzane? o marmellata sedano pere? fantastica, poi ne ho una anche al tonno sempre tute con Osella adesso vado a la metto sul Blog, ciao, me l’hai fatta ricordare!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.