Bagno pulito in 15 minuti

Pubblicato il 1 settembre 2010 da • Ultima revisione: 16 gennaio 2017

bagno-pulito-15-minuti-pulizie-planning

Casalinga disperata a rapporto! Dopo numerosi esperimenti, ho finalmente trovato la mia strategia vincente per pulire il bagno in pochi minuti, e pulirlo davvero.
Eh, sì, per chi se lo stesse chiedendo: mi sono anche cronometrata.
Perché se è vero che non mi diverto a fare le pulizie, è vero anche che con la casa pulita mi sento meglio! Quindi DEVO trovare delle soluzioni rapide, ecologiche e a massimo risultato, per ottenere il mio obiettivo.
Barbara 1 – Bagno 0!

Tutto questo è molto patetico, lo so. Fate finta che sia molto interessante.
Il fatto è che, come dicevo qualche giorno fa, io non ho più voglia di correre. E dunque questo sarà il mio anno (scolastico) per ritrovare la lentezza non solo nei gesti, ma anche adottando dei trucchi salva-tempo per risparmiare ore e minuti che posso impiegare diversamente: leggendo, cucendo… dormendo!

Un modo più veloce di pulire il bagno

Comunque non ho scoperto niente di sensazionale, sia ben chiaro. Ho solo modificato il mio modo di pulire il bagno, e ho scoperto che c’era un modo più veloce (che già userete tutte) e più ecologico di farlo.

E il succo è questo: basta straccetti e soprattutto basta carta da cucina (è il mio punto debole, le foreste amazzoniche mi odiano!). Si passa a una banalissima, semplicissima e stupidissima spugna o panno in microfibra.

Ecco la mia scoperta dell’America: la spugna piatta o il panno in microfibra puliscono tutte le superfici, e le puliscono meglio della carta da cucina. Possono essere bagnate con acqua e sapone di Marsiglia, usate con l’alcool o con i detergenti casa, con l’aceto e il bicarbonato.

Quindi: un solo panno in microfibra per tutto il bagno (o magari uno separato per il wc) e pochi prodotti di pulizia. Se si strizza bene il panno (o la spugna) dopo aver pulito, non è affatto necessario asciugare i mobiletti, nemmeno quelli lucidi: gli aloni non restano e tutto brilla (mi sembra di interpretare uno spot delle casalinghe anni ’50… qualcuno mi aiuti!).

Le 6 mosse del bagno pulito in 15 minuti

  1. prima di iniziare a pulire, metto un goccio di crema gialla su lavandino, vasca da bagno e bidet, e la lascio agire;
  2. prima di iniziare a pulire, metto il liquido per la pulizia del water dentro la tazza, anche sotto i bordi (al LIDL c’è una linea ecologica per la pulizia che è fantastica e costa poco) e lo lascio agire;
  3. prima di iniziare a pulire, spruzzo tutte le superfici del bagno (specchio, mobiletti, mensoline, piani del lavabo, sanitari…) con lo spruzzino (ottimo lo spruzzino all’aceto o al bicarbonato);
  4. inumidisco la microfibra e inizio a pulire le varie zone, sciacquandola di volta in volta: prima quelle che ho coperto con lo spruzzino, e poi quelle che ho coperto con la crema;
  5. pulisco il wc a parte, con la carta igienica (pulita, eh!), buttando la carta direttamente nel water e tirando l’acqua (così elimino anche il detergente wc);
  6. infine passo la scopa in silicone sul pavimento, e poi lavo tutto con il mocio e la mia soluzione per pavimenti puliti e sgrassati, a base di acqua calda, aceto e sapone per i piatti.

Tutto qui. Il bagno è pulito in 15 minuti, io mi sento meno stressata, e mi viene meno malumore (perché a me pulire il bagno mette proprio di malumore…).

Perché questo riesca, occorre farlo almeno due volte a settimana.

E occorrono anche dei piccoli accorgimenti:

  • tenere tutto a posto e lasciare il più possibile libere le superfici del bagno: se ogni volta dobbiamo spostare seicento campioncini, profumini e flaconcini, ci vorranno due giorni solo per liberare la mensola. Meglio tenere a portata di mano solo le cose veramente utili, e riporre il resto in armadietti con le ante, dove la polvere non si accumula rapidamente;
  • usare sempre un tappetino per il bagno da tenere in prossimità del lavabo e da sbattere regolarmente sul balcone (io ogni due settimane lo butto anche in lavatrice con tutti i tappeti, con un lavaggio rapido a bassa temperatura);
  • utilizzare contenitori di vetro o di PVC per riporre spazzolini, spugne o saponette, in modo da poterli lavare direttamente in lavastoviglie, senza doverli strofinare ogni volta.

Ce dite? Ce la posso fare? Troverò altre soluzioni rapide per mettere a posto velocemente anche la cameretta di Dafne?
No, forse adesso sto viaggiando troppo con la fantasia! 😉



Commenti

82 Commenti per “Bagno pulito in 15 minuti”
  1. michy ioelafavolamia

    io amo pulire il bagno, pensate voi!
    Ma come fai a pulire con la carta da cucina però me lo devi dire! Usa la sougnetta anche li no??? E se lasci agire il liquido del wc più a lungo vedrai che brillantezza poi il water!!!!

  2. chiara

    Ciao,posso dire la mia? Non ho sentito nessuno usare il mio metodo,ma secondo me è davvero veloce e igienico.Lavorando in ospedale, ho imparato che è fondamentale pulire con l’acqua calda,quindi lavabo,bidet e doccia li pulisco tassativamente con l’acqua bollente fumante.Oltre a garantire una certa igiene,i sanitari vengono brillanti(comprese le rubinetterie d’acciaio) e non necessitano di asciugatura ,perchè trattandosi di acqua molto calda non rimangono gli aloni.Ogni tipo di detergente va bene con questo metodo. Per quanto riguarda il wc,anch’io prima di iniziare a pulire il bagno ci butto il wcnet(io quello a marchio coop)e stropiccio con lo scovolino che poi lascio immerso(torna bianchissimo!).Ciò che non ho sentito dire a nessuna di voi è il mio modo di pulire il resto del water:dopo aver passato un po’ di carta igienica asciutta x togliere eventuali peletti (che schifo!)ecc.,pulisco tutto con le salviettine umidificate della lysoform:igienizzano e puliscono che è una meraviglia!! E con una sola salviettina(divisibile in due)si pulisce tutto il water!!! Provate!!! CIAOOOO!! 😀

  3. Stefania

    Io per risolvere il problema degli spigoli ” neri ” a causa del filo dell’aspirapolvere, ho risolto in questo modo: ho preso un rettangolo di plastica adesisa trasparente 10×20( comprata in un brico center ) e l’ho attaccata appena sopra lo zoccolino ( o battiscopa ), rivestendo in questo modo l’unico spigolo di casa..ora finalmente pulito !

  4. Elena

    Ciao a tutte!
    mi appassiona qs. argomento!
    Innanzitutto volevo congratularmi con tutte le donne che hanno
    trovato un compagno/marito che pulisce, cucina e stira!!!!
    Complimenti! Mio marito è una persona umanamente stupenda, ma
    come “casalingo” è scarsissimo!
    Io cerco di fare la maggior parte delle pulizie/stirare
    nella mia pausa pranzo, in modo tale da avere del tempo da dedicare
    esclusivamente alla mia famiglia dopo il lavoro.
    Per quanto riguarda il bagno anch’io lo pulisco una volta a settimana
    bene a fondo e il restante dei gg. lo passo velocemente!
    Ottimi i vs. suggerimenti anche se qualcuno lo usavo già!
    ciao
    Elena

  5. Cinzia

    che vergogna….io ci metto meno di 15 minuti…sono zozzona??? :mrgreen:

    ho un piccolo consiglio da dare per il wc: metti un po’ di bicarbonato (o sodio carbonato) nelle pareti, poi passa con lo scopino dove ci hai versato un po’ di acqua ossigenata, io lo faccio alternativamente al detergente specifico.

  6. marta - verona

    io uso una spugna x lavare con il detersivo + 1 spugna x sciacquare + 1 straccio in microfibra x asciugare tutto. il wc lo lavo ugualmente con la spugna e smonto una volta si e una no l’asse x lavarla meglio.
    la cosa che mi dà + fastidio lavando il bagno è smontare lo scarico della doccia x togliere i miei capelli che intasano tutto. ci metto un’eternità poi a rimontare tutto così lo faccio solo quando vedo che l’acqua non va + giù

    • Sonia

      Marta, posso darti un consiglio per lo scarico della doccia?
      Io avevo lo stesso tuo problema perché noi in famiglia siamo due donne a farci la doccia tutti i giorni (io e mia figlia) e non sapevo più cosa fare a parte togliere ogni volta i capelli dallo scarico. Ho provato il wc net sturascarichi gel che ho versato la sera (metà confezione) e ho lasciato agire tutta la notte. La mattina dopo una risciacquata e non ho più avuto il problema di scarico acqua… almeno finora! Provare per credere!
      ciao Sonia

  7. marta - verona

    dimenticavo: ma perchè vi fa così schifo pulire il water? lo usate voi, la roba che c’è dentro è vostra (o dei vostri famigliari). scusate, voi siete tutte mamme (io no): quando lavate il culetto del vostro bimbo come fate? e poi dopo basta lavarsi le mani (io i guanti non li uso, ma se proprio vi dà fastidio, usate i guanti, o no?).secondo me l’importante è lavarsi bene le mani dopo.

  8. Sonia

    Complimenti per il sito che mi piace moltissimo, anche per come è stato fatto!! Riguardo le pulizie… dente dolente di qualsiasi massaia (penso io!) almeno per quanto mi riguarda, il bagno lo pulisco una volta alla settimana molto bene con la spugnetta piatta a nido d’ape e solitamente il viakal che mi toglie tutte le tracce di calcare che rimangono soprattutto sul lavandino e la tazza della doccia. Per il water interno preferisco optare per un wc net che lascio agire mentre pulisco il resto e poi, a fine pulizie o prima del suo utilizzo, spazzolo con lo scopettino e faccio scorrere lo sciacquone. Ritengo sia molto più igienico e che venga lo stesso pulito. Per i vetri utilizzo uno straccio pulito con il vetril. La passata dell’aspirapolvere e poi il lavaggio del pavimento con il mocio lo faccio solo dopo perché altrimenti mi si sporcherebbe il pavimento. Ah, nel mocio mettete l’acool che vi si asciuga prima oppure l’aceto che è ecologico e naturale. Baci a tutte!

  9. serena

    Ciao, forse il post è un po’ vecchio per essere commentato, però credo ne valga la pena…per il piatto doccia o la vasca se è di ceramica e anche per le piastrelle tutto attorno io uso un paio di volte l’anno (da me l’acqua non è dura) la carta vetrata finissima da carrozziere (grana 600 e BAGNABILE)non riga la ceramica ma toglie tutto il calcare e tutte le tracce di sapone, senza usare un ml di prodotto chimico. Va usata bagnata perchè funziona meglio. Attenzione! dà dipendenza 🙄 poi vorrete usarla dappertutto: non fatelo! va bene solo sulla ceramica e sui metalli non lucidati, non sul vetro, mai sulla plastica. Ciao.

  10. Nora

    Figlia mia hai fatto la scoperta dell’America…le pezze per pulire esistono da una vita…solo tu potevi usare la carta!!!!

  11. agnes

    Grandiosa scoperta! La spugnetta piatta io la uso dappertutto, anche per terra (anche 5 vlte al giorno visto che i miei cuccioli buttano sempre qlc goccia d’acqua x terra).

    E il bicarbonato? L’altro grande alleat? Che ne dite? Io pulisco lavandino vasca doccia…e se non hai tempo x risciacquare fa niente, nessuno si intossichera’.

    Io non mi sono mai cronometrata ma missa che.ti batto, Barbara! E pensare che fino a 5 minuti fa’ mi sentivo una fallita! Il raffreddore che non riesco a far passare, la febbre di cui non mi accorgo ecc…ma almeno a pulire il bagno sono brava! Grazie!

  12. Noi in albergo abbiamo 35 camere, abbiamo affidato la pulizia ad un centro servizi pulizia che si occupa di tenere puliti tutti gli ambienti, bagni inclusi.

  13. Francesca

    Ottima l’idea bagno di uno spruzzino con bicarbonato (che preferisco all’aceto per via dell’odore), anche se un gran bel vantaggio per me è l’installazione di un aspiratore, sempre utile per togliere le puzze e quindi aiutare indirettamente la pulizia. Che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.