Crudo e colorato!

Pubblicato il 28 luglio 2010 da • Ultima revisione: 27 novembre 2017

Lo so che molti non sopportano l’estate, il caldo afoso, queste vacanze che alla fine, se sei genitore, sono più stancanti che lavorare in miniera… ma io sono letteralmente terrorizzata al pensiero che possa tornare un altro Inverno. Non lo voglio!

Mi sento come una pianta: lo scorso inverno ero triste, demotivata, mi sentivo grigia dentro e fuori. Avevo bisogno di sole, di luce, di azzurro, di giallo e di verde. E adesso che il sole splende mi sento così entusiasta del mondo!
Lo dico sempre: tutto mi sembra più bello, sotto il sole.

Il bucato morbido e profumato che asciuga sul balcone, invece che davanti alla porta di ingresso con quella puzza di umido che detesto.
Le docce fresche e lunghe, invece di quelle doccette bollenti invernali, con tutto il bagno che si riempie di vapore che per guardarmi allo specchio devo aspettare che si disperdano i fumi dell’oblio.
E le scarpe! Oh, mie amate infradito! I piedi nudi e liberi, senza calzini puzzolenti, senza scarpe che stringono da tutte le parti.
Ma, soprattutto: la frutta e la verdura d’estate! Le fragole, le ciliegie, il melone, l’anguria, le mie adoratissime pesche noci, i kiwi gold. E i peperoni gialli e sodi, i cetrioli succosissimi, i pomodori lunghi. Come farò a sopravvivere senza tutto questo?
Odio le mele, odio le mele, odio le mele! Odio quelle mele gialline dell’inverno. Mi viene la depressione solo a pensarci. Andare al mercato per vedere solo mele e pere, pere e mele. Mele gialline e pere marroncine.
Non-ce-la-posso-fare!

Per questo mi tengo stretta l’estate al cuore.
Me la tengo stretta e non mi lamento di queste sudate da cammello, di questa afa, della macchina bollente, della stanchezza che ho accumulato quest’anno.
Io, come le piante, ho bisogno di sole e di verde. Ho bisogno di COLORE.

E allora quando qualche giorno fa sono incappata casualmente  in questo articolo di Il Sentiero della Natura (Crudo, Vivo e Colorato), e ho deciso che l’idea faceva proprio per me!

E l’idea è questa: iniziare qualsiasi pasto con qualcosa di crudo, vivo e colorato. Frutta e verdura cruda. Una bella pesca prima di colazione (no, la mela no!), una bella insalata prima di pranzo, due carote crude mentre si aspetta la cena…
Iniziare il pasto con qualcosa di colorato e ‘scrocchiarello’: qualcosa che sotto i denti faccia ‘crunch‘, e non perchè è una schifezza tipo patatine o altro, ma perchè è un pezzo di vita, di colore e di estate, che possiamo mettere sotto i denti.

E visto che si parlava di bambini che non mangiano: proviamo anche con loro?

Io voglio una tavola d’estate.
Voglio bastoncini di carota e di sedano croccanti, voglio fettine di cetriolo tagliate a fiorellini, voglio anelli di cipolla e peperone. Voglio foglie croccanti di insalata. Voglio il giallo dei limoni e il rosso delle butaline. L’arancione delle albicocche. Voglio il viola delle melanzane e il blu dei mirtilli.

Dai, facciamo questo gioco: facciamo finta che sia estate per sempre!



Commenti

44 Commenti per “Crudo e colorato!”
  1. Sìììììììì! Estate per tutta la vita!
    mammasidiventa

  2. Questo Luglio al lavoro mi è andato di lusso! w l’estate 2011
    Io ho una fortuna, mio papà fa ancora l’orto! Quindi inzio sempre con un pomodorino in bocca mentre cucino, le pesche del suo albero…i cetrioli appena finiti…
    sisi nemmeno io voglio l’inverno!!!
    se riesco a venire a trovarvi vi porto su qualcosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.