Mamma Felice

Come si fa il test di gravidanza?

Pubblicato il 4 marzo 2010 da • Aggiornato il 6 agosto 2014

come fare test di gravidanza

I test di gravidanza che si trovano in commercio sono estremamente facili da usare ed i risultati sono molto affidabili se vengono usati nel modo corretto: basta aspettare qualche giorno di ritardo del ciclo ed impregnare il test nella prima pipì del mattino, poi aspettare qualche minuto e confrontare il test con le istruzioni per leggerne il risultato.

Il test fatto in casa rileva un ormone che il corpo produce in gravidanza e che è presente nel sangue e nelle urine ed è affidabile nel 99% dei casi. In caso di dubbio un altro test fatto dopo qualche giorno può confermare o meno il risultato. Se il dubbio dovesse permanere si possono fare le analisi del sangue (betaHCG, ne riparleremo) o una visita ginecologica.

Bisognerebbe sempre aspettare il ritardo della mestruazione perchè l’ormone rilevato viene prodotto dopo qualche tempo dal concepimento ed aumenta col passare dei giorni, quindi fino al ritardo potrebbe essere ancora troppo poco per essere rilevato dal test con la pipì.

E’ bene evitare di bere troppo, perchè un eccesso di liquidi potrebbe diluire molto la pipì e quindi far diminuire la concentrazione dell’ormone, che il test potrebbe faticare a rilevare soprattutto nei primi giorni di ritardo.

E’ consigliabile utilizare la prima pipì del mattino perchè è più concentrata, facendola direttamente sul test oppure in un contenitore dove poi verrà immerso il test. Non serve che sia sterile, anche un bicchiere di plastica va bene, purchè non sia stato usato per contenere altro in precedenza, perchè alcune sostanze possono falsare l’esito del test.

Per la lettura del risultato è bene affidarsi al foglietto illustrativo contenuto nella confezione del test, perchè ognuno ha il suo metodo di segnalazione. I più diffusi comunque hanno due linee: la prima è quella di controllo e si colora per dimostrare che il test funziona (se non si colora il test è da buttare), la seconda si colora se si è incinta.

Se si stanno assumendo farmaci, se la gravidanza fosse extrauterina, se si è subito un recente aborto, se si è prossime alla menopausa, se si hanno cisti ovariche o tumori all’apparato riproduttivo, se il test è stato conservato male, è scaduto o fa parte di una partita difettosa il risultato potrenne non essere veritiero.

Approfondimenti:
- Sintomi di gravidanza;
- Test di gravidanza.



Commenti

Un commento per “Come si fa il test di gravidanza?”
  1. ymas scrive:

    ciao a tutti,sono gia mamma di un splendido bimbo di 3 anni,siamo alla ricerca di fare un 2° figlio,a giunio del 2012 ho avuto un aborto spontanio alla 8° settimana ma da quella data niente gravidanza,il 1° giorno del’ultimo ciclo è 22/03 ma da 3 giorni che ho dai dolore tipico mestruale,male al seno,nausea,faccio fatica a degirire,disturbo nel sonno,insomma una cosa un po strana per me,oggi ho provato di fare un test di gravidanza ma risulta nigativo nn so che dire,è possibile che sono incinta?quando posso rifare il test?(ah,il mio ciclo dura 30 giorni sempre)

Commenti

Scrivi un nuovo commento oppure clicca su 'replica' se vuoi rispondere a un commento precedente.

:D :? :| 8O :roll: :( ;) 8) :lol: :mrgreen: :heart: :oops: :piango: :occhioni: :fiu: :perte: :scus: :oink: :rosa: :fortuna: :cuore: :gift: :ape: :argh: more »