Le macedonie e i diversi modi di servire la frutta fresca

Pubblicato il 26 maggio 2009 da • Ultima revisione: 30 agosto 2010

Che buona la frutta! Soprattutto adesso, con il caldo, posso finalmente sbizzarrirmi a mangiarla, bella fresca, lasciando per un po’ da parte le solite mele, che in questi mesi mi esono sempre dalle orecchie.

A me di solito la frutta piace con la buccia (beh, quella che si può mangiare con la buccia… con il cocco la vedo dura :) ), solo che spesso non è possibile, perchè essendo una persona molto allergica, rischio di scontrarmi con pesticidi e anticrittogamici presenti nella buccia… e non è una bella cosa.

Invece questo rischio è scongiurato quando la frutta viene lavata bene e sbucciata: togliendo un paio di millimetri di buccia e frutto, si eliminano anche i pesticidi. Meglio non rischiare, dunque, se si è predisposti ad allergie, si è incinta, ecc…

Ma come si serve la frutta?
Per non essere banali (e per non stufarsi in fretta), si può servire la frutta in modo diverso dal solito, usando un po’ di fantasia e mescolando gli ingredienti.

Macedonie classiche
La macedonia classica è composta da frutta di stagione e condita con succo di limone (magari con l’aggiunta di un goccio di rum o maraschino, se mangiata da adulti). Il succo di limone serve anche per non fare annerire la frutta tagliata: soprattutto mele e banane, prima di essere servite, devono essere messe in ammollo in acqua e limone, per evitare di farle annerire e renderle brutte alla vista.

Lo zucchero non si deve aggiungere, alla frutta (e nemmeno alle spremute)! La frutta è già zuccherata, e non serve.

La macedonia può essere preparata con mela, pera, banana, uva, mandarini spellati al vivo, melone, papaia, mango, kiwi, fragole e frutti di bosco, ananas, anguria, ciliegie, pesche, albicocche, susine… con l’aggiunta di alcuni ingredienti sfiziosi, come ad esempio l’uvetta, i pinoli, le noci, i fichi secchi, oppure il gelato o il sorbetto.

La si può servire in coppette individuali, oppure, per fare bella figura, servirla direttamente dentro i gusci della frutta: dentro un mezzo melone scavato, dentro una mezza anguria, dentro il guscio dell’ananas.

Un modo scenografico di servire la frutta, ideale nei buffet, è quella di servirla con la propria buccia, tagliandola a fette spesse e lasciando la forma dei frutti e magari adagiandola sopra dei cuetti di ghiaccio, per tenerla bella fresca. Questi vassoi diventano così ricchi che sembrano delle cornucopie :)

Un altro modo per servirla è l’uso degli spiedini lunghi: infilzando la frutta tagliata a quadrotti regolari e poi servendola dentro bicchieri, oppure infilzata dentro vasetti che contengono una mezza mela, su cui appuntare lo spiedino in modo che resti sollevato.

Infine sono utili i bicchierini, per esempio quando si organizzano le feste per bambini: si riempiono di frutta tagliata a piccoli pezzi e si decorano con palettine o forchettine di legno, piccoli cucchiai… in modo che ciascuno abbia la sua porzione.

Ricette sfiziose con la frutta

Spiedini di frutta ricoperta di cioccolata
Preparare gli spiedini con frutta a piacere (ad esempio fragole, mandarini cinesi e alchechengi) e sciogliere a bagnomaria il cioccolato del tipo preferito (bianco, fondente, ecc…). Immergere gli spiedini nel cioccolato e metterli in frigoper far indurire il cioccolato. In alternativa, ci si può dotare di una fontana di cioccolata, con cui gli ospiti immergeranno da soli gli spiedini di frutta.

Spiedini di uva, caprino e pistacchi
Ammorbidire il caprino girandolo bene, immergervi gli acini d’uva e poi ‘impanarli’ con dei pistacchi tritati. Disporli sugli spiedini e mettere in frigo per far solidificare il caprino.

Spiedini con melone e feta
Tagliare a dadi il melone. Tagliare a dadi la feta, condirla con sale, olio, pepe e peperoncino, e lasciarla marinare per una mezz’ora. Assemblare gli spiedini alternando i dadi di melone e formaggio. In alternativa si può usare l’anguria al posto del melone.

Piatto con prosciutto crudo, kiwi, ananas e melone
Invece di servire il solito prosciutto e melone, si può preparare un vassoio misto: prosciutto crudo accompagnato da spiedini di ananas, melone e kiwi tagliati a dadini, oppure tante palline di frutta ricavate con l’apposito scavino.

Bruschette con fragole, basilico e balsamico
Far tostare il pane. Preparare una macedonia di fragole, da condire con basilico (o menta). Disporre le fragole sul pane tostato (eventualmente spalmato con poco caprino) e completare con la glassa al balsamico.

Bruschette con fichi, caprino e miele
Far tostare le fette di pane. Pulire delicatamente i fichi e tagliarli in quattro. Disporre le fette di caprino sulle fette di pane tostato, aggiungere i fichi freschi e condire con un filo di miele.

Pesche al cioccolato ed amaretti
Ammorbidire gli amaretti secchi nel maraschino. Spolpare leggermente l’interno delle pesche tagliate precedentemente a metà. In una terrina, mettere gli amaretti sbriciolati, la polpa eliminata dalle pesche, un uovo, poco zucchero e cacao amaro in polvere. Amalgamare per bene gli ingredienti, riempire le pesche con questo composto e cuocerle in forno sino a che sopra si sia formata una crosticina.

Crema di mascarpone e frutti di bosco
Montare due torli d’uovo con due cucchiai di zucchero. Aggiungere 250 grammi di mascarpone freddo e mescolare molto bene. Aggiungere i due albumi montati a neve fermissima e incorporarli delicatamente. Servire in coppette individuali, accompagnando con frutti di bosco freschi brinati (cosparsi di zucchero a velo) e scagliette di cioccolato.

Fragole al vino rosso
Pulire le fragole, tagliarle a pezzetti e immergerle in una coppa con 3 cucchiai di zucchero e un litro di vino rosso. Far macerare un giorno e servire in bicchierini individuali, accompagnandole con il succo di vino. La stessa ricetta si può fare anche con le pesche.

Fragole con la panna
Pulire le fragole e tagliarle in quattro. Montare la panna fresca con lo zucchero a velo e servirla in una coppetta insieme alle fragole. Completare con pezzetti di meringa e cioccolato in scaglie.

Banana split
Tagliare una banana a metà per il lungo, spruzzarla con poco succo di limone e coprirla con due palline di gelato alla vaniglia. Nel frattempo far sciogliere a bagnomaria del cioccolato fondente e a poco a poco versarvi della panna fresca per dolci, incorporandola bene. Coprire le banane con il composto al cioccolato e completare con mandorle a scaglie o nocciole e ciuffetti di panna montata.

Pesca melba

tagliare a metà la pesca, sbollentarla in acqua calda per un minuto e sbucciarla. Una volta fredda, servirla con una pallina di gelato alla vaniglia e una purea di lamponi frullati con lo zucchero a velo. Guarnire con pezzetti di meringa, o mandorle a filetti e zucchero a velo.



Commenti

17 Commenti per “Le macedonie e i diversi modi di servire la frutta fresca”
  1. mammagiramondo scrive:

    Accidenti, stamani sono mattutina e mentre tutti dormono ho fatto un salto a leggermi i miei blog preferiti. Però adesso per colpa tua :mrgreen: mi tocca anche andare a fare colazione da sola.
    Con questw ruicettine mi hai fatto venire una voglia!!!!
    Un saluto e buon inizio giornata!!

  2. Bietolina scrive:

    Adoro la frutta di questa stagione anche se preferisco nm mischiarla co con altro :)
    però ad una festa con gli spiedini di frutta si fa sempre un figurone :)

  3. quasimamma scrive:

    .. meno male che a mezzogiorno mi aspettano le fragole..

  4. Darcy scrive:

    Che buona la frutta d’estate! :D

  5. Valentina scrive:

    Adoro la frutta estiva… solo che è anche molto calorica, ottimo il consiglio di non aggiungere lo zucchero alle macedonie peròòòòò io sono golosa!!! Gli spiedini di caprino e uva che hai proposto mi sembrano molto interessanti e credo che te li copierò.

  6. Francesca scrive:

    che voglia di frutta! per una festa lo scorso anno abbiamo fatto tutti spiedini multicolor ed erano bellissimi, davano tanta allegria alla tavola e li abbiamo infilati nella buccia di metà anguria messa al contrario :D

  7. polepole scrive:

    Io lo sapevo che non dovevo leggere questo post: è da stamani che guardo il titolo e penso “no, non lo leggere che tanto un po’ di cioccolata ce l’ha messa di sicuro”, ho cercato di resistere ma alla fine ho ceduto! :piango: :piango: :piango:
    Dai che questa settimana volevo stare un po’ a stecchetto… :oops:

  8. sammy scrive:

    davvero delle belle idee!!ne terro conto per il compleanno della mia piccola tanto per dare qualcosa di diverso adesso che fa caldo
    ciao barbara!
    Sammy

  9. sturmele scrive:

    Hmmmmm, che fame!!
    Brava Barbara! :rosa:

  10. Maria Rosaria scrive:

    Meno male sono capitata sul tuo blog… devo fare una macedonia di frutti rossi e non volendo chiedere al destinatario della sorpresa ( ottimo cuoco) ho aperto il blog… non metterò lo zucchero! Promesso! Avrei voluto fare gli spiedini con la feta ma non potendo mangiare latticini( e non solo) mi limiterò a gustarli con il pensiero! :( :( grazie grazie per il blog…

Commenti

Scrivi un nuovo commento oppure clicca su 'replica' se vuoi rispondere a un commento precedente.

:D :? :| 8O :roll: :( ;) 8) :lol: :mrgreen: :heart: :oops: :piango: :occhioni: :fiu: :perte: :scus: :oink: :rosa: :fortuna: :cuore: :gift: :ape: :argh: more »