Festa della mamma: un ciondolo ricavato da un coccio

Pubblicato il 29 aprile 2009 da • Ultima revisione: 20 marzo 2015

In origine questa bellissima ceramica era un piattino per finger food che ci era stato regalato da Giorgio e Roberta, due carissimi amici, miei ex-colleghi di lavoro (Università).

Solo che i due piattini bellissimi erano incautamente posizionati sopra la mensolina del termosifone del salotto, stesso luogo in cui sosta la terribile bimba che infesta questa casa, che dal suo box riesce a combinare una serie innumerevoli di pasticci, tra cui:
– tentare di svitare le manopole dei termosifoni;
– aggrapparsi alla busta dell’immondizia situata a più di un metro dalla sua postazione;
– tirare giù tutto ciò che si trova (trovava) sulla suddetta mensolina. :mrgreen:

Nell’ultima incursione, ha tirato giù appunto uno dei due piattini di porcellana, frantumandolo (scusateci, Giorgio&Robi!).
Dopodichè abbiamo evacuato interamente la zona, lasciando la mensola completamente vuota… tiè.

Essendo che mi scocciava parecchio buttar via quei cocci, visto che sono un bel ricordo, allora ho deciso di conservarli per creare qualche ciondolo, anello e portachiavi da portare sempre con me.

Come si fa?
Con un attrezzo tipo Dremel, oppure con della carta vetrata, levigate attentamente i bordi del coccio, in modo da renderli lisci e non taglienti.
Prendete del filo metallico per collane (in vendita in tutte le bigiotterie o le mercerie) ed avvolgetelo intorno al pezzetto di ceramica, in modo da ‘imprigionarlo’ con un reticolo.
Create un piccolo gancetto e passatevi intorno un cordino, un filo di nylon oppure una collanina d’argento, per confezionare il vostro ciondolo.

Che non sia la scusa, però, per rompere il servizio buono, soprattutto quello che amate taaaanto e che vi ha regalato la suocera! 😆

Se siete più capaci di me, vi segnalo un po’ di link per confezionare gioielli di questo tipo.

Me li ha segnalati la dolce e paziente Alessia di Beads and Tricks:
Mariella di Gregorio;
– Tutorial: come creare un pendente incastonando un cabochon;
– Ricerca per ‘broken china jewelry‘ su Etsy.



Commenti

20 Commenti per “Festa della mamma: un ciondolo ricavato da un coccio”
  1. Brava Mammafelice, mi hai dato un ottimo spunto per utilizzare i vari cocci e sassetti dalle forme strane che ho sparpagliato per casa, e che mi dispiace sbarazzarmene, con questo espediente unisco l’utile (ripulisco casa) e il dilettevole (regalo qualcosa di personale alle amiche).
    Grazie, Baci
    Giuliana

  2. mooolto carino. Con il servizio di piatti del matrimonio (mai usato, ormai siamo affezionati ai piatti ikea da 0,50 cents!) verrebbero taaaante belle collane

  3. Ma sai che è venuto prorpio carino, se non lo dicevi, no si capiva che era un piatto (almeno dalla foto). Devo termi l’idea per riciclare qualcosa..

  4. cristina

    manco i piatti rotti buttiamo via!!! recuperiamo tutto…da quando ti conosco non butto via più nulla! mia mamma mi da per pazza e tutto procede alla grande :mrgreen: !

  5. Meraviglia delle meraviglie!
    Ho giusto giusto qualche chilo di ciottoletti vari raccolti sulle spiagge di tutta Italia (ai tempi delle gite in moto… devo dire che un bel po’ mi mancano…) e che non volevo buttare via…
    Questo è un bel modo per averle sempre con me, o con le persone a cui nei prossimi giorni (data la quantità di ciottoli a mia disposizione, anche nei prossimi mesi 😆 ) dovrò fare un regalo…
    Preparatevi, allora: polepole gioielliera al lavoro! :mrgreen:
    (… questa cosa dei segnalibri sta diventando una fissa: possibile che ogni cosa che vedo cerco di pensarla in versione segnalibro… 😆 😆 😆 )

  6. ottima ottimissima idea e soprattutto bellissimo risultato
    io uso i coccetti colorati anche per decorare i vasi di terracotta come si fa con le conchiglie oppure li metto proprio sul terriccio in modo da rendere il letto della pianta più bello!! (allontana anche i piccioni che vogliono togliere la terra dal vaso!)
    manu

  7. Ma quanto è bello questo ciondolo??? Io lo dico sempre che le “robe” più belle ed uniche arrivano dal riciclo più spinto :mrgreen:

  8. Barbara complimenti! Il ciondolo é davvero carino ed una grande idea per quando (purtroppo spesso) si rompone delle cose a cui teniamo! Grazie mille per avermi citata, un grande abbraccio!
    Alessia

  9. proprio una bella idea e pensare che per anni ho cercato un modo per portarmi appresso almeno uno dei miei cari coccetti archeologici. A casa – risultato di passeggiate nei campi intorno allo scavo dell’università o raccolti qua e là per l’europa- ne abbiamo un bel mucchietto. Alcuni che non sfigurerebbero – anche se li capisco solo io – come pendenti di collana. Mi hai davvero illuminato.
    ciaoooo

  10. Nury

    Wow! E’ una bellissima idea! Stavo giusto cercando un ciondolo, ma mi sa che mi costerà troppo… A questo punto credo che lo fabbricherò io stessa! Però, sarà difficile… Qualcuno sa dirmi come potrei fare una stella incastonata in una mezza luna? L’ho disegnato, ma non so come potrei farlo… 😯

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.