Come organizzare uno sgabuzzino e come ricavarne uno anche senza spazio

Pubblicato il 30 Agosto 2019 da

come-organizzare-bene-sgabuzzino

Se il disordine e la cattiva gestione degli spazi vi infastidiscono e se avete un ripostiglio non proprio impeccabile, vi converrà leggere il nostro articolo su come organizzare uno sgabuzzino in maniera funzionale e intelligente. Inoltre degli utili stratagemmi per ottenere un ripostiglio anche laddove credete di non avere lo spazio.

In una casa lo sgabuzzino può diventare una delle stanze più importanti: lo sgabuzzino risolve problemi di spazio e aiuta a “nascondere” tutto quello che non vogliamo in giro per casa, come scope, detersivi, aspirapolvere, a volte anche panni da stirare o scarpe.

Non tutti hanno la fortuna di possederne uno, ma anche se non si dispone di una stanza da adibire a sgabuzzino, possiamo trovare varie soluzioni, per creare in punti strategici della casa un angolo per riporre tutto ciò che vorrete.

Come organizzare uno sgabuzzino

L’ideale è quello di organizzare gli spazi con l’ausilio di scaffali o di mensole, avendo cura di riservarsi degli spazi liberi da sfruttare per riporre oggetti alti, come scale, assi da stiro, scope, aspirapolveri.

Gli spazi degli scaffali vanno a loro volta gestiti al meglio, utilizzando scatole, contenitori di plastica aperti e cesti. Ogni scatola dovrà raggruppare articoli dello stesso genere (ad esempio detersivi, accessori di elettrodomestici, attrezzi da lavoro, ecc.), magari con un’etichetta esterna che vi aiuterà ad identificarne istantaneamente il contenuto.

Per ottimizzare ancora di più gli spazi potremo utilizzare dei multi tasche da attaccare alla  porta, dei ganci o degli appendini.

Come realizzare uno sgabuzzino: porte e pareti

Quando si deve ricavare da un angolo di casa uno sgabuzzino, di solito i materiali preferiti per creare le pareti sono legno e cartongesso, poiché a differenza della vera e propria opera muraria, questi materiali sono facilmente rimovibili se un giorno decideste di eliminare o modificare la stanza adibita a ripostiglio.

Il cartongesso, è un materiale abbastanza facile da lavorare, permette di ottenere qualsiasi forma che si vuole, si possono inserire luci ad incasso, così da ottenere un ambiente giovane e moderno, e inoltre permette il posizionamento al suo interno di tubi e cavi elettrici per poter realizzare l’impianto elettrico del vostro sgabuzzino.

Quando arriva il momento di scegliere le porte che chiuderanno il nostro ambiente, si preferisce sempre optare per delle porte scorrevoli, in modo da non occupare molto spazio; per ottenere invece una soluzione che a occhio risulti quasi invisibile, si possono scegliere delle porte a filo muro dipinte con lo stesso colore della vostra parete.

come-organizzare-bene-sgabuzzino-anche-senza-spazio

Come ottenere uno sgabuzzino sfruttando l’altezza

Non tutti hanno la fortuna di avere una casa abbastanza grande in modo da poter adibire un’intera stanza ad uno sgabuzzino. Se si dispongono di pochi metri quadrati, per ottenere un angolo da adibire a sgabuzzino è fondamentale sfruttare l’altezza. Sarà possibile, con l’aiuto del vostro falegname di fiducia oppure optando per il fai da te, creare degli scaffali e delle mensole che vi possano aiutare a fare un po’ di ordine. Ovviamente se volete una soluzione più sbrigativa potrete decidere di acquistare degli scaffali già pronti con misure adatte alle vostre esigenze.

Ci sono molti negozi di fai da te e bricolage sparsi sul nostro territorio, che ci propongono moltissime soluzioni di arredamento adattabili a qualsiasi esigenza. Il più conosciuto è l’Ikea, il quale offre molta scelta di scaffalature sia in legno che in metallo, con la possibilità di ottenere soluzioni personalizzate anche per ambienti dove ad esempio il soffitto presenta una notevole inclinazione, come ad esempio le mansarde.

I giusti colori da scegliere per il vostro ripostiglio

In qualsiasi ambiente di una casa è sempre importante scegliere i colori giusti, in modo da dare la giusta illuminazione anche ad un ambiente piccolo. La scelta del colore che si vuole dare ad un vano come uno sgabuzzino, dipende molto dalla grandezza e dalla conformazione. Di solito quasi tutte le stanze adibite a ripostiglio sono di piccola metratura, e in questo caso possiamo scegliere fra due soluzioni: decidere di usare un colore chiaro, freddo, in modo da ampliare visivamente lo spazio e ottenere così più luce, oppure scegliere un colore molto forte, carico, che non useremmo mai per un’altra stanza della nostra casa, in modo da ottenere un vano piccolo ma di forte impatto.

Per quanto riguarda la luce artificiale, se si dispone di un tetto in cartongesso è possibile inserire dei faretti ad incasso, oppure possiamo optare per una più classica plafoniera. Il lampadario di norma è sconsigliato, perché se ad esempio abbiamo un tetto basso potrebbe creare qualche ostacolo, o magari potremmo danneggiarlo nel riporre oggetti alti.

come-organizzare-bene-sgabuzzino-anche-senza-spazio-dispensa

Creare un ripostiglio in cucina

Di solito quando si vuole creare un ripostiglio in cucina o vicina ad essa, si vuole ottenere una dispensa per conservare le scorte di cibo.

Molto spesso questo ambiente viene coadiuvato insieme alla lavanderia, così da ottenere un unico ambiente ma con doppia funzionalità. In questo caso bisogna stare attenti a dividere le scorte di cibo dai vari detersivi che di solito caratterizzano una lavanderia.

Creare uno sgabuzzino in terrazza o in giardino

Se si dispone di una terrazza o di un giardino abbastanza confortevoli, è possibile organizzare al loro interno un angolo che funga da ripostiglio. Degli armadietti in resina, metallo o anche in legno, potrebbero fare al caso vostro, in commercio è possibile trovarne di diverse dimensioni e costi. Se si possiede un giardino l’ideale sarebbe scegliere gli armadietti in legno, che potranno ospitare i vostri attrezzi per la cura e la pulizia del vostro verde; se si possiede un terrazzo invece la soluzione ideale è la scelta di armadietti in resina, utili ad esempio per conservare le biciclette dei vostri figli o qualche attrezzo che volete nascondere dal resto della casa.

La presenza di un ripostiglio sia in casa, come anche in ufficio, è essenziale, molto utile per nascondere oggetti che in caso contrario non sapremo dove collocare. Quindi se avete un piccolo spazio in casa da adibire a tale scopo, organizzatevi e vi pentirete di non averci pensato prima!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *