Come abbellire e rinnovare la casa spendendo poco

Pubblicato il 11 settembre 2018 da

come-abbellire-rinnovare-casa-spendendo-poco

Il desiderio che ci spinge a volte a voler cambiare colore o taglio dei capelli, è lo stesso che può muovere un certo desiderio di rinnovare le nostre abitazioni: ma come abbellire la casa, spendendo poco, ma rivoluzionandola completamente?

Infatti non è necessario eseguire ristrutturazioni costose e invasive per portare una ventata di freschezza e novità, purché ci si armi di creatività e ingegno.

Giocando con i dettagli, i colori, i tessili, i complementi d’arredo, gli accessori, spostando qualche mobile, eliminando vecchi soprammobili, ecco che un’abitazione cambia volto e ci infonde un senso di rinnovamento.

Come abbellire la casa spendendo poco

Innanzitutto immaginati visivamente come vorresti che fosse la tua casa, scegli dei colori e inizia a fare decluttering eliminando il superfluo o quello che comunque non rientra nella tua idea di “casa rinnovata”.

Non avere remore e sbarazzati di quello che non ti piace più: magari dona anziché buttare, che non è solo etico ma psicologicamente ti renderà più facile liberarti delle cose. Ricordiamoci che “Less is more”!

Se ci sono oggetti ai quali tieni particolarmente chiediti se magari puoi donare loro nuova vita, magari personalizzandoli o spostandoli.

Che colori scegliere per la casa?

A seconda dell’effetto che volete ottenere dovrete scegliere una palette di colori piuttosto che un’altra.

Ultimamente va molto di moda il bianco, vuoi perché è elegante, dona luminosità e fa apparire gli ambienti più spaziosi. Però utilizzando solamente il bianco rischiamo di ottenere l’effetto “ospedale”, quindi dobbiamo aggiungere dei tocchi di colore, che sia anche il marrone intenso dell’arredamento, o un bel colore forte per i complementi di arredo.

D’altra parte un ambiente troppo saturo di colore potrebbe alla lunga stancarci e risultare pesante, difatti gli interior designer consigliano di riservare al colore soltanto alcuni particolari. Anche per le pareti, meglio dipingere una sola parete di un colore intenso e le altre neutre.

Per l’intensità dei colori, e quindi pastello o accesi, tutto dipende dall’effetto che volete ottenere: desiderate una casa romantica e delicata? Via di giallo chiaro, rosa, celeste, verde acqua tenue; se invece volete creare un ambiente moderno allora potete osare con i colori accesi, con il contrasto tra bianco e nero, con i motivi più eccentrici.

come-abbellire-rinnovare-casa-spendendo-poco

Abbellire la casa dipingendo alcune pareti

L’aspetto della camera cambia completamente a seconda del colore dominante, e non è necessario cambiare tutte le pareti perché basterà ridipingere anche una sola parete per stanza. L’ideale sarebbe quello di lasciare neutre tre pareti su quattro e renderne una speciale. Per farlo scegliete un colore speciale, che sia glitterato, graffiato, tamponato, o comunque una texture particolare, ad esempio:

  • Spugnatura: ovvero una tecnica che prevede di trasferire il colore sulle pareti mediante una spugna che va imbevuta di tinta e poi schiacciata sulla parete. L’effetto è particolare e gradevole e di certo darà un tocco in più alla stanza.
  • Cenciatura: si procede come per la spugnatura, ma si utilizzano degli stracci, o anche degli attrezzi particolari composti da stracci che potete reperire presso i negozi più forniti di bricolage. Come per la spugnatura, la base della parete da dipingere deve essere omogenea e compatta, così da aggiungere poi il motivo che abbiamo scelto.
  • Uso del rullo: esistono dei rutti speciali che non hanno le setole semplici ma che servono per decorare. Infatti a seconda delle finiture e dei materiali utilizzati si potrà cambiare l’effetto. Anche in questo caso il rullo va intinto nel colore e poi lo si passa sulla parete con più o meno pressione a seconda dell’effetto che si vuole ottenere. Interessanti anche i rulli a timbro, che permettono di applicare trame e motivi particolari (fiori, stelle, figure geometriche, ecc.)

L’effetto cambierà ulteriormente a seconda del tipo di vernice che sceglieremo: chiedete al negozio di farvi vedere un campionario.

Abbellire la casa rinnovando i mobili

Se si possiede una buona manualità e una buona dose di coraggio, è possibile provare a cambiare completamente l’aspetto di alcuni mobili semplicemente cambiandone il colore. Rinnovare un mobile può essere la migliore alternativa al disfarsi di qualcosa che percepiamo come vecchio o fuori moda.

Possiamo ridare nuova vita e rendere un arredo irriconoscibile, moderno e chic: ad esempio possiamo rinnovare delle vecchie sedie cambiando il colore della struttura e i tessuti della seduta, oppure recuperare una vecchia credenza e renderla fresca ridipingendola e cambiando i pomelli. Sul web esistono tantissimi tutorial per imparare come fare, basta cercare su Youtube!

come-abbellire-rinnovare-casa-spendendo-poco

Abbellire la casa con nuovi ornamenti

Sui mobili, negli anni, abbiamo accumulato decine di bomboniere, vecchi vasi e vasetti, arretrati portafoto? Cambiare i soprammobili e i componenti darà subito un nuovo aspetto: lanterne con dentro lucine colorate, cassettine di legno da riempire di fiori finti di ottima qualità, lampade particolari, foto esposte in maniera creativa e moderna, bottiglie di vetro dipinte con dentro dei fiori…

Non occorre spendere un patrimonio perché ci si può dilettare con il fai da te reperendo moltissime idee sul web. E ricordiamo che vale sempre la regola del “less is better”, anche in questo caso: non soffochiamo i mobili con troppi ornamenti e con soprammobili decontestualizzati, scegliamone pochi e coerenti tra loro.

Abbellire la casa cambiando i tessili

Un altro modo per donare un nuovo aspetto alla casa è quello di cambiare tende, tappeti e cuscini. Dopo che avremo scelto i colori dominanti della “nuova” casa dovremo attenerci a quelli. Scegliamo delle tende luminose, dei tappeti armoniosi con il contesto e dei cuscini nuovi per il divano.

Giochiamo sui contrasti ma rimaniamo coerenti con la nostra idea di partenza. Osiamo! Magari cambiamo anche la tappezzeria delle sedie, e se proprio non vogliamo spendere molto basteranno dei coprisedie per coprire il vecchio tessuto. Vale lo stesso per il divano: scegliamo un bel copridivano, colorato e perfettamente abbinato con il resto.

Ma attenzione a non ricercare troppo la perfezione: una casa in stile catalogo apparirà impersonale e fredda. Invece giochiamo con i complementi e scegliamo anche qualcosa di eccentrico, così da dare carattere all’ambiente grazie a un impatto visivo forte e che ci rispecchi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.