Come fare il Limoncello e la crema di Limoncello

Pubblicato il 25 Marzo 2019 da

come-fare-limoncello-in-casa

Come fare il Limoncello, il liquore più fresco che esista? Il nostro Limoncello, non a caso, è un liquore dolce molto apprezzato a livello internazionale. Vediamo ingredienti e ricetta per preparare il Limoncello in casa e anche la crema di Limoncello.

Il limoncello è un liquore ottenuto dalla macerazione di bucce di  limone in alcol puro, miscelato con acqua e zucchero.  Un liquore che è un ottimo digestivo, molto apprezzato soprattutto nelle giornate estive con qualche cubetto di ghiaccio, il re dei dopo pasto insieme a caffè e amaro. Molti lo bevono anche come aperitivo accompagnato da qualche stuzzichino.

Il limoncello è un liquore dolce che si adatta perfettamente anche alla  preparazione di dolci come le torte, usato molto spesso come bagna per il pan di spagna e anche all’interno di primi piatti creativi e non convenzionali. 

Le sue origini sono tipicamente campane, di preciso della costiera amalfitana: Capri, Sorrento e Amalfi, zone in cui gli alberi di limoni sono in abbondanza. Molte altre zone di Italia preparano il limoncello, anche se con qualche caratteristica diversa da quello campano, per esempio in Calabria il colore è di un giallo meno intenso e viene aggiunta un pizzico di paprika.

Come fare il Limoncello, ingredienti e ricetta

come-fare-limoncello-in-casa

Per quanto riguarda la preparazione del limoncello campano, possiamo riferirci a migliaia di ricette che spopolano sul web, ma gli ingredienti base rimangono comunque sempre gli stessi:

  • 8 limoni, rigorosamente biologici
  • un litro di alcol puro al 95%
  • più o meno 1 lt di acqua
  • da 700 g a 1 kg di zucchero (la quantità varia a seconda dei gusti personali)

Ricetta Limoncello

Anche la preparazione di base è sempre quella: lavare bene i limoni utilizzando acqua calda, togliere la buccia facendo attenzione a non toccare la parte bianca del limone poiché donerebbe un gusto amaro al liquore. Le bucce prelevate si tagliano a listarelle e si mettono a macerare insieme a 750 ml di alcol in un contenitore chiuso ermeticamente per circa 1 mese, avendo cura di porlo in un luogo fresco, asciutto e lontano dalla luce.

Dopo un mese si può preparare, con gli ingredienti restanti, lo sciroppo di zucchero, unendo la quantità di zucchero che si è scelta ( da 700 g a 1000g) a un litro di acqua bollente, avendo cura di sciogliere perfettamente lo zucchero. Facciamo raffreddare e uniamo le scorze di limone macerate nell’alcol, mescoliamo per bene e infine aggiungere l’alcol che ha macerato le scorze.  

A questo punto dobbiamo travasare l liquore ottenuto in un contenitore ermetico ben pulito, che riporremo in un luogo buio e asciutto per un altro mese. Trascorso tale periodo possiamo filtrare il liquido, così da eliminare le scorze del limone: adesso il nostro Limoncello è pronto per essere imbottigliato e conservato in freezer per essere gustato in qualsiasi momento.

I tempi di attesa per gustare un buon bicchiere di limoncello non sono poi così brevi, ma vale la pena aspettare due mesi per per gustarsi tale delizia? Sì, assolutamente sì, perché la qualità degli ingredienti farà la differenza con il prodotto industriale. 

Per approfondire, leggete la ricetta scientifica del limoncello, a cura di Dario Bressanini, divulgatore scientifico.

come-fare-limoncello-in-casa

Come fare la crema di Limoncello

Una variante del limoncello è la famosissima crema di limoncello, che differisce dal classico liquore per la consistenza più densa e cremosa. Non è facile prepararla in casa, ma utilizzando ingredienti di qualità e facendo molta attenzione si può riuscire nell’intento. Vediamo insieme come.

Si utilizzano sempre gli ingredienti base del limoncello, ovvero limoni, alcol puro, acqua e zucchero, ma per preparare la crema di limoncello bisogna aggiungere anche il latte. Anch’essa come il limoncello classico, viene servita ben ghiacciata a fine pasto come digestivo. Per fare la crema di limoncello in casa servono:

  • 10 limoni biologici e non trattati
  • 1 lt di alcol puro al 95%
  • 1 kg di zucchero, anche meno a seconda dei gusti
  • 2 lt di latte

Ricetta crema di Limoncello

Il procedimento è quasi identico alla preparazione del limoncello classico: togliamo la buccia dai limoni avendo cura di non toccare la parte bianca per non conferire gusto amaro alla crema, scorze che taglieremo a listarelle e riporremo in un barattolo ermetico insieme all’alcol. Il barattolo, ben chiuso e sigillato, verrà conservato in un luogo buio, fresco e asciutto per un mese, avendo cura di scuotere il contenuto ogni due tre giorni circa.

Una volta trascorso il tempo necessario alla macerazione delle bucce, occorre filtrare l’alcol; nel contempo in un pentolino mettere il latte e lo zucchero, portiamo ad ebollizione mescolando di continuo in modo che lo zucchero si sciolga per bene, filtriamo e lasciamo raffreddare. A piacimento insieme al latte e lo zucchero potete aggiungere una bacca di vaniglia per aromatizzare. Dopo di che potete unire l’alcol aromatizzato al limone con il latte e zucchero che avete appena preparato.

Versate il contenuto in una o in più bottiglie e riporre in freezer. È possibile conservare la crema di limoncello anche per tre mesi.

Per i vegani, che non mangiano cibi che derivano dagli animali, è possibile sostituire il latte vaccino con il latte di soia alla vaniglia, seguendo il medesimo procedimento.

A piacere è possibile aggiungere a fine procedimento la panna fresca non zuccherata.

Buon Limoncello a tutti!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.