5 cose da fare prima che inizi la scuola

Pubblicato il 3 settembre 2018 da

cose-da-fare-prima-che-ricominci-la-scuola-back-to-school

Ci siamo, di nuovo. Tra pochissimi giorni ricomincia la scuola e io sono triste come sempre, perché – se potessi – terrei mia figlia sempre a casa con me. Sì, sono una di quelle mamme che non esultano quando inizia la scuola, perché mi piace troppo stare a casa con lei!

Quest’anno, tuttavia, la sto prendendo meglio degli anni scorsi: sarà che qui si inizia la prima media, si cresce, la vita si fa sempre più interessante e ormai c’è una sintonia tale, tra di noi, che finiamo per progettare anche il rientro: i video che potremmo fare insieme, il suo aiuto in ufficio, darle più libertà anche per tornare a casa da sola, darle le chiavi di casa…

Mi sembra tutto bellissimo e onestamente continuo a non provare nessuna nostalgia per la sua infanzia: non riesco ad essere nostalgica di un periodo passato, perché l’età che stiamo vivendo adesso è ancora più bella! Ogni anno di più, veder crescere mia figlia (e crescere con lei), è stato emozionante e stupendo, un miracolo. Perché dovrei voler tornare indietro?

La scorsa settimana abbiamo iniziato a prepararci, intanto ricominciando a svegliarci presto al mattino e andando a dormire prima la sera. E poi abbiamo messo in atto il nostro classico piano di battaglia, che ogni anno affiniamo sempre di più, e che vi lascio qui di seguito come consiglio e anche come buon augurio: vi auguro un nuovo anno pieno di fantastici momenti insieme, una famiglia felice, la serenità sul lavoro e nello studio, l’amore dei vostri figli.

Sistemare l’armadio: un nuovo look per tutti

cose-da-fare-prima-che-ricominci-la-scuola-back-to-school

Primo passo: risistemare l’armadio, sia quello dei ragazzi, che il nostro. Se Settembre è il nuovo capodanno, ci verrà voglia di cambiare stile, magari. E quindi è il momento perfetto per regalare i vestiti che non ci rappresentano più, fare spazio negli armadi ed eventualmente comprare qualche nuovo indumento che ci faccia sentire alla grande.

Per i figli è un passaggio praticamente automatico: non so voi, ma qui ad ogni stagione bisogna rifare il cambio di tutti i vestiti, perché nel frattempo nostra figlia cresce a vista d’occhio e non c’è mai nulla che le vada bene!

In questi giorni abbiamo quindi rivoltato il suo armadio interamente: gettato tutto sul lettone, fatta la cernita delle cose che le vanno ancora bene e che vuole indossare; le cose che non le entrano più e sono da regalare; le cose che le entrerebbero, ma non le piacciono più, quindi si possono usare solo per casa o come pigiami.

Di solito io con i saldi di fine scuola inizio a comprare qualcosa, e poi verso fine Agosto ordino gli altri vestiti online, scelti sempre con mia figlia di fianco. Facciamo shopping ragionato: ci servono tot jeans o pantaloni, tot magliette, tot intimo, tot giacche o coprispalla…

Insomma: non è uno shopping sfrenato, di quelli di cui ti penti quando apri l’armadio e non hai nulla davvero da indossare, ma sempre acquisti mirati, in base alle occasioni d’uso. Nel nostro caso, la scuola: fervente sostenitrice del dress code scolastico, spingo mia figlia a scegliere capi che possano essere indossati a scuola, non per fare le sfilate. Devo dire che per ora siamo d’accordo anche su questo!

I ragazzi spesso tendono a non avere una visione di insieme sul proprio guardaroba: per questo vanno guidati. Anche se secondo me è bene che siano loro a scegliere i propri vestiti, e non noi – almeno ad una certa età. I loro gusti sono diversi dai nostri!
Aiutiamoli scegliendo non solo le tipologie di abiti (magliette, jeans, felpe…), ma anche la palette di colori: possiamo aiutarli a scegliere jeans e pantaloni classici, da abbinare a magliette più estrose e colorate, oppure un guardaroba più dark (come piace a mia figlia), a cui abbinare accessori stravaganti.

Io evito sempre il rosso, il marrone e il verde: trovo che il marrone e il verde siano due colori brutti forte, e difficili da portare da ragazzi. E il rosso troppo difficile da lavare! Bisognerebbe sempre lavarlo a parte, e da noi significa aspettare un mese, prima di mettere insieme tutte le cose rosse in lavatrice.

Adoro invece il giallo, che a mia figlia sta benissimo, ma anche il blu, l’azzurro e il turchese, in tutte le loro sfumature, il bianco, tutti i toni del rosa (senza esagerare) – da abbinare a capi basici blu e neri, dal taglio dritto e morbido.

Da noi niente bottoni, cerniere, cuciture ingombranti: Dafne deve andare a scuola per stare comoda, anche se vestita bene, e deve poter star seduta senza la cintura che si infilza nello stomaco.

Scarpe? A noi non ne bastano certo una a stagione! A parte il fatto che lei è passata dal 37 al 39 in tre mesi, abbiamo sempre avuto bisogno di più paia di scarpe… perché se portate troppo spesso, le scarpe dei ragazzi puzzano da morire! Quindi almeno due paia di scarpe da ginnastica, un paio di stivaletti, altre due paia di scarpe basse sportive tipo sneakers. Con queste arriveremo fino a tarda primavera (se non le cresce ancora il piede).

Io invece ad ogni stagione mi compro un paio di sketchers nuove: un tempo ero fanatica delle scarpe basse a poco prezzo; adesso che ho scoperto le scarpe da ginnastica in memory foam, uso solo quelle! E le consumo!

cose-da-fare-prima-che-ricominci-la-scuola-back-to-school

Sistemare la cameretta: ad ogni età differente

Ogni anno abbiamo sistemato la camera di Dafne, da quando aveva un anno ad oggi, non per sfizio, ma perché volevamo assecondare le sue esigenze. Anche senza troppi acquisti o spostamenti, ci siamo resi conto che ogni anno che lei cresceva, aveva bisogno di spazi diversi.

A maggior ragione adesso, in base al nuovo periodo di studi, serviva una cameretta differente: prima dell’estate abbiamo fatto un repulisti generale, regalando i giochi da bambini piccoli e aggiungendo un armadio e una cassettiera, e abbiamo ampliato la zona della scrivania. Più crescono, più la camera diventa un mondo a parte, in cui hanno bisogno di spazio, ma anche di tecnologia, libri, ripiani per le loro nuove passioni.

Nel nostro caso abbiamo: aggiunto un PC fisso, allungato la scrivania in modo da poterci fare i compiti; aggiunto una libreria per riporre i tomi delle scuole medie; aggiunto la TV con netflix, per evitare di dover discutere la sera su cosa guardare.

La scelta della TV in camera è stata molto discussa, e alla fine ha prevalso perché Dafne non è ossessionata dalla TV, dal tablet o dal PC: li usa, assolutamente, e soprattutto in estate li ha usati molto spesso, ma non ne è schiava. Non so perché. Forse perché non sono mai stati vietati, forse perché noi la coinvolgiamo a fare altro, cose più creative e manuali…
Sta di fatto che possiamo fidarci di lei (e ovviamente del parental control).

cose-da-fare-prima-che-ricominci-la-scuola-back-to-school

Sistemare la dispensa e rinnovare la propria alimentazione

Questo è il momento in cui noi facciamo le pulizie di primavera: a me viene il raptus di buttare via o regalare, di ripulire il frigorifero e la dispensa, di fare spazio alle nuove cose. La dispensa, il mio regno, rappresenta anche il tipo di alimentazione da seguire: in estate abbiamo lasciato posto ai piatti pronti veloci, ma adesso che torniamo alla normalità mi rifornisco di legumi e cereali, colazioni integrali, più acqua e meno bibite.

Allo stesso modo, è il momento in cui scegliamo insieme quali merende sono adatte per la scuola. Alle elementari c’era un solo intervallo alle dieci del mattino, e Dafne portava una piccola merenda: spesso un paio di biscotti, un pacchetto di crackers, spesso nulla (perché c’era ‘frutta nelle scuole’).
A colazione di solito yogurt, oppure una piccola brioche.

Alle medie l’orario di scuola sarà molto diverso: per evitare il sabato e i rientri pomeridiani, si sta a scuola dalle 8 alle 14, con due intervalli.
Per il primo intervallo quindi mi dovrò ricordare di prepararle sempre un piccolo panino (cioccolata, prosciutto, formaggio…), e per il secondo intervallo abbiamo stabilito insieme di ricorrere alla frutta secca o disidratata, che ho quindi dovuto comprare in questi giorni.

Non di più, perché lei non mangia molto volentieri a scuola e alle 14 avrà il pranzo pronto da riscaldare – a casa o in ufficio, questo dobbiamo ancora deciderlo, perché magari a volte verrà da noi, a volte andrà a casa nostra con gli amici (quindi per quanti dovrò preparare? lo imparerò strada facendo!).

Sicuramente la nostra alimentazione a Settembre cambia, per tutta la famiglia. Se in estate ceniamo spesso fuori, in autunno ci calmiamo: riprendiamo a consumare regolarmente frutta e verdura cotte e crude, dividiamo spesso la pasta a pranzo e le proteine a cena, mangiamo più frugalmente a pranzo in ufficio per non appesantirci – visto che da oggi in poi il riposino pomeridiano svanisce insieme alle vacanze.

Pianificare i menù settimanali

Per questo, cominciamo a pianificare il menù settimanale. Un po’ per mia comodità, perché quando rientro al lavoro non ho più tempo di mettermi a pensare a cosa cucinare alle sette di sera, e voglio organizzarmi la sera prima; un po’ perché i ritmi sono diversi e non posso più fare la spesa di giorno in giorno come faccio in estate.

Questa settimana pianifico i menù di Settembre e giro un po’ di video con le ricette: vi aggiorno!

Nel frattempo, trovate tutti i precedenti menù per la famiglia su Mammafelice: Menù mese per mese, per i bambini e tutta la famiglia.

cose-da-fare-prima-che-ricominci-la-scuola-back-to-school

Pianificare il proprio benessere

Infine, negli ultimi tempi ho imparato a non trascurare anche il mio benessere personale. Dopo un anno in cui ho lottato per avere la diagnosi della malattia che mi sta facendo impazzire (è l’ipofisi, alla fine), ho deciso che mi vorrò più bene del solito.

Quindi già a Luglio ho preso appuntamento dall’estetista per i primi di Settembre, ho comprato le maschere viso coreane per farne almeno una a settimana, e ho iniziato a pianificare trattamenti per capelli e pelle per non dimenticarmi la principale buona abitudine dell’estate: prendersi cura di sé.

La mattina mi trucco – ho deciso di truccarmi sempre, adesso – e la sera mi strucco e mi dedico dieci minuti per la pulizia del viso, il tonico o la maschera, l’acqua termale o l’idratante.

E c’è un solo buon proposito che voglio davvero realizzare, a Settembre (perché buoni propositi non ne faccio più da anni – sono troppo realista): voglio ricominciare a leggere! Negli ultimi anni ho letto sempre meno, e spesso solo manuali sulla Montessori o comunque libri per auto formazione, e non romanzi. Ecco lì la pianificazione del mio benessere mentale: ricominciare a leggere romanzi!



Commenti

21 Commenti per “5 cose da fare prima che inizi la scuola”
  1. Nadia

    Noi iniziamo la prima superiore…. è bellissimo vederli crescere ma da adesso in poi non sarà più “controllabile” perchè andrà a scuola in città col bus.
    Lei ovviamente non vede l’ora, io mi accorgo che il tempo vola e che lei mi “scappa via”, approfitto dei momenti in cui ancora vuole le coccole, un massaggino (di solito quando non sta bene) o quando usciamo insieme a fare shopping, e spero che prima o poi torni la complicità e la voglia di stare insieme che aveva quando era più piccola, adesso naturalmente contano gli amici e il morosetto….
    Insomma ora più che mai si ripresenta “amore/odio” a fasi alterne e, sommato alla mia menopausa, non è propriamente un periodo facile e felice, ma ci proviamo

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      Lo posso solo immaginare… a me sembra un salto enorme già la prima media! Dafne vuole le chiavi di casa e vuole poter tornare a casa da sola, e già questo ‘perdere il controllo della situazione’ è difficile da accettare. Immagino dovrò imparare, ma non sarà semplice.
      Fino ad oggi sapevo sempre dov’era e con chi era!

  2. mammacaramella

    che bello leggerti, tu hai quell’entusiasmo e quella voglia di fare che ultimamente mi manca….sempre persa nei miei problemi,…..che ingigantisco.
    vorrei anche io che settembre fosse un nuovo inizio nel vero senso della parola.
    baci

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      I problemi ci sono sempre, credimi. Però alla fine – penso – che se ci concentriamo solo sui problemi, ci perdiamo la vita.
      Te lo dico molto coerentemente alle cinque e mezza del mattino, dopo aver dormito due ore, perché sono sveglia dalle 3 a rigirarmi nel letto per l’ansia di tutte le cose da fare 😀
      Questi ultimi mesi non sono stati facili: sono stata molto male fisicamente, e ho anche temuto per il peggio, e diciamo che l’energia mi viene dal fatto che ho capito quanto ci tengo alla vita. Pensaci: in fondo non c’è tanto di importante, finché siamo vivi

    • Meg

      Mie care ragazze, non perdete mai il coraggio e il sorriso, prima di tutto per voi stesse e poi per chi vi è accanto e vi vuole bene: purtroppo tanti problemi spesso rimangono insoluti e bisogna conviverci ma questo non deve mai impedirci di apprezzare e goderci le piccole gioie di ogni giorno…se stiamo sempre a pensare ai guai che teniamo non ci accorgiamo più di niente altro ed è un vero peccato!

  3. Io sto bene a casa, anche perchè mi sembra di aver appena finito (31 luglio) pero’ sento che Ale ha bisogno di routeen, Purtroppo io nn riesco a coinvolgerlo in molto e questo mi rattrista molto, quindi escogito strategie per nn tenerlo troppo alla tv e ha cmq i videogiochi ad orari moderati ma se fosse per lui sarebbe sempre attaccato e noi siamo quelli che nn gli abbiamo mai privato di giocare appunto perchè nn ne fosse ossessionato… :/ e invece! Cmq, cabina armadio riordinata, camera mia e sua anche, avrei la dispensa ma c’è bisogno dell’aiuto di luca e dovrei imbiancare la cucina, sono 8 anni che abito qui e ne ha bisogno. abbiamo programmato due giorni al rientro di L. ce la faremo!? Oggi Ale inizia piscina… decisione sua! Continuerà? mah! Avrei bisogno di una settmana in un eremo!

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      Noi a maggio abbiamo fatto i lavori in casa: cambiato pavimenti e porte (con noi dentro!) e cambiato cucina, e abbiamo ancora gli scatoloni da svuotare.
      Avremmo potuto farlo ad Agosto, ma eravamo troppo stanchi. Quindi, boh: chissenefrega! Faccio le cose essenziali, armadi e cose che servono per vivere, e al resto ci penseremo.

  4. Mary

    Ma ciaoooo!!!!!!
    Cara Barbara l’estate è volata e anch’io sono rientrata a lavorare ieri (sigh!) ..
    Anche la mia pupa inizia prima media e quindi attendo tutte le tue news in merito in quanto si fa lo stesso orario 8-14 e lo farò anch’io per evitare di lasciare lei tante ore da sola e per gestire meglio il tutto (ho un contratto partime di 6 ore e fino a luglio era distribuito in modo tale da uscire alle 15.30 giusto in tempo per andare a recuperare figlia a scuola e poi dedicarmi a tutte le altre faccende…ma ora VUOI METTERE???? alle 14.30 arriverò a casa giusto per fare pranzo con lei (riscaldato al micro e suggerito MAGARI DA TE?) … e poi lei si farà i compiti e IO finalmente avrò tempo per le faccende di casa e tutto il resto senza ammazzarmi nel wk ………. insomma un bel cambiamento eh?
    Intanto grazie per i tuoi suggerimenti….in effetti proprio in questi giorni con l’arrivo dei tomoni delle medie stavamo studiando qualche variazione in cameretta….
    Per quanto riguarda le letture tue se ti va di condividere io adoro leggere ma il tempo è quello che è (in vacanza ne ho letti ben 4 )…in inverno mi riduco alla sera quando mi infilo nel lettone prima di svenire, ma chissà magari con nuovo orario riuscirò a dedicare qualche ora anche alla lettura?? INSOMMA TANTE ASPETTATIVE e sperumabin

    Mi sarebbe piaciuto riuscire ad incontrarti chissà che magari con l’autunno……..
    UN FORTE ABBRACCIO E BUON LAVORO E GRAZIE ANCORA PER QUESTO UTILISSIMO E BELLISSIMO BLOG UN ABBRACCIO
    Mary

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      Ciao Mary!! Allora ci faremo compagnia in questa avventura?!

      Per i pranzi sto preparando un post. La prima settimana si fermeranno fino all’una, poi se arrivano tutti i professori partono già alle due.
      Devo capire che fame avrà Dafne alle 2, se ha bisogno di mangiare qualcosa di più sostanzioso alle 10, oppure se riesce a reggere fino alle due e mezza con un micro panino e qualche frutto disidratato: faremo un po’ di esperimenti!
      Sicuramente sarà complicato un po’ perché lei mangia poche cose (ci sono alimenti che non può proprio mangiare per via di un problema di deglutizione) e sicuramente non vuole merende ‘cucinate’, tipo frittate, torte salate… perché si vergogna! Quindi per ora ho preso dei paninetti al latte, da farcire con cioccolata e marmellata / affettati e formaggio.
      E per la seconda merenda ho preso per ora della frutta disidratata (cubetti di pera, mele, fragole…) e poi vedremo. Vorrei evitare di darle brioche confezionate non tanto perché sono fissata, ma perché sono inutilmente caloriche.

      E per il pranzo sto pensando di aspettarla anche io alle due e mezza e ripiegare sul primo piatto, con molte verdure…
      insomma, ti dirò! Ci sto ragionando!

      • Meg

        Qui da noi con l’orario scolastico 8/14,30 si fanno due pause ricreazione/merenda, una alle 10 e una alle 12: per i miei figli io mi sono sempre organizzata con una colazione sostanziosa a casa prima di uscire, alle 10 la classica merenda con crackers, frutta secca o una fetta di dolce e alle 12 un panino ben imbottito (sempre salato, spesso con gli avanzi della cena) e un succo di frutta. Tornati a casa gli bastavano uno/due yogurt e frutta a volontà (in caso di emergenza non sono mai mancati pane e marmellate per merende più sostanziose) e poi ripartivano per le attività ludico/sportive del pomeriggio…poi la sera a cena (massimo alle 19) hanno sempre mangiato come lupi primo, secondo, due o più contorni e l’immancabile frutta in quantità industriali…IN BOCCA AL LUPO a tutti gli scolari piccoli e grandi e anche ai genitori più o meno apprensivi (ma non troppo, mi raccomando!), con gli auguri più sinceri che sia un anno scolastico pieno di bellissime esperienze per tutti quanti!

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (10 anni)

        Ecco, Meg… io pensavo di fare esattamente il contrario, quindi mi sa che sto sbagliando! 😀
        Pensavo di darle il panino per le 10 e la frutta secca per le 12, così da pranzare alle 14.30 con un piatto di pasta insieme.
        Però adesso che mi ci fai pensare, non mi sembra più una buona idea…

        L’unica è vedere come va e capire cosa preferisce lei, anche in base alle eventuali attività pomeridiane: se deve fare attività a scuola dopo un’ora, in effetti meglio stare leggeri.

        Vi saprò dire appena entriamo nei ritmi e capiamo le sue esigenze.

  5. Anche noi in pieno mood pre-scuola (materna, nel nostro caso). Domani si comincia. Noi abbiamo fatto come te per re-impostare i ritmi: a letto prima e sveglia presto. Domenica abbiamo preparato tutto il materiale e stasera sceglieremo i vestiti.

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      Io credo di essere più agitata di lei… e devo fare finta di essere quella equilibrata 😛

      • Meg

        Ma no, dai, è una cosa bellissima e una gran soddisfazione vedere che i nostri uccellini sono in grado di volare da soli (anche un pochino grazie a noi genitori, non facciamo i falsi modesti!) La scuola, pur con tutte le sue carenze, è una meravigliosa opportunità e una bellissima esperienza di vita!

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (10 anni)

        Sì, verissimo. Ma io sono davvero contenta, e la vedo anche molto motivata. Solo che mi spaventa la classe, perché è di nuovo insieme a un ragazzo un po’ problematico, con cui abbiamo già convissuto per 5 lunghissimi anni…

  6. fla

    lunedì hanno iniziato anche i miei,la grande l’ultimo di materna e il piccolo l’inserimento alla primavera…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.