Come decorare la cameretta con quadretti e graffiti fai da te luccicanti

Pubblicato il 18 aprile 2018 da

come-realizzare-quadretti-cameretta-bambini-luccicanti

Ho imparato a rinnovare casa ad ogni stagione senza cambiare arredamento e senza spendere: attraverso gli accessori e i tessuti possiamo davvero cambiare faccia a tutte le stanze della casa, e in particolar modo alla cameretta dei bambini, che crescono tanto in fretta e amano che la loro cameretta rappresenti anche esteticamente i cambiamenti che avvengono ad ogni tappa della loro età. 

In Casa Mammafelice adotto la stessa filosofia: ad ogni stagione cambio tutto, senza però cambiare i fondamentali. Ed ecco allora che questi quadretti luccicanti, disegnati bianco su nero come dei graffiti, riescono a trasformare una parete in una bella galleria di disegni fatti a mano.

E quando ci stufiamo… basta cambiare disegno e ripartire dal via.

come-realizzare-quadretti-cameretta-bambini-luccicanti

L’ispirazione mi è venuta dalla box di Borgione, che mi ha inviato un bellissimo album di fogli neri e le matite bianche – che per inciso io adoro: negli ultimi mesi ho maturato un’ossessione per queste matite e sono riuscita a fregarne un po’ anche dal portapenne di Dafne, per nasconderle nei miei cassetti segreti di Casa Mammafelice.

come-realizzare-quadretti-cameretta-bambini-luccicanti

Per realizzare i graffiti bianchi, ho scarabocchiato qua e là line, disegni, righe, cerchi e curve… come si fa con il Metodo Zentangle: online ci sono tantissimi tutorial per impararlo, ed è utile anche per scaricare la mente, come esercizio di meditazione. 

come-realizzare-quadretti-cameretta-bambini-luccicanti

L’importante è riempire tutto il foglio e non fermarsi finché il risultato è bello pieno. Possiamo aggiungere puntini, pallini, piccole lineette, crocette e altri elementi minuscoli che riempiano la superficie del foglio.

come-realizzare-quadretti-cameretta-bambini-luccicanti

Con un pennellino possiamo riempire alcune sagome con la colla vinilica, in modo da fare attaccare la porporina. Una volta messa la colla, basta versarvi sopra la porporina, che resterà attaccata alla sagoma.

come-realizzare-quadretti-cameretta-bambini-luccicanti

Poi bisogna scuotere un po’ il foglio, per eliminare gli eccessi di porporina: sì, avrete la casa brillantinosa per un paio di giorni, ma ne vale assolutamente la pena.

come-realizzare-quadretti-cameretta-bambini-luccicanti

Possiamo scegliere anche altri soggetti: io per esempio ho creato anche un paesaggio cittadino, tante strade e quartieri ordinati, con edifici, case, scuole e musei, tutti da visitare in bicicletta.

come-realizzare-quadretti-cameretta-bambini-luccicanti

In questo caso ho usato la porporina opalescente, che ho posizionato sulle chiome degli alberi: l’effetto alla luce del sole è sorprendente.

come-realizzare-quadretti-cameretta-bambini-luccicanti

Per permettere alla luce del sole di illuminare totalmente i dettagli in brillantina, ho inserito i quadretti nelle cornici di legno colorate, senza la parte frontale in PVC. Così questi quadri si possono anche toccare con le dita, esplorare, vivere.

come-realizzare-quadretti-cameretta-bambini-luccicanti

Possiamo anche introdurre altri elementi decorativi, come i centrini di carta che io ho ripiegato a metà per decorare solo un lato del quadro. Sul lato opposto ho disegnato a mano, sempre con la matita bianca, il motivo di un pizzo. 

come-realizzare-quadretti-cameretta-bambini-luccicanti

E ho completato con altra brillantina glitter argentata, per dare un effetto a rilievo. La brillantina si trova in tantissimi colori, sempre su Borgione: blu, oro, verde acqua, fucsia, viola… potremmo creare una vera galleria di quadri fai da te.

come-realizzare-quadretti-cameretta-bambini-luccicanti

Devo dirvi che quando Dafne, pochi giorni fa, è entrata in Casa Mammafelice e ha visto questi quadretti, ha subito esclamato con entusiasmo:
– Mamma, sono bellissimi! 

E invece di venire a sedersi a tavola per mangiare le tagliatelle al ragù, continuava a fissarli per coglierne i mille particolari. In effetti, è questa la parte che mi piace di più di questi doodle disegnati a mano: amo tantissimo i disegni con tanti particolari piccoli piccoli da osservare. Perché puoi stare a fissarli per ore e scoprire sempre qualche novità che prima il tuo occhio non si era allenato a vedere.



Commenti

2 Commenti per “Come decorare la cameretta con quadretti e graffiti fai da te luccicanti”
  1. LETIZIA

    Sei FANTASTICA complimenti! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.