Come cucire il lenzuolo per l’asilo

Pubblicato il 10 Ottobre 2011 da • Ultima revisione: 7 Agosto 2014

lenzuolo-asilo

Alla scuola materna (o scuola dell’infanzia), i bimbi fanno il sonnellino pomeridiano per i primi due anni. Poi, all’ultimo anno, fanno solo ‘rilassamento’ e non dormono più, in previsione anche dell’inizio delle elementari.

Il riposino dopo pranzo è utilissimo: anche se a casa i bimbi non dormono più e ci fanno stancare il doppio, l’effetto emulazione funziona sempre, e a scuola dormono che è un piacere.

La nostra scuola usa le brandine impilabili (vedi foto di inizio post, di EDS didact): delle brandine resistenti e sottili, basse, che possono essere impilate l’una sull’altra dalle collaboratrici, e che restano ‘allestite’ con tanto di lenzuola, per non essere rifatte due volte al giorno.
Il Lunedì mattina portiamo le lenzuola nuove, e il venerdì riprendiamo le lenzuola da lavare.

Per questo motivo, visto che le lenzuola devono stare tese e ferme sulle brandine, per non sporcarsi, rompersi o cadere durante le operazioni di allestimento della sala riposo, e durante l’operazione di impilamento… ci è stato chiesto di munirci di lenzuola particolari, che potevamo confezionare anche noi, e di cui ho disegnato uno schema.

schema per cucire lenzuolo asilo per brandina

Il lenzuolo misura 130x60cm e ha una particolarità: viene tenuto teso dalla presenza di 4 elastici ‘liberi’ agli angoli, i quali vengono infilati nelle gambe della brandina e facilitano l’impilamento delle brandine: il lenzuolo è infatti libero sugli angoli, grazie a 4 tagli trasversali, in modo che la stoffa non si impigli nelle gambe della brandina quando le brandine vengono disposte una sull’altra.

E’ semplice da realizzare, ma un po’ lungo… Tagliate un rettangolo a misura, lasciando su ogni lato un margine sufficiente a fare l’orlo, e orlate tutto il lenzuolo. Ripiegate ogni angolo verso l’interno (al rovescio), creando una piega di 15x15cm su ogni lato, e fermatela con degli spilli. Tagliate 20cm di elastico bianco (tipo quello dei mutandoni della nonna, per intenderci) e cucitene le estremità all’interno degli angoli del lenzuolo, bloccandolo con la macchina da cucire quando cucite il perimetro dei 4 angoli.

Certo, le lenzuola sono anche in vendita, ma… perchè non recuperare qualche vecchio lenzuolo del corredo, e fare da sè?

Poi non resta che scrivere il nome: con le etichette già stampate, con un pennarello per stoffa, con un ricamo…
Io ho ricamato il nome su alcune fettucce di stoffa bianca, e poi l’ho cucito al lenzuolino. bastano un paio d’ore per ricamarne in quantità, magari davanti alla TV, tanto per rilassarsi dopo una giornata di lavoro. 😉

 



Commenti

45 Commenti per “Come cucire il lenzuolo per l’asilo”
  1. Qui il problema non sussiste perchè il sonnellino non si fa! 🙄

  2. Niente sonnellino nemmeno da noi, i bimbi che crollano li mettono sui tappetini o sui divanetti morbidi o li tengono in braccio le maestre.
    Però i lettini impilabili mi piacciono tanto!

  3. Noi veniamo a casa ma il sonnellino i bimbi che rimangono lo fanno e su brandine simili a quelle che i miei figli hanno sempre trovato scomode e infatti io ho fatto sempre i salti mortali per recuperarli e farli dormire in un letto …..mi sono chiesta e ho chiesto alle maestre il perche di brandine al posto dei lettino ….alla fine la risposta è sempre relativa ad una questione di soldi…..lasciamo perdere comunque tuo schema èmolto interessante grazie mille

  4. qui funziona come da te!
    sonnellino su lettini impilabili (ma non mi sembra siano come questi!)
    per la scuola della mia però non ci fanno portare le lenzuola… ci pensano loro… noi portiamo solo il cuscino e la coperta a inizio anno e la federa il lunedì per riportarla a casa il venerdì.
    meno male… io non saprei neanche da dove si comincia a cucire! 😛

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (11 anni)

      da noi non forniscono praticamente nulla… dobbiamo portare tutto da casa

      • pensa invece che al nido (privato) dove è andata giorgia l’anno scorso e dove andrà giacomo il prossimo anno, neanche il corredino… solo 2 bavaglini generici,non con nome, poi loro li distribuiscono a caso a pranzo (li lavano ogni giorno) e il grembiule per disegnare… STOP! (ovviamente le pantofoline!!!)
        una gran comodità!

      • anche nel nido dove lavoravo io i genitori portano solo il cambio personale e le antiscivolo! punto!!!:)

  5. Utilissimo.
    Però da noi il lenzuolo basso lo mettono loro, noi dobbiamo mettere solo quello sopra, quindi…

  6. il tutorial è bello e utile, con i miei tempi avresti dovuto pubblicarlo a maggio scorso! e porca pupazza io l’ho pagato 8.90€ mannaggiaggiaggià! :argh:

  7. …noi brandine e sonnellino, portiamo copertina e cuscino ma…sotto niente! non lo vogliono da noi e non lo mettono loro…nanna selvaggia 😉

  8. enrica

    OTTIMO!! La mia bimba inizierà mercoledì a dormire alla scuola d’infanzia quindi grazie tante ne farò buon uso!! tra l’altro ho comprato dei “gessetti” per disegnare con lei il sacco che contiene le lenzuola e le lenzuola così le riconoscerà 😆

  9. Claudia

    per me è il contrario…quando è a casa dorme almeno 2 ore invece a scuola non riesce a dormire per vari motivi: “non le piace il posto…non vuole il buio…vuole più coccole…” non ho ancora capito la vera ragione solo che mi spiace vederla alle 19.00 con l’occhio spiritato da sonno (e lei normalmente va a dormire alla 19.30/*19.45!!!)…
    in ogni caso a scuola non portiamo nulla perchè è tutto fornito e gestito da loro(lenzuolino, coperta e cuscino) ciao.

  10. ChiccaGaia

    anche da noi niente lenzuoline,non le vogliono!le brandine sono uguali,ci fanno portare un salviettone da mettere sotto(che scappa!) e il cuscino…poi per le coperte ci pensano loro!però l’idea degli elastici..chiederò a mia mamma di cucirli sul salviettone!!

  11. Anche da noi si portano solo la copertina e il cuscino. Però l’idea di un lenzuolino sotto mi piace, è più igienico e i bambini possono dormire meglio sul cotone, piuttosto che sul tessuto sintetico delle brandine. Lo proporrò alle insegnanti.
    Francesca

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (11 anni)

      ah, ma dormono quindi sulla brandina direttamente? il lenzuolino è più igienico, sì. e poi significa che ogni bambino dorme sempre nel suo lettino e non lo ‘scambia’ con altri.

  12. Usagina

    Ciao a tutte, e soprattutto a Mamma Felice perchè credo sia proprio la prima volta che scrivo. 😳 Quindi ti mando un mare di complimenti per tutto quello che fai e grazie per i consigli che dispensi a tutte.
    L’argomento sonnellino all’asilo è proprio hot in questo momento per i miei bimbi e quindi per me. Ho un bimbo di 4 anni ed uno di quasi 3 (è nato per l’ultimo dell’anno!) e (purtroppo) frequantano l’unica scuola materna del mio paese (quindi zero scelta) dove non dormono (dicono che non hanno posto). Il mio bimbo più grande lo scorso anno ha frequentato un altro asilo solo perchè io lavorando, sono i nonni che lo prendono all’uscita e avevo quindi scelto quello del loro paese, ma quest’anno si sono trasferiti vicino a noi (so di essere fortunata sotto molti aspetti) ma di conseguenza ho dovuto a malincuore far cambiare asilo al bimbo. Così oltre al trauma del cambio di ambiente maestre e compagni, anche il fatto che l’anno scorso faceva il sonnellino (tutti i bimbi, anche quelli all’ultimo anno) e quest’anno no. In più il piccolo, che non ha ancora tre anni, è anche un gran dormiglione di suo. Le maestre ci dicono solo di andarli a prendere dopo pranzo, di più non possono fare… (per fortuna che ci sono i nonni, ma chi non li ha?) Il piccolo è successo che si addormentasse anche sul tavolino, 😯 incurante del rumore fatto dagli altri bimbi che continuavano a mangiare! E soprattutto svegliato perchè “doveva finire di mangiare” :argh: figuriamoci se li posano dolcemente su tappettini o divanetti per fargli terminare in pace il sonnellino…

    Sono un pò in crisi per questa cosa… non credo di aver fatto la scelta giusta, ma purtroppo non ho scelta. Se potessi avere alternative anche dovessi sacrificare tempo o denaro (quel poco che c’è) non ci penserei su… uffaaaaa!!!

    Scusate il mio commento (forse più uno sfogo 😳 ) che non c’entra niente con il post, ma quando ho letto che ci sono posti dove il sonnellino viene fatto i primi due anni e l’ultimo anno invece “rilassamento”, mi è venuta una rabbia dentro… UFFA! dovrebbe essere così dovunque! L’autonomia scolastica è una gran cosa per sperimentare, ma crea anche problematiche come queste… Per tutti è prioritario il benessere dei bimbi, ma poi si pensa solo al menù, alle attività, ai libri, si discute su un pacco di pennarelli o una risma di carta a carico di scuola o genitori, sull’obbligo della lista ingredienti dei cibi portati a scuola, ecc….
    Ma il sonnellino pomeridiano è invece così poco importante?

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (11 anni)

      Purtroppo le scuole non hanno fondi e non hanno spazi, e a farne le spese sono sempre i bambini… Io comunque credo sia solo questione di abitudine, non demoralizzarti: vedrai che tra poche settimane anche il tuo bimbo prenderà il ritmo e poi non si addormenterà più. I bimbi hanno tante risorse, molte più di noi! 😉

  13. Francesca

    Ciao Barbara, anche a scuola dalla mia bimba usano le stesse brandine. Purtroppo però il riposino si fa solo il primo anno. Io sostengo invece che i bimbi, fino alle elementari, debbano dormire il pomeriggio! Ne va della loro salute! Ti invio via mail, sperando possa essere utile, una serie di foto dei lenzuolini che ho fatto io lo scorso anno. AL posto dell’elastico ho usato uno sbieco, piegato e cucito, che poi legavo in corrispondenza delle gambe del lettino. Non avendo un blog, non risco a darvi un link…

  14. Annalisa

    oh bene sarà uno dei miei primi progetti con la mia nuova machina da cucire presa al lidl. 😉

  15. Elisa

    Da noi il sonnellino lo fà solo chi vuole , purtroppo Valentina non dorme se non c’è buio e silenzio per cui l’ho sempre fatta dormire a casa , ma l’idea dei lenzuolini con elastico è buona 😀

  16. Davide al nido dorme ancora nel box.. Amore è ancora piccolino! Però questo bellissimo tutorial lo tengo a mente… Chissà, magari un giorno mi può tornare utile.. Grazie!

  17. io vi devo confessare che su delle brandine molto simili a quelle ci ho dormito spesso quando facevo “dormeglianza” al nido 😛
    e da noi usano lenzuola con angoli perchè tanto le brandine non vengono impilate restano dove sono!!!! …pero’ nn si dorme male ecco…lenzuolino, coperta antistatica…e cuscino….ronfffffff :mrgreen:

  18. Ma dai… anche a scuola di Topastro e al centro estivo hanno brandine simili e in effetti il lenzuolino liscio spesso si sposta, non avevo mai pensato di crearne uno apposta!

  19. francesca

    Ciao care, volevo chiedervi se secondo voi può essere abbastanza semplice cucire i lenzuolini per culla e lettino (a casa).. io sono impedita, mia zia ha qualche rudimento ma non siamo tanto abili…ma mi piaceva l’idea di provarci.. Grazie!!francesca

  20. Pattyblu

    Ciao Barbara,
    potresti gentilmente indicarmi quale punto hai utilizzato per ricamare il nome di Dafne sulla fettuccia? E’ difficile da realizzare?
    E ancora, in cosa consiste il set per la scuola dell’infanzia?
    Grazie, fin da ora, per la tua risposta.

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (11 anni)

      Ciao Patty, per ricamare il nome ho usato un semplicissimo punto indietro: in pratica ho tracciato le lettere con la penna sulla fettuccia, e le ho ripassate con i filo, facendo dei punti dritti super semplici.

      Il set per la scuola dell’infanzia credo cambi da scuola a scuola: noi dobbiamo portare lenzuolo + federa, uno o due cambi, e poi anche vario materiale scolastico: fazzoletti, salviettine, pennarelli, quaderni… 😯

      • Pattyblu

        Grazie…ehm come si fa il punto indietro? Esiste un sito dove posso impararlo? Ce la posso fare????
        Per la scuola dell’infanzia, oltre a quello che mi hai scritto, servono anche un certo numero di bavagli e di piccoli asciugamani?
        Scusa se approfitto della tua consulenza….
        Grazie ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *