La sacca per il nido

Pubblicato il 7 Settembre 2009 da • Ultima revisione: 7 Agosto 2014

Il primo giorno di nido di Dafne… possibile? :heart:
In realtà, a Luglio, aveva già fatto una prova insieme agli altri bimbi, ma oggi avverrà l’ingresso ufficiale.
Sarà in una classe mista, insieme a bambini piccoli piccoli e a bambini della sua età, in un nido un po’ così, ma con due brave ‘dade’ (qui a Bologna le chiamano così).

Fino a Giugno ero assolutamente convinta che Dafne sarebbe rimasta a casa con me fino all’anno prossimo, quando sarebbe andata alla materna.
Io lavoro da casa, posso stare con lei (enorme privilegio, a fronte di qualche sacrificio lavorativo), e soprattutto con lei mi diverto, sto bene e mi sento tranquilla.

Poi, come raccontavo qualche giorno fa alle mie amiche del Forum…

Ho sempre pensato che sarebbe stata a casa con me fino ai 3 anni, età di ingresso alla materna.
Ero così convinta che non ho nemmeno voluto fare la domanda per le graduatorie del nido.

Ho sempre pensato che il nido fosse sì fichissimo, ma perchè mandarci tuo figlio se hai qualcuno che te lo guarda? Occhei se lavori, ma se sei a casa…

Poi a Giugno e Luglio scorsi, Dafne è cambiata.
Noi usciamo poco: purtroppo io ho difficoltà a portarla al parco. il parco è lontano, io sono a piedi, sono senza ascensore… e finchè era piccola, manco se ne accorgeva. Adesso iniziava a soffrirne.
Tutte le volte che uscivamo e vedeva un bambino, era ECCITATA. Gli saltava addosso. I bambini si spaventavano della sua affettuosità.

Insomma, mi sono resa conto che lei AVEVA SETE DI BAMBINI.
Mi sono resa conto che, certo, con me non sta male, si diverte, è coccolata… ma ha bisogno degli altri.

Quindi a Luglio abbiamo trovato questo nido e la Fatina della Fortuna Sfacciata ha fatto in modo che, per pura enorme fortuna, venisse riaperto il bando dei voucher per il nido, in cui, sempre per fortuna (ma soprattutto per il nostro ISEE da poveretti), siamo rientrati.

Lunedì Dafne inizia il nido.
Andrà mezza giornata.

Continuo a pensare che, nel limite del possibile, a un bimbo faccia bene stare con la sua mammafelice 😉
Ma ho capito che Dafne ha bisogno di passare metà giornata lontana da me.

Questa è la mia esperienza.
Penso che, se li ascoltiamo, anche da piccoli hanno tante cose da dirci, questi piccoletti…

E così, visto che siamo arrivati ufficialmente al primo giorno di scuola, non mi sono esentata dal cucire una piccola sacca di stoffa alla mia bimba grande. Ho utilizzato l’ultimo pezzo di stoffa Ikea rossa che avevo usato per cucirle il grembiulino e per il portaricette veg, mesi fa, e con i ritagli ho anche cucito delle applicazioni a forma di cuore sulle lavette e sui bavaglini (Ikea).

La sacca è davvero semplicissima da realizzare: un rettangolo di stoffa ripiegato a metà e cucito al rovescio, rigirato e cucito anche sul davanti.
Per chiuderlo, ho creato un passante tenuto fermo da un lungo laccio da scarpe rosa.

E così:
– scarpette lucide
– vestitini di ricambio
– merendina
– lavette e bavaglini

… e si parte!

Sono felicissima, io.
Non ho mai pensato che Dafne fosse ‘mia’, non ho mai pensato che mi potesse ‘appartenere’. Mi sono sempre vista, nei suoi confronti, come un nido caldo dove accudirla, per poi insegnarle a volare lontano.
Questo nido caldo ci sarà sempre.
Ma volare lontano è meglio.


Questo post partecipa al
<a href="http://genitoricrescono.com/blogstorming"> blogstorming</a>

Questo post partecipa al blogstorming.



Commenti

40 Commenti per “La sacca per il nido”
  1. Elisa

    Ecco piango perchè anch’io mercoledi devo portare la mia cipollina all’asilo , come è difficile lasciarli andare , e pensare che fino a poco tempo fa facevo la dura pensando che quando finalm,ente fosse nadata all’asilo avrei potuto fare qualcosa x me stessa …

  2. Beh… per me il periodo è passato da un po’… queste emozioni le ho vissute anche l’altr’anno quando Riki è entrato alla materna… i bimbi crescono ed è insieme bellissimo e orribile al tempo stesso…

  3. Buona partenza a Dafne e … bravissima alla sua mamma per le cosine che ha cucito, per lei, con tanto Amore e per tutto l’Amore che trasmette alla sua piccolina … e a noi che la leggiamo!

  4. I miei ormai sono “veterani” della scuola materna ma ti dico che è assolutamente così, ad un certo punto hanno bisogno di altri stimoli, altri bambini ed altri adulti con cui rapportarsi, anch’io l’avevo visto con Lapo già intorno ai 18 mesi ed infatti avevamo cominciato ad andare la nido ma una tremenda infezione respiratoria ci aveva ricacciato a casa, ci abbiamo riprovato direttamente alla materna a 2,5 anni ed è stato un super successo, io sono stata contentissima di aver saltato il nido da piccoli piccoli perchè avevo la libreria e me li potevo protare dietro, però sono stata anche più contenta di portarli a scuola, siamo tutti più sereni 🙂

  5. Ortensia Rosa

    cara mammafelice, hai fatto un’ottima scelta, una scelta col cuore…. io penso che per i nostri piccoli in fondo al nostro cuore c’è sempre quella voce che di dice la cosa giusta da fare. Perché il vero amore non è mai egoista. Mari, la grande che ora inizierà il secondo anno di scuola materna ha iniziato il nido a 18 mesi proprio per lo stesso motivo: volevo che stesse anche con altri bambini (noi abitiamo in mezzo ai prati e non ci sono altri bimbi attorno). l’esperienza è stata così positiva che Gabo ha iniziato il nido a 8 mesi e ci è sempre andato con il sorriso. Adesso che ne ha 15 al mattino in braccio alla maestra mi dice ciao mamma! e se ne va contento. Ti auguro che sia lo stesso per voi, ma se tu sei serena, anche lei sicuramente lo sarà! un abbraccio e grazie di condividere i progetti di cucito che sono bellissimi.

  6. il mio bambino va al nido già dall’anno scorso, sono stata obbligata a mandarlo, ma quest’anno anche lui è cambiato, è contento, cerca i bimbi, mi “racconta” a suo modo dei suoi amichetti
    quest’anno lo lascio la mattina davvero contenta… è bello vederli crescere…

    allora auguri a dafne per questa nuova esperienza!

  7. galadriel74

    che bello che bello che bello!
    la tua piccola inizia una nuova avventura e tu sei una mamma tanto speciale da ascoltare le sue esigenze
    ho notato che tante mamme nel web (un esempio valido sono i commenti ai tuoi post) sono molto attente ai loro piccoli, sia che siano a casa sia che lavorino fuori casa, purtroppo non ho riscontrato le stesse attenzioni da parte di molte delle mamme che incontro dal vivo, giocano poco con i loro bimbi e si informano poco, non ne capisco la ragione 😕
    spero che quano toccherà a me riuscirò ad essere alla vostra altezza. vi ringrazio infinitamente tutte per il vostro esempio
    ele

  8. brava mammafelice,hai fatto la scelta migliore,buon primo giorno alla tua piccola!!!!

  9. noooooooo io al nido non ce lo mandoooooooooooo nooooooooon voglioooooooo è miiiiioooooooooooooooooooo
    (devo ancora chiamare il comune… ma tanto se non mi è arrivata nessuna comunicazione mi sa che non l’hanno preso)

    Mammina, come fai a stare così serena? come?
    ci posso riuscire anche io? almeno provarci?

    non ce la posso fare…

  10. ^_^ che bello…è bello vedere che ogni tanto c’è che porta i bambini al nido, non perchè è obbligato 🙂
    e brava Dafne e brava Bà!
    Mi mancano tanto questi momenti, visti dall’altro lato ovvio :)))

  11. Che bella l’ultima parte del post, io devo ancora decidere se lasciare la mia “Patata grassa” ai nonni o mandarla al nido… che dilemma

  12. Tanti auguri alla piccola Dafne! Allora ogi un’altra occasione per festeggiare?
    Io sono un po’ triste perchè la mia mamma (baby sitter ufficiale) è in vacanza ed ho dovuto portare la Gigietta da mia suocera (baby sitter in seconda). Lei starà benissimo ma io non riesco a passare a vederla in pausa pranzo e stamattina è uscita col papi che ancora dormiva.. mi manca tanto..

  13. Lila

    Sei sempre troppo brava, io non riuscirei a fare la metà… Anche Ale andrà al nido tra 20 giorni… Ormai sono grandi 😆

  14. Anche la mia Martina inizierà il nido il 16 settembre, e sono molto emozionata e felice. Io lavoro part time e abbiamo i nonni vicini, ma come te, ho pensato che le farà bene stare con i bambini, e infatti ci andrà per 3 mattine alla settimana (così avrà anche 2 mezze giornate per stare coi nonni) e comunque starà sempre mezza giornata con me!!!
    Ora devo finire anche io di sistemare tutto l’occorrente per iniziare la nostra avventura!!!!!

  15. anche per i miei bimbi , un pò più grandi , sta per iniziare il loro anno scolastico, e quest’anno sacchetto nuovo, cucito proprio oggi, prima di leggere questo post, anche io ho usato un laccio da scarpe…

  16. La sacca è bellissima e hai fatto molto bene a portarla. I bambini, specie all’età di Dafne hanno un gran bisogno di frequentare i loro simili e vedrai che imparerà tante cose e si entusiasmerà un sacco! buona giornata

  17. riccardo ha compiuto 2anni a giugno e, scoperta la realtà-punto gioco, ho deciso che staccarsi dalla mamma-bomba (anche se è capitato qualche volta per stare qualche ora dai nonni) e avere degli orari regolari gli avrebbe facilitato l’inserimento all’asilo dell’anno prossimo (il contatto con altri bimbi non è mai stato un problema, li ama tutti). ieri sera vado alla riunione del p.g. e scopro che c’èuna lista d’attesa 😯 e addirittura chi ha iscritto il figlio quando aveva 2 mesi 😯 ..son rimasta sconvolta, avrei dovuto iscriverlo alla nascita??se rimango incinta (magari!!) lo iscrivo già!mi han comunque dato il volantino di un nido famiglia da poter contattare.
    mio marito al resoconto della riunione dice che per lui non è assolutamente necessario, può andare tranquillamente all’asilo l’anno prossimo senza subire nessun trauma..gli ho fatto notare che avrei bisogno di “staccare” un pò dal ruolo mamma-24hsu24 (cosa che lui trova un pò “bizzarra” credo) e magari trovarmi un lavorp, mi dice che posso lasciarlo dai suoi quando voglio, non capisce che non è facile rilassarsi dedicandosi a sè dovendo lasciare il bimbo a persone che non condividono molte delle cose che tu reputi importantissime (come legarlo in auto, non metterlo seduto sul davanzale del balcone, non dargli solo biscotti e pane, ecc..) e che comunque han quasi 65 e 70 anni anche se in gambissima e innamorati persi del ciccì. boh? non so che fare

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (11 anni)

      Che dire… hai ragione!
      Io credo che per farlo capire ai mariti, ci sia un’unica soluzione: fingersi malate e stare a letto 3 giorni di fila, anche 4.
      Lasciare loro tutte le incombenze di una madre/donna/casalinga e poi vedi come se ne riparla 😆
      Dico davvero: proponigli di fare cambio per una settimana. Tu quella settimana vai in giro a cercare lavoro, e lui fa finta di essere al tuo posto, senza trassare: quindi comprese lavatrici, preparazione pranzo e cena, cambio pannolini…
      Credo che poi non lo troverà più bizzarro. :mrgreen:

      Te lo dico perchè io sono una mamma che ‘lavora’ da casa, e fino ad ora l’ho fatto alla presenza di Dafne.
      Mio marito si è reso perfettamente conto che è impossibile fare lavori di concentrazione con una bimba piccola intorno, anche se è la più brava del mondo. Certo, poi si fa tutto, nella vita: io ho imparato a concentrarmi anche in mezzo al caos.
      Ma non è propriamente una passeggiata di salute, ecco…

  18. pensa un pò…. ne cercavo giusto uno veloce veloce da fare oggi pomeriggio prima che la mia Pupazzotta si svegli….
    Al lavoro!
    Grazie!

    Mamma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *