Per i grandi: i libri per l’estate.

Pubblicato il 3 Luglio 2009 da • Ultima revisione: 20 Agosto 2012

Qualche giorno fa si è parlato di compiti delle vacanze e di quali libri per ragazzi varrebbe davvero la pena far leggere ai propri figli prima dei 12-15 anni.

Quasimamma ha lanciato un’idea che mi è subito piaciuta: raccogliere una serie di libri che un adulto dovrebbe assolutamente leggere nella sua vita.
Io ho raccolto i miei e quelli di Nex, raccontando perchè varrebbe la pena di leggerli davvero. Non si tratta propriamente di classici, perchè i titoli classici in fondo sono ben noti. Si tratta di libri (quasi tutti) contemporanei, moderni: libri che hanno tracciato dei solchi profondi nella nostra individuale storia di lettori compulsivi e che per noi sono decisamente i più bei libri del mondo.

Moby-Dick di Herman Melville
Perchè è una poesia di 500 pagine: il rapporto di un uomo con una vita dura; un uomo che sa trovare la poesia anche in una cosa dove non sembrerebbe esserci, visto che si parla di anni passati a caccia di balene;

Il signore delle mosche di William Golding
Per conoscere una parte ‘oscura’ dell’umanità e soprattutto della fanciullezza: per leggere la genesi della cattiveria umana, cercando di estraniarla dalla nostra vita attraverso la lettura;

1984 di George Orwell
Perchè è una visione di un mondo in cui tutto è controllato: da paragonare al mondo moderno, per realizzare come è facile superare il limite del controllo della libertà;

Le affinità elettive di Johann Wolfgang von Goethe
Perchè racconta alchimie straordinarie tra persone, anche di ceti diversi, che spesso sono difficilmente spiegabili, ma che per fortuna accadono;

Narciso e Boccadoro di Hermann Hesse
Che sarebbe meglio leggere prima dei 20 anni, perchè è la rappresentazione romanzata tra uomo etico e uomo estetico, che è presente in tutti noi;

Una casa alla fine del mondo di Michael Cunningham
Perchè è uno dei libri più poetici che esistano: un libro in cui l’Amore trasuda da ogni lettera. Commovente, doloroso, fradicio di realtà e nello stesso tempo immerso in una dimensione di sogno;

Profumo di Jitterbug di Tom Robbins
Per chi crede che l’Amore tra un uomo e una donna non solo può esistere per sempre, ma da sempre. Per chi crede nel Destino, nella concatenazione del tempo, nelle favole magiche che raccontano le epoche;

I pilastri della terra e Mondo senza fine di Ken Follett
Per chi non ha paura di superare le prime 50 pagine di due libri mostruosamente lunghi, ma troppo, troppo, troppo brevi mentre li leggi. Una storia nella storia, microstoria purissima, in mezzo a vicende avvincenti, viaggi, banditi, amori impossibili e amori a lieto fine;

Il mugnaio urlante di Arto Paasilinna
Per chi non ha paura di quella parte di follia estrema che si cela in ciascun individuo. Per chi non teme la solitudine e la poesia dei silenzi;

L’ombra dello scorpione di Stephen King
Per chi ama le storie intrecciate, futuristiche e catastrofiste, le vicende in cui il Bene e il Male si contrappongono in modo forte, violento e realistico, al di là del presente;

La versione di Barney di Mordecai Richler
Per chi vuole armarsi di coraggio e leggere il libro più intenso, più irriverente e più commovente del mondo. L’unico libro che vorrete rileggere subito. L’unico uomo, Barney, che amerete e odierete alla follia, in un misto di ansia, lacrime e risate… il tutto condito con un amaro e politicamente scorretto sarcasmo ebraico;

L’isola della noce moscata e La colonia perduta di Giles Milton
Perchè raccontano la storia in modo romanzato, avventuroso, vivido… come se si potesse entrare nel libro e navigare gli oceani alla ricerca delle spezie o di nuovi territori;

Delitto e castigo di Fedor Dostoevskij
Perchè narra il rapporto interiore e del tutto umano di un uomo con le sue angosce, le sue paure e i suoi errori, con quella minuziosa descrizione del carattere e della miseria umana proprie di questo autore;

Bar Sport e il Bar sotto il mare di Stefano Benni
Perchè raccontano mondi paralleli: le vincende della periferia, della Luisona e della gazzetta dello sport, contro le vicende aliene, surreali e tragicomiche di un bar che si trova in fondo al mare. Per chi vuole ridere della genialità narrativa di Benni;

L’ultimo capodanno dell’umanità e Ti prendo e ti porto via di Niccolò Ammanniti
Due storie differenti e molto moderne: da una parte il surrealismo popolare di una certa parte di uamnità; dall’altra l’amarezza della vita, le ingiustizie del dolore, i ricongiungimenti che tardano a venire;

Lo straniero di Albert Camus
Perchè parla esattamente di quell’alienazione dell’uomo che porta a confondere la realtà con l’incubo, e viceversa.

E poi…
John Fante, Ian McEwan, Nick Hornby, Chuck Palahniuk: per chi ama i romanzi pieni di ironia amara, di cinismo, di miseria umana, ma anche di divertimento scanzonato, di adolescenze rubate o eterne, di adulti che crescono troppo in fretta o non vogliono crescere mai.

E per chi ha davvero voglia di leggere i libri più belli del mondo, ecco la lista dei 1001 libri da leggere assolutamente prima di morire. O leggiamo molto e da subito, o moriamo tardi: 1001 books you must read before you die.
E’ suddivisa per secoli, adattissima sia per chi vuole approcciarsi alla letteratura contemporanea, sia a chi vuole recuperare i grandi classici del passato. Facciamo la spunta? 😉

Se invece desiderate letture più leggere, da ombrellone, allora decisamente occorrerà rispolverare la lista di libri da leggere quando si ha una gravidanza difficile.



Commenti

76 Commenti per “Per i grandi: i libri per l’estate.”
  1. Già, mi sto vergognando. Ne ho letti 2 e 1/4 ossia:
    L’ombra dello Scorpione (da leggere rigorosamente a letto come tutti i libri di King, guardandosi in giro ogni tanto per la fifa)
    I pilastri della Terra: che ho adorato, soprattutto perchè ami i libri lunghi. Non ho ancora letto il seguito per mancanza di tempo (ma devo giusto trovare un libro per il mare)
    Moby-Dick: non so quante volte l’ho cominciato, ma poi mi fermo sempre, sto aspettando di essere pronta. Prima o poi ce la faccio.
    Per il resto buio totale.
    Vedi che ho fatto bene a farti scrivere questa lista?
    Però posso aggiungere a mio parere qualcosa d’altro?

  2. Bene bene, pane per i miei denti… ne ho letti 6 o 7 di quelli che avete elencato: Le affinità elettive l’ho iniziato ben 4 volte… ma arrivo ad un punto in cui non riesco ad andare avanti, proprio no. Probabilmente si deve essere nella giusta situazione spirituale per leggerlo. Oppure sono io che sono ‘de coccio’.
    Stefano Benni lo adoro, Orwell secondo me lo dovrebbero mettere fra i libri di testo alle superiori (;-P)… poi però c’è quello sulla noce moscata che non conosco ma che leggerò assolutamente: è una delle cose per cui vado pazza…!
    Buongiorno a tutte!

    • La lista me la sono salvata 😉
      … riusciranno i nostri eroi a portarla a termine??? … be’, alcuni li ho letti.. forse forse in 40/50 anni ce la faccio… (prospettiva ottimistica… 😀 )
      Comunque secondo me nella nostra lista andrebbe aggiunto “Il nome della Rosa”: lo so che è forse troppo classico, ma io ogni volta che lo leggo ci trovo qualcosa di nuovo…

  3. Ho il piacere di essere la prima. Devo dire che il tuo blog mi è piaciuto da subito perchè pieno di vita, di idee, di creatività e soprattutto forse perchè lontano dalle mie caratteristiche. Oggi sono commossa, è il termine giusto, perchè questo post centra in pieno un obbiettivo. Cosa fa chi è in procinto di partire per le ferie o di trascorrere qualche giorno di riposo in città? Cerca qualcosa da leggere, e allora cosa c’è di meglio di una guida, sicuramente personale, ma vissuta e sentita con il cuore? Stamperò questa guida e dopo aver depennato qualche titolo (es. Narciso e Boccadoro, un capolavoro come ce ne sono pochi) la terrò come fonte di ispirazione. Grazie

  4. Lo so che per qualcuno può sembrare un mattone, ma io lo leggo tutti gli anni almeno una volta a l’anno (lo so che non sono normale), perchè mi fa sognare….Il Signore degli Anelli….
    La tua lista è interessante, anche se non sono i miei generi…le darò un’occhiata più approfondita..buona lettura!!!

    • Non preoccuparti: siamo tutti nella stessa barca! Io almeno una volta all’anno mi ri-leggo la raccolta completa (7 libri) di Harry Potter.
      Specialmente se mi sento un po’ giù.. così poi va meglio! E’ il mio toccasana!

      • Anch’io! Il signore degli anelli l’ho letto quando ero piccolina: ne ero assolutamente affascinata… e Harry mi ha conquistato due anni fa, dopo aver rivisto il mio entusiasmo di allora negli occhi di mio nipote…

      • 😕
        .. ho spulciato la lista dei 1001… e -a parte che ho scoperto il titolo dei promessi sposi in inglese e secondo me perde tutta la sua poesia – noto che non c’è ‘Il diario di Anna Frank’ e che non c’è ‘Il vecchio e il mare’ e che non c’è ‘Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino’…
        😕
        per il resto ringrazio pubblicamente i miei professori di lettere delle medie e delle superiori per aver contribuito a farmi spuntare questa lista chilometrica e soprattutto la mia cara mamma divora-libri che mi ha fatto appassionare alla lettura quando ero piccola piccola piccola…
        … devo dire che diversi di quei libri non li ho mai nemmeno sentiti nominare: asina! … ma mi rifarò di sicuro, solo che a quei 1001 dovrei aggiungerne altri 500 almeno!

      • Uhhh, “Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino” l’avrò letto …ioni di volte da adolescente (ma a Be aspetto ancora un po’ a darlo … purtroppo adesso ragiono da adulta! 🙄 ), “Il diario di Anna Frank” invece, quello l’ho già suggerito anche a lei … uno dei miei preferiti in assoluto!

      • galadriel74

        ciao, anch’io uso Harry Potter come calmante anti stress.
        ci sono periodi in cui non riesco ad addormentarmi facilmente per l’ansia e allora lo (li) metto sul comodino e leggendo…leggendo passa un pò tutto.
        potere dei libri.
        un salutone ele

  5. Darò un’occhiata alla tua lista anche se molti dei libri non sono del mio genere…Invece la lista dei libri da leggere è in inglese !! Io adoro leggere, leggo un libro alla settimana ma di solito prediligo libri più leggeri, per evadere dai problemi quotidiani, per svagarmi meglio la lista dei libri da ombrellone o da spiaggia. Adoro la Kinsella!

  6. michy ioelafavolamia

    ops…ne avessi letto uno di questi…eppure mi piace leggere! Forse perchè preferisco le storie vere, libri autobiografici e le commediole alla Kinsella! mi ispira qualcuno però……vedremo se riuscirò a leggere qualcosa!p.s. ti ho riscritto…ti è arrivato nulla? ma guarda tu! è destino che il mio anello vada a finire nel secchio e vaffancina (te lo mandavo non per i punti dato che ormai è scaduto ma per principio, dato che l’avevo fatto!!!!) ! 😳

  7. Uh la lista con i 1001 libri da leggere…..per una come me che i libri se li divora (e a proposito di Stephen King….”IT” l’ho letto in 4 giorni netti….in pratica vivevo in simbiosi con il libro…che era vicino alle mille pagine…. 😳 ).
    Senti maaaaa….se “L’ombra dello scorpione” l’ho letta 5-6 volte…..vale come 5-6 libri?? 😀 😀 😆 😆

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete

      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (14 anni)

      non mi dire il finale che lo sto finendo! 😉

      • cristina

        è stato il maggiordomo!!!! è sempre lui il killer…

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete

        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (14 anni)

        ahhaaa :mrgreen:

      • Nun te lo dico il finale… :mrgreen:
        Mi sono spulciata la lista di 1001 libri…..cioè….di quelli più nuovi ne ho letti una buona parte….di quelli 700-800…praticamente tutti…..allora è vero che l’Università serve a qualcosa… :mrgreen:
        Ho notato che nella lista ci sono alcune delle mie autrici preferite e cioè

        Toni Morrison….ma mancano un po’ di libri, tipo “Song of Solomon” che è uno di quei libri che la Oprah Winfrey spesso cita come il libro che le ha cambiato la vita 🙂

        E soprattutto Alice Walker, quella del Colore Viola…manca il mio libro preferito “Nella luce del sorriso di mio padre”…che, purtroppo è difficilissimo da reperire.
        Ne tengo una copia a casa sotto stretta sorveglianza…fino a che l’ho trovato l’ho regalato agli amici…

  8. cristina

    a mala pena ho letto “I pilastri della terra”…vabbè mi rifarò, cmq consiglio anche tutti gli altri di Ken Follet perchè è un grande!!
    poi vi suggerisco un libro che ho letto 6-7 volte, ho perso il conto, si intitola “…e venne chiamata 2 cuori” di Marlo Morgan parla della sua esperienza con gli indigeni australiani!
    e ri-poi in questo periodo ho la mania di questo scrittore norvegese , un pò filosofo, Jostein Gaarder…

  9. ps. Lo so che rompo, e che mi dovrei aggiornare io: ma si potrebbe avere la lista dei 1001 libri con i titoli in Italiano?

  10. 1- L’eleganza del riccio, di muriel nonmiicordoilcognome: perchè tutti abbiamo paura di essere davvero “noi stessi”
    2- Tropico del cancro di Arthur Miller: perchè è fantastico
    3- Il vecchio e il mare, di Ernest Hemingway: perchè alla fine il mare ti è entrato nelle ossa
    4- La saga dei Malaussene, (cinque libri) di daniel pennac: perchè mescola popoli, culture, ironia e bambini nei sobborghi di parigi
    5- Mezzanotte e cinque a Bhopal di Dominique Lapierre: perchè ti scontri con la povertà dell’India, con il suo caleidoscopio di colori, di tradizioni; con il mondo occidentale che “industrializza” il trezo mondo, e lo lascia morire; pechè ti rendi conto di tante cose, poi….
    6- Sognavo l’Africa di kuki Gallmann: perchè è l’autobiografia di una donna con le palle.
    7- Il libro dell’Inquietudine: perchè mi ha fatto amare Lisbona
    8- io&Marley di Jhon Grogan- perchè parla anche del mio cane (vedi articolo su mio blog)
    9- Via col vento di Margaret Mitcell: perchè è il romanzo storico americano che ho letto di più in assoluto.
    10- Il piccolo principe di A. De Saint’exupery; perchè è da rileggere. Sempre!

    Buone letture

  11. Anch’io adoro Tolkien: oltre al “Signore degli Anelli” (ero in lutto quando l’ho finito), consiglio sicuramente “Il Silmarillion” (è l’equivalente della Bibbia, talvolta pieno di nomi però molto affascinante).
    Ho appena finito l’ultimo libro di Asimov che mi mancava: una volta ero molto prevenuta nei confronti di libri e film di fantascienza (li bollavo tutti come “tutine attillate e orecchie a punta”), poi il mio ragazzo mi ha fatto leggere il primo libro di Asimov e me ne sono perdutamente innamorata. Li ho letti tutti di fila, perché le storie seguono dei cicli e si continuano da un libro all’altro e poi ci sono personaggi affascinanti a cui ci si affeziona, ci si commuove, ci sono spunti di riflessione…bellissimi!! Si inizia con “Abissi d’acciaio”…

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete

      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (14 anni)

      Anche io ho iniziato ad amare la fantascienza grazie a Nex

    • Asimov è immenso, credo che abbia scritto più di 300 tra romanzi e saggi.

      Abissi d’acciaio è l’inizio del ciclo dei robot, poi c’è il ciclo della fondazione e il ciclo dell’impero, e un sacco di altri romanzi sparsi 🙂
      Per me l’inizio è stato “preludio alla fondazione”, che in realtà è uscito dopo tutti gli altri 🙂

  12. Ho lasciato un po’ di commenti a destra e a manca ma mi sento in dovere di aggiungere un paio di titoli davvero meravigliosi:
    – Se questo è un uomo di Primo Levi (per ricordarsi di quanto l’uomo possa essere feroce con i suoi simili)
    – Postmortem di Patricia Cornwell e tutti i suoi libri in generale (se vi piacciono i triller medico-legali)
    – Le avventure di Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle (un mito)
    – I promessi sposi (se estrapolati dal contesto di analisi con cui ce lo fanno odiare a scuola è un gran bel romanzo.. e non lo dico solo perchè abito vicino a Lecco!)
    – Piccole donne di Louise May Alcott
    E poi un consiglio: non servono elenchi interminabili, a volte non servono neppure i consigli, entrate in biblioteca senza un’idea precisa, lasciatevi catturare da un titolo, una parola, un’immagine di copertina, un formato strano… lasciate che sia il libro a scegliere voi e non il contrario. fate in modo di non “congelarvi” solo su un genere o scartare qualcosa pensando, non è per me… tutti i libri aspettano solo un’opportunità!

    Scusatemi, si capisce che leggere è in assoluto la mia attività preferita?!? Da quando ho 5 anni non c’è stata una sera in cui non abbia letto due pagine almeno prima di dormire o una mattina in cui non abbia preso qualcosa da leggere come prima attività… Più libri per tutti!

  13. grande mammafelice per l’idea!!!
    Adoro leggere e per farvi capire quanto mi piace vi racconterò cosa abbiamo fatto per il matrimonio io e il maritino:
    abbiamo messo in ogni tavolo dei nostri invitati un libro con un etichetta che inivitava a leggere il libro e una volta letto passarlo a qualcun’altro del tavolo, insomma bookcrossing…
    I libri erano i nostri preferiti:
    1 Centa’anni di solitudine di Gabriel Garcia Marquez
    2 Donna Flor e i suoi due mariti di Amado
    3 Delitto e castigo di Dostoevskij
    4 Il fu mattia pascal di Pirandello
    5 Una questione privata di Fenoglio
    6 Il giorno della civetta di Sciascia
    7 Il fuggiasco di Carlotto
    8 Romanzo Criminale di De Cataldo
    buon libro a tutte!!!

  14. 😳 😳 ops io nom e ho letto neanche uno…che vergogna!

  15. EleVi

    bellissimo questo elenco di libri e di sentimenti…aggiungerei anche Pollyanna e Pollyanna cresce di Eleanor Hodgman Porter che mi hanno aiutato molto nel periodo adolescenziale 😉

  16. Bellissima questa lista Mamma Felice… adesso me la stampo e lunedi corro in biblioteca a reperirne qualcuno (minimo 4/5) visto che riparto in settimana …. Suggerisco anch’io un paio di libri letti in Croazia: non è un classico, ed è abbastanza leggero (ma intrigante) “Questo libro sarà un bestsellers” di Debra Ginsberg e per le future mamme (e anche già mamme) un libro che fa riflettere “Mamma senza paracadute” di Lidia Castellani… non sono classici ma sono gli ultimi letti e mi sono piaciuti! Ciao

  17. Io, ex libraia, di questi non ne ho letto neanche uno 😆
    Però l’idea di un post con i miei libri preferiti mi piace moltissimo, solo che non voglio metterlo sul blog di craft perchè li trovo molto off-topic! Da tempo sto meditando di aprire un nuovo blog personale ma proprio personale, in cui scrivere a ruota libera, ma ce la farò?

  18. beh, per mettere on line la propria libreria c’è anobii.com
    ci si apre un account e si caricano i libri che si son letti o che si hanno in casa e c’è anche la possibilità di fare una lista dei desideri.

    per me non posson mancare le saghe del Signor Malaussene di Pennac e Harry Potter, Baricco e Benni.
    I mi ei libri preferiti? Baol di benni e Neve di Maxime Fermine.

    se qualcuna vuole mi trova qua
    http://www.anobii.com/people/yersinia/

  19. Allora tengo il pagliaccetto vecchio!
    Volevo agiungere:
    Il Dio del Fiume & Il Settimo Papiro di Wilbur Smith
    Gli altri libri dell’autore non mi hanno appassionato ma questi mi anno preso tantissimo!
    Come al solito io ho letto prima il secondo, ma anche così sono stati veramente bellissimi!

  20. Volevo solo farti sapere che mi sono fidata dei tuoi gusti ed ho acquistato il libro di Robbins “Profumo di Jitterbug”. Le prime dieci pagine mi hanno lasciata interdetta, ma ho appena cominciato la parte del re Alobar e non vedo l’ora di continuare. Ti farò sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *