La primavera nel piatto

Pubblicato il 19 aprile 2013 da • Ultima revisione: 8 novembre 2017

primavera a tavola

In questi giorni, finalmente sta letteralmente esplodendo la primavera.

L’abbiamo aspettata con ansia e fino all’ultimo giorno si è fatta attendere, mentre noi ancora giravamo con sciarpa e cappello, maglioni e calze di lana.

Ma poi è arrivata e mi fanno impazzire quei campi di erbetta verde e nuova ricoperti da un manto di …no, non di neve, ma di bianche margheritine. Insomma la natura risplende, è rigogliosa, esplode con la sua forza vitale e noi non possiamo che assecondarla, alleggerendo i vestiti, iniziando ad usare scarpe aperte, perché le nostre dita, rattrappite dal freddo invernale, hanno un estremo bisogno di esprimersi liberamente, sentiamo una forza vitale maggiore, anche se a volte accompagnata dal desiderio di dormire fino a tardi, che ci spinge a stare fuori, all’aperto, a farci baciare dal sole, a respirare l’aria tiepida e gioire della luce fino a tardi.

Per completare questo quadro botticelliano non possiamo trascurare la nostra tavola. In casa adesso si lasciano da parte le zuppe serali, per la felicità di mio marito, e si preferiscono più spesso piatti freddi, inoltre si inizia ad accendere il barbecue durante le sere del weekend, per mangiare più tardi e magari con amici intorno alle braci. Soprattutto cambiano gli ingredienti, la natura in questa stagione offre molti ortaggi saporiti che sono proprio tipici di questo periodo e che io adoro.

Primi fra tutti gli asparagi

Sono buoni, diuretici e sono versatili. Durante queste domeniche assolate potete fare una bella passeggiata fuori porta e provare a cercare quelli selvatici ancora più saporiti. Io li adoro cotti con la pasta, conditi con un filo d’olio, parmigiano e sesamo tostato. Ma se volete buttarvi su una ricetta diversa, per una sera a cena o come snack per l’aperitivo, semplicemente tagliate a striscioline un foglio di pasta briseè, avvolgete ogni strisciolina intorno all’asparago senza ricoprirlo totalmente e mettete in forno caldo fino a cottura, circa 20-30 min.

Fave fresche

Lo so, le compri e poi a tavola ti rendi conto che il loro peso è soprattutto il baccello, ma quanto sono buone, specie con il pecorino. E poi vuoi mettere l’effetto rilassante che producono quando intorno al tavolo, con calma, se ne prende una, si sbuccia, ci si accorge che dentro ce ne sono si, ma sono minuscole e pochissime, e allora si spera in quella successiva … insomma l’elogio alla lentezza.

Piselli freschi

Ottimi, ricchi di sostanze nutrienti e soprattutto dolcissimi. Crudi ne mangerei ciotole intere, ma è meglio non esagerare se non si vuole avere un bel mal di pancia. Sbucciare i piselli è un’ottima attività per coinvolgere i bambini di casa, e se laviamo quei baccelli più teneri che li contengono possiamo anche cucinarli. Un tipico piatto toscano li vede ridotti in un gustosissimo purè.

La tavola però non è composta solo da pietanze, seppur gustose, anche l’occhio vuole la sua parte e allora dedichiamoci qualche fiore colorato.

In questo periodo nascono ovunque i tulipani, uno dei miei fiori preferiti, ma se non avete piantato i bulbi lo scorso anno, non importa, lo potete fare adesso e nel frattempo andarne a comprare un bel mazzo del vostro colore preferito e abbellire la vostra tavola.

Anche i ranuncoli sono fiori di questa stagione e mettono così tanta allegria, con la loro forma tonda come un sorriso, insieme ai tulipani sono i fiori che più amo e che in questo periodo dell’anno amo comprare per portare dentro casa un pò di primavera.

Avete notato come un pò di colore aggiunto aiuta a cambiare anche il nostro umore?

Sentite anche voi la gioia esplodere dentro e fuori quando arriva la primavera?



Commenti

9 Commenti per “La primavera nel piatto”
  1. angela

    Concordo con te, quanto è bella la primavera. Purtroppo da domani dicono che ricomincia a piovere per qualche giorno purtroppo,ma sicuramente non tornerà il freddo. Per le scarpe aperte è ancora un pò presto qui, ma le ballerine e le prime maniche corte. Adoro gli asparagi peccato piacciano solo a me, oltre che con il risotto, li adoro fritti. E le fave con la pasta, proprio l’altro giorno mi sono fatta aiutare da mio figlio a “sgusciarle”…i fiori poi non ne parliamo, i miei davanzali sono fioriti da un pò con le primule che adoro, resistono bene anche al freddo dell’inverno e a giorni compro le piante aromatiche. Buona primavera.

  2. Claudia

    ciao Mf, tutto bene?

    io ho anticipato la primavera in casa sostituendo le federe cuscini del divano, che nel periodo invernale tengo di colore rosso, con alcune di un bel verde pisello alternato ad alcuni di colore rosa…. che bello, la mia sala sembrava rinata!!

    uè, buone grigliate e ben tronate alle infradito!!!

  3. clarissa

    Anche io adoro gli asparagi selvatici, ottimi per una frittata.
    E adoro anche il classico dei classici asparagi con uova al tegamino.
    Non è un piatto leggerissimo ma mi piace un sacco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.