Mamma Felice

Stitichezza in gravidanza: cosa fare?

Pubblicato il 26 agosto 2010 da • Ultima revisione: 6 agosto 2014

stitichezza in gravidanza

Capita molto spesso che in gravidanza le funzioni intestinali rallentino, dando luogo a pesanti stitichezze. Prima di usare medicinali (di solito a base di lattulosio), si possono adottare opportuni accorgimenti ‘naturali’ che non danneggiano l’organismo e nemmeno la salute del bambino. Ricorda di NON assumere mai medicinali o altre preparazioni (nemmeno a base di erbe), senza il parere del medico.

Come combattere la stitichezza:

bere tanta acqua: l’acqua facilita il transito intestinale delle sostanze, quindi più acqua bevi, più l’intestino funziona a dovere. Dovresti bere circa due-tre litri di acqua al giorno, anche sotto forma di tè deteinato, succhi senza zucchero, centrifugati, ecc… (ma fai attenzione alla linea!);
– mangiare frutta e verdura nelle giuste quantità: una dieta povera di vegetali rende la stitichezza più problematica. Mangia verdure a foglia verde (insalate, spinaci) e fibrose (zucca, zucchine, fagiolini). Evita invece frutta e verdura astringente come carote, patate e mele;
– bevi il succo di prugna: scalda in un pentolino 2-3 prugne secche con un bicchiere di acqua, fai bollire, e poi bevi qualche cucchiaino del succo di prugna rilasciato dalla frutta. E’ un lassativo molto potente ed efficace;
– consuma olio a crudo: preferisci la cottura alla piastra o al vapore, e poi condisci carne, pesce e verdure con olio a crudo. L’olio aiuta l’intestino a svolgere le sue naturali funzioni, ma non quando è fritto o cotto;
– consuma yogurt con semi di lino: consuma tutte le mattine una porzione di yogurt intero (al gusto che preferisci) a cui aggiungere 2-3 cucchiaini di semi di lino interi e NON bolliti. Sono deliziosi e croccanti e aiutano l’intestino a sbloccarsi. Si trovano in farmacia/erboristeria.

Cosa assolutamente da NON fare: NON assumere medicinali senza il controllo medico, nemmeno pastiglie a base di erbe, che possono essere in taluni casi anche abortive. Non assumere altri preparati come olio di ricino o simili, senza controllo medico, perchè possono indurre un parto prematuro.

Altri link:
Stitichezza nel neonato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.