Cucito creativo: Portatovaglioli faidate

Pubblicato il 12 maggio 2010 da • Ultima revisione: 16 settembre 2015

cucito creativo: portatovaglioli

Un nuovo guest post di Beta, del blog Bim Bum Beta: la nostra collaborazione volge quasi al termine, ma è stata un’esperienza veramente bella, per me. Beta lavora benissimo, è creativa, ha sempre delle idee molto creative… è veramente bello poterla ospitare su Mammafelice!

cucito creativo: portatovaglioli

Oggi ci presenta un progetto di cucito creativo.
Che casca a fagiuolo soprattutto per me, che dopo la realizzazione delle tovagliette ero alla ricerca di un’idea per cucire anche i portatovaglioli. Ed eccoli qua: non sono meravigliosi?

PORTATOVAGLIOLO DOUBLE-FACE CON APPLICAZIONE STACCABILE

In casa AlphaBeta, da qualche anno ormai, usiamo i tovaglioli di stoffa: trovavo assurdo e poco ecologico, usare quelli di carta quando quelli di stoffa giacevano raminghi in un cassetto.
Avevamo bisogno però di un portatovagliolo che potesse personalizzare la nostra salvietta. Dopo varie prove ho trovato dei portatovaglioli di lino colorati: mi piacciono molto, sono pratici, ognuno ha il suo colore e quando sono sporchi, basta lavarli…
Ecco perciò, che è nata l’idea di riprodurli e di renderli magari anche un po’ più allegri e personali, da poter utilizzare sia con una tavola informale sia con un’apparecchiatura più elegante…

Che ne dite, li prepariamo assieme?
Non sarà un lavoro difficile e neanche particolarmente lungo, basterà solo porre un po’ d’attenzione ad alcuni particolari (tenete presente che sono un’autodidatta con il cucito, perciò, alcune soluzioni che io ho adottato potrebbero non essere né le più pratiche né le più veloci).

Occorrente (per 3 portatovaglioli): 1 stoffa tinta unita e 3 stoffe fantasia, ago e filo in tinta, macchina da cucire, 6 bottoni.

Le dimensioni del portatovagliolo saranno di cm 5 x 16.5 (al netto delle cuciture, perciò dovrete calcolare 0,5 cm in più per lato).

STEP 1 (foto 3)
Riportare la sagoma sulla stoffa tinta unita e su quella fantasia e tagliarle, ricordandosi di tenere 0,5 cm in più per la piega.

STEP 2 (foto 4)

cucito creativo: portatovaglioli
Piegare la stoffa sulla linea di marcatura e con il ferro da stiro marcare bene le pieghe. Nel lato dritto corto, praticate due taglietti come in foto (4a) e tagliate via un pezzetto di stoffa per una piega più agevole e poco ingombrante.

STEP 3 (foto 5)
Quando le pieghe saranno a posto, posizionate i due pezzi uno sopra l’altro, rovescio contro rovescio e, aiutandovi con gli spilli, cercate di farli combaciare e fermateli.

STEP 4 (foto 6)
Ora siamo pronti per la cucitura. Scegliete una larghezza punto media. Cercate di rimanere vicini al bordo esterno e con cautela, partendo dal lato dritto in basso, cucite tutto il perimetro.
Ripetete la cucitura, verso l’interno, mantenendovi ad una distanza di pochi millimetri da quella già effettuata, aiutatevi come guida con il piedino della macchina. (Io ho usato una stoffa di lino/cotone piuttosto sfilacciosa, da qui l’esigenza di rinforzare il bordo).

STEP 5 (Foto 7)

cucito creativo: portatovaglioli
Adesso bisognerà fare l’occhiello dalla parte della punta (ve lo faccio vedere sul bottone!). Utilizzate l’apposito piedino, oppure se non ce l’avete, potete segnare il rettangolino con una matita e cucirlo, usando uno zig-zag strettissimo con larghezza punto di circa 2. Con una forbicina a punte fine o con l’apposito attrezzino (scucitore) tagliate il centro dell’occhiello (facendo attenzione a non tagliare anche lo zig-zag!).

STEP 6 (Foto 9)
Applichiamo i bottoni scelti al centro del lato corto dritto. Un bottone dalla parte fantasia e uno corrispondente dalla parte tinta unita. Io li ho cuciti assieme avendo l’accortezza di non tirare troppo il filo, lasciandoli perciò un po’ morbidi.

STEP 7 (foto 8 e 8a)
Personalizziamo, ovvero creiamo il “bottone stoffoso” per arricchire e decorare il nostro portatovagliolo.
Utilizzando le stesse stoffe, ricaviamo un tondo dalla stoffa fantasia e un tondo di identica misura da quello tinta unita.
Se come nel mio caso, la stoffa bianca è particolarmente sfilacciosa, utilizzate la teletta adesiva…. perciò, ritagliate prima il pallino nella stoffa più consistente, appoggiatevi sopra la teletta in misura (più o meno), ricoprite con l’altra stoffa e stirate per pochi secondi per farle aderire. Adesso potete ritagliare il cerchio, con la sicurezza che sarà perfetto!
Con la macchina da cucire, rifinite tutto il perimetro con uno stretto zig-zag (rotella della larghezza al minimo e quella dell’altezza circa a 2) e poi, al centro, fate l’occhiello (come in precedenza).

tutorial-portatovagliolo

P.S.: Non avete voglia o non riuscite a fare l’occhiello? Potete sempre usare un pezzetto di velcro o dei bottoncini automatici, o dei nastrini… e se invece vi viene qualche altra idea, beh, siamo proprio curiose di vederla!

tutorial-portatovagliolo

Tutorial a cura di: http://bimbumbeta.blogspot.com/

I PDF dei tutorial di Beta si possono richiedere gratuitamente fino a venerdì, nel post di oggi. Dopodichè saranno acquistabili a una cifra simbolica, visto il meraviglioso lavoro che è stato fatto. Grazie!!



Commenti

16 Commenti per “Cucito creativo: Portatovaglioli faidate”
  1. Mi piace!!!!! Bravissima Beta!!!

  2. Claudia

    Beta, che belli….mi hai fatto venire un ideuzza e cioè di riutilizzare i polsini delle camicie che mio marito dismette, è vero che le sue camicie vanno dal bianco all’azzurro passando attraverso alcune fantasie a righine (è leggermente monotono ma nel suo lavoro sono tutti in abito grigio e camicia!!) ma così utilizzo anche le parti che non possono essere stracci e sostituiendo il bottone li posso personalizzare…. oggi vado in merceria e mi sbizzarrisco

  3. Deliziosi! Grazie per il tutorial

  4. I believe one of your current advertisements triggered my internet browser to resize, you may well need to set up that on your blacklist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.