Un antipasto semplicissimo: il pinzimonio

Pubblicato il 11 ottobre 2009 da • Ultima revisione: 20 agosto 2012

Ospiti improvvisi a casa? Aperitivo organizzato all’ultimo minuto?
Il pinzimonio a me risolve sempre questi momenti di imbarazzo: le verdure a casa nostra non mancano mai, e nemmeno del buon olio extravergine, e con questo molte volte abbiamo risolto una cena in famiglia o una serata che poteva andar storta.

Naturalmente, per la buona riuscita del pinzimonio, anche se è semplicissimo da fare, occorrono appunto delle verdure fresche belle sode: sedano bianco, carote, cetrioli, peperoni rossi e gialli, ma anche ravanelli, cipollotti bianchi o di Tropea, finocchi, carciofi, pomodorini, funghi champignons,  indivia belga…
Se poi volete trasformare il pinzimonio in un piatto unico, potete anche servire delle verdure cotte: barbabietole cotte al forno o bollite, patate lesse, zucca cotta al forno, patate dolci…
Per non parlare del pane casereccio tagliato a fettine, tostato nel forno e strofinato con uno spicchio d’aglio.

La marinata:
In ciascuna ciotolina (ci deve essere una piccola ciotolina per ciascun commensale, adagiata sul piatto di portata), versate sale fino e olio di buona qualità. Lasciate a disposizione anche del succo di limone fresco e dell’aceto balsamico, per chi li gradisce. A me piace il pinzimonio solo con sale e olio.

In alternativa, se questa portata diventa piatto unico, accanto alla marinata classica, aggiungete un hummus di ceci (ceci, tahina, sale, aglio e olio frullati insieme) in cui intingere le verdure crude.

Tagliate le verdure con forme insolte e a filetti: il piatto in questo modo diventerà molto chic.
Nel mio caso, ho alternato carote, sedano, cetrioli e peperone giallo tagliati a filetti, come se si trattasse di una tastiera dai vari colori.
Ho poi diviso in piccoli mucchietti i pomodori, le barbabietole e i cipollotti, in modo che i sapori non si confondessero.
Potete tagliare le barbabietole a forma di fiore, con l’uso dei coppapasta, o con altre forme di vostro gradimento.



Commenti

10 Commenti per “Un antipasto semplicissimo: il pinzimonio”
  1. Francesca scrive:

    piace un sacco anche a me!! adoro i finocchi pucciati e mangiati ^^
    baci barbara,
    Fra

  2. mammamaestra scrive:

    Che delizia tutte quelle verdurine pronte per essere sgranocchiate!!!!
    Anche se ti dirò, da buona piemontese, non vedo l’ora di intingerle in una buona bagna cauda… :oink: Ciao!

  3. FrancescaV scrive:

    anche io lo uso spesso, soprattutto prima di una cena che magari sarà più pesante del solito. Se vi va si può rendere il pinzimonio ancora più allegro usando il sale colorato e ciotoline trasperenti per metterlo bene in vista, che ne dite?

  4. Bietolina scrive:

    adoro il pinzimonio anche se tagli sempre le carote sbilenche
    mi piace anche organizzare le ciotoline :P

  5. archcook scrive:

    Confermo!! anche come spuntino spezzafame…magari senza olio e aceto ;)

Commenti

Scrivi un nuovo commento oppure clicca su 'replica' se vuoi rispondere a un commento precedente.

:D :? :| 8O :roll: :( ;) 8) :lol: :mrgreen: :heart: :oops: :piango: :occhioni: :fiu: :perte: :scus: :oink: :rosa: :fortuna: :cuore: :gift: :ape: :argh: more »