Schemi di svezzamento

Pubblicato il 14 settembre 2008 da • Ultima revisione: 15 settembre 2009

Approfitto di un post di Mamma Imperfetta (magari fossi io imperfetta come lei, tra l’altro! se lei è imperfetta, io non ho speranze! :) ) per scrivere un post che dovevo scrivere da tanto tempo, soprattutto perchè se ne è parlato tanto sul forum e spesso ci si barcamena tra mille indicazioni dei pediatri, che sono tutte giuste, ma tutte diverse.

Noi abbiamo iniziato a 5 mesi e mezzo con piccoli assaggi di frutta, la quale, mi è stato detto, non sostituisce MAI un pasto. La frutta consentita era: mela, pera e banana (ma noi abbiamo usato prevalentemente la pera, perchè mela e banana sono astringenti e non era il caso…)

Sei mesi:

I primi 10 giorni, abbiamo iniziato con la pappa del pranzo, preparata con:
– 120 gr di brodo (preparato con 1 lt di acqua e una carota, una zucchina e una patata)
– 2/3 cucchiai di crema di mais e tapioca (abbiamo evitato la crema di riso sempre perchè astringente)
– 1 cucchiaino di olio evo (uso quello della coop)
– 1 cucchiaino di parmigiano stagionato

In realtà a Dafne, da subito, la pappa è piaciuta molto densa, quindi mi limitavo ad usare 60gr di brodo, e a offrirle dell’acqua durante il giorno e ai pasti (acqua uliveto, sempre per combattere la stitichezza).

Dopo i primi 10 giorni, abbiamo introdotto:
– 1/2 liofilizzato di carne bianca (pollo, tacchino, coniglio), poi aumentato a 1 vasetto intero dopo i primi giorni.

Dopo altri 5 giorni, abbiamo introdotto 1 cucchiaio di verdure passate, che sono andate in crescendo, con il passare dei giorni, a 2/3 cucchiai.

Sette mesi:

Abbiamo introdotto la cena e gli omogeneizzati (anche noi compravamo quelli biologici della coop). E a sette mesi e mezzo abbiamo introdotto la merenda con yogurt, in sostituzione del latte pomeridiano, che lei non gradiva più.

Pranzo:
– 120 gr di brodo (preparato con 1 lt di acqua, carota, zucchina, patata, zucca, fagiolini e verdura in foglia, a rotazione: io non metto mai più di due verdure insieme, ma per gusto personale)
– 2/3 cucchiai di verdure passate
– 2/3 cucchiai di crema di mais e tapioca (abbiamo evitato la crema di riso sempre perchè astringente)
– 1/2 omogeneizzato di carne (come sopra, più l’agnello), che poi è salito ad un omogeneizzato intero
– 1 cucchiaino di olio evo (uso quello della coop)
– 1 cucchiaino di parmigiano stagionato

Cena:
– 120 gr di brodo (preparato come sopra)
– 2/3 cucchiai di crema di mais e tapioca
– 2/3 cucchiai di verdure passate
– 1/2 omogeneizzato di formaggino, che poi è salito ad un omogeneizzato intero
– 1 cucchiaino di olio evo

Otto mesi:

Abbiamo introdotto, un passo alla volta (di norma si introduce un alimento nuovo ogni 3 giorni) tutte le verdure, tutte le carni (passando alla carne fresca), il pesce, i legumi, il formaggio fresco e la pastina.

Pranzo:
– 2/3 cucchiai di pastina cotta nel brodo di verdura (abbiamo iniziato con la pastina micron, i forellini e poi direttamente le stelline)
– 2/3 cucchiai di verdure passate (oltre a quelle già nominate: spinaci, piselli, broccoli, cavolfiore… tutte eccetto il pomodoro)
– proteine a rotazione tra carne, pesce e legumi (*)
– 1 cucchiaino di olio evo (uso quello della coop)
– 1 cucchiaino di parmigiano stagionato

(*) Carne, pesce e legumi:
Carne fresca 40-50gr (pollo, tacchino, vitello, manzo, maiale, agnello, coniglio) oppure 1 omogeneizzato
Pesce 70gr (orata, sogliola, platessa, nasello, trota)
Legumi: 40-50gr (ceci, fagioli, lenticchie)

Cena:
– 2/3 cucchiai di semolino o crema di mais e tapioca
– 2/3 cucchiai di verdure passate
– 30gr formaggio fresco (robiola, stracchino, squacquerone, mozzarella, crescenza, ricotta…)
– 1 cucchiaino di olio evo

A merenda continuiamo a dare lo yogurt bilogico della coop, intero, al gusto di albicocca, fragola, banana o mirtillo e cereali. Ma ha provato anche altri yogurt alla ciliegia o agli agrumi.

La nostra esperienza:

Dafne ha accettato di buon grado le pappe, e quando un alimento non le piace, chiude la bocca e noi non insistiamo più. Raramente abbiamo offerto un pasto alternativo: solo quando davvero il gusto del cibo non le piaceva ad esempio nel caso del primo assaggio del nasello e dei fagioli rossi, che dopo una settimana invece ha accettato di buon grado).

Sin dal primo giorno, abbiamo preferito tenere Dafne accanto a noi, al tavolo, sul suo seggiolone (per noi era anche molto comodo). In questo modo le cene sono state sempre condivise, e già ora, alla soglia dei 9 mesi, Dafne pretende di assaggiare alcune cose che le sono ‘consentite’ (come i grissini, o la crosta della pizza, o pezzi di frutta e verdura crudi).

La particolarità è che non ha mai amato le pappe troppo brodose, per cui i primi giorni abbiamo dovuto provare diverse consistenze per farle apprezzare del tutto la pappa, fino ad arrivare a una polentina semi densa e tiepida.

Da subito abbiamo optato per farle fare solo 4 pasti al giorno, che ora sono così composti:

– colazione con 120gr di latte tipo 2 della coop
– pranzo
– merenda con yogurt alla frutta
– cena

Non abbiamo più proposto il latte serale su indicazione della pediatra, visto che Dafne pesa già 10 chili e non è il caso di aggiungere pasti supplementari, nè fuoripasto, se lei non li richiede nemmeno.

Anche io, come Mamma Imperfetta, ho preferito che il momento del pasto fosse un momento sereno, conviviale, fatto di chiacchiere come avviene normalmente in casa, senza insistere per mangiare se non ha appetito, e soprattutto, come dice lei:

non appena vedevo che stavano assaporando cercavo di stare in silenzio per non cadere nel tranello del “teatrino” pro-pappa

Sono contenta che per Dafne il cibo non sia, per ora (e spero per sempre) un’ossessione: se siamo in giro, se ritardiamo la cena di mezz’ora, non si dispera, non si sente affamata. E anche la notte dorme bene, anche senza il biberon di latte serale.
Alcuni giorni mangia tutto, alcuni giorni lascia metà pappa… ma non mi è sembrato che per lei sia un problema, e io non ho mai insistito.

Talvolta mangiamo fuori, e allora mi porto la sua pappa in un contenitore ermetico, oppure le concedo una pappa pronta (un po’ di junk food, eggià) o una merenda pronta.
Devo ricordare di portarmi dietro sempre un biberon pieno di acqua, perchè durante la giornata beve molto, e occorre proporiela spesso.

E voi?
Quali sono i vostri accorgimenti?
Come ha funzionato lo svezzamento?

Update:
Ecco qui due link interessanti dal blog di Yenibelqis sullo svezzamento:
http://yenibelqis.splinder.com/post/17964001
http://yenibelqis.splinder.com/post/16785460



Commenti

38 Commenti per “Schemi di svezzamento”
  1. Anna

    Ciao Mammafelice,io ho sempre avuto una confusione allucinante in testa su come organizzare pranzo e cena,infatti fino ad oggi ho sempre dato carne a pranzo e carne a cena :argh: ma anche i 2 pediatra che ho già cambiato non mi hanno saputo schiarire il cervello :roll:
    Sto dando adesso un occhiata ai tuoi schemi e mi sembrano molto interessanti,mi sto segnando tutto che porterò al 3°pediatra nuovo 😳 per farci dare un occhio,la mia bimba mangia bene senza problemi,ma ha 8 mesi e mi sembra ora di inserire nuovi alimenti oltre la carne,visto che leggendo qua e là x il web sarebbe anche il momento!!
    Nella speranza di trovare un pediatra decente che mi dia un bello schemino come fanno gli altri,ti saluto facendoti i complimenti e continuando a sbirciare questo sito 😉

  2. daniela

    Ciao sono Daniela e ho bisogno di qualche risposta in merito allo svezzamento che ho cominciato. Ho preferito partire con le solite pappine, a pranzo aggiungo l’omogeneizzato di carne e ora sono partita con la pappa serale e negli schemi che mi hanno dato ho formaggio per 10 giorni poi pesce per altri 10 giorni e poi legumi. mi chiedo:ma a pranzo non e’ troppo dare carne tutti i giirni e per la sera non e’ eccessivo dare formaggio per 10 giorni?
    grazie mille!

    • Ciao Daniela, pediatra che vai schema che trovi.
      Direi di no, pero’ secondo me fai bene a seguire un po’ il tuo istinto e i gusti del bimbo, Magari mettine mezzo. Pero’ anche quando lavoravo al nido un omo intero di canrne nel piatto c’era sempre

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.