Campeggi estivi: tutti i benefici

Pubblicato il 12 Giugno 2019 da

importanza-campeggio-bambini

Andare in campeggio può essere una delle esperienze più arricchenti e positive che un bambino possa provare in estate. Sono una grande opportunità per vivere nuove situazioni, nuove esperienze che devono essere gestite e che in molti casi rappresentano l’adattamento, l’improvvisazione, la capacità di prendere decisioni in modo autonomo senza la (sovra) protezione frequente di mamma o papà.

Sono una grande opportunità per il bambino di imparare, maturare, acquisire autonomia in un ambiente controllato e sicuro, svolgendo attività ludiche che gli interessano attraverso nuovi giochi, costruendo nuovi ricordi e facendo nuovi amici, fuori dall’ambiente abituale. 

I bambini, pian piano, devono anche imparare a lasciare la loro zona di comfort, ad affrontare nuove situazioni che sicuramente lo arricchiranno e lo aiuteranno nello sviluppo della propria personalità.

Quali sono i vantaggi nel mandare un bambino ai campi estivi?

  • Indipendenza: imparano a prendere decisioni senza la supervisione dei genitori e a risolvere i problemi per sé stessi, e ciò conferisce loro un’autonomia molto importante per il loro sviluppo e un miglioramento dell’autostima, in quanto dimostrano di essere capaci di fare da soli.
  • Fare nuovi amici: i campi sono uno strumento fondamentale per sviluppare le abilità sociali dei bambini. Insegnano ai bambini a integrarsi e relazionarsi con gli altri bambini che si trovano nella stessa situazione, che hanno origini diverse e che di solito si spostano in luoghi diversi da quelli di origine e da cui possono anche imparare nuove e diverse
  • Valori: vengono appresi e rinforzati valori essenziali, come il lavoro di squadra con nuove persone, il rispetto per le differenze e la competitività che vengono messe in luce dai giochi, ma visti con una prospettiva positiva.
  • Responsabilità: ai bambini vengono affidati diversi compiti e  viene chiesto loro di collaborare, il che gli consente di iniziare a comprendere l’importanza di essere responsabili, rispettosi e attenti sia con gli oggetti personali che con quelli d’uso comune.
  • Esercizio fisico: sicuramente per i bambini è un’opportunità di praticare qualche nuovo sport o di approfondire quello che già praticano durante il periodo scolastico. 
  • Impara le lingue: i campi estivi in lingua straniera sono un ottimo modo per i bambini di rivedere ciò che hanno imparato durante l’anno e per migliorarsi in vista del prossimo anno scolastico. Le lingue sono diventate essenziali nell’educazione dei nostri figli e per qualsiasi carriera professionale vogliano intraprendere un domani.
  • Routine: l’estate è molto lunga ed è importante che i bambini mantengano un programma e una routine che li aiuti a non perdersi via.
  • Apprendimento diverso: frequentare i campi estivi permette ai bambini di sperimentare e imparare in modo divertente e diverso dal solito,  mostrando loro sia attività nuove che attività note ma insegnate in modo diverso. 
  • Amore verso l’ambiente: incoraggiare le attività all’aria aperta è importante; conoscere, apprezzare la natura in tutte le sue possibilità, sia ludiche che educative, è una buona opportunità per connettersi con il mondo esterno.
  • Stimolare la creatività: durante i campi estivi si sperimentano diverse attività artistiche o sociali che stimolano la creatività, l’immaginazione e sviluppano nuove capacità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.