Come disegnare gli animali

Pubblicato il 9 Dicembre 2013 da • Ultima revisione: 12 Dicembre 2013

 come-disegnare-un-gatto

Come promesso, oggi nel Corso di Disegno #appen impariamo a disegnare gli animali.
Per arricchire i nostri paesaggi, per inventare storie o creare nuovi personaggi, è essenziale saper disegnare gli animali. Come per la figura umana, anche in quella animale è possibile individuare forme che ci aiutino a disegnarne la struttura. Ecco quindi una carrellata di animali con le fasi principali per imparare a disegnarli.

Quando devi disegnare un animale fai innanzi tutto una ricerca di immagini. Puoi utilizzare libri, enciclopedie o, facendoti aiutare da un adulto, prova a navigare su Internet.
Potrai sorprenderti a scoprire quante diverse razze di animali esistono e saperle anche adattare meglio al paesaggio o al luogo dove inserirai l’animale.

Inoltre potrai aiutarti a studiare le diverse posizioni dell’animale.

Come disegnare un gatto

Il gatto è un felino che è diventato uno dei più famosi animali domestici. Può essere pigro e sornione, ma anche sveglio, selvatico, astuto. Non dimenticare mai di disegnare i baffi, gli occhi affusolati, la coda vaporosa o sottile, il musetto fine, le zampe piccole con le unghie.

Il gatto utilizza per comunicare varie posizioni del corpo. Da Wikipedia:

La posizione generale del corpo, le sue mimiche facciali o il movimento della sua coda, degli occhi e delle orecchie indicano il suo stato emozionale. Quando è spaventato o aggressivo tira indietro le orecchie e tende i baffi. La coda sollevata è in segno di saluto. Quando è spaventato e vuole incutere paura all’avversario fa una gobba e rizza il pelo per apparire più grosso. La coda ritta, con la sola punta piegata da un lato, è indice di benessere e di piacere. La coda agitata ritmicamente, talvolta sbattuta con una certa forza da un lato all’altro mostra invece nervosismo che può trasformarsi in aggressività.

Una struttura simile a quella del gatto possiamo trovarla nella lince, nella pantera, nella tigre (anche se molto più grande e muscolosa), nel leopardo, nel ghepardo.

Gatti che sono diventati personaggi famosi: Gatto Silvestro, Il gatto con gli stivali, Felix the cat, Garfield, lo Stregatto, Tom di Tom e Jerry, Figaro di Pinocchio, Zorba della Gabbianella e il gatto, gli Aristogatti,Palla di neve nei Simpson.

come-disegnare-un-gatto-in-tre-fasi

Per disegnare i felini, parti con forme semplici come un tondo per la testa, una pera ricurva per il busto, uno spicchio di luna per la coda, due ovali per le cosce e palline per le zampe posteriori, due rettangoli arrotondati sottili e due palline per quelle anteriori. 

Poi aggiungi orecchie e dita,occhi allungati,muso e lingua.

Infine rendi la sensazione del pelo facendo stretti zigzag con la matita. Rendi la coda folta. Aggiungi sporgenze al muso e pupille agli occhi.

Come disegnare il cane

come-disegnare-un-cane

Il cane è l’animale domestico per eccellenza. E un mammifero carnivoro che con l’evoluzione si è distinto dal lupo. Ne esistono di molte razze, molto diverse tra loro, ma in genere il cane è un animale socievole, affettuoso, giocherellone. Può avere predisposizione alla caccia, alla guardia o alla compagnia. Puoi rappresentarlo dunque più sveglio e attivo, guardingo o più dolce e pacato.
Cani che sono diventati personaggi famosi: Balto, Bolt, la Carica dei 101, la Pimpa, piccolo aiutante di Babbo Natale nei Simpson, Snoopy.

 come-disegnare-un-cane-in-tre-fasi

Parti con una forma ad ovale molto allungata che contenga due cerchi all’altezza delle due zampe (una posteriore e una anteriore). Disegna un ovale inclinato piccolo e schiacciato per la testa. Componi le zampe con ovali e palline per i piedi. Per la coda fai una mezzaluna arrotondata verso il basso.

Poi unisci le forme delle zampe con un tratto continuo e aumenta il volume della pancia. Posiziona occhio e orecchio.

Infine perfeziona l’occhio e il pelo del cane aiutandoti con delle rughette.
Aumenta l’orecchio, ingrandisci il naso ed evidenzia la muscolatura delle cosce. Rendi la coda più folta e sottolinea le dita delle zampe.

Come disegnare un passerotto

 come-disegnare-un-passerotto

Il passerotto è un piccolo volatile molto diffuso sia in campagna che in città. E’ di colore grigio o marrone, può essere più o meno paffuto.
Non dimenticarti di disegnare le zampette, il piumaggio, il piccolo becco scuro o rosato e la coda.
E’ un animale molto socievole e simpatico, agile e astuto che si presta quindi a diventare un personaggio giocherellone e allegro.

come-disegnare-un-passerotto-in-tre-fasi
Parti con una forma ad uovo per la pancia e aggiungi un tondo per la testa. Aggiungi due stanghette per le zampe che poseranno su un cilindro che sarà un ramo.

Poi aggiungi le ali, il becco e l’occhio. Crea il ramo con le venature. Aggiungi piumaggio per la coda.
Infine rifinisci l’occhio, il piumaggio dell’ala e cerca di unire le forme con un unico segno.

Passerotti o uccellini famosi: Titti, passerotto (Semola trasformato) nella Spada della Roccia.

Come disegnare un coniglio

come-disegnare-un-coniglietto

Il coniglio è anch’esso considerato un animale domestico che per la sua indole più pacifica si distingue dalla lepre. E’ un animale socievole e affettuoso, a volte timido, quasi sempre timoroso.
Assume buffe posizioni al momento del sonno come la posizione a palla oppure col corpo tutto disteso.
Non dimenticarti mai di disegnargli dentoni, lunghe orecchie,coda a battufolo, guanciotte paffute e pelosone e baffi.

Puoi ispirarti anche a personaggi già inventati come Bugs Bunny, Giulio Coniglio, Benjaminconiglio di Beatrix Potter, Tappo, Roger Rabbit, il Bianconiglio,Tippete in Bambi e tanti altri.

 come-disegnare-un-coniglietto-in-tre-fasi

Parti da una forma a zucchina che contenga in ordine da sinistra verso destra un ovale, un tondo piccolo e uno più grande all’altezza delle zampe e del sedere.
In corrispondenza di questi due cerchi disegna le zampe aiutandoti con piccoli ovali e palline.

Poi aggiungi le orecchie lunghe,il muso e una coda a battuffolo.
Infine perfeziona l’occhio con la pupilla,rendi la sensazione del pelo nella zona delle zampe e della coda. Aggiungi folte guanciotte e le dita delle zampe.

Come disegnare una rana

come-disegnare-una-ranocchia.jpg

La rana è un anfibio e come tale ha un ciclo vitale che prevede che almeno una parte della sua vita venga trascorsa in acqua. In questo ciclo vitale passa in genere da essere una larva (girino) allo stato di anfibio tramite metamorfosi. Ne esistono di specie diversissime, dai colori sgargianti come l’arancione, il giallo, il verde acido, il viola, il blu oppure più mimetici come il verde oliva, verde, marroncino o a macchie scure.

Non dimenticarti di disegnare occhi tondi con la pupilla grande, zampe palmate, bocca larga e le narici. Cerca di rendere anche l’effetto della pelle viscida e ruvida sulla schiena.

Rane, rospi, ranocchi famosi: Kermit dei Muppets, il ranocchio de La principessa e il ranocchio.

come-disegnare-una-ranocchia-in-tre-fasi

Parti da un ovale grande come pancia. Squadra la parte superiore della schiena .Aiutati con ovali a formare le zampe.

Poi aggiungi le narici, l’occhio intero e l’occhio dietro. Disegna le dita delle zampe. Perfeziona il contorno degli arti.
Infine aggiungi le macchie o i disegni sulla pelle della rana, la pupilla e la bocca.

Come disegnare una pecora

come-disegnare-una-ranocchia-in-tre-fasi

La pecora è un mammifero di carattere molto timido, ma è anche molto intelligente con molta memoria e capace di imparare.Vive spesso in gregge. Per controllarla l’uomo usa cani da pastore. Ha un pelo bianco o grigiolino o nocciola folto e fitto da cui si ricava la lana. Il maschio è chiamato montone o ariete e il piccolo agnello il quale capita che abbia il manto scuro.

Non dimenticarti di disegnare il pelo, le orecchie rosa o nere, gli occhi piccoli e distanti e le zampe con gli zoccoli.

come-disegnare-una-pecorella-in-tre-fasi
Parti da un ovale bello grande che sarà la pancia. Aggiungi un ovale verticale inclinato rispetto alla pancia per formare la testa. Con altri piccoli ovali e palline forma le zampe e la coda.

Poi definisci il pelo ‘a nuvoletta’. Posiziona gli occhi, le orecchie e il naso.

Infine perfeziona occhi e orecchie, aggiungi un ciuffetto sulla testa. Aggiungi pelo nella parte superiore degli arti.

Pecore famose: Shaun the sheep, Fiocco di neve di Heidi.

===

appen-giochi-preziosi_banner

Questo contenuto è stato realizzato grazie al contributo di APPen, penna digitale di Giochi Preziosi.

Tutte le lezioni del Corso di Disegno per bambini sono su Mammafelice, a questo link: Corso di Disegno per Bambini.

===



Commenti

7 Commenti per “Come disegnare gli animali”
  1. Ok… sono seriamente tentata dal prendermi un giorno di permesso per allenarmi. :mrgreen:

  2. Ho comprato l’APPen con la scusa del regalo a mio figlio 🙂 Ma la verità è che voglio provarla io!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *