Knit Cafè

Pubblicato il 2 Novembre 2011 da • Ultima revisione: 30 Ottobre 2018

coperta bambini uncinetto

Uno degli (innumerevoli) doni che ho ricevuto da questo blog: la voglia di vivere creativamente. Continuare a scoprire nuove tecniche, cimentarmi in nuovi progetti, fare qualcosa di diverso ogni anno.

Quattro anni fa ho iniziato con i lavoretti con la carta, poi mi sono innamorata delle creazioni in feltro e pannolenci, poi dei lavoretti con la colla… e quante altre tecniche!
Quest’anno mi sono appassionata sempre più alla maglia, e soprattutto all’uncinetto. Una tecnica che credevo impossibile, per me, ma che sono riuscita a far mia, tanto da iniziare il progetto (immenso) di una grande coperta arcobaleno per mia figlia.

Ho imparato, praticamente, su YouTube, e leggendo i blog delle persone che hanno iniziato l’uncinetto prima di me. E ho iniziato, grazie a loro, anche vari progetti a maglia, tra cui uno scaldacollo lunghissimo per me, di un viola intenso, da attorcigliare due volte intorno al collo (ve ne parlerò, e vi darò tutti i link che ho utilizzato!).

Mi piace sedermi sul letto, la sera, e lavorare ai miei progetti di maglia. Mi piace sferruzzare senza avere alcun pensiero, se non quello di sferruzzare ancora. Mi piace il cassetto delle lane vicino al comodino, con i progetti in corso e quelli ancora da scoprire.

knit cafe mondo creativo

Mi piace l’idea di alimentare questa passione anche attraverso il Knit Cafè, un progetto bellissimo di cui ho parlato diffusamente con le organizzatrici de Il Mondo Creativo: ho ascoltato le loro idee, le loro visioni, le loro speranze. Ho potuto ascoltare la nascita di questa passione, le finalità benefiche, i momenti di soddisfazione.

Quindi, se vi trovate a passare a Il Mondo Creativo (18-20 Novembre, Bologna), fate un salto anche al Knit Cafè, lasciando un segno del vostro passaggio. Potrete bere un caffè e dare il vostro contributo per le sciarpe dell’amicizia: potrete anche voi far parte di questa ‘squadra’ che sferruzza per beneficenza.

elena-regina-wool

Io ci sarò. Sarò lì per sferruzzare, ma anche per dare un volto a Elena, che mi ha fatto testare in anteprima le sue splendide lane, che ora sto usando per la coperta di Dafne.
Ci sarò perchè ho voglia di fare, ho voglia di donarmi, ho voglia di un caffè con le amiche.
Ho voglia di vivere creativamente.



Commenti

45 Commenti per “Knit Cafè”
  1. è incredibile come si riesca a scoprire qualcosa di se stessi anche facendo altro. Grazie per questo post!
    Anche io mi sto ‘aprendo’ alla creatività perchè lo vuole tanto mia figlia grande e così ho la testa piena di idee, leggo sempre più blog, acquisto libercoli pieni di tutorial, provo riprovo e… vado in merceria! una cosa che pensavo si potesse riservare solo alle nonne :argh: nnniente di più stupido! che bello cambiare, inventarsi, prendere ispirazioni da idee altrui!

  2. Annalisa

    ci vorrebbe un pezzetto di questa meravigliosa filosofia anche qui, mi rincuoro ogni volta che vengo a trovarti, anche se virtualmente. Che meraviglia ritrovare le tradizioni, quelle cose che guardavo fare da mia mamma(una volta in 1 giornata mi ha confezionato le moffole) e rimanevo affascinata. Brava non smetterò mai di dirtelo.

  3. Non so se quest’anno riesco a passare al Mondo Creativo, lo vorrei ma la vedo ardua. A me piacerebbe moltissimo organizzare un knit café a scadenza variabile a Bologna, purtroppo non conosco molte knitter sfegatate in città, per quello mi sfogo su internet.. 😉
    Che dici, ci si può pensare alla lontana?

  4. Io dai ferri non mi sono lasciata ancora contagiare…ma dall’uncinetto sì….

  5. Uh che bello!!
    Certo….ad esserne capace vi seguirei a ruota proprio!! (ma se riesco a ritagliarmi quella mezz’oretta al giorno chissà….) 🙂

  6. Enzy

    Brava! Lo sai anch’io mi son fatta prendere dall’uncinetto, sto provando a realizzare un cappellino per la mia piccolina e disfo e ricomincio, sono quasi al punto di partenza, ma da autodidatta mi accontendo così. Anche se con questo passo andrà bene per le mie nipoti. Devo dire che mi è difficile trovare il tempo perché con 2 bimbi, i compiti, la casa e davvero dura, e la sera crollo dalla stanchezza. Ma ci riuscirò voglio riuscirci per me stessa per essere riuscita a fare qualcosa di bello.

  7. i knitcafè sono un po’ dappertutto nel mondo, non solo in italia!
    ecco ne una
    Knittable, il gruppetto di knitters che ogni giovedì si incontrano per sferruzzare insieme, presso l’Hotel Victoria di Pisa dalle 18,30 alle 20,30!

    guardate anche qui
    http://www.unfilodi.com/

  8. Oh ma che bello! 😀
    Ma non è che ci si può incontrare per un Knit-cafè anche a Roma?
    Oh come mi piacerebbe parteciparvi, incontrarvi… sapete, Bologna da qui è un attimino scomodo da raggiungere! :mrgreen:

  9. Brava Barbara!
    Tra le prime cose che ho imparato ci sono stati i lavori a maglia, mia madre è molto brava e mi ha trasmesso questa passione: tra un esame universitario e l’altro mi piaceva sferruzzare, rilassandomi molto.
    Adesso invece, grazie anche ad internet le passioni creative sono moltiplicate 😉 mi piacerebbe imparare a lavorare l’uncinetto, ma mi sa che sono proprio impedita, vedo i video e sbaglio in continuazione, potresti condividere, per favore, quelli da cui hai imparato?
    Un bacio!

  10. Anch’io quest’anno mi sono buttata sui ferri e sull’incinetto partecipo a un knit cafè organizzato al bar proprio sotto casa mia per imparare a fare dei lavori a maglia mentre con l’uncinetto sono autodidatta grazie a youtube e videolezioni sto producendo cappelli, sciarpe, scaldacollo, mattonelle, la cosa fntastica dell’uncinetto è che te lo porti dietro ovunque e lo puoi estrarre in ogni momento dal parco giochi alla fila in posta.

  11. Quanto mi piacerebbe ma sono sempre troppo lontana da queste belle iniziative!

  12. Dici che c’è speranza anche per me???Maglia e uncinetto sono mondi sconosciuti, e non sai quante volte ho provato…inveno!!! 😳
    Bellissime i colori di queste lane…

  13. Silvia di Vicenza

    Ciao Barbara, ma sai che hai contagiato pure me!! e pensare che ho sempre considerato l’uncinetto un lavoro da nonna che fa i centrini!!
    Devo assolutamente trovare il tempo per cimentarmi e sono sicura che a Il mondo creativo gli stimoli non mancheranno anche su questo fronte!
    A prestoooo!

  14. angela

    Ho provato anni fa con la maglia, ma sono negata. Vorrei provare ora con l’uncinetto, spero vada meglio…Se riesco a venire al Mondo Creativo sbircio quello che ci hai segnalato.

  15. io al mondo creativo non ci posso venireeeeeeee

    posso fare un po’ di pubblicità al sito/blog da cui sto imparando la lavorazione “continental” con i ferri corti?
    (io la faccio che se non va bene mi moderi)
    mia nonna mi aveva insegnato la lavorazione “english” coi ferri lunghi, ma per usare i ferri circolari o i 5 ferri mi rimaneva impossibile, così ho trovato questo sito YardsOfYarn, che a dispetto del nome è tutto in italiano ed ha dei videotutorial molto ben fatti
    io mi sono esercitata col dritto continental facendo uno sciarpone con della lana trovata al lidl (6 gomitoli da 100g + ferro circolare 8)
    ci ho messo solo 2 mesi a farlo
    ora devo trovare un progetto per poter studiare e provare il rovescio: l’idea della copertona arcobaleno mi sta tentando, anche se sarebbe un lavoro davvero immenso per me… sappi che se mi imbarcherò in un’impresa simile sarà colpa tua :mrgreen:

  16. Ci andiamo assieme a sferruzzare daiiiiiiiii!
    Se qualcuno non ha capito ancora sono discretamente carica per il 20 novembre.
    Se doveste notare una trottola impazzita che saltella per la fiera…sono io :mrgreen:

  17. sei diventata bravissima!!!
    un bacio

  18. Se sei arrivata a sferruzzare la sera sul letto allora sei già nella fase per goderti tutti i piaceri dell’uncinetto. 😉
    Però che peccato non poter venire a Bologna… 🙁

  19. che bello un post sulla maglia 😉
    vivo in mezzo alle maglie da almeno una dozzina d’anni
    e da qualche anno ho anche una macchina da maglieria, poco utilizzata a dire il vero, perche’ i bambini assorbono tutto il mio tempo! pero’ per Natale….la rispolvero, ho tanti progetti!

  20. W la maglia!
    Come gia sai io la adoro!!! Tanto che io e la mia piu’ cara amica lo abbiamo fatto diventare… il nostro mestiere!
    Si, faccio davvero fatica a chiamarlo lavoro…mi piace da impazzire sferruzzare e dopo ogni mercatino, stanche ma felici non vediamo l’ora io e la mia “socia” di tornare a casa, fare una doccia, metterci comode e… prendere in mano i nostri ferri!!!

    • Vale

      Come hai fatto a farlo diventare un lavoro?????
      Anche io voglio farlo……ma non riesco a lasciare il mio lavoro d’ufficio causa mutuo……..
      dai datemi delle idee che ho una voglia pazzesca di cambiare!!!!!!

      • Ciao Vale…l’esigenza aguzza l’ingegno!
        Due amiche, tre figli a testa, la casa da mandare avanti e nessun aiuto per prendere, portare bimbi, bimbi malati,..ecc.. impossibile gestire altro lavoro a tempo pieno quindi..da due amiche nelle stesse condizioni è nato l’angolo di lana!
        Se vuoi dare un occhio al nostro sito c’è la nostra storia http://www.langolodilana.it
        Comunque da un gomitolo comprato al mercato ecco i primi mercatini e via… ora tanti tanti gomitoli, tanti mercatini..giornate trascorse sferruzzando e curando i bimbi, domeniche sotto i nostri gazebi con le nostre cosine!. Mi piace da impazzire!

      • Vale

        grazie, vado subito a leggere

      • Vale

        Ho visto..che bello il vostro sito!!!!! Ma siete della Lombardia? fate mai qualche mercatino in Veneto?
        e…..ultima cosa..come si fa ad andare a vendere le proprie cose ai mercatini???
        baci e grazie

        p.s. non ci sono i prezzi sul sito?

      • Sì..noi siamo della lombardia, sul lago di Como.
        Ci spostiamo anche un po’ di chilometri verso Milano, Varese, Lecco,…ma fino in veneto non siamo mai arrivate!
        Casomai ti avviso!
        Per fare un mercatino, dal punto di vista delle norme è sufficiente compilare un atto di notorieta’ con i propri dati, dove certifichi che le cose che proponi le hai fatte tu.
        Per quanto riguarda dove fare un mercatino, anche in rete trovi facilmente chi li organizza nella tua zona. Fai pero’ attenzione che siano realmente mercatini dell’artigianato, e non dell’antiquariato.
        Per quanto riguarda il lavoro ai ferri siamo sempre bene accette, perchè sono davvero poche le bancarelle che propongono questo tipo di prodotto. Normalmente fatti i primi mercatini sono state le organizzazione che ci hanno contattato.
        Mi piacerebbe darti un po’ di consigli, o semplicemente raccontarti meglio la nostra esperienza.. magari scrivimi sull’e-mail del mio sito, così ci teniamo in contatto!
        Possiamo scambiarci tante idee!
        cla

      • chicca 47

        A Monza esiste qualcosa del genere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.