[Guest Post] Tutorial Segnalibro marino e Blog Candy

Pubblicato il 28 Aprile 2010 da • Ultima revisione: 27 Febbraio 2019

tutorial segnalibro
Sto inaugurando una nuova serie di Guest Post: a breve ve ne parlerò meglio, perchè sto lavorando al nuovo sito di Mammafelice, e voglio inserire uno spazio interamente dedicato ai guest post, introducendo alcune novità per le mamme in cerca di lavoretti 😉

Per oggi invece voglio concentrarmi su questo bellissimo lavoro di Betty, del blog Bim Bum Beta, che regala a tutti noi un meraviglioso tutorial per realizzare un segnalibro faidate bellissimo e davvero sorprendente. La sua manualità e la sua eleganza mi lasciano senza parole!

Insieme al tutorial, Beta organizza un Blog Candy su Mammafelice: avrete la possibilità di vincere il segnalibro e anche un libro offerto da lei! Lasciate un commento a questo post e, se vi va, linkatelo sul vostro blog o su FB. Per una doppia possibilità di vincita, collegatevi anche al blog di Beta, Bim Bum Beta, e avrete la possibilità di essere inserite con un doppio commento! Qui il link al suo post: Libri e Segnalibri.

Tutorial Segnalibro marino

Questa idea (molto semplice in realtà) mi è venuta una pigra domenica dopo pranzo!
Con Alpha cercavamo qualche idea handmade economica e semplice, per lasciare un ricordino ai nostri cari in occasione della S. Comunione del Mostrillo: qualcosa che non prendesse troppo tempo e a cui potesse partecipare attivamente anche il pargolo… ed ecco l’idea è affiorata dai meandri della mente!
Un taccuino, qualche schizzo ed è nato il segnalibro marino, utile, allegro e simpatico.

Cosa serve per rifarlo:
– Una tavoletta di legno di circa 1 cm di spessore;
– Carta vetrata fine;
– Stecchini lunghi da spiedini;
– Uno scampolino di stoffa;
– Teletta termo-adesiva (da stirare);
– Filo da cucire rosso;
– Filo di cotone da uncinetto;
– Charms pesciolino
– Due feltrini piccoli;
– Colla vinilica;
– Colori a tempera: bianco, rosso e azzurro.

Come fare:

STEP 1: Riportare il disegno sulla tavoletta di legno (spessore circa 1 cm) e tagliarla con il seghetto, poi ripassare tutti i bordi del trapezio con la carta vetrata per smussare le asperità.
Fare 1 buchetto sotto al centro ed uno sopra (deve passarci lo stecchino) e dipingete tutto di bianco.
Prima di dipingere i bordi, passate la carta vetrata per eliminare eventuali gocce di colore. Prevedete almeno un paio di passate di colore.

tutorial segnalibro

STEP 2: Tagliate gli stecchini, dalla parte della punta, ad un’altezza di circa 6 cm.
Mettete un pochina di colla vinilica nel buchetto superiore e infilate la punta dello stecchino, facendolo penetrare bene.
Mettete un po’ di colore azzurro, senza diluirlo, su un feltrino (io l’ho appiccicato sulla cima di un mozzicone di matita per una maggiore gestibilità) e “timbrate” gli oblò da un lato e poi, quando sono asciutti, anche dall’altro.
Lasciate asciugare bene, sia gli oblò che la colla.
Adesso prendete l’altro feltrino e sporcatelo leggermente con il colore rosso, ripassando in modo imperfetto i bordi della barchetta.

STEP 3: Prendete il gomitolo di cotone e tagliatene un pezzo di circa 34 cm. Fate un nodino ad un’estremità e dopo aver messo una goccina di colla nel buchetto sottostante la barchetta, infilate il nodo, aiutandovi con qualcosa di appuntito (un cacciavite a stella piccolo o altro), nel buco.

STEP 4: Ora è il momento di cucire le vele. Per ogni vela vi serve un rettangolo di cm 5 x 8 (altezza x base).
Prendete la stoffa e tagliatene una striscia (se dovete fare più di una vela). Se volete fare un solo segnalibro, con le misure di cui sopra, tenete un po’ di eccedenza… vi agevolerà al momento delle cuciture!

tutorial segnalibro

STEP 5: Piegate a metà il rettangolo, in modo da avere in altezza 5 cm e come base 4 cm, inserite nel mezzo la teletta adesiva, il più possibile vicino al bordo (che così non sfilaccerà) e stiratela.
Tenete presente che a stoffa piegata (dal lato della piega) dovrete tenere 1 cm di vuoto, cioè senza tela adesiva perché li, si dovrà infilare lo stecchino.
Adesso cucite con il filo rosso il triangolo-vela, avendo appunto l’accortezza di effettuare la cucitura verticale ad 1 cm circa dal bordo (lato doppio)…
Tagliate l’eccesso di stoffa (cioè l’altro triangolo) ed infilate la vela sullo stecchino precedentemente fissato alla barchetta. Per una maggiore stabilità potete sporcare la sommità dello stecchino con un po’ di colla, in questo modo la vela non si sfilerà.

STEP 6: A questo punto il segnalibro è quasi pronto, dovrete solo annodare il charm/pendaglio all’estremità del filo e fissare il nodo con una goccia di smalto trasparente…
Sul mio c’era un pesciolino, su altri delle lische, ma tutto ciò che suggerisce la fantasia va bene!

Ed ecco che il segnalibro è pronto: per il libro del momento, per il libro preferito, per quello che vorrei leggere, per quello di poesia, per i classici e le avventure…! Che dire ancora? BUONA LETTURA!

tutorial-segnalibro-tema-mare

Idee supplementari
Se avete difficoltà a tagliare le barchette nel legno, perché non provate a farle con il polistirolo? Magari rivestendole di stoffa o incollandoci pezzetti colorati di carta velina. Oppure con due trapezi di cartoncino pesante, spessorati internamene con del cartone… o con più strati di cartone da imballo successivamente rivestito…. Insomma, parola d’ordine: FANTASIA! (… e riciclo).

tutorial segnalibro

Per quanto riguarda le vele, perché non recuperare anche il triangolo di scarto? Prima di tagliarlo, potete effettuare le cuciture anche su questo triangolo e sfruttare la vela che si formerà per decorare un biglietto (come quello per il Mostrillo) o per fare una ghirlanda.

Idee, testi e foto: Bim Bum Beta
Grazie, Beta, con tutto il cuore!!



Commenti

59 Commenti per “[Guest Post] Tutorial Segnalibro marino e Blog Candy”
  1. meraviglioso..si sente il profumo del mare a guardarlo
    grande beta e grazie per il tutorial
    baci
    Antonella

  2. ciao
    sono già stata sul blog di beta e ho aderito al suo candy, ma per raddoppiare le possibilità eccomi qua!!! 😆
    buona giornata Patrizia

  3. mammafrancy

    idea fantastica fa venire ancora più voglia di vacanza e fa sognare.Ciao a tutte

  4. Adoro i segnalibri questo poi è stupendo ed invita a sognare
    quindi partecipo più che volentieri…ho già lasciato un commento sul blog di Beta …chissà che con due possibilità non mi riesca di vincere.
    Le “B” sono decisamente delle creastive!!!
    nonnAnna

  5. Bellissima idea, partecipo mooolto volentieri!

  6. Che bello! Grazie Beta e grazie Mammafelice!!!
    Vado a linkare su FB e poi volo sul blog di beta!!!

  7. Betty è una forza della natura, questo guest post se lo merita tutto!

  8. Vista l’opportunità, mi iscrivo anche di qua!

  9. Che (BimBUm)BettinaBella&Brava&Geniale è braverrima lo sapevamo già….ma in questo oggettino c’è un misto di semplicità, freschezza, cura dei particolari che lo rende speciale…..
    Un abbraccio
    Tatti

  10. Questa barchettina più la guardo e più mi piace…è così tenerina, profuma di mare!Noooooooo! Ideona!!!Perchè non profumare la barchetta di legno con essenze o oli aromatici!???
    Mah, in bocca al lupo a tutti…ma spero di vincere io! F.

  11. partecipo!!!!!!!!!!!! e faccio pubblicità sul mio blog. ciao, linda

  12. bellissima idea che condividerò presto…

  13. Bellissimo Beta!!!! complimenti, sempre piena di idee realizzate splendidamente!!!
    partecipo anche io 🙂

  14. Come ho già commentato sul blog di Beta, questo segnalibro è davvero fantastico ed originale!
    Tiziana nidodilana

  15. ho partecipato nel suo blog!e ora lo faccio anche qui:-) dai che sarà mioooo 😆

  16. Un’idea semplice ma elegante… bellissimo e grazie per la possibilità di partecipare al candy!

  17. claudia

    ciiaaooo……
    vorrei partecipare anche io ho già commentato su BimBumBeta ed incrociando le dita ho già postato su : http:/nelprofondoblu-claudia.blogspot.com/ ….
    ciao e buona giornata
    claudia

  18. ChiccaGaia

    ..bellissimo il segna-BARCA-librooooo!!!!lo copio subito!!!e consiglio a tutti la lettura del libro ” IN VIAGGIO CON DARWIN”,è stupendo!!!…sarà che sono un’amante della lettura..e che ho un pallino per le scienze(sono geologa!)

    ….buona letturaaaaaa!!! 😀

  19. Ed eccomi anche qui, mi son letta il tuto: eh Betìn, ormai sei una professionista, che dire….
    Che idea, che realizzazione!
    DaniVS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *