Eccheccactus! :)

Pubblicato il 16 Aprile 2009 da • Ultima revisione: 20 Agosto 2012

Non sono una brava ragazza!
Ogni tanto le parolacce mi scappano, anche se cerco di trasformarle in modo che non siano offensive… ad esempio me la prendo molto con le puzzole, con le trote e con le palette (non che ci sia qualcosa di personale, eh?)  😀
A voi lavorare con la fantasia, che qui son cose che non si possono dire… hihhiii

Comunque da oggi possiamo dire ‘eccheccatus!’ ehheee perchè il cactus lo abbiamo preparato veramente. Così avrò la mia bella scusante davanti a Dafne, quando combinerò uno dei miei prossimi pasticci.

Allora, tutto nasce da un post degli speciali di due settimane fa, quando nei commenti ci siam messe a scherzare e volare con la fantasia, e abbiamo tirato fuori l’idea di realizzare dei mini cactus con il pannolenci (aridaje).

Francesca e Cristina hanno pensato l’idea del cactus, e io già quel giorno me lo son segnato in calendario (sì, ho un calendario in cui mi programmo i post… hiihhiii), decidendo di far loro una sorpresa 🙂

L’idea per me è stata fenomenale, perchè io non so curare le piante che, poverette, piuttosto che fare una lunga e dolorosa fine, appena arrivano tra le mie mani preferiscono suicidarsi il giorno stesso.
A differenza di mio marito (e mio suocero) che riuscirebbero a far fiorire persino le pietre! No, solo per dire, che mio marito mi ha regalato un’orchidea a San Valentino… e adesso in pratica sta diventando una pianta!
E più di 4 anni fa ho regalato una stella di Natale ai suoceri e adesso ogni anno fa tanti di quei fiori che sembra di stare a casa di Babbo Natale.

Allora mi sono fatta la mia piantina da scrivania, alla faccia di tutti quelli che hanno il pollice verde… io di verde ho ago e filo! 🙂

Inutile perdersi in tante spiegazioni, vista la semplicità: tagliare la sagoma dal pannolenci, decorare il cactus con perline (o punto nodino) per simulare le spine, aggiungere un fiore, cucire e riempire.

W le piante che non muoiono mai!
E w anche noi, se riusciamo a morire tra tantissimi anni! :mrgreen:



Commenti

25 Commenti per “Eccheccactus! :)”
  1. veramente bella l’idea del cactus,
    qualche tempo fa mio figlio me ne ha scolpito uno in legno con attaccati tanti piccoli led rossi… così non doveva venirlo a bagnare quando io andavo in vacanza!
    serene giornate
    nonnAnna

  2. Veronica

    Penso che sia l’unica pianta che non mi morirà… 😆

  3. bella questa, mi piace l’idea della piantina di stoffa!
    brava brava.
    baci a polpetta.

  4. 😆 siii lo faccio anche io! ho la casa piena di cadaveri

  5. E’ bellissima!!! 😉

  6. cristina

    fantastico!!!! sulla scrivania di lavoro farebbe un mega figurone…. 😀

  7. è molto molto carina e nn punge….ce la vedrei bene in un asilo anche se confido che nel mio asilo in un armadio alto ho abbandonato un cactus che nn sopportavo piu’ :mrgreen:

  8. Ohhh, la faccio anche io per la festa della mamma alla mia mami che ha il pollice verde e adora le piante grasse, io invece ho il pollice da cucito come mamma felice!!!

  9. Elisa

    Bellaaaa !!!! Va bene anche per me che ho il pollice assassino !!!

  10. A me invece sopravvivono quelle normale e non quelle grasse…. 🙄

  11. michela ioelafavolamia

    Ma è fantastica!!!! E siccome anche io ho il pollice nero come la pece potrebbe e ssere una valida alternativa al cimitero di piante che ho….. (nel balconcino ormai ho solo ortica e rami secchi di non ricordo quale pianta!!!) dovresti inventare anche altre piante, tipo la rosa, i girasoli…tulipani, magari un mazzo colorato e vario!!!! Sempre in pannolenci si intende, che così non muoiono mai, al massimo una lavata ogni tanto!!!! Dai dai sarebbe bellissimo!!!! p.s. e magari lo si improfuma anche con gli olii essenziali o la lavanda, così profumano casa!!!!! Non sarebbe male come idea, che ne dite?

  12. E’ bellissima…almeno questa resisterebbe anche a casa mia, visto che le faccio morire tutte le piante, tutte eh!!

  13. Avevo sentito di trote e di palette ma questa di eccheccactus. Ahahah mi hai fatto proprio ridere!!
    Per quanto riguarda le piante, siamo sulla stessa barca e visto il comune amore per il pannolenci, beh mi sa che ci farò un pensiero anche io.
    Carinissimo.

  14. Io ho il pollice verdissimo non abbiatemene a male…
    ma questo cactus mi piace tantissimo…

    • io mio pollice è verdino.. non verde verde ma insomma si difende.. i miei due balconi sono rigogliosi ma non so come me la caverei con un giardidone.. però questo cactus è un amore!!!
      e voglio farlo anche io!! i pannolenci sono una drogaaaa
      manu

  15. Eccheccactus…mooolto carino! Capperina, orpolina e santi numi…proprio bellino!
    Ciao, elena

  16. ma che bello!!!! quando avevo letto la lista dei post avevo capito cosa avevi in testa e lo stavo aspettando!!! voglio farlo anche ioooo 😀
    grazie per avermi citata
    un abbraccio a te e a Dafnebella!!!

  17. BELLISSIMOOOOOOOOOO lo voglio….

  18. Strepitoso, bellissimo 😆

  19. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (12 anni)

    Comunque, adesso vi faccio ridere… tutte le volte che lo guardo, mi ricorda la signorina Carmencita. Non chiedetemi perchè! :mrgreen:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *