Come arrivare a fine mese eliminando le ‘tasse sulla stupidità’ (e restando informati)

Pubblicato il 19 Marzo 2009 da • Ultima revisione: 20 Marzo 2015

Mio marito le chiama così: tasse sulla stupidità.
Quelle spese che tutti i giorni facciamo senza nemmeno accorgercene. Per pigrizia, per ignoranza, per scarsa prudenza… in poche parole perchè non si ha voglia di informarsi quanto basta, oppure perchè si ritiene che non valga la pena sprecare energie per risparmiare pochi euro. Ma le voci di spesa di una famiglia moderna sono molte, e due euro di qua, tre euro di là, con un po’ di attenzione si possono risparmiare centinaia di euro all’anno, soprattutto se le spese sono ricorrenti.

Fare un piano delle cose utili / superflue

Ci sono alcune cose che desideriamo, ma che non possiamo proprio permetterci. Sky, ad esempio. Mentre per noi il costo della connessione ad Internet non si mette proprio in discussione, si rinuncia alla pay tv e alle videoteche.

Il cellulare è stato praticamente sostituito da Skype, con il quale facciamo quasi tutte le telefonate (nazionali ed estere, visto che il fratello di Nex vive in Australia) e mandiamo anche qualche sms.
Il cellulare serve solo per le emergenze e per gli sms, o per brevi comunicazioni ad altri cellulari. Scegliendo la tariffa giusta o appoggiandosi a compagnie telefoniche low cost: ad esempio adesso c’è Coop Voce che pare essere interessante.
Con Skype facciamo videotelefonate gratis verso gli altri utenti skype, oppure possiamo chiamare i fissi e i cellulari a prezzi davvero competitivi, a partire da 0,017€ al minuto.

Conti bancari: abbiamo chiuso i conti inutili, quelli che ci portavamo dietro dalle ‘vite precedenti’, eliminando le ‘spese fantasma’ che avevamo. Un conto corrente costa 36eur l’anno solo di bollo, più le spese mensili fisse, i bonifici, etc. Piuttosto è meglio un conto di deposito, tipo IngDirect. Stessa cosa per le carte di credito: massimo una a famiglia. Costano dai 30 ai 60eur l’anno! Per non parlare delle carte di credito rateali: hanno interessi altissimi, e per noi sono proprio da evitare.

Pagare subito! Multe e bollette vanno pagate subito (sperando sia sempre possibile), altrimenti scattano gli interessi di mora. Quando possibile, ci facciamo mandare le bollette e gli estratti conto per via telematica, risparmiando così 2eur al mese.

Non farsi debiti inutili
Noi non ci facciamo debiti. Eccetto le rate della macchina, il resto lo si compra solo se abbiamo i soldi. Ad esempio non compriamo mobili a rate, perchè essendo abbastanza precari, chi ce lo dice che tra 6 mesi avremo ancora quei soldi da sborsare?

Non abbiamo mai chiesto la cessione del 5° dello stipendio, soprattutto per andare in vacanza. Non che non vorremmo andarci, chiaro… ma non ce la sentiamo di indebitarci per una vacanza.
Abbiamo riscoperto i parchi bolognesi e i pic-nic sui prati, e ci divertiamo lo stesso.

Abbiamo un’auto piccola, economica da mantenere.
Preferiamo avere un’auto piccola, che permette di risparmiare su costo auto, bollo, assicurazione, manutenzione, benzina. Il costo effettivo dell’auto conta poco, se poi ci spenna con il bollo e la benzina.
Auto piccole come Matiz, Ka, Dacia, ecc… costano la metà rispetto a auto di categoria superiore.
Inoltre abbiamo un’assicurazione online, che ci permette di risparmiare quasi 100eur l’anno rispetto all’assicurazione tradizionale.

Indice dell'articolo

Informarsi presso il Comune

Tutti i Comuni stanziano sovvenzioni, bonus o aiuti per le famiglie. Bisogna informarsi agli sportelli e andare a bussare a qualche porta.
Ad esempio mettendosi in lista per l’assegnazione di una casa popolare, o verificando i bandi di concorso per la propria città.
Se si hanno figli che studiano, esistono bandi finalizzati all’erogazione di borse di studio: bisogna chiedere alla scuola e al Comune!
Alcuni Comuni o Regioni propongono infine la Family Card, che aiuta le famiglie con buoni sconto, bonus per la scuola e i servizi sanitari, mezzi pubblici, ecc…
In alcune Regioni, i Comuni stanziano anche appezzamenti di terreni per gli over 60, per coltivare il proprio orto.
E poi c’è il Bonus Famiglia 2009, di cui abbiamo già parlato.

Infine, fate un salto sul sito dell’INPS al link ‘Prestazioni a sostegno del reddito’… Mooolto utile!



Commenti

40 Commenti per “Come arrivare a fine mese eliminando le ‘tasse sulla stupidità’ (e restando informati)”
  1. cinzia

    Grazie Barbara!!

  2. cristina

    consigli stra-utili!!!anche se a volte faccio difficoltà a portare queste “occasioni” in casa è sempre importante sapere che ci possono essere delle agevolazioni in caso di difficoltà economica…
    a casa abbiamo entrambe (mamma ed io)le macchine con l’impianto glp, ed è davvero conveniente visto la gran quantità di km che consumiano ogni giorno, per ora è ancora conveniente!

  3. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (13 anni)

    Sì, anche se per fortuna anche la benzina è scesa parecchio, negli ultimi tempi… ed è davvero un bene, anche se devo dire che noi in realtà la macchina la usiamo proprio poco.

  4. E’ vero, a volte abbiamo delle piccole spese e non ce ne accorgiamo nemeno! Anch’io ho ridotto molto l’uso del telefonino.

  5. Beta

    Dato che alla fin fine lavora solo mio marito (il mio ha scarsa rilevanza economica) anche noi stiamo molto attenti… per le spese scolastiche dei bambini usufruiamo delle agevolazioni comunali, stando in provincia abbiamo due macchine, la mia Panda a gpl viene usata da Ciccio che la usa tutti i giorni per andare al lavoro, l’altra la uso io quando devo muovermi (di media 2-3 mattine la settimana), per lunghi spostamenti usiamo quella a gpl (anche se è più “vecchia”) a meno che non si tratti di ferie per cui siamo costretti ad usare la station per una questione di capienza 😉 . Carte di credito non ne abbiamo e per il momento riusciamo a gestire la cosa e anche noi non compriamo mai a rate, se possiamo permettercelo bene sennò non se ne fa niente. Niente pay-tv, niente videogiochi per 3 (ci sono i turni), niente tecnologia all’avanguardia (vedi ultimo modello di telefonino a tutti i costi…). Le bollette, dove si può, vengono pagate direttamente agli sportelli del gestore, o in banche convenzionate (che non applicano il bollo)… e poi, certo, bisogna saper rinunciare a qualcosa…. ma vuoi mettere le infinite possibilità d’Amore che si aprono? 🙂 Baci, Beta.

  6. cinzia

    A propostito di spese, la vostra ultima bolletta del riscaldamento era alta più del solito?
    Qui da noi un salasso….

  7. Beta

    … a proposito di riscaldamento, a novembre abbiamo installato la stufa a pellet, da quel momento non abbiamo più acceso i radiatori (tranne quello del bagno)e la caldaia funziona solo per l’acqua calda e già adesso abbiamo potuto stimare una notevole riduzione di questa spesa (certo, dobbiamo ammortizzare la spesa della stufa (tenendo presente che c’è cmq un contributo statale per le energie alternative), ma indubbiamente i vantaggi ci sono, sia economici che di caldo: è molto più “caldo” e piacevole quello della stufa!). Beta

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (13 anni)

      Ahh, ne ho sentito parlare davvero molto… effettivamente mi sembra un’ottima cosa. Forse un po’ meno per noi che siamo al quarto piano senza ascensore 🙂 ma questa è un’altra storia…

  8. Sei sempre preisa ed esauriente. Ed esendo un tema sempre più importante negli ultimi periodi, vorrei contribuire con qualche piccola integrazione.
    Un altro modo per risparmiare senza per forza rinunciare sarebbe:
    1.) aprire conti on line: io non ho più conti presso sportelli, visto che tutto si può fare via internet (assegni a parte, ma in quel caso ci si appoggia sportelli convenzionati), ma solo su quelli virtuali. Vantaggi? Carta di credito gratis, prelevamenti presso tutti i bancomat gratis, nessun costo di gestione conto ed interessi attivi più alti.
    2.) se si conoscono sufficientemente altre lingue, il mondo satellitare offre una serie di canali gratuiti, molto interessanti, che possono esser visti senza dover sottostare all’egemonia diSky. Ovvio, non ci saranno i film più recenti o i programmi più alla moda, ma in fatti di documentari o cartoni animati non è male.
    3.) spesso una famiglia si compra un auto picocla ed una grande, come le station wagon, per sfruttare poi la grande nella sua “utilità” solo una volta o due all’anno. Ho provato a fare delle simulazioni: se si ha la necessità di avere nel corso dell’anno di due macchine, conviene comprarne due piccole, possibilmente usate: consiglio le semestrali presso le filiali italiane delle società automobilistiche (non i concessionari in franchising). Si risparmia anche più del 30% per un auto che ha meno di 20.000Km e tutte le garanzie originali della casa automobilistica. Poi, in caso di un viaggio in auto, conviene valutare il noleggio del mezzo, scegliendo la miglior offerta. PS: in ogni caso consiglio motorini per i viaggi sul posto di lavoro: costano meno sia in termini di acqusito, sia di consumo, e ci si mette pure meno 😉
    4.) per i pomeriggi estivi, anzichè cercare un agriturismo con piscina (economico, ma solo fino a un certo punto), l’alternativa sono alcuni laghi che hanno strutture attrezzate per le grigliate. Quindi, con il semplice costo della mateia prima ed un prezzo d’ingresso irrisorio, si può passare un’intera giornata rinfrescandosi in acqua, mangiare i cibi prefriti, e riposare all’ombra delle piante. Per chi vive nella zona di Varese, un buon posto si trova sul lago di Monate: campi di pallavolo (gratis), possiblità di noleggio pedalò/canoe (a pagamento), postazione grill (gratis), self service (a pagamento), bagni puliti…il tutto a 7,50€ per tutto il giorno.

    Spero possa essere utile.
    Superdaddy

  9. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (13 anni)

    Daddy, altro che utile! Utilissimo!
    Grazie di cuore!

    Anche noi abbiamo optato per i conti online (e devo dire che in questo Unicredit si è rivelata superefficiente, al contrario di Intesa, diventata San Paolo, diventata Carisbo… eppoi?!)

    La gita al lago deve essere stupenda… noi alle vacanze abbiamo rinunciato, ma questo mi sembra davvero un ottimo compromesso!

  10. Posso anche aggiungere di non andare a fare la spesa mensile ai supermecati di “marca” ma provare i prodotti dei discount. ad esempio le conserve oppure tutti i prodotti per la pulizia della casa sono assolutamente di ottima qualità e in media costano il 30% in meno che negli altri centri commerciali. Consiglio di andarci una volta e fare una spesa grande per poi decidere la volta successiva cosa prendere e cosa no.
    ciao Barbara!

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (13 anni)

      Noi al discount andiamo spesso, ma sai una cosa? Per quanto la grande distribuzione possa avere dei difetti, ecc ecc… alla fine, ci si risparmia alla grande.
      Proprio l’altro ieri abbiamo fatto un confronto tra Carrefour e Coop e, mi spiace dirlo, ma il Carrefour conviene alla grande. Sugli alimentari si risparmia almeno il 20% (e sulla carne non è poco!).

      Noi ormai facciamo il giro LIDL-Coop-Carrefour, a seconda di ciò che conviene di più…

      • questa della convenienza però varia da città a città, qui la Coop è più economica, bisognerebbe proprio provarli e confrontare. Un’altra cosa buona è contattare un GAS in zona (se c’è) e informarsi se nel mercato ortofrutticolo della propria città ci sono dei giorni di apertura al pubblico

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (13 anni)

        Guarda, sto pensando davvero di farlo…
        Magari nelle prossime settimane mi vedrete girare con il blocchetto e prendere appunti nei super 🙂
        Poi, se non mi rinchiudono, vi dico cosa ne viene fuori ehheee

      • a Napoli c’è una catena che si chiama MD Discount e devo dire che i prodotti (alcuni come dicevo, non tutti) sono di buona qualità. comunque, hai ragione: se si può fare un giro tra un paio di supermercati e prendere le cose in offerta si ottiene un bel risparmio, così come comprare con un GAS, ma magari è già più complicato organizzarsi.

  11. un conto online otttimo è il bancopostaclick.

    Noi sky l’abbiamo preso in prova per 3 mesi a 15 euro, e non lo rinnoveremo, non ne vale proprio la pena (non per quei soldi!
    e sono d’accordo sul fatto di non indebitarsi per comprare le cose (macchina e casa a parte…)

  12. michela ioelafavolamia

    Son d’accordo su tutto, specialmente sugli acquisti a rate, comprare un cellulare a rate o un frigorifero che senso ha??? Spese apertutra pratica, interessi…insomma ti viene il doppio..però sull’assicurazione on line no, per 100 euro magari di risparmio ci si ritrova in mezzo ai guai, a telefonte e a operatori incompetenti…io sull’assicurazione (specialmente dopo l’incidente di papà) non scherzo, preferisco girare tutte le assicurazioni e scegliere la più bassa, ma in caso di problemi so con chi e dove andare a parlare, poi col decreto Bersani ho risparmiato tantissimo, in pratica son entrata in seconda categoria (quella di mio padre) anche se era la mia prima macchina e la mia prima assicurazione. Anche per le auto piccole non sono tanto d’accordo, certo son daccordo nello scegliere un’auto non famosa e costosa (tipo Vw audi mercedes!), ma una con un bel gabagliaio e a 5 porte si, una matiz entri in 3 e stop….dietro che centra??? Per lo meno, noi ci trasportiamo magari un mobiletto, oppure andiamo in campagna e qualcosa da caricare c’è..e poi coi bambini i carrozzini eccecc. Magari pure con impianti GPL, un pieno lo fai tranquillamente con 20 euro!

    • nn

      Tieni conto che una assicurazione online non deve pagare tutta l’infrastruttura di agenti, locali in affitto, eccetera, quindi spesso è più efficiente di quelle “classiche”.
      Ormai quelle classiche con uffici distribuiti sono rimaste solo per quelli che hanno bisogno del contatto diretto, e giustamente lo pagano.
      Io attualmente considero più serie, affidabili, moderne e veloci le assicurazioni e le banche online.
      E sulla matiz non è vero che ci entri in 3 :-). Noi l’abbiamo avuta per quattro anni, ci abbiamo fatto mezzo trasloco, Bologna Torino e ritorno un sacco di volte e abbiamo comprato e caricato mobili Ikea. E’ molto più grande, comoda e affidabile delle 500 e delle 600 con cui i nostri genitori e nonni hanno fatto chilometri e chilometri 🙂
      Certo che potendo è più comodo e spazioso un Chrysler Voyager, ma costa come 10 matiz, sia per acquistarlo che per mantenerlo, e consuma come un aereo !
      Il succo del discorso è: “se hai pochi soldi, conviene farsi debiti per acquistare una macchina grande, oppure risparmiare e magari stare un po’ più stretti?”

  13. quoto il mess di michela, comprare le cose a rate o con le finanziarie dei centri commerciali mi è sempre puzzato un pò perchè a volte ti vendono le cose a basso prezzo solo se aderisci a queste cose e allora mi dico sempre che deve esserci qualche inghippo se non vogliono essere pagati direttamente con la somma totale, però per la mcchina anche io punto alla comodità delle 5 porte e bagagliaio grande e ci sono da valutare i consumi, per esempio la ka è piccola ma consuma tanto rispetto ad altre.

  14. Ottimi consigli, grazie. Leggendo questo post mi sono trovata ad annuire tutto il tempo, visto che noi facciamo praticamente tutto quello che suggerisci, e anche piu’.
    Conti bancari online (ingdirect e bancasella).
    Film su internet in streaming.
    Niente macchina, visto che mio marito va al lavoro in scooter e io mi sposto in metropolitana.
    Spesa nei discount o nei supermercati che applicano offerte settimanali.
    Per gli acquisti di libri e dvd (ai quali non voglio rinunciare) ci affidiamo ad internet, dove si trovano sempre delle occasioni: ebay, amazon, ibs, webster.
    Per l’abbigliamento, sfruttiamo molto i saldi (per mia figlia compro sempre con un anno di anticipo) e ancora ebay (in particolare ebay.co.uk dove si trova usato e nuovo a prezzi stracciati, specie adesso che il cambio €/£ ci e’ favorevole).
    Le nostre vacanze sono di solito molto brevi, ma numerose durante l’anno: sfruttiamo la bassa stagione e le tariffe convenientissime dei voli low cost (ryanair, easyjet), per gli hotel prenotiamo online usando portali come booking.com, expedia, venere.
    In questi tempi grami bisogna ingegnarsi per risparmare, ma penso che si possa farlo tranquillamente senza rinunciare a nulla (o quasi).

  15. ah se ce l’avete H&M per l’abbiagliamento bimbi ha cose ottime a prezzi decisemente non esagerati. Però non in tutti gli H & M c’è il reparto bimbi. Comunque secondo me la dimensione della macchina dipende da quel che ci devi fare, noi abbiamo una Multipla 😉 (a metano, che costa decisamente meno del GPL e inquina meno, e ci puoi andare dove con il gpl non si può andare)
    per le assicurazioni: non credo che parlare con qualcuno “di persona” sia garanzia di competenza se la persona che hai davanti è un cretino: io ho avuto problemi con un’assicurazione “normale” e nessun problema con quella on line.

    Prezzi, offerte etc: non posso essere precisa, ma se dovete comprare qualcosa (parlo di elttrodomestici, elettronica, computer etc) non solo dovreste confrontare i vari negozi, ma anche confrontare gli stessi negozi in due mesi successivi). Vi assicuro che tranne l’Ipercoop (almeno qui) spesso le cose in offerta costano quanto prima (se non di più)

  16. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (13 anni)

    Ma sai che qui a Bologna non c’è H&M bambini? Che sfortuna… me ne parlano sempre tutti bene.
    Noi ripieghiamo sempre su Oviesse (i calzini da oviesse sono imbattibili: bellissimi e convenientissimi) e sulla marca Tex del Carrefour.

  17. neanche a firenze….c’è a padova, se magari ti capita di passarci 😉

  18. michela ioelafavolamia

    EEEEE esagerata la Vojager!!!! quella è un pulmino, e poi è americana, a me le americanate non piacciono ;-)! Io parlavo magari della Skoda. (ho lavorato in un auto salone ne ho viste di macchine e la skoda non è affatto male) Le Matiz son carinissime, le vedo per i giretti in città, così trovi facilmente l parcheggio però a fatto di incidenti…si accartocciano come lattine….(io guardo pure quello, sulla sicurezza meglio non risparmiare) e idem le Fiat 600… Per l’assicurazione magari io vivendo in paese e conoscendo chi ci lavora mi sento più sicura…pensa che l’assicurazione Generali qui è gestita dal Sindaco hahaha, se c’è qualcosa che non va lo becchi subito!!!! E poi per risparmiare un pò magari paghiamo annualmente e non ogni 6 mesi, si risparmia mi pare il 4%. Per le banche e i conti on line son più favorevole, io ho il bancoposta e on line posso fare parecchie operazione, non fossero per le baggianate che mi mandano sulla posta elettronica…a quest’ora sarei miliardaria se la posta mi avesse dato tutti i soldi che ho vinto!!!! (naturalmente virus e truffe on line!!!)Son sempre la centesima persona ad aver fatto qualcosa, ma che cul….!!!! 😀

    • nn

      Io solo questa settimana ho già vinto un milione di sterline da parte di Mrs. Rose Wood, e 350mila dollari dalla “The prestigious Microsoft Corporation” (si presenta proprio così 🙂 )
      Solo che mi dimentico sempre di ritirarli… che sbadato 🙂

  19. ci son due laure, mi incasino da sola..io mi trasformo 🙂

    il conto bancopostaclick non costa nulla, e ti fa fare un sacco di operazioni gratis (bonifici etc)… lo spam arriva anche a chi non ha un conto bancoposta, come a me arriva spam che riguarda banche con cui non ho mai avuto un conto

  20. Infatti, ho notato. Se non fosse per il fatto che hai detto di avere la multipla, mentre noi non abbiamo la macchina, sembrerebbe che il tuo commento fosse un’integrazione del mio..
    che casotto!

    comunque anche ingdirect permette di fare tantissime operazioni gratutitamente, e quando l’abbiamo fatto noi, qualche mese fa dava di interessi (udite udite) il 5,25 e non faceva pagare imposte di bollo. A me lo spam non arriva, sara’ che il mio filtro antispam funziona bene..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *