Le spolette dei colori: appaiare, nominare, distinguere colori, gradazioni e sfumature

Pubblicato il 20 Febbraio 2009 da • Ultima revisione: 20 Marzo 2015

(foto di Gonzaga Arredi)

Dopo aver creato le carte tematiche dei colori primari e ‘speciali‘, ho pensato di proporre un metodo fai-da-te per realizzare le spolette dei colori, che, seguendo passo passo gli step previsti dal metodo Montessori, aiutano i bambini a riconoscere i colori, gli appaiamenti e le sfumature e rientrano nei cosiddetti materiali ‘sensoriali’.

Nel metodo Montessori verso i 2-3 anni di età si può iniziare a proporre lo studio del colore attraverso esercizi di ‘appaiamento’ (prime due scatole).
Verso i quattro anni si propongono gli esercizi di gradazione (terza scatola) e verso i cinque le sfumature (quarta e quinta scatola).

In origine, le tavolette montessoriane dei colori erano realizzate in legno rivestito di stoffa. Oggi sono in legno colorato, plastica, o anche carta e cartoncino (se realizzate con il fai-da-te).

Le scatole montessoriane dei colori sono suddivise in 5 ‘step’, a seconda della difficoltà e in base all’età:

Spolette dei colori, scatola 1
La prima scatola serve per imparare i colori primari: rosso, giallo e blu.
Nella scatola ci sono 6 tavolette: 3 di ciascun colore.
L’attività consiste nell’appaiare i colori tra di loro, per acquisire la capacità di distinguerli tra loro.
Dopo aver appreso questo esercizio, si introduce il nome dei colori, chiedendo al bambino di indicarli o nominarli.

Spolette dei colori, scatola 2
La seconda scatola, del tutto simile alla prima, contiene 11 colori: bianco, nero, grigio, marrone, rosso, rosa, giallo, arancione, verde, blu e viola.
Partendo dai colori primari, si invita il bambino ad eseguire gli appaiamenti e poi ad imparare il nome di tutti gli altri colori.

Spolette dei colori, scatola 3
La terza scatola serve per iniziare a distinguere le diverse gradazioni di colore. In questa scatola sono presenti 9 serie di colori, ciascuno dei quali rappresentato da sette gradazioni (dalla più chiara alla più scura), per un totale di 63 tavolette.
Sul retro delle tavolette fai-da-te è utile scrivere l’ordine numerico delle gradazioni di colore.

Spolette dei colori, scatola 4
La quarta scatola serve per imparare le sfumature di un singolo colore. Ciasun colore è proposto in 7 sfumature: partendo dai colori più scuri, che vengono affiancati, si arriva alla sfumatura più chiara, paragonando i colori affini.

Spolette dei colori, scatola 5
La quinta scatola, simile alla quarta, si differenzia solo perchè si ripete in 8 sfumature, riguardando tutti e 9 i colori.

COME SI USANO

– Appaiamenti: si sparpagliano le spolette sul tavolo o su un tappeto gioco; se ne sceglie una e si cerca la spoletta di colore uguale, sistemando le coppie in ordine verticale. Si impara dunque il nome dei colori, ripetendolo dietro alla mamma. Infine la mamma può guidare il gioco chiedendo espressamente: – Prendi il colore rosso (e così via)…

– Gradazioni: si mettono in ordine sparso le tavolette con le gradazioni di un colore e le si riordinano in orizzontale, partendo da sinistra a destra, iniziando dalla tonalità più scura. Si fa la stessa cosa per tutte le gradazioni di colore mettendole in orizzontale una sotto l’altra, nello stesso verso e ordine. In questo modo si possono confrontare tra loro le gradazioni di colore (ad esempio tutte le ultime tessere).

COME SI REALIZZANO A COSTO ZERO

Per realizzarle in casa, basta procurarsi una mazzetta colori 🙂
Io l’ho sempre detto che qui si ricicla tutto. Ne avete uno a casa? Se non lo avete, procuratevelo presso qualche rivenditore, o nei grandi centri che vendono pitture… (altrimenti, nei link in fondo, ci sono dei PDF stampabili).

Si ritagliano i colori (eliminando il numero della pittura) e si incollano sopra un cartoncino bianco (plastificandoli) o su delle tavolette di legno. Ed ecco che il gioco è fatto!

Come scatoline, si possono usare i porta CD di Ikea: ce ne sono vari modelli, e quelli in legno secondo me vanno benissimo allo scopo!

Link utili per le spolette fai-da-te:
Infomontessori.com;
– Montessori world;
– Polestar Montessori (completo di PDF da scaricare con i colori da stampare).

Link utili per l’acquisto:
I-Fit.ca;
– Montessori Materials;
– Gonzaga Arredi (la migliore e unica azienda italiana in questo campo);
Montessori collection.



Commenti

44 Commenti per “Le spolette dei colori: appaiare, nominare, distinguere colori, gradazioni e sfumature”
  1. Chicca

    ho sbagliato nome roberta non flavia…

  2. Veronica

    In effetti qualche dritta su come organizza re spolette e in generale l’angolo cucireccio 🙂 e una bella idea..aspetto con ansia le foto..ho brandelli si stoffette e bottoni e bobine di filo un po’ ovunque…ma è colpa mia che sono una diversamente ordinata..

  3. proprio ieri volevo chiederti se avevi un metodo per far riconoscere i colori e zac…eccoti qua, sei davvero un mito!
    ieri parlavo con una ragazza che mi diceva che il figlio riconosce i colori, se sono diversi o uguali ad altre cose che conosce (tipo giallo-sole, rosa-grembiule delle bimbe) però non abbina i nomi ad eccezione del bianco, nero e rosso. all’asilo le hanno detto di aspettare ancora un pò e poi magari intervenire, però pensavo di suggerirle questo metodo, ti spiace se lo stampo e glielo porto?

  4. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (11 anni)

    Ma certo che no, stampa pure!
    Comunque considera che i bambini piccoli fanno fatica… ci va tempo.

  5. ummamma “diversamente ordinata” è fantastico! ahahahah

  6. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (11 anni)

    Diversamente ordinata è bellissimo, Veronica… 🙂

  7. Veronica

    🙂 mica uno si può demoralizzare per così poco…l’importante è che uno in casa non guardi troppo in giro…

  8. @Veronica: d’ora in poi userò anche io il metodo del “guarda dritto davanti a te e non vedrai la confusione che impera”! grazie, grazie… 🙂
    @Chicca: visto che bello? io ho scaricato qualche tutorial x fare i regalini agli amichetti della Piccola Meraviglia x la sua festa e x qualche decorazione.. poi farò un post, così vi farò vedere di che bei pasticci sono capace… xò fatti col cuore!
    polepole

  9. Che belle idee… Geniale usare la mazzetta dei colori soprattutto per le gradazioni, così difficili da ricreare!!
    Come sempre, grazie per le tue fantastiche idee.

  10. Veronica

    @polepole:grazie cara!..l’importante è non rivelare questa teoria a suocera e mamma! 🙂

  11. Grazie per questo tutorial! Io ne ho appena pubblicato uno per le aste numeriche. Se ti interessa, è qui:

    http://www.lacasanellaprateria.com/2009/02/materiale-montessori-le-aste-numeriche.html

  12. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (11 anni)

    Claudia, grazie mille! Avevo visto le tue aste numeriche e sono rimasta affascinata… sono decisamente fuori dalla mia portata di pasticciona. 🙂 Sono bellissime!

  13. ciao cara mamma felice, leggo spesso il tuo blog, vedo che sai molto della scuola montessori. Pensi che ci manderai tua figlia? cosa sai dirmi del metodo montessori? alcuni mi hanno detto che i bambini escono un po’ “selvaggi”

  14. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (11 anni)

    Ciau! A dire il vero non ho ancora deciso… Dafne è davvero molto piccola. Per quanto ne so, i bambini montessoriani sono abbastanza ‘inquadrati’. Non è che tu ti riferisci al metodo Steineriano? Io della ‘selvaggitudine’ ho sentito parlare riferita a Steiner 🙂

    Comunque sto proprio organizzando una sezione che tratterà le diverse scuole di pensiero… che sarà anche una scusa, per me, per studiare bene anche ciò che non conosco ancora.
    A breve, brevissimo!

  15. Meravigliosa questa idea di gioco montessoriano.
    Per quanto riguarda lo steineriano, noi abbiamo toccato con mano e posso darti ragione… Non vedo l’ora di leggere il tuo posto sulle scuole di pensiero!!

  16. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (11 anni)

    Davvero? poi mi racconti qualcosa di Steiner, per favore, così approfondisco?

  17. Antonella

    ciao mammafelice e grazie!
    nn mi è solo chiaro come incollare le fascette della mazzetta colori: già in una stessa fascetta sono presenti gradazioni del colore, giusto? quindi devo ritagliare anche la singola fascetta?
    per fare il gioco delle coppie mi servono due mazzette colori, giusto?
    grazie mille!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *