Mamma Felice

Come pulire e cuocere le cozze

come-pulire-le-cozze

Le cozze sono molluschi ottimi da servire nel loro sughetto, con aglio e prezzemolo, o da usare nelle zuppe di pesce, da gratinare in forno, come ingrediente per risotti e primi piatti…

Sono ricche di ferro e facilissime da cucinare e da pulire.


Le cozze hanno proprietà nutritive molto importanti: sono anti ossidanti, sono ricche di proteine e vitamine a basso contenuto di grasso, un fonte enorme di ferro e sali minerali e per concludere, al contrario di quello che uno potrebbe pensare, sono anche digestive. 

Oggi insieme le puliamo e le cuciniamo.

Le cozze vanno acquistate dal pescivendolo di fiducia e cucinate in giornata per esser certi di mangiare un mollusco di qualità. 

Accertiamoci che tutte siano integre e che il guscio non abbia fratture: quelle rovinate vanno gettate e non cotte!

Come pulire le cozze

come-pulire-le-cozze

Per prima cosa, aiutandoci con un coltellino, grattiamo via le parti sporgenti e togliamo la cosiddetta ‘barba’, quel filo che spunta sul lato dei molluschi.

come-pulire-le-cozze

Poi con una spazzolina, sotto l’acqua corrente, grattiamo bene i gusci con la spazzolina, per rimuovere impurità e callosità. 

Infine sciacquiamo un’ultima volta sotto acqua corrente.

A differenza delle vongole, le cozze non hanno bisogno di restare in acqua fredda salata per spurgare: dobbiamo però avere l’accortezza di filtrare il loro succo appena aperte, e quindi fare una doppia cottura.

Come far aprire le cozze

In una pentola ampia e alta facciamo soffriggere due spicchi di aglio, abbondante olio, 6 pomodorini tagliati a metà, un rametto di prezzemolo e un cucchiaino di concentrato di pomodoro. 

Appena il soffritto si riscalda, buttiamo le cozze nella pentola e giriamole qualche minuto con un cucchiaio da cucina. Copriamo con il coperchio, abbassando il fuoco, e lasciamo cuocere 5-7 minuti.

Per capire se le cozze sono pronte, basta vedere che si aprono. 

 

Come filtrare il succo

Preleviamo le cozze con un mestolo forato e trasferiamole in una ciotola ampia. Prendiamo un colino a maglie fitte e – se necessario – aggiungiamo anche un velo di garza alimentare in mussola di cotone, per trattenere la sabbia eventualmente presente.

Filtriamo il succo delle cozze e teniamolo da parte: lo useremo o per le cozze stesse, per servirle nella loro acqua, oppure come base per saltare gli spaghetti, cucinare un risotto o una paella o una zuppa di pesce.

Ricette con le cozze

LEGGI ANCHE: Menù di pesce per chi non sa cucinare.

scuola-di-cucina-come-pulire-le-cozze

Cozze alla marinara, bianche

Prepariamo un nuovo soffritto con: aglio, prezzemolo, 4 pomodorini interi. Aggiungiamo le cozze già aperte e filtrate, poi il loro succo: facciamo scaldare per 4-5 minuti e serviamo in ciotoline profonde, con la salsina di pesce e pane tostato all’aglio.

Cozze al pomodoro in zuppetta

Prepariamo un nuovo soffritto con: aglio, prezzemolo, un cucchiaio di concentrato di pomodoro. Aggiungiamo una scatola di pelati di ottima qualità, poi il succo filtrato delle cozze e facciamo restringere una decina di minuti. Infine versiamo le cozze e scaldiamole alcuni minuti.

Ricette con le cozze:

 

A vostra scelta come arricchirle e gustarle!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.