Come intrattenere i bambini in auto

Pubblicato il 29 settembre 2015 da

La vacanza, il week-end di relax, la gita fuori porta, sono sempre preceduti dal viaggio in auto insieme ai nostri figli: come possiamo intrattenerli per non fargli pesare il viaggio e nello stesso tempo per arrivare alla meta tutti “sani”?

come-intrattenere-i-bambini-in-auto

Intrattenere i bambini in auto è anche una strategia per fare indossare loro le cinture e i sistemi di protezione, senza storie: come abbiamo detto più volte, la sicurezza in auto è fondamentale, e sulle cinture di sicurezza non si transige – vanno messe e basta.

Per passare il tempo in auto in modo divertente, sereno e creativo, oggi abbiamo scritto un elenco di semplici giochi e attività che ci renderanno lo spostamento in auto più semplice e più divertente.

Il sacco magico: ci basterà riempire una busta con piccoli oggetti anche del loro quotidiano, come ad esempio il loro DVD preferito, il CD con la loro musica tanto amata, oppure nuovi oggetti che potranno usare tranquillamente in vacanza o nel week-end di relax. Se volete dare ai bambini uno spuntino durante il viaggio, da inserire sempre nel ‘sacco magico’, prediligete cracker o biscotti asciutti: evitate sempre caramelle o cibi che richiedono una attenta masticazione, perché non è raro il soffocamento in movimento.
Incartiamo gli oggetti del sacco magico tutti singolarmente, anche solo con carta da giornale, e a turno facciamo pescare dal sacco magico un “dono” ciascuno: vi stupirete del divertimento e dello stupore negli occhi dei vostri figli!

L’associazione di idee: inizia un componente a caso della famiglia dicendo la prima parola che gli passa per la testa, la risposta toccherà poi a chi gli siede di fianco.
Es: albero, la risposta potrebbe essere tronco, la risposta successiva marrone, la successiva ancora castagna,per poi pensare all’autunno e avanti così sino a quando qualcuno ripete una parola già detta, o impiega troppo tempo a rispondere… e viene eliminato! Vince chi riuscirà a dare più associazioni di idee, senza mai ripeterne nessuna.

In questo gioco grandi e piccini scopriranno un sacco di cose, sopratutto noi genitori rimarremo a bocca aperta per la grande capacità anche dei più piccolini, di saper associare tante cose a colori, sensazioni ed emozioni.

Indovina il colore: invitiamo semplicemente i nostri bambini a indovinare il colore della macchina che ci supererà: sarà divertente vedere chi ha più fortuna tra loro, e con la scusa potremmo poi premiarli tutti con una semplice sorpresa. Quando i figli inizieranno a crescere un po’, potremmo articolare questo gioco chiedendo loro di indovinare la marca dell’auto e non solo più il colore.

Gli “adesivi” gommati: esistono in commercio quelle forme in materiale plastico appiccicoso che solitamente si usano come decorazioni natalizie; in questo caso potremmo comprarne a forma di animali, case, veicoli e via dicendo: ci basterà poi semplicemente darle in mano ai bambini, che giocheranno appiccicandole al rispettivo finestrino, scambiandosele e creando sempre ambientazioni diverse. Una volta perso il loro potere “adesivo” ci basterà sciacquarle sotto il getto d’acqua con una goccia di sapone liquido neutro e torneranno subito come nuovi.

Trova la parola: iniziamo questo gioco dicendo una parola a caso. Il primo giocatore dovrà inventare la parola successiva usando le ultime due lettere della parola detta dal primo giocatore.

Es: caNE, il secondo giocatore potrà dire NEve, il terzo giocatore usando le ultime due lettere della parola neVE potrebbe dire VEnto, quello successivo usando TO (ultime due lettere di vento) potrebbe rispondere TOrta e così via sino quando qualcuno sbaglia o ripete una parola già detta e verrà eliminato. Vince il giocatore che riesce a non ripetersi mai.
La versione semplificata per i bimbi più piccoli è semplicemente prendendo l’ultima lettera della parola detta.

La coppia di numeri: chiediamo ai bimbi di sbirciare le targhe delle auto che ci sorpassano, alla ricerca delle coppie di numeri: es: 2-2 , 5-5 ecc. all’interno delle targhe, vincerà chi riuscirà per primo a trovare 10 coppie o in assoluto il vincitore è colui che vede in una targa tre numeri uguali.

E’ una cosa: il gioco del “E’ una cosa”, è quel gioco dove l’adulto pensa nella sua testa un oggetto, un animale, una frutto, un ortaggio ecc, e fornisce sempre più indizi ai bambini. Il primo di loro che indovina vincerà.

Es: Noi pensiamo ad un fungo, diremo anzitutto loro che si mangia, oppure che cresce alla base degli alberi, oppure che può avere i puntini, oppure che ha un ombrello e un gambo ecc.

L’alfabeto sottosopra: in un piccolo sacchetto poniamo scritte su un foglio tutte le lettere che compongono l’alfabeto. Al più piccolo di casa, il compito di estrarre una letterina alla volta. A turno, con la lettera estratta, bisognerà dire una parola che inizi proprio con quella lettera. Se i bimbi sono già più grandicelli complichiamo il gioco limitando la scelta della parola ad una categoria es: animali, fiori o piante, cibo, veicoli ecc.

La parola al contrario: un genitore o il figlio più grande dirà una parola al contrario, es evan= nave e il primo che riuscirà a tradurla avrà vinto, a questo punto sarà il suo turno: trovata la parola da dire al contrario, potrà sfidare tutti gli altri componenti della famiglia. I più piccoli possono essere facilitati usando carta e penna.

Eccovi i nostri semplici giochi che riusciranno ad intrattenere i bambini in auto: noi li abbiamo usati più e più volte e ci hanno permesso di arrivare alla meta tutti sani e salvi… sopratutto salvando i nostri nervi!

PER APPROFONDIMENTO: Viaggiare con i bambini.



Commenti

Un commento per “Come intrattenere i bambini in auto”
  1. Veramente bello l articolo. Giocare in modo semplice. Io aggiungerei anche, farsi quattro risate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.