Godiamo degli ultimi giorni di feste

Pubblicato il 8 gennaio 2013 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

tra natale e capodanno

Per chi era in ferie in questo periodo di feste i giorni fino all’Epifania sono stati i giorni di mezzo, dopo aver scartato i regali e festeggiato a Natale e Capodanno si aspetta, riposandoci, la mattina del 6 Gennaio per continuare con le sorprese.

Sono giorni di mezzo, io li chiamo così, di attesa festosa, di pomeriggi sul divano, di tempi lenti, di amici di vecchia data, di parenti al completo, di passeggiate senza meta. Se in famiglia sono presenti dei bambini però il tempo da ingannare si allunga e a volte necessita trovare qualche sistema che li intrattenga anche in queste prime settimane di scuola, in cui bisognerà riprendere con lentezza la routine quotidiana.


Sicuramente i regali ricevuti da Babbo Natale faranno il loro dovere, specialmente se sono giocattoli aperti, cioè se saranno di aiuto per sviluppare la loro fantasia, ma sappiamo che i bambini hanno comunque necessità di divertirsi in modo diverso e soprattutto creativo, quindi stando a casa potrebbero ad un certo punto diventare insofferenti.

Quello che prediligo per rompere la routine è andare fuori, all’aria aperta, possibilmente in un bosco o comunque in mezzo alla natura, in riva al mare, al lago, in un sentiero tra i monti o le colline. Anche nelle grandi città di solito ci sono splendidi e grandi parchi oppure spostandosi poco fuori porta di certo si trovano luoghi adatti, è essenziale poter immergersi nel verde, a stretto contatto con la natura, per assaporare al massimo il suo effetto benefico. L’importante è coprirsi bene, tenendo la testa, le mani e i piedi al caldo e poi non ci sono più limiti per correre, saltare, anche urlare se vogliono imitare qualche animale della foresta, arrampicarsi, inciampare e pure cadere, sporcarsi le mani e finire in una pozzanghera con i piedi (ben protetti in stivali adatti allo scopo), cercare sassi colorati, trovare tesori nascosti, foglie secche dalle strane forme, bacche colorate tra i cespugli e legnetti con cui inventarsi strumenti per i loro giochi di fantasia.

Non bisogna dimenticare di portare con noi una bella merenda al sacco, con un termos di tisana calda, qualche quadretto di cioccolata, frutta secca e mandarini, come si gusteranno questo buon cibo dopo aver corso e saltato da un ramo all’altro! Quando arriva il buio si torna a casa pronti per un bel bagno caldo e siccome la stanchezza è di quella sana non saranno nervosi, ma rilassati. In fondo è lo stesso effetto che la natura regala anche a noi, non è vero?

Noi abbiamo eliminato da casa la televisione ma in periodi particolari ci concediamo un bel film o cartone animato anche leggendo le Lettere di Babbo Natale, per sognare e rimanere ancora bambini con il cuore pronto ad accogliere con ingenuità tutto, tanto è puro e delicato.

E se la notte è ancora lunga e questi piccoli tesori non hanno voglia di dormire? Il periodo delle feste, ed in particolare questi giorni di mezzo, sono i più adatti al pigiama party, tutti i bambini, amici, cugini, parenti possono andare a letto più tardi nel weekend ed è perfetto per piccoli di età diverse, l’importante è avere un bel pigiama e qualche attività da fare insieme. Si può utilizzare il giorno prima per organizzarlo al meglio con l’aiuto di tutti i partecipanti, si possono costruire maschere di carta o cappellini in cartone colorato, preparare biscotti di diverse forme, o mettere a disposizione accessori di vario tipo, come cappelli, collane, foulard, vecchie scarpe e vestiti per mascherarsi. Si può  anche scegliere un bel documentario di animali o un film adatto alle età dei partecipanti e libri da leggere la notte con una torcia accesa tutti insieme ma soprattutto è importante lasciarli divertire supervisionando il tutto da lontano. Noi quest’anno abbiamo preparato una lunga lunga baguette farcita di nocciolata per i momenti più golosi e ci sarà un letto arrangiato con i materassi a terra che accoglierà tutti per dormire divertendosi anche se un po’ scomodi.

Voi cosa fate con i vostri piccoli durante i giorni di mezzo? Avete delle attività da suggerire?



Commenti

5 Commenti per “Godiamo degli ultimi giorni di feste”
  1. Passeggiate passeggiate e passeggiate. La nuova casa è sotto una collinetta che è bellissima da percorrere in tutte le stagioni. E quest’anno hanno inaugurato una bellissima ciclo-pedonale che ci passa proprio fuori dal portone che costeggia “il monte” e tra le altre mete ha un piccolo ma mitizzato (dai piccoli) parco giochi. È incredibile quanta strada si riesca a fare con dei bimbi motivati a raggiungere la meta 🙂

  2. Con la mancanza del mio compagno per queste feste, mi son mancati molti di questi momenti…per sopperire, fino a quando non è sceso un muro di nebbia, io e Ale abbiamo passeggiato…….

  3. concordo completamente sull’uscire all’aria aperta: noi abbiamo smaltito i giorni di mezzo passando allegramente dagli scavi sulla spiaggia alle scivolate sulla neve con lo slittino. Poche ore, niente di che, ma molto intense!
    Se i bimbi sono ben coperti ed equipaggiati secondo me non c’è niente di meglio degli spazi aperti

  4. chiarac

    Ma è solo il mio (tre anni) che quando usciamo dopo poco si rifiuta di camminare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.