Mamma Felice

Come togliere il ciuccio?

Pubblicato il 16 agosto 2012 da • Ultima revisione: 6 settembre 2014

come-quando-togliere-ciuccio-ai-neonati-bambini

Per i bambini succhiare il ciuccio è piacevole come attaccarsi al seno della mamma, si consolano quando vogliono e ne sentono il bisogno. Alcuni bambini lo abbandonano da soli quando si sentono sicuri, per altri invece è più dura.

Non è possibile stabilire un unico momento, per tutti i bambini, adatto ad insegnare a non usare il ciuccio. Ci sono pareri contrastanti, anche a seconda dell’orientamento pediatrico, delle opinioni educative o delle personali convinzioni ed esperienze.

Fino ai tre anni alcuni ritengono che si può lasciare il ciuccio, ma in seguito è necessario toglierlo, soprattutto per evitare eventuali problemi alla dentizione e al palato ma anche per non creare dipendenza psicologica.

Per togliere il ciuccio la prima considerazione da fare è che bisogna limitare l’uso, ossia consentire al bambino di utilizzarlo solo nei momenti più critici. Se è già grande, potete accordarvi insieme su quando usarlo e quando ne può fare a meno.

Un buon consiglio è gratificarlo complimentandosi per le volte in cui non lo usa o premiarlo con piccoli regalini e spiegargli che lui – essendo grande – non ne ha più bisogno, lo usano i più piccoli.

La sera si può sostituire il ciuccio con delle coccole, una fiaba, con del tempo passato assieme a mamma e papà.

Dopo aver tolto il ciuccio di giorno, si passerà a fare lo stesso anche per la notte: con gradualità, parlandone con lui se è abbastanza grande.

I momenti di crisi sono da mettere in conto, non lasciatevi prendere dallo sconforto finendo per cedere e dover ricominciare tutto da capo: sarà peggio per tutti.

Riassumendo, sarebbe preferibile evitare:

  • l’abbandono improvviso e senza motivazioni, è importante spiegare le motivazioni ai bambini;
  • le prese in giro se il bambino ha delle difficoltà a staccarsi dal ciuccio;
  • non scegliere momenti già difficili, come l’inizio della scuola materna, l’arrivo di un fratellino o una sorellina e così via.

Approfondimenti:
Ciuccio sì o no?



Commenti

6 Commenti per “Come togliere il ciuccio?”
  1. argomento difficile…mio figlio lo usa solo quando dorme, alla scuola materna è da un paio di giorni che non glielo danno più, infatti è la prima cosa che mi ha detto quando sono andata a prenderlo, ma la sera a casa soffre se non glielo dò per dormire ho provato a dirgli che il folletto del ciuccio è venuto per prendere i ciucci dei bimbi grandi e portarli a quelli piccoli come gabrielino che è un bimbo di 7 mesi che lui adora …. ma risultato straziante … ho idea che l’unica soluzione sia romperlo lui rotto non lo usa … piangerà comunque ma non saprei che altro fare 🙁 😉

    • fiocco72

      Guarda che un pò di pianto è comunque da mettere in conto, soprattutto se sono già grandicelli. Con il mio grande è stato facile, avevo circa un anno, gli è venuta la stomatite, non riusciva a tenere in bocca nulla, non ha voluto il ciuccio, noi non glielo abbiamo più dato ed è stato semplice. Invece con il piccolo è stata un pò più dura, doveva andare alla materna dunque aveva quasi tre anni e guardacaso un pomeriggio mentre faceva la pipi gli è caduto nel water e da li abbiamo preso la scusa e spiegato il tutto. La prima notte è stata un pò dura, per fortuna era sabato, si è addormentato tardissimo, ma già il secondo giorno è andata meglio…

  2. a mia figlia l’abbiamo tolto quest’estate…aveva già 3 anni e lo teneva solo per dormire. l’estate prima è nato suo fratello e non era proprio il caso…
    devo dire che è stato più facile di quanto credessi…gli ho tagliato la punta pensando che continuasse a ciucciarselo fino a consumarlo invece appena l’ha messo in bocca lo ha buttato per terra dicendo che non lo voleva più.
    Il giorno dopo l’ho accompagnata al bidone della spazzatura e lo ha buttato via lei di suo pugno, però ha voluto buttarlo nel bidone pulito, non in quello dove c’era già altra spazzatura…il suo ultimo gesto d’amore verso il suo amato ciuccio 😥

  3. anche la mia lo usava solo per dormire…quest’estate (2 anni e mezzo) ho semplicemente provato a dirle: “lasciamo il ciuccio al fratellino che arriverà a dicembre?” e lei ha detto “si”.
    Da allora non l’ha più usato 😯

  4. silvia

    IO sto aspettando la nascita della sorellina prima di togliere il ciuccio al mio Lorenzo, purtroppo ha già tre anni e mezzo, ma lo usa solo per addormentarsi per poi perderlo nel letto poco dopo. solo che quando si sveglia durante la notte lo riprende per riaddormentarsi! Mi è stato consigliato di aspettare dopo la nascita della piccola perche lui in questo momento fara un po di regressione e quindi sarà stressato.
    Speriamo di riuscire a toglierlo questa primavera…
    Silvia

  5. Io ho iniziato qualche mese prima dei 2 anni a raccontare che c’è una montagna di ciucci alla quale gli uccellini portano i ciucci dei bimbi grandi e che anche noi quando ci fossimo sentite pronte avremmo dovuto dare il nostro all’uccellino. Il primo tentativo è fallito, al secondo, avevamo appena visto un uccellino vicino alla nostra finestra, l’abbiamo messo sul davanzale e lì è finito. Alle prime difficoltà tutti noi dicevamo “eh ma ormai sta alla montagna dei ciucci, non si può mica riprendere” e dopo qualche giorno non se n’è più parlato.Però c’è da dire che mia figlia prende le sue decisioni solo quando è veramente pronta, prima è irremovibile e non si lascia convincere a fare nulla se non si sente sicura di se.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.