Mamma Felice

Come curare gli eritemi da pannolino?

Pubblicato il 8 marzo 2012 da • Ultima revisione: 7 settembre 2014

come-evitare-eritemi-da-pannolino

Nonostante noi mamme facciamo molta attenzione può capitare che il culetto di nostro figlio sia arrossato e che dunque pianga per questo.
Questo inconveniente è dovuto alla pelle del neonato che è molto delicata e con poche difese dai germi, e si accentua quando il bambino inizia a stare seduto e a mangiare le pappe.

La base essenziale per evitare questo piccolo problema è per prima cosa una perfetta igiene e l’uso di creme specifiche o di rimedi naturali. Le creme da usare devono essere a base di ossido di zinco o con principi lenitivi come la calendula e dopo si può usare anche  un po’ di talco argilla, no al borotalco classico.

Il pannolino va cambiato ogni 2-3 ore e bisogna prestare molta più attenzione quando il bambino sta facendo i denti o ha avuto qualche malattia, perché l’urina e le feci diventano più acide.

I pannolini usa e getta possono essere sostituiti da quelli lavabili, che essendo in cotone non sono plastificati e permettono una maggiore traspirazione.

Il piccolo va lavato spesso con acqua tiepida e ricordiamoci di utilizzare le salviettine solo quando siamo fuori casa.
Quando è possibile, in estate, al mare, lasciamolo senza pannolino, la pelle respirerà di più.

Il culetto inoltre va asciugato bene con un asciugamano morbido e spalmato  con una crema protettiva a base di ingredienti naturali per lenire il rossore o per prevenirlo.

Tra i rimedi naturali consiglio il bagnetto con acqua tiepida e bicarbonato o amido di riso, un cucchiaio nella vasca e funziona anche in caso di altri tipi arrossamenti. Oppure 25 gocce di calendula in tintura madre.

Invece se vogliamo fare degli impacchi nella zona arrossata perfetto l’uso dell’olio d’oliva puro oppure un infuso di un litro di acqua bollita con quattro manciate di elicriso.

Se il problema non si è risolto entro una settimana, non è solo una dermatite da pannolino ed è il caso di rivolgersi al pediatra perché potrebbe essere una forma infettiva da curare con specifici prodotti.

Approfondimenti:
Perché scegliere i pannolini lavabili



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.