Attività primaverili all’aperto

Pubblicato il 2 maggio 2013 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

attivita-primaverili-aperto

Con la primavera conclamata sentiamo il bisogno sempre più forte di stare all’aperto e la giornate che si allungano diventano nostre complici per dedicarci alle attività che più amiamo.
Personalmente ho notato che con piacere scelgo di usare sempre meno la macchina, ho voglia di ripristinare la bicicletta per le piccole commissioni nel quartiere, ma soprattutto dedico molti e lunghi momenti alle camminate, che preferisco al corsa seppur rigenerante.

Io amo i gatti e forse per questo che prediligo una bella passeggiata a ritmo sostenuto, mento in alto e braccia coordinate con i passi lunghi e distesi, piuttosto che una corsa che mi vede stramazzare al suolo dopo pochi passi. Adoro passeggiare invece che correre perché mi piace il senso di lentezza che comporta, i muscoli che interagiscono a seconda delle mie esigenze e soprattutto perché posso godermi il panorama intorno, senza sentire in pericolo le mie ginocchia. E poi posso fermarmi a raccogliere un fiore che cattura il mio sguardo, se voglio fare una sorpresa a chi mi aspetta a casa. Non odiatemi voi di #runningformommies eh,  😉

Portiamo più spesso i bambini al parco, se possibile scegliamolo in orari in cui è meno affollato, magari decidiamo per un giorno di far uscire i bambini un po’ prima, se il nostro orario di lavoro ce lo permette, perché così si possono godere in santa pace le altalene e gli scivoli senza dover fare la fila, è un momento che dedichiamo totalmente a loro e che possiamo terminare con un bel cono gelato ricoperto di panna.

Usiamo ogni momento possibile per portare aventi le nostre attività quotidiane stando fuori, all’aria aperta, al sole, per lavorare al computer, per stendere i panni, per pulire le verdure, per aiutare i nostri figli a fare i compiti, per leggere il libro del momento, insomma sfruttiamo la luce fino a tardi e prendiamo tutti i benefici del sole e i suoi effetti positivi sul nostro buonumore.

Organizziamo al meglio il giardino o il balcone con i fiori e le piante, ripuliamo gli attrezzi da giardinaggio, e scegliamo un luogo dove conservarli dopo ogni uso: un cestino, un secchio, una scatola. Ideale sarebbe un secchiello colmo di sabbia dove possiamo immergerli in attesa dell’utilizzo successivo. Ricordiamoci di usare i guanti per proteggere le mani, ma ogni tanto tocchiamo veramente la Terra, sentiamone il profumo e la consistenza, per mantenere lo stretto legame che abbiamo con il nostro pianeta.

Se possibile, mangiamo fuori in giardino o anche sul balcone, questa semplice variazione della routine a noi fa sentire subito in vacanza, ci mette allegria, la sera godiamo degli ultimi raggi bassi del sole prima del tramonto e spesso una candela ci fa compagnia sul tavolo. Ai bambini piace molto mangiare fuori e sono entusiasti anche di aiutarci a preparare e sparecchiare la tavola.

Non dimentichiamo il barbecue, di solito l’attività preferita dai mariti, che finalmente possono esprimersi liberamente in cucina. Proprio per questo diventa estremamente preferita anche da me, così posso riposarmi e non pensare a preparare pranzo o cena, inoltre il menù è facile e versatile: verdura lavata e tagliata da grigliare, una bella insalatona mista e colorata in mezzo alla tavola. Si può scegliere la carne che si preferisce, ma anche formaggio o pesce, il risultato è sempre gustoso, grazie agli aromi che si formano con il fumo e le braci e devo ammettere che mio marito si è specializzato egregiamente in questo tipo di cucina, portando in tavola piatti deliziosi sia per noi che per gli amici.

Voi quali attività preferite per stare fuori all’aperto, appena arrivano i primi caldi?



Commenti

11 Commenti per “Attività primaverili all’aperto”
  1. Evviva l’aria aperta! Evviva la promavera che quest’anno si è fatta tanto attendere. Proprio ieri ho mangiato su una poltroncina di fortuna (il mio balcone è molto, molto stretto, il tavolo non ci sta) con il piatto in mano, da tanta voglia che avevo di stare fuori 8)

  2. Non te ne vogliamo. Perché #runningformommies non è un gruppo sportivo. È anche e soprattutto questo
    http://www.mammaimperfetta.it/2013/03/01/runningformommies-dimagrire-camminando/

    Gente che cammina, che smette di fumare, che fa il pieno di endorfine per attraversare con il sorriso qualche guaio di più. Io ho imparato uno sguardo diverso sulla natura da quando corro. L’odore della terra bagnata, l’alternarsi delle stagioni, gli alberi in fiore, il grano maturo. E mi sento ricca.

    Ne approfitto per una piccola dichiarazione. Sai cosa mi piace di te e Barbara? Il rispetto che avete per le passioni di tutti. Per le realtà differenti, per le iniziative di chiunque faccia le cose con amore, anche se lontane dal vostro mondo. Mi piace la capacità di capire cosa c’è dietro alle cose, di non fermarvi alla superficie. Mi piace la capacità di apprezzare, così lontana dal vivere nei paragoni e nella competizione, così diffusi nel Web al femminile.
    Traspare una grande serenità da tutto questo.
    Fine della dichiarazione. 🙂

  3. Silvia

    Devo ammettere che noi come trio amiamo uscire anche con neve e pioggia: si passa dalle domande sui pupazzi di neve ai saltelli nelle “muddy puddles” (come dice Peppa Pig)
    alle gite al chiuso nei musei.
    In primavera ed estate andiamo a fare pic-nic nei parchi provinciali, partecipiamo alle fiere sull’alimentazione biologica e l’ecologia domestica,
    cerchiamo di stare sempre di più a contatto con la natura, ovviamente, e di ritrovare nei fine settimana un ritmo più naturale e lento.
    Possibilmente condiamo tutto questo con l’incontro con nuove persone, idee e realtà.
    Speriamo così che il nostro modo di vedere e pensare trovi una primavera, come il nostro corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.