I migliori libri per ragazzi di seconda media: consigli per letture estive

Pubblicato il 25 luglio 2018 da

migliori-libri-per-ragazzi-delle-scuole-medie

Oggi ci occupiamo dei ragazzi che hanno appena terminato la seconda media: mettetevi comodi perché anche stavolta vi consiglieremo una lunga lista di titoli interessanti, divertenti e stimolanti per ragazzi. Vediamo infatti quali sono i migliori libri per ragazzi di seconda media consigliati per l’estate.

LEGGI ANCHE: I migliori libri per ragazzi di prima media

Migliori libri classici per ragazzi di seconda media

Tra i Classici della Letteratura possiamo trovare spunti molto piacevoli per i giorni in cui imperversa la calura estiva.

Anna dai capelli rossi

Il primo che vi propongo è Anna dai capelli rossi, di Lucy Maud Montgomery.

libri-per-ragazzi-anna-dai-capelli-rossi

Questo romanzo ha la particolarità di essere noto al pubblico con ben 3 titoli diversi:

  1. Anna dai capelli rossi;
  2. Anna dei tetti verdi;
  3. Anna dei verdi abbaini.

Ricordo che questa cosa, da bambina, mi confondeva molto: non riuscivo a spiegarmi come mai io e mia sorella avessimo lo stesso libro, ma con due titoli diversi e ricordo che a volte ci dicevamo “ma anche il tuo dice così? Anche il tuo ha questo personaggio?”.

Lucy Montgomery ha pubblicato il romanzo nel 1908, prendendo spunto dalla vera storia di una coppia alla quale era stata affidata per sbaglio una bambina al posto di un maschio.

Anna, infatti, viene inviata per sbaglio dall’orfanotrofio in cui è cresciuta a una vecchia coppia di fratelli, Marilla e Matthew. Costui è malato di cuore e avendo bisogno di qualcuno che lo aiuti nei campi decide di adottare un ragazzo. Ma come dicevo, l’orfanotrofio sbaglia e manda Anna, una undicenne dai capelli rosso fuoco che in breve tempo conquisterà lui ed anche la sua aspra sorella. Marilla, che rimanderebbe subito indietro Anna per accogliere il maschio richiesto, vedrà ben presto il suo cuore rapito dalla dolcezza e dall’animo fiero di questa ragazza.

Il lettore, attraverso la scrittura evocativa e fluente della Montgomery, attraverserà la vita di Anna fino al diploma, toccando temi importanti come la famiglia, l’amicizia, l’amore e anche l’accettazione di sè e dei limiti che a volte la vita ci impone.

Anna dai capelli rossi – dal quale è stata tratta la serie TV rivelazione del 2017 Chiamatemi Anna – è un romanzo di formazione che ha venduto oltre 50 milioni di copie nel mondo ed è considerato ancora oggi uno dei capolavori più importanti nel panorama della letteratura del ‘900 per ragazzi.

I Tre moschettieri

I Tre moschettieri, di Alexandre Dumas, è un altro grande capolavoro della letteratura classica francese, scritto in collaborazione con Auguste Maquette nel 1844 e inizialmente pubblicato a puntate sul giornale Le Siécle. È, dunque, un romanzo d’appendice.

Letture-estive-ragazzi-i-3-moschettieri

Siamo in Francia nel 1625 e Charles d’Artagnan, un giovane diciottenne cadetto, aspira ad entrare nelle fila dei Moschettieri di Luigi XIII.

Avendo perso la propria lettera di raccomandazione per colpa di un losco figuro, si reca un pochino abbattuto a sostenere il suo colloquio con il capo dei Moschettieri e successivamente si incammina verso Parigi, dove incontrerà i 3 moschettieri più fidati del Re: Athos, il moschettiere saggio; Porthos, quello sbruffone e arrogante; Aramis, il buono che sogna di prendere i voti.

Verrà coinvolto, suo malgrado, in un duello nel quale sfiderà uno ad uno i tre, che non potranno che riconoscerne l’abilità.  Tutti e quattro verranno poi portati alla Corte di Luigi XIII dal cardinale Richelieu, intenzionato a punirli per aver violato il divieto di duellare. Ma la reazione di Luigi XIII sarà ben differente da quella pretesa da Richelieu.

Da un tale incipit si dipanano le avvincenti e sempre divertenti avventure dei 4.

Tra scontri coi cattivi e intrighi di palazzo, liaison amorose e tradimenti dinastici, tutto viene giocato con un dinamismo che non annoia mai il lettore, tratto distintivo e tipico dei romanzi feuilleton.

Lo Hobbit

Lo Hobbit, di J. R.R. Tolkien, è il romanzo fantasy per eccellenza. Costituisce per molti versi il prequel del celeberrimo Il signore degli anelli, la cui lettura è però consigliata a ragazzi un po’ più grandi. Ho pensato quindi che, nell’attesa di raggiungere l’età giusta per quello, i nostri undici/dodicenni possano allenarsi con le avventure di Bilbo Beggins, i 13 nani e il Mago Gandalf in viaggio per la Terra di Mezzo.

libri-per-ragazzi-lo-hobbit

Quello che mi ha rapita in quest’opera è la portata straordinariamente evocativa delle descrizioni paesaggistiche, delle ambientazioni, che non solo sono belle ma hanno la capacità di apparirti nella mente proprio come le vedrai poi nei film che sono stati realizzati. Io ricordo distintamente questo, dell’esperienza cinematografica: lo stupore di aver visto luoghi esattamente come li avevo immaginati.

Il Corsaro Nero

Con  Il Corsaro Nero, di Emilio Salgari, veniamo nuovamente catapultati a metà del ‘600, nel bel mezzo del conflitto tra Spagna e Francia. È un romanzo d’avventura con una solida base storica che rappresenta certamente un punto a favore nella scelta di una lettura, ed è il primo romanzo di una saga di 5 nota come I Pirati delle Antille.

libri-per-ragazzi-il-corsaro-nero-

Il protagonista è Emilio di Roccabruna, Signore di Ventimiglia, Valpenta e Roccabruna, cavaliere che si fece corsaro per vendicare la morte del fratello, avvenuta per mano del terribile Wan Guld, Signore di Maracaibo.

Trattandosi di un romanzo avventuroso, il filone degli eventi si dipana essenzialmente sulle mille peripezie che il Corsaro deve affrontare per portare a termine l’onorata missione, non senza toccare argomenti amorosi che – come in ogni romanzo d’altri tempi – si intrecceranno con i temi dell’onore e del dovere.

Migliori libri di narrativa moderna per ragazzi di seconda media

Passando alla narrativa moderna, vi propongo:

Il segreto del bosco vecchio

Il segreto del bosco vecchio, di Dino Buzzati, rappresenta secondo me uno dei migliori testi di realismo magico della nostra letteratura. Io ero molto diffidente quando mi ci sono accostata, poichè il primo libro letto di Buzzati fu il deserto dei Tartari, che a undici anni non fu propriamente accattivante. Ma con questo romanzo l’Autore ha decisamente sterzato in favore di una lettura più ragionevole per i ragazzi.

letture-estive-seconda-media-ragazzi-buzzati-bosco-vecchio

Il Colonnello Sebastiano Procolo ha ricevuto in eredità la metà di un’enorme tenuta, riccamente popolata da un bosco di abeti secolari. Egli in realtà desidererebbe impossessarsi dell’altra metà, toccata in sorte al nipote orfano Benvenuto. Le macchinazioni orchestrate a tal fine troveranno la complicità di elementi naturali magici come il Vento Matteo, che si scontreranno nell’atteso duello tra bene e male con i geni del bosco, scesi in campo per proteggere Benvenuto.

Questo è il romanzo che mi ha fatto capire che – purtroppo – al mondo non nascono tanti Buzzati. Temi come l’importanza dell’ecologia, di un comportamento eco sostenibile, il transito dalla fanciullezza all’adolescenza e l’importanza dell’amicizia sono toccati con una soavità e una leggerezza incredibili.

È davvero un romanzo che i ragazzi devono leggere, senza se e senza ma.

Le Fiabe Italiane

Le Fiabe Italiane, di Italo Calvino, è una raccolta di fiabe che fu pubblicata per la prima volta nel 1956. Sebbene solitamente io non consigli Calvino ai ragazzi della scuola media, per via di una certa diffidenza che ho riscontrato negli anni, questa raccolta può essere invece il modo giusto di accostarsi a un autore magnifico e complesso come questo.

libri-per-ragazzi-fiabe-italiane-calvino

Molte di queste fiabe non sono altro che la versione regionale di fiabe ben più famose e per i ragazzi è sempre molto stimolante cercare di indovinare a quale “doppio” famoso esse siano riconducibili.

Dal punto di vista stilistico, Calvino è Calvino. Potete mettere i ragazzi nelle sue mani in modo assolutamente tranquillo, perchè dal mio punto di vista poche compagnie sono migliori di un suo libro!

Migliori libri di narrativa contemporanea per ragazzi di seconda media

Passando ora alla narrativa contemporanea, vi segnalo alcune letture che ho avuto modo di approfondire anche di recente e che mi hanno fatto pensare a quella famosa frase di  C. S. Lewis, della quale vi avevo già parlato nel post precedente:

Un libro non merita di essere letto a dieci anni se non merita di essere letto anche a cinquanta.
C.S.Lewis

Queste oscure materie

In primo luogo vi segnalo un caposaldo fantasy come la trilogia de Queste oscure materie, di Phillip Pullman.

libri-per-ragazzi-queste-materie-pullman

Lasciate perdere le obiezioni sollevate da chi vi vuole convincere che sia propaganda anti-cristiana.

Qualora pure lo fosse e qualora i vostri figli possedessero la conoscenza e la capacità critica per accorgersene, vi assicuro che il demonio non alberga in queste pagine e che privando i vostri figli di questa lettura fareste solamente un danno.

La trilogia racconta la storia della piccola Lyra Belacqua, una dodicenne caparbia e intelligente che vive in un universo parallelo nel quale l’anima delle persone è esterna al loro corpo e prende il nome di daimon. Il suo daimon si chiama Pantalaimon e – come tutti i daimon dei bambini – può assumere qualunque sembianza. Lyra vive al Jordan College di Oxford fino a quando la Sig.ra Coulter la porta a vivere con sé dicendole che vuole prendersene cura. La verità però è che Lyra sembra assomigliare proprio tanto alla bambina protagonista di una vecchia profezia e la sig.ra Coulter ha un daimon un po’ inquietante e delle intenzioni non proprio buone come quelle che dichiara…

Si tratta di una trilogia di romanzi ben scritta, avvincente, interessante, che potrebbe non piacere soltanto ai ragazzi che non amano il fantasy. Ma siccome sono veramente pochi, in senso assoluto, i ragazzi a cui non piace il fantasy, io vi consiglio di proporla.

L’evoluzione di Calpurnia

L’evoluzione di Calpurnia, di Jacqueline Kelly, è una pubblicazione più recente (anno 2011) ma secondo me di eguale pregio. Può essere considerato a tutti gli effetti un romanzo di formazione, in quanto racconta la storia e la crescita di Calpurnia, una giovane ragazza del Texas dei primi anni del ‘900, che dimostra un grande interesse per la scienza. Calpurnia si fa un sacco di domande sul perché delle cose: quell’estate, in particolare, è rapita dalla differenza tra le cavallette gialle e quelle verdi. Come mai sono diverse?

libri-ragazzi-l'evoluzione-di-calpurnia

Il guaio è che lei è “solo” una femmina, e tutti la vedono come una ragazzina che deve apprendere come diventare un angelo del focolare, mentre lei vorrebbe diventare una scienziata.

La scoperta dell’esistenza del libro di Darwin sull’origine di tutte le specie viventi la spinge alla vecchia biblioteca, dove però Calpurnia incontra la resistenza della bibliotecaria: il libro di Darwin sembra essere impossibile da leggere.

Ma per fortuna il nonno di Calpurnia è un rivoluzionario, un libero pensatore, e lui quel vecchio libro lo custodisce tra i suoi mille tesori librari.

Questa è certamente la lettura giusta per i ragazzi che hanno un interesse maggiore per gli argomenti scientifici rispetto alle altre tematiche che abbiamo fin qui toccato. A me è piaciuto molto nonostante sia un’adulta e lo consiglio serenamente a un pubblico di questa età. È dotato di un seguito, Il mondo curioso di Calpurnia, pubblicato nel 2015 ed ugualmente bello.

L’inventore di sogni

L’inventore di sogni, di Ian McEwan, è invece un testo un po’ più metaforico, ma non per questo meno abbordabile o godibile da parte di ragazzi di questa età.

libri-ragazzi-inventore-di-sogni-mcewan

Racconta la storia di Peter Fortune, un giovane ragazzo che trova nella propria sensazionale fantasia la chiave risolutiva a tutti i problemi della sua (giovane) vita.

La riflessione è profonda e riguarda la forza e la potenza dei sogni per catalizzare il successo ma- soprattutto – la resilienza, quel sentimento impetuoso con il quale si reagisce alle avversità. È grazie alla fantasia che Peter trova il coraggio di affrontare un bulletto che proprio non lo lascia in pace.

In sottofondo, c’è anche una deliziosa riflessione su quanto noiosi si tenda a diventare con l’età adulta, cosa che certamente calamita l’empatia del lettore adolescente e – ahimè – il consenso di quello adulto.

Io amo Ian McEwan, ho in progetto di leggerne l’opera omnia e non vi nascondo che questo testo è da me considerato tra i migliori che ho letto sino ad ora.

Migliori libri di Mistero od Horror per ragazzi di seconda media

Chiudo la carrellata dedicata ai migliori libri per ragazzi di seconda media segnalandovi anche due titoli jolly per amanti del mistero e dell’Horror:

Sherlock Holmes

libri-ragazzi-sherlock-holmes

I romanzi o i racconti  di Sherlock Holmes, di  Sir Arthur Conan Doyle, opera che presumo davvero non necessiti di presentazione. Potete scegliere un qualunque volume tra quelli disponibili, tanto letto il primo vorranno leggerli tutti. Per chi parte a digiuno del personaggio io consiglio sempre di iniziare in ordine cronologico, e quindi dal romanzo Uno studio in rosso. Esso presenta i personaggi e soprattutto la follia di Sherlock. Perché Sherlock Holmes è un po’ folle e va capito nel profondo per essere amato.

Altrimenti, se i vostri ragazzi già conoscono il personaggio – magari per via della serie che ne è stata tratta – lasciateli pure scegliere liberamente. Tanto ve l’ho già detto, li vorranno leggere tutti senza esclusione di colpi. Il che, visti gli obiettivi, è certamente un successo.

(il gatto non è in vendita col volume, N.D.R.)

Ulysses Moore – La bottega delle mappe dimenticate

Se invece ambite a qualcosa di meno classico e più recente, ma anche leggermente più adolescenziale, vi segnalo Ulysses Moore – La bottega delle mappe dimenticate, di Pierdomenico Baccalario.

libri-ragazzi-la-bottega-delle-mappe-dimenticate

Qui ci troviamo nel bel mezzo di una spie story con protagonisti 3 simpatici ragazzini che – varcato l’ingresso della caverna di una scogliera – si ritrovano catapultati nell’Egitto di Tuthankamon.

La lettura è certamente meno impegnata delle precedenti, adatta ai più giovani tra i ragazzi di seconda media, oppure ai lettori non particolarmente pazienti e abili.

Anche per oggi è tutto, spero di avervi dato spunti interessanti per le letture estive da proporre ai vostri ragazzi. Non perdete il prossimo appuntamento: i migliori libri per ragazzi di terza media!



Commenti

Un commento per “I migliori libri per ragazzi di seconda media: consigli per letture estive”
  1. Utilissimo articolo, grazie mille … fare leggere a questi bambini è sempre complicatissimo, soprattutto d’estate che vogliono solo uscire, andare al mare, con gli amici, ecc … credo che con queste tue proposte si potrebbe trovare la soluzione anche per noi.

    Grazie mile e complimenti per il blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.