Ricette facili e veloci con le melanzane

Pubblicato il 14 giugno 2018 da

ricette-facili-veloci-buonissime-con-melanzane

Io adoro le melanzane. Sono decisamente la mia verdura preferita e le mangerei in ogni modo e in ogni stagione, se potessi. In questi anni ho inventato tantissime ricette veloci, facili e buonissime con le melanzane, sperimentando molte variazioni della cucina italiana tradizionale, combinandola con la cucina internazionale.

Oggi vi racconto le mie migliori ricette con le melanzane, in modo che possiate provare anche voi a cucinarle in maniera originale, ma pur sempre in modo facile e veloce. E light!

Calorie delle melanzane

Uno dei vantaggi delle melanzane è che hanno pochissime calorie, ovvero 25 calorie ogni 100 grammi di peso.

Se quindi impariamo a cucinarle in modo light, senza troppi condimenti, senza friggerle e senza aggiungere altre calorie, possiamo consumare melanzane a volontà per tutta la stagione estiva, senza inficiare la nostra dieta.

Melanzane: quando si trovano

Le melanzane sono di stagione durante i mesi estivi e primi mesi dell’autunno. Troverete quindi le melanzane più buone nei mesi di Giugno, Luglio, Agosto, fino a Settembre e Ottobre.

È vero che la melanzana ormai è presente sui banchi dei supermercati ogni mese dell’anno, ma se vogliamo consumare prodotti di stagione, possibilmente a km zero, sono i mesi estivi i migliori per scegliere le melanzane migliori.

Melanzane: quanto costano

Le melanzane sono tra gli ortaggi più economici in circolazione, se ovviamente li acquistiamo durante il periodo di stagione. Possono andare da 0,99 euro al chilo, a 2-3 euro al kg le più pregiate.

Melanzane: come sceglierle

costo-tipologie-melanzane

Esistono tanti tipi di melanzane, utili anche per cotture diverse. Ve ne illustro solo qualcuna, le più conosciute, perché ce ne sono almeno una ventina di varietà differenti, non solo in Italia, ma in tutto il mondo.

La melanzana bianca

La melanzana bianca, dalla forma rotonda o allungata, ha il colore del latte e la polpa di consistenza particolarmente carnosa. È buonissima se viene fritta, oppure in preparazioni al forno o arrosto, con cotture lente.

Ottima anche per fare la parmigiana di melanzane, la caponata, gli involtini e i ripieni di verdure e polpette.

La melanzana zebrina o striata viola

La melanzana zebrina viola ha una forma allungata e la sua particolarità è quella di avere delle striature bianche e viola.

Può essere utilizzata per come farcitura nei ripieni, nelle preparazione al forno e per ricette dalla lunga cottura come la caponata. Benissimo anche per la parmigiana, o semplicemente fritta o cotta al forno.

Baby melanzane

Baby melanzane sono quelle melanzane piccole di dimensioni con la buccia molto fine e dalle dimensioni ridotte. hanno la polpa tenera e molto dolce, infatti sono perfette anche per preparare i dessert o le conserve in barattolo. Potete usare le baby melanzane per ricette di antipasti e finger food, piccoli contorni, da servire negli aperitivi, ripiena o glassata.

Melanzana scura o nera

Melanzana scura o nera, forse la più conosciuta e la più versatile, dalla forma ovale. Va benissimo come melanzana ‘universale’, perché si presta davvero a tutte le preparazioni, comprese le conserve sottolio. Perfetta anche da grigliare.

La melanzana tonda viola

La melanzana tonda viola va bene per preparare conserve e tutti i piatti della tradizione italiana: la pasta alla Norma, la parmigiana di melanzane le preparazioni in forno o le fritture (condita con menta o prezzemolo freschi), ma anche per preparare ripieni e involtini.

La melanzana cinese o perlina

La melanzana cinese o perlina, con la sua polpa compatta e poco acquosa ha la capacità di assorbire poco olio e quindi è perfetta sia intera che a dadini, per le ricette light.

Melanzane: come pulirle

come-pulire-melanzane

Per prima cosa, per pulire le melanzane, dobbiamo passarle sotto l’acqua corrente strofinando le delicatamente con le mani.

Laviamo le melanzane quando sono ancora intere, ovvero prima di eliminare il picciolo, in modo che attraverso la polpa non assorbano troppa acqua, altrimenti sarà più difficile cucinarle.

Secondo passaggio: asciughiamole bene con un panno da cucina pulito ed eliminiamo il picciolo e la parte finale della melanzana, per poi tagliarle nel modo che preferiamo.

  • Se vogliamo grigliarla, potremmo tagliarla a fette rotonde, aiutandoci persino con l’affettatrice;
  • se vogliamo cuocerla in forno possiamo tagliarla a metà per creare due barchette da farcire;
  • se vogliamo creare degli involtini la taglieremo per lungo (anche in questo caso, se vogliamo, con l’aiuto di un affettatrice per avere fette più regolari), abbastanza sottile di spessore;
  • per la pasta alla norma, per la caponata, e per cucinare ricette che prevedono la melanzana come ripieno, possiamo tagliare le melanzane a quadretti

come-pulire-sbucciare-pelare-melanzane

In alcune ricette è previsto di utilizzare solo la polpa della melanzana quindi, in questo caso, possiamo sbucciare la melanzana con lo sbuccia patate.

Se possiamo non buttiamo la buccia rimasta: può essere utilizzata in altre ricette, per esempio per creare dei pesti o dei ripieni, ma può anche essere imparata nella farina e fritta per diventare un golosissimo stuzzichino.

Ecco quindi illustrati tutti i vantaggi delle melanzane:

  1. vanno benissimo per ricette estive;
  2. vanno benissimo per ricette light, vegane e vegetariane;
  3. sono economiche;
  4. sono di facile reperibilità;
  5. si possono cucinare in moltissimi modi differenti, sia dolci che salate.

Come cucinare le melanzane, tempi di cottura

Essendo io veramente appassionata di melanzane, provo a cucinarle in tutti i modi che conosco e anche che non conosco. Ecco quindi i miei segreti per preparare perfettamente le melanzane con tutte le tipologie di cottura.

ricette-melanzane-ripiene

Melanzane al forno

Per preparare le melanzane al forno io di solito utilizzo le baby melanzane oppure le melanzane allungate.

Le taglio a metà per il lungo e le cucino in due modi:

Melanzane al forno semplici

Tagliamo le melanzane per il lungo e disponiamole sulla teglia.

Mettiamo basilico, menta, prezzemolo nel tritatutto insieme a un pizzico di sale, un giro di olio buono, qualche cucchiaio di pangrattato. Tritiamo tutto in modo da ottenere una polvere molto fine e cospargiamo le melanzane con questo trito aromatico in modo da coprirle bene.

Completiamo con un filo di olio e cuociamo in forno caldo a 180° per circa 20 minuti.

Se vogliamo aggiungere a questa cottura semplice anche dei pomodorini confit, possiamo aggiungere nella stessa teglia una bella manciata di pomodorini tagliati a metà e disposti con la parte del taglio in cima, cospargerli con lo stesso trito aromatico, e cuocere tutto a bassa temperatura, quindi circa 170 gradi per 30-40 minuti.

In questo caso avremo delle melanzane al forno con pomodorini confit che rappresentano un ottimo contorno o anche un appetitoso antipasto.

Melanzane al forno ripiene

Per fare le melanzane ripiene possiamo scegliere una farcitura a base di carne, oppure vegetariana o vegana.

Dopo aver tagliato le melanzane per il lungo scottiamole 5-7 minuti in acqua bollente salata e scoliamole molto bene.

Preleviamo la polpa interna eliminando le parti che contengono più semi, e strizziamola molto bene.

Versiamo la polpa in un tritatutto e aggiungiamo pangrattato, un uovo, parmigiano o pecorino grattugiato, erbette fresche come basilico, menta o prezzemolo, e se ci piace anche un pezzettino di aglio.

Farciamo le melanzane con questo ripieno e otterremo delle barchette vegetariane deliziose.

Se invece vogliamo farcirle con la carne il procedimento è simile, ma dovremmo aggiungere a questo trito anche della carne macinata precedentemente ripassata in padella. Molto goloso sarebbe aggiungere un cucchiaino di cumino in polvere, che si mescola benissimo con le melanzane e la carne.

Melanzane in padella

ricette-melanzane-in-padella

Il problema delle melanzane, quando le cuociamo in padella, è che tendono ad assorbire molto olio.

Se vogliamo invece fare una cottura più leggera dobbiamo innanzitutto scaldare molto bene la padella, in modo da inserire le melanzane soltanto quando questa è molto calda. A quel punto ci basterà utilizzare poco olio per poterle far saltare e cuocere bene.

Quando cuociamo le melanzane in padella evitiamo di aggiungere troppa acqua, perché le melanzane la assorbono e tendono a diventare molli e poco saporite. Molto bene se utilizziamo una padella tipo Wok che ci permette di cuocere le melanzane con poco olio poca acqua e di farle saltare bene per cuocerle internamente.

Possiamo aggiungere anche altre verdure come patate, peperoni, zucchine e cipolle, per un contorno misto.

Melanzane grigliate

ricette-estive-con-melanzane_

Per ottenere delle melanzane grigliate perfette c’è un trucco che ho imparato tanto tempo fa leggendo i blog di cucina e che ho fatto mio.

Dopo averle tagliate a fette, le melanzane vanno sbollentate 2 minuti in acqua calda bollente e poi asciugate molto bene con un canovaccio pulito. A quel punto potremo grigliarle nella pentola ben calda, senza olio, da ambo i lati, per pochi minuti.

Nonostante la veloce grigliatura, le melanzane saranno perfettamente cotte al loro interno, proprio grazie alla bollitura iniziale.

A quel punto possiamo condirle con olio, sale, erbette fresche tritate, ma anche pomodorini freschi o feta a cubetti. 

Melanzane in umido

ricette-estive-con-melanzane_

Per ovviare al problema dell’eccessiva necessità di condimento nella cottura delle melanzane in padella, possiamo aggiungere della salsa di pomodoro e farle in rosso.

Non dimentichiamoci di aggiungere sempre uno spicchio d’aglio se ci piace, erbette fresche, e magari anche un po’ di peperoncino.

Con le melanzane in umido stanno benissimo anche i peperoni, le zucchine, il sedano, le olive, ma anche acciughe e capperi. Possiamo quindi preparare una sorta di caponata rivisitata con gli ingredienti che più preferiamo.

E possiamo servirla come contorno, come sugo per la pasta o anche per deliziose tartine o bruschette per aperitivo.

Melanzane fritte

Per friggere le melanzane è necessario utilizzare tue accorgimenti:

  1. asciugare molto bene le melanzane prima di friggerle;
  2. impararle all’ultimo momento, se le ripassiamo nella farina o nel pangrattato, in modo che non si ammorbidiscano troppo e non facciano acqua;
  3. friggere le melanzane in abbondante olio di semi di girasole caldo in un pentolino alto, in modo che le melanzane vengono totalmente coperte dall’olio e non possano assorbirlo.

Melanzane fritte senza friggere

Siccome l’idea di friggere non mi attira particolarmente, io ho imparato a cucinare le melanzane fritte anche senza friggerle, grazie all’utilizzo nel forno.

Tagliamo le melanzane a fette sottili e disponiamole in una teglia da forno, adagiate sulla carta forno.

Spennelliamole da un lato e dall’altro con dell’olio di semi di girasole e cuociamole inforno per un totale di 10-12 minuti, girandole una volta a metà cottura.

Spennellando le una ad una con poco olio di semi sembreranno fritte, pur non essendolo.

Melanzane impanate o Cordon bleu di Melanzane

ricette-melanzane-impanate-fritte-cordon-bleu

Le melanzane sono ottime anche impanate, e assomigliano quasi a delle bistecche, ma vegetariane e vegane.

Tagliamole a fettine, asciughiamole molto bene e impaniamo le prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato.

A questo punto possiamo o friggerle in olio di semi profondo e bollente, oppure possiamo cuocerle in forno con un filo di olio e rigirandole a metà cottura.

Una delle più buone ricette di melanzane impanate e quella che io chiamo alla valdostana. Per prepararle dobbiamo accoppiare le melanzane a due a due, farcirle con fontina e prosciutto cotto, poi impanarle bene anche sui lati chiudendole ‘a panino’, infine cuocerle in forno.

Melanzane piccanti in insalata

ricette-estive-con-melanzane_

Scegliamo le melanzane lunghe, laviamole, tagliamo le estremità e tagliamole a metà per il lungo.

Spennelliamo con un filo di olio buono e mettiamo in teglia a cuocere a forno caldo a 180° per circa 20 minuti, girandole una volta. Lasciamole raffreddare bene prima di trasformarle in insalata.

In una ciotola mescoliamo un cucchiaino di olio di sesamo, 2 cucchiai di aceto di mele, del peperoncino fresco non troppo piccante, uno spicchio d’aglio tritato (se ci piace), sale e olio.

Tagliamo a pezzetti molto piccoli dei pomodorini rossi e disponiamoli in una ciotola insieme al condimento, mescolando bene.

Aggiungiamo le melanzane e mescoliamo tutto, in modo che queste si condiscano insieme ai pomodori e alla salsa. Infine Possiamo aggiungere anacardi tritati ed erbette fresche, come la menta o il basilico.

Involtini di melanzane grigliate, semplicissimi

ricette-estive-con-melanzane_ricette-estive-con-melanzane_

Tagliamo le melanzane, dopo averle pulite bene, a fette sottili in verticale.

Grigliano le melanzane sulla piastra calda oppure friggiamole in forno con il metodo della frittura-non-frrittura che vi ho elencato sopra.

Prepariamo un pesto fatto in casa molto leggero frullando un bel mazzo di basilico con un cucchiaio di pinoli, parmigiano grattugiato, la scorza di un limone e olio buono. Se non vogliamo aggiungere troppo olio possiamo aggiungere un filo d’acqua per amalgamare tutti gli ingredienti.

Spalmiamo questo pesto leggero sulle fette grigliate di melanzana, aggiungiamo una fettina di mozzarella fiordilatte ben scolata e avvolgiamo a forma di involtino. Possiamo servire il piatto a temperatura ambiente, oppure a riscaldarlo un momento sotto il grill in modo che la mozzarella si possa sciogliere.

Melanzane alla parmigiana (ricetta originale e variazioni)

ricette-estive-con-melanzane_

Questo è decisamente uno dei miei piatti preferiti in assoluto, e ne ho parlato lungamente. Vi raccolgo tutte le mie migliori ricette di melanzane alla parmigiana, in modo che possiamo scegliere la vostra preferita, che sia tradizionale o super light:

Pizza velocissima con le melanzane e i cuori di bue

ricette-estive-con-melanzane_

Per fare la pizza velocissima io uso o impasto pronto della panetteria che costa 1 euro, oppure la pasta per focaccia già stesa che trovo al supermercato.
In entrambe le soluzioni non vi pentirete affatto di questo impasto, e risparmierete un sacco di tempo rispetto a un impasto fatto a mano e lievitato tutta la notte.

Una volta steso l’impasto nella teglia copritelo con un filo di olio e di acqua e aggiungete un pizzico di sale.

Fate cuocere in forno a 180° per 5-6 minuti e poi estraete la pizza e conditela con gli altri ingredienti. Nel frattempo avrete preparato una salsa di pomodoro in barattolo biologica condita con olio, sale, origano fresco.

Spalmate la salsa sulla pizza e aggiungete le melanzane precedentemente fritte o cotte in forno con il metodo della non frittura e, se vi piace, della mozzarella. Terminate la cottura a 200° per circa 7 minuti.

A me piace mettere il basilico fresco in uscita sulla pizza, e anche la mozzarella. Preferisco infatti non scaldare la mozzarella in forno, ma farla scolare molto bene del suo liquido, e aggiungerla a fine cottura, in modo che resti molto fresca sulla pizza

Insalata di melanzane grigliate

ricette-estive-con-melanzane_

Preparate le melanzane grigliate secondo le indicazioni che ho scritto qui sopra nel post. Una volta cotte mettetele in un contenitore ermetico con olio buono, un pizzico di sale, menta e basilico freschi mescolati, uno spicchio di aglio intero sbucciato e, se vi piace, del peperoncino.

Fate marinare le melanzane in questa soluzione per almeno due o tre ore prima di servirle. A questo punto disponetele sul piatto da portata e servitele con la menta fresca, i chicchi del melograno, e un letto di insalatina tenera o di rucola.

Hummus di melanzane o baba gannoush

ricette-estive-con-melanzane_

Questa è una delle mie salse preferito in assoluto insieme all’hummus di ceci – e infatti ne ricorda molto il sapore e la consistenza vista la presenza del cumino e del succo di limone.

Provate quindi anche voi a realizzarlo: ne varrà veramente la pena. Si prepara con le melanzane abbrustolite in forno e poi frullate con gli altri ingredienti.

Ratatouille facilissima ed elegante

ricette-estive-con-melanzane_

Procuriamoci pomodoro, melanzana e zucchina che abbiano più o meno le stesse dimensioni (quindi nel caso della zucchina possiamo scegliere la zucchina tonda).

Tagliamole verdure a fettine di circa mezzo centimetro e cuociamole inforno con il metodo della non frittura, ovvero spennellandole da ambo i lati con olio di semi e cuocendole 5-7 minuti per lato.

Nel frattempo prepariamo un sugo fresco di pomodoro: tagliamo a pezzetti i pomodori maturi e mettiamoli in pentola con olio, aglio, basilico fresco tritato e mezzo bicchiere d’acqua. Facciamo asciugare bene il sugo e infine saliamolo.

Cominciamo a comporre le torrette di ratatouille, intervallando le verdure con il sugo di pomodoro che abbiamo preparato e, se ci piace, ripassiamole sotto il grill del forno per arrostirle ulteriormente.

In questa ricetta possiamo aggiungere anche una fetta di mozzarella all’interno della torretta, per fare in modo che si sciolga durante la fase di cottura sotto il grill.

Melanzane con insalata di couscous ‘tabulè’

ricette-estive-con-melanzane_

L’insalata di couscous marocchina detta tabulè: una delle mie ricette preferite di couscous estivo.

Tagliamo a pezzetti molto piccoli un peperone giallo, una bella quantità di pomodorini rossi, una cipolla di Tropea grande, uno o due cetrioli freschi (anche con la buccia, se biologici), 3-4 gambi di sedano.

Condiamo le verdure con olio, sale e abbondante succo di limone.

Mettiamo a cuocere il couscous come indicato nella confezione, ovvero mettiamolo in un recipiente ermetico, aggiungiamo un filo d’olio e un pizzico di sale, copriamo con acqua bollente e chiudiamo il coperchio. Lasciamo che il couscous si gonfi da solo assorbendo tutta l’acqua, infine sgraniamolo con la forchetta.

Una volta intiepidito, uniamolo alle verdure dell’insalata e, se necessario, aggiungiamo altro olio e aggiustiamo di sale. Aggiungiamo anche un trito di erbette fresche come basilico e menta, che daranno un sapore straordinario a questa insalata.

Infine togliamo le melanzane al forno, lasciamo intiepidire e serviamole con il tabulè.



Commenti

2 Commenti per “Ricette facili e veloci con le melanzane”
  1. Mary


    Grazie ricette meravigliose… mi cimentero’ …io in genere non vado oltre a melanzane grigliate…
    Buona giornata
    Mary

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.